La Storia

La Madonna di Santa Maria: luoghi e storia

Moderatori: Giammarco De Vincentis, Staff

Rispondi
Avatar utente
Redazione
Redazione del Forum
Messaggi: 2205
Iscritto il: mar apr 19, 2005 5:17 pm
Località: Siamo online in ogni parte del mondo

La Storia

Messaggio da Redazione » mer mag 18, 2005 9:18 pm

cliccando qui entrerete nella sua pagina web.


Immagine


Questa statua della Madonna è stata posizionata sul colle della croce in località Santa Maria frazione di Ortona dei Marsi AQ il giorno 01-05-2004 da Del Gizzi Amato di Santa Maria e Giammarco De Vincentis di San Benedetto dei Marsi AQ, in onore dei Poetixcaso, degli abitanti di Santa Maria e in ricordo dell'avvio delle cellule di Evangelizzazioni di San Benedetto dei Marsi AQ.
Ultima modifica di Redazione il lun nov 06, 2006 6:30 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Redazione
Redazione del Forum
Messaggi: 2205
Iscritto il: mar apr 19, 2005 5:17 pm
Località: Siamo online in ogni parte del mondo

La Storia

Messaggio da Redazione » mer mag 18, 2005 9:18 pm

Immagine

Se vi trovaste a viaggiare nella terra della Marsica, ai piedi del Parco Nazionale d’Abruzzo tra Ortona dei Marsi nella valle del Giovenco, non potrete non notare, risalendo la valle lungo il fiume verso Pescasseroli, un raggio di luce alla vostra sinistra, in alto a mezzo colle. Se poi decideste di avvicinarvi, salendo alla frazione di Santa Maria e se poi desideraste di proseguire a piedi per meglio vederne la bellezza, lo potrete fare seguendo il vecchio sentiero sopra le poche case di pietra dell’antica frazione. Pochi minuti e vi trovereste accanto alla statua della MADONNA REGINA DELL’EVANGELIZZAZIONE e non potrete fare a meno di notare la Sua bellezza e che con il Suo gesto accogliente e mesto avvolge tutta la valle con il Suo Manto.

Da quel luogo tranquillo ora è Regina e Madre Evangelica su tutta la valle del Giovenco ora anche nominata “la valle dei poeti “ perché anche dai Poetixcaso è stata innalzata lì per pura fede loro e per tutti coloro che cercano la pace un luogo silenzioso per raccogliersi e pregare.

VisitandoLa vi donerà il Suo sorriso e la Sua pace oltre al Suo tenero abbraccio e la vostra gita o pellegrinaggio che sia si riempirà di gioia e di felicità e quando tornerete a casa non potrete mai più dimenticarLa.

Questo è ciò che è già accaduto a chi il giorno 1 di Maggio 2004, raccolti insieme a tante persone si è trovato sul colle della Croce a Santa Maria fraz. Di Ortona dei Marsi per la posa, benedizione e scoperta della lapide, per pregare in un coro unanime e commosso di fronte a quella immagine ammirandone con il cuore scosso da emozione, tutto il Suo Divino Splendore.

A questa splendida Madonna, in quel giorno, il primo del Mese Mariano, è stato dato il nome di “REGINA E STELLA DELL’EVANGELIZZAZIONE” , espressione e titolo volutamente datoLe da Don Francesco Iulianella parroco di San Benedetto dei Marsi, ed officiante ed affidato a Lei per sempre come testimonianza vera per grazie ricevute e prova di devozione con amore filiale. Il Suo abbraccio, gesto d’infinito amore, ora é perennemente dedicato a quelle terre miti e benedette, ma soprattutto un segno forte e chiaro di un messaggio d’amore a tutti gli abitanti dei luoghi vicini. La Madonna dell’Evangelizzazione è un nuovo faro di luce su tutta la Terra affinché uomini di buona volontà guidati dalla Sua parola di Madre Misericordiosa, desiderando incontrarla per pregare, a quel luogo possa accedere salendo mestamente e con il cuore pieno di speranza per ottenere la Sua benedizione e la Sua grazia in cambio della conversione del nostro cuore.

[/B]

Avatar utente
Redazione
Redazione del Forum
Messaggi: 2205
Iscritto il: mar apr 19, 2005 5:17 pm
Località: Siamo online in ogni parte del mondo

La Storia

Messaggio da Redazione » mer mag 18, 2005 9:19 pm

Come nasce l'idea.

Immagine

I luoghi di preghiera alla Madonna spesso sono annunciati da avvenimenti oppure da fatti legati ad apparizioni, a miracoli e a guarigioni.
Il mio rapporto con la Madonna ha una storia a se, mi ha cambiato la vita, proprio nel momento in cui credevo che la mia vita fosse finita e non sono qui per raccontarvi quello che molti non capirebbero mai e altri leggerebbero nel modo sbagliato.
E' certo pero' che senza la Madonna oggi la mia vita non avrebbe senso e se continuo a vivere è anche perchè lei mi ha aiutato a superare momenti difficili di una malattia, che oggi ancora molti chiamano incurabile e che per me è solo un brutto ricordo.
Ho messo la statua della Madonna a Santa Maria per una serie di circostanze, senza pensarci piu’ di tanto ed oggi mi rendo conto che sono stato solo uno strumento di Dio.

La gente vuole avere sempre un segno dal Signore per credere, vuole toccare con mano o vedere con i propri occhi, fatti di straordinaria grandezza fino ad arrivare a vedere i miracoli in diretta, ma poi il giorno dopo si dimentica e vuole ancora di piu’.

Gesu' disse : beati coloro che hanno creduto, senza vedere.

Io non ho mai visto la Madonna, quella che chiamo la Mamma di tutte le Mamme, ma la sento presente dentro di me nel mio cuore.Lei mi ha fatto capire come è semplice vivere la vita con serenità.Bisogna rallentare la corsa verso il mondo sfrenato. La Madonna è dietro di noi che aspetta i piu' deboli, basta avere pazienza, andare a passo con i tempi e ascoltare con il cuore.Pregare con il cuore, questa è l'arma che la Madonna ci consiglia per sconfiggere la guerra, la solitudine e la sofferenza.Ci impara a perdonare , iniziando a perdonare noi stessi perchè dal cuore di ognuno di noi nasca la pace che potremo trasmettere a chiunque, iniziando da chi ci vive accanto.


Ormai è diventata per me una consuetudine, quasi tutti i giorni vado a trovare la Madonnina e spesso penso alle domande che mi fanno le persone che vengono a pregare sul colle, tutti mi chiedono perchè ho messo la statua proprio li e posizionata in quel modo con lo sguardo rivolto verso una parte della vallata, quasi di spalle alla gente che si ferma sul colle a pregare.
Non avrei mai pensato che tutto cio' sarebbe mai successo, mi sembra ancora tutto un sogno confuso, è come se quella Madonnina sia sempre stata su quel colle dove io gia prima andavo a pregare, cosi come oggi fan tanta gente.
Voglio comunque raccontarvi come sono andate le cose e perchè quella Madonnina si trova in questo posto stupendo.
Conosco Santa Maria frazione di Ortona dei Marsi, perchè mia moglie che si chiama Maria è nata in quel piccolo angolo di paradiso ed è vissuta in quel posto per pochissimi anni prima di trasferirsi ad Avezzano. Ogni tanto andavo a trovare i suoi parenti a Santa Maria e mi recavo su quel colle dove c'è una vecchia croce di ferro messa nel 1931 dai missionari e dove oggi poco distante si trova la Madonnina.
Come le mie cose piu' care tempo fa ho messo anche una foto su internet di questo posto stupendo.
Circa un anno fa tornando da un viaggio a Padre Pio, a San Giovanni Rotondo, con Alessandro Novelli di Roma, per la prima volta ho portato un amico su quel posto e successivamente altri ancora e ognuno di noi ha notato la stessa pace che sentivo io sul colle di Santa Maria, quella serenità che manca a tanta gente che vive nella confusione delle grandi città.
Tutto questo accade non lontano migliaia di Km ma a due passi da casa nostra dove la vita e le persone sono rimaste sincere e genuine, dove la natura parla senza far rumore.
Santa Maria è molto simile a Medjugorje dove sono stato due volte, dove ho imparato che ogni posto è buono per pregare.
Un anno piu' tardi, verso i primi mesi del 2004 con un gruppo di amici, con i quali condivido un sito web dal nome Poetixcaso abbiamo deciso di incontrarci cosi come facciamo solitamente ogni anno, questa volta in un luogo tranquillo che si trova tra i confini della Toscana e la Liguria a Bocca di Magra, la data scelta era dal 30 di aprile al 02 di maggio, ma alcune circostanze ce lo hanno impedito, cosi gli amici hanno deciso di venire a trovarmi a casa mia, dove il primo di Maggio abbiamo presentato il nostro secondo libro di Poesie " DIPINTO DI PAROLE ".
Avevo poco tempo per organizzare queste giornate, ma sentivo che dovevo portarli sul colle di Santa Maria.
Decisi cosi di mettere una piccola Madonnina di circa 20 cm in una casetta di ferro bullonata ai piedi della Croce di ferro che si trova sul Colle di Santa Maria.
Il giorno dopo pensai che sarebbe stata meglio una casetta di legno tipo quelle che si trovano nelle montagne, poi ancora una Statuetta di 50 cm, da mettere sotto una piccola insenatura della roccia dove sopra è posizionata la croce.
Chiesi consiglio a Don Francesco parroco del mio paese San Benedetto dei Marsi AQ e insieme andammo da un amico che vende marmi e affini per ordinare la piccola statua della Madonna.
I tempi erano stretti avevamo al massimo dieci giorni prima del 1 ° di Maggio.
Mi ricordo che quel giorno, non avevamo nemmeno una foto per scegliere il modello, ma ero certo che qualcuno dall'alto avrebbe scelto la soluzione migliore, cosi decisi di ordinare la Madonnina che il quel momento ci proponevano, senza rendermi conto di come fosse.
Quando arrivo' la statua la mia emozione fu molto forte toccante .
Con me a posizionare la statua ci furono zio Amatuccio, Nazzitto, mio fratello Quinto, Vincenzo Piccone, Massimo Porreca e Luciano di Paolo il marmista che mi ha aiutato molto per questa occasione.
Sembrava un sogno, per gli occhi increduli di quel pugno di abitanti di Santa Maria, gente ormai anziana e vecchietti che superano la ottantina.
Da quel giorno c'è aria di gioia nei loro sguardi, il giorno dell'inaugurazione ci fu tanta gente e sono certo che quello che è accaduto non è stato per caso.
Non so perchè proprio li, non so perchè la statua è quasi di spalle alla gente che arriva sul colle, credo che un giorno anche questo avra' un senso.


Giammarco De Vincentis

Rispondi

Torna a “ La Madonna di Santa Maria”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti