19-20 Febbraio 2005 Pelelgrini di Medjugorje

La Madonna di Santa Maria: luoghi e storia

Moderatori: Giammarco De Vincentis, Staff

Rispondi
Avatar utente
Giammarco De Vincentis
Fondatore del Forum
Fondatore del Forum
Messaggi: 3660
Iscritto il: ven mag 06, 2005 4:11 pm
Località: San Benedetto dei Marsi (AQ)
Contatta:

19-20 Febbraio 2005 Pelelgrini di Medjugorje

Messaggio da Giammarco De Vincentis » mer mag 18, 2005 9:25 pm

Amici, dal 17 al 20 di Febbraio 2005, la nostra amica Silvia ha organizzato un viaggio da Medjugorje in Italia.

Il 17 e 18 sarà A Forli e a Cervia, vi aggiorneremo del programma dettagliato prossimanente, mentre il 19 e 20 sarà a Santa Maria e al mio paese, San Benedetto dei Marsi.


Questa è la locandina che annuncia il loro arrivo


Immagine
C'è piu' gioia nel dare :-) che nel ricevere
CLICCA QUI Per leggere le mie poesie. il mio tel è 348-3825993

Avatar utente
Giammarco De Vincentis
Fondatore del Forum
Fondatore del Forum
Messaggi: 3660
Iscritto il: ven mag 06, 2005 4:11 pm
Località: San Benedetto dei Marsi (AQ)
Contatta:

MEDJUGORJE A SANTA MARIA

Messaggio da Giammarco De Vincentis » mer mag 18, 2005 9:25 pm

MEDJUGORJE A SANTA MARIA

UN INCONTRO, UNA STRETTA DI MANO CHE NON SI SCIOGLIERA' MAI PIU’



Se tutti i popoli della Terra si stringessero la mano e si guardassero negli occhi senza paura e senza nulla da nascondere, la Pace scenderebbe sul nostro mondo per darci la serenità che tutti noi desideriamo.
A volte accadono eventi straordinari capaci di farci riflettere e di portarci quell’amore che manca nel vivere la nostra esistenza e tutti quegli affiatamenti che renderebbero gli uomini quelle Creature così pensate dall’amore di Dio
.
La nostra storia ha nel concreto, delle somiglianze al contesto del riferimento sopra esposto e a proposito di ciò qualcosa è accaduto recentemente nella mia vita e tra gli abitanti della Marsica e più precisamente è nato un luogo
consacrato molto particolare, unico, un sito nato dal nulla, ove potersi fermare un momento per raccogliersi e pregare, un luogo umile ma che con la sua bellezza e la sua semplicità è capace di riavvicinare i cuori degli uomini al Cielo, a Dio effondendo su chi vi passa un profumo di santità.

Nulla capita per caso, nulla di ciò che è bene per noi e gratuito, avviene tanto per avvenire. Così è nata la nostra storia, una storia unica e particolare, capace di tracciare una nuova via di salvificazione , un percorso di amore e preghiera per tutti, lontano da ogni forma di speculazione.

Un gruppo di amici, uniti dall’amore per la poesia e provenienti da strade diverse, con differenti gusti ed abitudini, si è trovato a partecipare ad un pellegrinaggio a Medjugorje, portando ognuno il suo carico di sofferenze, di dolori, di bisogni nascosti in fondo al cuore, ma tutti chiamati dalla stessa Fonte di Luce: quella della Madonna miracolosa di Medjugorje in Bosnia Erzegovina.

Molti conoscono questa località nella ex Jugoslavia, famosa per le apparizioni della Madonna, ma non tutti ci sono ancora andati in pellegrinaggio ed allora non potei andare neppure io.

Tutti i componenti di quello sparuto gruppetto, tornarono in Italia , a casa, con qualcosa di più dentro e chi li ascoltava ne avvertiva il cambiamento, nato dal pellegrinaggio e che riecheggiava dai loro cuori. Nei loro occhi ho visto una luce che prima non c’era e soprattutto ho ascoltato il loro desiderio, chiaro e forte,di farvi presto ritorno per riavvicinarsi quanto prima e rivedere la Mamma miracolosa di Medjugorje ed incontrare i Suoi custodi e Testimoni..

Non trascorse molto tempo che anche io, assieme a mia moglie ed alcuni amici del sito di poesia: “ poetixcaso” e due amici di Giammarco volontari della Misericordia di San Benedetto dei Marsi, partimmo per un nuovo pellegrinaggio per incontrare la Madonna di Medjugorje: era poco prima del Natale 2003.
Posso testimoniare oggi che fu un pellegrinaggio molto particolare, sentito, profondo, umile, senza fronzoli e senza trappoloni per turisti. Un pellegrinaggio volto a riscoprire il grande amore del Signore, attraverso il miracolo delle apparizioni e delle testimonianze di chi spesso lì le vive e le condivide con tutti.
Trovammo un luogo spoglio, un paesino piccolo ed umile, una chiesa al centro sempre aperta e orante e sentieri che portavano ai luoghi Santi delle apparizioni, sentieri fatti di pietre e pochi rovi, senza null’altro che la sensazione di poter essere vicini alla Miracolosa Madonna delle apparizioni passate e presenti ed al Cielo.
.
Un vero pellegrinaggio!

Ma la nostra storia trova fondamenta in questa prefazione perché rientrati in patria, dopo qualche settimana,Giammarco De Vincentis, mio grandissimo amico e nostro instancabile amministratore del sito di poesia, mi volle mostrare un luogo per lui molto speciale.
Conosceva quel posto da sempre, fin da ragazzo e da sempre lì si ritirava di tanto in tanto per far riposare lo spirito.
Mi ci volle portare, quella mattina,al rientro da un altro pellegrinaggio a Monte San Giovanni Rotondo, da Padre Pio, per condividere con me tutta quella bellezza pur nella sua semplicità e particolare posizione, per mostrarmi quanto fosse bello trovarsi lassù in pace con lo spirito.
In seguito ci tornammo altre volte ed altre volte il suo rifugio lo volle mostrare ai suoi più intimi amici come se lì dovesse prendere, ma ancora senza saperlo, qualche importante decisione.
In quella pace e nel silenzio di quegli spazi, per me nuovi, mi sembrava che nuove voci nascessero dentro, che risuonassero nella mente, voci interiori sembrava volessero uscire dal petto e prendere forma, parlare.

C’è lì una vecchia croce in ferro, un po’ consumata dal tempo, un ricordo di tempi brutti e superati. Lassù sola e abbandonata a far da richiamo alla preghiera, sopra le poche case della frazione di Santa Maria d’Ortona Dei Marsi e da quella croce si può godere di un ampio panorama della valle stessa finché lo sguardo si va a perdere molto lontano sui monti circostanti nel bel mezzo del Parco Nazionale D’Abruzzo.

Quella volta, senza quasi accorgercene ci scambiammo emozioni e fu allora che nacque l’idea di porre in quel luogo così mistico e tranquillo e vicino alla vecchia croce di ferro, anche una piccola edicola dedicata alla venerazione della Madonna: una piccola edicola in una nicchia di roccia sarebbe stato il posto ideale.

Ma non fu solo così.

Forse ancora ispirati dal recente viaggio in Bosnia o forse già i nostri passi erano guidati dall'Alto ma crebbe in noi il vivo desiderio di poterla mettere proprio lassù, tra la terra ed il cielo e per questo quel luogo era davvero adatto all'uopo ed in breve il nostro sogno divenne pura realtà: una bellissima realtà tutta da vivere che, ancora oggi, a tutti noi sembra di vivere una magica stupenda favola.
La spinta interiore di poter avere una nostra Madonnina, un grande riferimento per pregare, lì tutta per noi, vicino, nella nostra Italia, in terra d' Abruzzo, proprio a Santa Maria, dove poterci andare di tanto in tanto in raccoglimento, si rafforzò sempre più e come riferimento c'era presente la recente visita alla Miracolosa Madonna di Medjugorje.
Il luogo stesso sembrava lui stesso suggerirci che non aspettava altro e con la sua semplicità ci richiamava ad agire, a fare qualche cosa subito per noi e per tutti gli abitanti.

E così fu.

Oggi, nella frazione di Santa Maria d’Ortona Dei Marsi (AQ), nella Marsica alta, c’è una contrada abbandonata da molti dei suoi abitanti ed ora abitata da pochissime persone, non più tanto giovani ma ancora innamorate della loro bella terra natale e dei loro padri.
Appena superate le poche case di pietra e la chiesetta e salendo poi a mezzo colle, percorrendo il sentiero di terra e sassi che passa dietro queste case, appena superati i tetti della contrada, tanto da vederli tutti, alzando lo sguardo verso il profilo del colle, vedrete prima la vecchia croce ferrea e poi subito dietro ad essa, quasi in linea, spiccare una candida e dolcissima immagine che si staglia contro il cielo e che sembra invitarci a raggiungerLa per sfiorarLa.
Lassù brilla con il Suo manto bianco come la neve e con il Suo accogliente gesto ci invita ad intonare canti di preghiera:
è la MADONNA DELL’ EVANGELIZZAZIONE, è la MAMMA di tutte le mamme, è la MAMMA di tutti noi, è la Madonnina di Santa Maria d’Ortona Dei Marsi che da lassù ora ci protegge con il suo manto d'amore.

Il 1° Maggio del 2004, la statua della Madonna di Santa Maria è stata benedetta dai parroci di San Benedetto, Pescina ed Ortona alla presenza dei rispettivi Signori Sindaci a rappresentare i comuni interessati e stabilendo così ufficialmente la sacralità della immagine Mariana.
Con l’apertura del mese Mariano, le visite alla Madonnina si sono fatte sempre più numerose e frequenti e sempre più spesso in quel luogo si sono incontrate persone, anche non del posto, che in preghiera salivano il sentiero che porta alla bianca statua.

La nostra storia non ha fine, anzi forse deve ancora iniziare perché un evento molto bello come questo ha dato il via ad un nuovo cammino fatto di fede e di preghiera.
Ci chiediamo come tutto ciò sia potuto accadere se non per mano e volontà della Madonna stessa, un messaggio d'aiuto giunto allora direttamente da Medjugorje per noi, per mezzo della Sua luce e del Suo amore.
Siamo convinti che niente e nulla capiti per caso e questo disegno non sia un nostro disegno ma qualche cosa di più alto ed appagante per donare a noi la vera pace del cuore e la nostra salvezza.
.
Nei prossimi giorni del 19 e 20 Febbraio 2005, un gruppo di amici del Villaggio della Madre, sito in Medjugorje, Bosnia Erzegovina, verrà qui in Italia, nella nostra terra della Marsica, a San Benedetto, a portarci la sua testimonianza di fede e ci parlerà della Madonna di Medjugorje e dell’ esperienza fatta.
Sarà un evento STRAORDINARIO e raro, perché sarà la prima volta che un gruppo si muoverà verso di noi per portare a chi lo desiderasse queste autentiche testimonianze di fede.
Questo incontro sarà l’ ASSE che unirà la Mamma di Medj alla nostra Mamma di Santa Maria. Questo appuntamento, a parer mio da non perdere, sarà un evento straordinario ed inatteso, un elemento fondamentale che ci confermerà ancor più di questa nuova storia perchè convinti che la Mamma è sempre Una e solo Una ovunque Essa si trovi ad unire in raccoglimento e in preghiera i suoi figli dispersi ed afflitti.
Nulla capita per caso! Semi di vita sono stati sparsi in questi mesi, ed i loro germogli già iniziano a farsi vedere e la primavera non è ancora iniziata.
Questo nostro racconto verità è rivolto a tutte le genti che volessero partecipare al programma scritto nella locandina esposta nelle chiese e nei comuni delle zone interessate.
Tra i vari momenti di preghiera, ascolto e scambio si darà il via anche ad un futuro progetto per ricambiare questa attesa visita portando a nostra volta la nostra testimonianza. Partendo dalla valle del Giovenco andremo a portare alla Miracolosa Madonna di Medjugorje la nostra esperienza ora nata dalla posa della Madonnina di Santa Maria, Mamma e Madonna dell’Evangelizzazione.
La nostra preghiera recitata ai piedi della Madonna di Santa Maria sarà recitata ai piedi della madonna a Medjugorje in occasione del pellegrinaggio.
Oggi la Mamma di tutte le mamme è lì, per noi e per tutti, è lassù che brilla e avvolge con il suo mantello chiunque lo desideri. Essa è il nostro sogno, il riferimento che mancava nella nostra vita e la Sua luce non si spegnerà mai più nei nostri cuori.
Ora la Madonnina dei poeti, delle cellule di evangelizzazione di San Benedetto e degli abitanti di Santa Maria, sarà per sempre lì, tra la terra ed il cielo, a far da tramite alle nostre richieste e preghiere con il Signore Nostro Padre con la Grazia della Sua protezione ed il Suo instancabile amore materno.
Eternamente sarà in questo luogo, viva luce sulla valle con le sue braccia aperte all’accoglienza, a donarci sicura protezione dal male. Essa sarà richiamo, riferimento e luogo di raccoglimento per pregare in pace lontano dal chiasso e dal turbinio del mondo che corre indifferente sempre più verso la materia. Sarà quel posto un angolo semplice ed umile consacrato alla preghiera: esso è nato, si è aperto al mondo intero per coloro che con devozione lì saliranno per recitare a Lei ed al Cielo il Santo Rosario.

Alessandro Novelli presidente dei Poetixcaso
C'è piu' gioia nel dare :-) che nel ricevere
CLICCA QUI Per leggere le mie poesie. il mio tel è 348-3825993

Avatar utente
Giammarco De Vincentis
Fondatore del Forum
Fondatore del Forum
Messaggi: 3660
Iscritto il: ven mag 06, 2005 4:11 pm
Località: San Benedetto dei Marsi (AQ)
Contatta:

La Visita

Messaggio da Giammarco De Vincentis » mer mag 18, 2005 9:27 pm

Immagine
C'è piu' gioia nel dare :-) che nel ricevere
CLICCA QUI Per leggere le mie poesie. il mio tel è 348-3825993

Rispondi

Torna a “ La Madonna di Santa Maria”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti