FILASTROCCHE

Inserisci le Tue Fiabe e commentale con noi

Moderatore: Staff

Rispondi
Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

FILASTROCCHE

Messaggio da Beldanubioblu » lun feb 27, 2006 5:43 pm


CLICCANDO SULL'IMMAGINE PUOI ANCHE ASCOLTARLE
Immagine




Immagine



Cecco velluto,
suonami l'imbuto,
suonamelo bene
perché il mio babbo viene;
viene da Roma
e porta una corona
d'oro e d'argento
che costa cinquecento;
centocinquanta,
la pecorina canta:
canta il gallo,
risponde la gallina,
madama Menichina
s'affaccia alla finestra
con tre ghirlande in testa.
Passan tre fanti
con tre cavalli bianchi:
bianca la sella,
bianco il girasole,
Gesù ci mandi il sole.



Immagine



Domani è festa!
Si mangia la minestra;
La minestra non ci piace;
Si mangerà la brace;
La brace è troppo nera;
Si mangerà la pera;
La pera è troppo bianca;
Si mangerà la panca;
La panca è troppo dura;
S'andrà a letto addirittura!



Immagine




Le dita della mano
Nell'orto c'era un pesco,
le pesche maturò.
Un giorno disse il pollice:
Nell'orto me ne andrò.
Gli rispose l'indice:
Il pesco scuoterò.
Soggiunse in fretta il medio:
Le pesche io prenderò.
E l'anulare subito:
Io me le mangerò!
Allora disse il Mignolo:
Al babbo lo dirò!
E tutti gli altri insieme:
Oh no! no! no! no! no!



Immagine




Vedo la luna, vedo le stelle,
vedo Caino che fa le frittelle;
vedo la luna, vedo il sole,
vedo Caino che fa all'amore



fonte.http://www.logosfreebooks.org


Immagine
Ultima modifica di Beldanubioblu il mar mar 06, 2007 7:54 pm, modificato 3 volte in totale.
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » lun feb 27, 2006 6:22 pm

Immagine



Per allontanare il tuono e la saetta
Sant'Anna, Santa Barbara benedetta,
Liberateci dal tuono e dalla saetta!
Gesù liberateci dal tuono e dal baleno!




Immagine


Per allontanare il fuoco
Tuono tuono, vattene lontano,
questa è la casa di Sant'Ignazio;
Sant'Ignazio e San Simone,
questa è la casa di nostro Signore!
Tramontana non venire
Tramontana non venire;
ho venduto il mio cappotto;
l'ho venduto per tre lire,
tramontana non venire.


Immagine


Trenta dì conta novembre,
con april, giugno e settembre;
di ventotto ce n'è uno,
tutti gli altri ne han trentuno.




Immagine


Avevo una graticola da ringraticolare.
La portai dal capo ringraticolatore delle graticole,
ma il capo ringraticolatore delle graticole non c'era.
Allora me la ringraticolai da me
e me la ringraticolai meglio
del capo ringraticolatore delle graticole. [/size][/color]



Immagine
Ultima modifica di Beldanubioblu il dom giu 04, 2006 7:38 pm, modificato 1 volta in totale.
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » lun feb 27, 2006 6:39 pm

Immagine

Il galletto mattiniero



Il galletto e' mattiniero,
s'alza appena spunta il di'
e cantando dritto e altero
al fanciul dice cosi':
"Fuor dal letto, poltroncino,
la lezion se non saprai,
tal e qual come un ciuchino
ignorante resterai!".
Il fanciul, che ha capito,
fuor dal letto pronto e' gia'
e vestito e ben pulito
alla scuola allegro va.


Immagine


L'alfabeto degli animali


A come anguilla, striscia veloce,
B come bove, profonda voce,
C come corvo, penna lucente,
D come daino, zampa silente,
E di elefante, sradicatore,
F di falco, gran predatore,
G come gatta, furba e baffuta,
I come iena, magra e sparuta,
L di lupo, dente assassino,
M di mosca e di moscerino,
N di nibbio, fabbricando,
O come oca, dal becco infido,
P di pinguino, nero e solenne,
Q come quaglia, di brune penne,
R di ragno, silente ed astuto,
S di scricciolo, piccol pennuto,
T come tigre, zampa veloce,
U come upupa, acuta voce,
V come volpe, quale sei tu,
Z di zebra, non ce n'e' piu'.



Immagine

SE COMANDASSE...


Se comandasse Arlecchino
il cielo sai come lo vuole?
A toppe di cento colori
cucite con un raggio di sole.

Se Gianduia diventasse
ministro dello Stato,
farebbe le case di zucchero
con le porte di cioccolato.

Se comandasse Pulcinella
la legge sarebbe questa:
a chi ha brutti pensieri
sia data una nuova testa.



Immagine

Il gufo e la gattina


Un gufo e una gattina
si vogliono sposare
e di prima mattina
in barca van sul mare.
Il vento li sospinge
gentile e senza posa,
il sole già dipinge
le nuvole di rosa.
La barca lieve ondeggia,
il gufo canta piano.
L'onda intorno spumeggia
e li conduce lontano.
Verso l'opposta sponda,
sani e salvi arrivati,
uno squillo di tromba
li ha tosto salutati.
Tra torte dolci e vini,
un intero paese
festeggia per un mese
i novelli sposini.
Al chiaro della luna
è dolce sospirare.
Il gufo la gattina
ha invitato a ballare.
Tra i fior di ciclamino
ed i tigli odorosi,
dei grilli il concertino
canta: "evviva gli sposi!".




Immagine

LA MIA MANO HA CINQUE DITA:


La mia mano ha cinque dita:
dito Pollice e' monello,
dito Indice e' il piu' bello,
dito Medio lungo lungo,
l'Anulare fa da fungo al Mignolino,
che di tutti e' il piu' piccino.




Immagine


I CANARINI:


Disse la canarina al canarino:
"Ma dimmi un po' mio caro maritino,
lo zuccherino che ci mette qui ogni mattina
la nostra padroncina
presto sparisce
ma come non si sa.
" E per scoprire il mariuolo
dormono entrambi
con un occhio solo.
Vedon venir bel bello
il bambino di casa
un bricconcello
che lesto lesto
lo zuccherino tocca e
di nascosto
se lo ficca in bocca.
Scuotono tristi il capo
i canarini
CHE GENTAGLIA SON MAI
QUESTI BAMBINI


Immagine

LE DITA DELLA MANO


Nell'orto c'era un pesco;
le pesche maturo'.
E un giorno disse il Pollice:
-nell'orto me ne andro'.
E gli rispose l'Indice:
-il pesco scuotero'.
Soggiunse allora il Medio:
-le pesche io prendero'.
E l'Anulare subito:-
io me le mangero'!
E disse allora il Mignolo:
-al babbo lo diro'!
Allora, gli altri insieme:
Oh no! Oh,no! No! No!




Immagine

CAVALLINO ARRI' ARRO':



Cavallino arri' arro'
prendi la biada che ti do
prendi i ferri che ti metto
per andare a San Francesco...
A San Francesco c'e' una viache
ti porta a casa mia
a casa mia c'e' una vecchiaccia
che fa sempre la linguaccia!


Immagine

L'OCCHIO BELLO


Questo e' l'occhio bello,
questo e' suo fratello,
questa e' la montagna(fronte)
questa e' la castagna(mento)
questa e' la chiesina (bocca)
questa e' la campanina (naso)
con tutte le campanine
che fanno din din din dina......


Immagine

LA SIGNORINA VANITA':



La signorina Vanita'
più del solito volle farsi bella
mise una trina intorno alla gonnella
si strinse il busto senza carità
si incipriò il naso
si arricciò i capelli e
di un gioiello mai veduto si ornò e
indossato un mantello di velluto
altera tra la gente se ne andò.
Ma la gente,
nel vederla scoppiò in riso....... ...
si era scordata di lavarsi il VISO



Immagine



Filastrocca del topolino


Topolino, topolino
cosa fai nel mio giardino?
- Mangio fiori e pesciolino -
E il permesso?
- da me stesso -
e la chiave?
- sotto la trave -
e il chiavino?
- sotto il cuscino -
e se ti acchiappo?
- io scappo!!!!

(G. Giordano) [/size]



Immagine
Ultima modifica di Beldanubioblu il dom giu 04, 2006 7:46 pm, modificato 1 volta in totale.
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » lun feb 27, 2006 6:42 pm

********************************************

UNA RICETTA PARTICOLARE


Questa mattina ho fatto una frittata
e la mamma era molto preoccupata:
ho preso uova, sale e farina
ed ho preparato una buona tortina.

Era bella, solida e profumata
e ci ho messo anche la cioccolata,
ma per rendere più carino questo dolcetto
l'ho guarnito con qualche amaretto.

Non si capiva che cosa avessi creato
ed era proprio un vero peccato!!
Forse era un dolce o forse un salato
Chissà!! Lasciava però un buon gusto al palato.

E gli ospiti hanno molto gradito
questo mio intruglio originale
perchè è risultato proprio speciale!!

**********************************************

Filastrocca del buon umore


Ho comprato la marmellata,
e l'ho tutta spalmata,
con un pò di panna montata,
nella torta appena sfornata.

Era un dolce buono e speciale,
fatto apposta per una ricorrenza particolare,
ma, in realtà l'ho fatto solo per tirarmi su di morale,
e mangiare mi serve per dimenticare.

Dimenticare tutta la tristezza,
e ricordare solo la spensieratezza,
che torna ogni volta che si fa,
una mangiata in tranquillità,
di tutte quelle cose così buone,
che all'umore fanno tanto bene,
anche se poi come si sa,
si deve fare i conti con l'obesità.

(Titti Bet)

**************************************************


Filastrocca per il Carnevale


Il carnevale è da poco arrivato
e c'è un bambino mascherato
che corre con corna, coda e forcone
a spaventar tutti per l'occasione.
Esce in piazza il diavoletto
e trova una festa di tutto rispetto:
ci son trombette, coriandoli, stelle filanti
ballano e giocano tutti quanti!
Sfila Zorro con la sua spada,
un Peter Pan ha perso la strada
verso l'isola non sa dove andare
ma un buon Topolino lo va ad aiutare.
C'è anche Harry Potter col suo cappello
che fa magie e bum! …scompare un ombrello!
Quel Belzebù è un po' birichino
fa gli scherzi ad ogni bambino
ma verso sera dopo la festa
andare a nanna altro non resta.
E tolti i vestiti da diavoletto
si ritrova a sognare da buon angioletto.

(Mamma Elena)

***************************************************

Buon Natale


Quest’anno, accipicchia, il freddo è polare
anche per noi che viviamo in pianura
e pur coprendoci fino a esagerare
il ghiaccio ed il gelo ci fanno paura.
Ma se stiamo a casa c’è un bel calduccio
e col plaid di lana sopra il divano
vedendo il meteo del colonnello Ferruccio
ci sentiamo meglio di un gran sultano.
Pensiamo al Natale e ne discutiamo,
abbiam fatto l’albero e pure il presepe,
parliamo di doni e di dove andiamo,
se nel timballo ci va o no il pepe.
Ma vi prego fermiamoci solo un momento
e attenti osserviamo la capannella,
cambiamo pensiero e con struggimento
concentriamoci ora sulla buona novella.
Quel piccolino sulla paglia adagiato
che tanti han visitato con devozione
col sangue ogni peccato ha cancellato
e merita certo la nostra attenzione.
Pacchi, pacchetti, un pranzo regale,
nemmeno il tempo di una preghiera,
ecco che cosa è diventato il Natale :
abbiamo smarrito la strada più vera.
Quest’anno facciamo qualcosa di nuovo,
preghiamo per i paesi distrutti da guerre,
pei bimbi che non mangiano neppure un uovo
perché possano vivere in fertili terre.
Priviamoci appena di una fettina
di ciò che abbiamo e doniamola loro,
Gesù Bambino già domani mattina
ci riempirà il cuore con un grande tesoro
.
(L. Limone)

***************************************************

Filastrocca del cavallo a dondolo


Dondola dondola il cavallino
porta in sella l'allegro bambino
insieme cavalcano verso il tramonto
e si preparan per il giro del mondo,
insieme cavalcano incontro alla sera
attraversano i monti e la selva più nera.
In mezzo al deserto o nel mare aperto
fra cow - boys ed indiani
nei villaggi africani
o fra le rovine degli antichi egiziani,
in mezzo alle umide risaie cinesi
visitano insieme civiltà e paesi.
Sfidano mostri, stregoni e draghi
grazie a pozioni di potenti maghi
ed ogni avventura è una grande occasione
per far correre libera l'immaginazione.
Da mamma Simona
Filastrocca del chicco di grano
Chiccolino dove sei?
son qui sotto non lo sai?
e li sotto non fai nulla?
dormo dentro la mia culla
dormi sempre ma perche'?
voglio crescer come te
e se tanto crescerai alla fine che farai?
una spiga mettero' e tanti chicchi ti daro'!

***************************************************

Filastrocca del pollaio


Nel pollaio
e' successo un guaio
una scena di terror
un grosso dramma giallo.

Era quasi il dì
quando lì per lì
la massaia entrò
ed il grosso gallo strangolò

E le galline
tutte le mattine
chi le sveglierà
se il grosso gallo piu' non canterà?

Una campanella
si dovrà comprar
così il pollaio
si potrà svegliar !

(F.Rolando)
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » lun feb 27, 2006 6:50 pm



***********************************************

LO SCIOPERO DEL FORNO


UN GIORNO UN
FORNETTO
SI MISE A FAR DISPETTO.
APRIVA E CHIUDEVA LO SPORTELLINO,
E PIU' NON CUOCEVA ,NESSUN PASTICCINO.
"SONO ARRABBIATO, PERCHE' HO CUCINATO!
MA NIENTE CHE HO FATTO, HO MAI ASSAGGIATO!"
ALLORA PER FARLO BEN CUCINARE,
UN PEZZO DA PARTE, GLI DEVI LASCIARE
.
**************************************************

NUVOLETTA DISPETTOSA


LA NUVOLETTA DISPETTOSINA
FA CADERE LA PIOGGIA, LA MONELLINA,
SUONA LA TROMBA, E SE SENTI PEPPE'
ATTENTO ALLA PIOGGIA CHE CADE SU TE!!!


*****************************************************

L'OROLOGIO


L'OROLOGIO SUL POLSINO
FA TIC TAC IL BIRICCHINO,
SE GLI CHIEDI CHE ORA E'
SI NASCONDE E FA TETE'.


*****************************************************

IL GATTINO


Il gattino accanto al fuoco
si addormenta poco a poco;
nella culla dirimpetto
dorme placido un bimbetto.
Fa la nonna un pisolino
mentre veglia il nipotino:
nel silenzio e all'ombra fide
passa un angelo e sorride.

*****************************************************


Fiocco di neve


Fiocco di neve
che cadi dal cielo...

sulla cima di un monte
ti fermi per un pelo.

Poi scivoli giu'
e dal vento ti fai riportare nel blu.

Continui a volare
e nel cielo a girare.

Ora su una foglia di vai a posare,
poi cominci a traballare...

e riscendi verso il mare,
che di ghiaccio puo' sembrare.

Un bimbo ti trova
e ti soffia per far una prova,

e tu voli ancor piu' su,
nel cielo alto, proprio lassu'.

Questa volta su una stella vai ad approdare
da dove mille fiocchi potrai mandare.

Tutti i bimbi saran felici
e per Natale chiameran tutti gli amici.

"Fiocco di neve non te ne andare,
torna qui con noi e facci giocare!".

************************************************

GIRO DI QUA....


Giro di qua e giro di là,
per l'Italia giro
e mi diverto come un pascia'.

Oggi vengo da Torino
dove ho comprato un dolce liquorino.

Faccio un salto in Lombardia
per andare a trovare zia Lucia.

Non andare a Venezia
non e' proprio un'inezia.

A Trento,
ho avuto un maestro di gran talento,

mentre a Cortina
ho incontrato la zia Pina.

Mi hanno detto che nella Roma eterna
si mangia bene in ogni taverna.

Giro di qua e giro di là
da Pisa a Forlì
in compagnia della gatta Fifi'.

Se a Napoli mangi un baba',
ti viene la pancia come un maragia'!

Milano e' una bella citta'
dove si beve e l'amore si fa.

Con un balzo e una capriola
io mi precipito a Gorgonzola.

Ho passato due giorni ad Ancona,
dove ho comprato una bella poltrona.

Passando per Urbino
ho conosciuto un cherubino!

E' ovvio, ho delle preferenze,
la piu' bella citta' e' per me Firenze.

Da li' prendo il volo per Catania
dove vado con grande smania!

Con un salto e una piroetta
mi faccio un weekend a Caltanissetta.

Non manca una visita a Crotone
dove passo' il dio Tritone.

Giro di qua e giro di la,
per l'Italia giro
e mi diverto come un pascia'.

*****************************************************

L’ANATRA ARANCIONE


C’ERA UN’ANATRA ARANCIONE
CHE ASPETTAVA UN ACQUAZZONE.

“SEMPRE ALLEGRA NELLO STAGNO
OGNI GIORNO FACCIO IL BAGNO,
MA SE SCENDE QUALCHE GOCCIA
POSSO ANCHE FAR LA DOCCIA !
TORNA IL SOLE… OH CHE GUAIO…
QUASI QUASI ADESSO ABBAIO
COSÌ IL SOLE SI SPAVENTA
E UNA NUVOLA DIVENTA.”

…MA LE ANATRE, SI SA,
FANNO SOLO “QUA, QUA, QUA !”


***********************************************

LA BELLISSIMA BALENA



UNA BELLISSIMA BALENA
BALBETTAVA UNA CANZONCINA:
“VOGLIO B-BERE LA B-BIRRA CH’È B-BUONA
E M-MANGIARE UNA B-BELLA B-BANANA !”

UN BAMBINO CHE STAVA GIRANDO
SU UNA BARCA I MARI DEL MONDO
BISBIGLIÒ: “CHI SA DIRMI DA QUANDO
LE BALENE BORBOTTAN SUL FONDO ?”

“IL MISTERO È PRESTO SVELATO,
LA BALENA LA BIRRA HA BEVUTO.
È UBRIACA, SI SENTE DAL FIATO:
NON PUOI ESSERLE CERTO DI AIUTO !”


***************************************************

LA CAPRA CAMOMILLA


LA CAPRA CAMOMILLA
È MOLTO CHIACCHIERONA
E L’OCCHIO LE SCINTILLA
SE PARLA ALLA PADRONA.

"CELESTI SON LE ZUCCHE,
È GIALLO CHIARO IL CIELO,
SON FUCSIA CASE E MUCCHE,
COLOR DEL FUOCO IL MELO.

IL CUOCO HA CINQUE PIEDI,
IL PIEDE HA DIECI DITA.
È VERO, NON CI CREDI ?
L’HA DETTO LA MATITA.

È LEI CHE HA DISEGNATO
LE DITA, I PIEDI E IL CUOCO,
È LEI CHE HA COLORATO
LE ZUCCHE, IL CIELO E IL FUOCO.

PERCIÒ NON MI SCOCCIARE
E LASCIAMI TRANQUILLA.
È TARDI, DEVO ANDARE:
UN CIAO DA CAMOMILLA !"

****************************************************

IL DROMEDARIO DISTRATTO

UN DROMEDARIO DISTRATTO
DISCUTEVA CON UN GATTO:
“DAMMI RETTA, NON DORMIRE,
DEVI DIRMI DOVE ANDARE !”

“UN DROMEDARIO ESPERTO
DEVE ANDARE NEL DESERTO,
NON DI CERTO TRA LA GENTE
DONDOLANDO DOLCEMENTE.”

“NEL DESERTO NON CI VADO !
E SE INCIAMPO ? E SE CADO ?
LÌ FA CALDO TUTTO IL GIORNO:
NEL DESERTO NON CI TORNO !

VOGLIO ANDARE DENTRO AL MARE,
CON I GAMBERI DANZARE,
POI GIOCARE A NASCONDINO
CON LE ONDE DEL MATTINO.

ALLE ONDE DELLA SERA
VOGLIO DARE UNA BANDIERA
MEZZA ROSSA E MEZZA VERDE,
PER CHI VINCE E PER CHI PERDE.

DIN-DON-DAN FA LA CAMPANA
ED IL GIORNO SI ALLONTANA,
QUINDI ADESSO, GATTO MIO,
DEVO PROPRIO DIRTI ADDIO !”


**************************************************

L’ELEFANTE ELEGANTE


UN ENORME ELEFANTE ELEGANTE
PASSEGGIAVA TRA L’ERBA E LE PIANTE
ESCLAMANDO CON VOCE POTENTE:
“ACCIDENTI, NON VEDO PIÙ NIENTE !”

LE LIBELLULE SPARSE NEL CIELO,
DOPO SETTE LEZIONI DI VOLO,
HAN DECISO DI SCENDER DA SOLE
SULLA TESTA DEL GROSSO ANIMALE.

CON LE ALI DI MILLE COLORI,
SALUTANDO LE FOGLIE ED I FIORI,
HAN COPERTO DI UN VELO LEGGERO
L’ELEFANTE: L’HAN FATTO DAVVERO !

“GUARDA LÀ: SEMBRA UN RE COL MANTELLO !”
“BRILLA TUTTO, È SIMPATICO E BELLO !”
SORRIDENDO, CON PASSO PESANTE,
SE NE VA L’ELEFANTE ELEGANTE
.

*****************************************************

LA FARFALLA FEDERICA


LA FARFALLA FEDERICA
VOLA PIANO, FA FATICA.
STA TORNANDO DA UNA FESTA
CON UN FORTE MAL DI TESTA.

“C’ERA UN MERLO CHE FISCHIAVA,
C’ERA IL VENTO CHE SOFFIAVA,
MENTRE SETTE FORMICHINE
PIZZICAVAN LE GALLINE.

C’ERA UN GATTO FANFARONE
CHE FACEVA CONFUSIONE,
C’ERAN FATE, ELFI E DRAGHI,
TRE FANTASMI E QUATTRO MAGHI.

SPUTA UN DRAGO FUMO E FUOCO,
FOGLIE E FIORI FANNO UN GIOCO,
FANNO UN CHIASSO ESAGERATO…
ME NE TORNO NEL MIO PRATO !!!”


********************************************************

IL GATTO GIALLO


UN GROSSO GATTO GIALLO
GIOCAVA CON UN GALLO.
GRIDAVA A PIÙ NON POSSO
IL GATTO GIALLO E GROSSO !

“NÉ OGGI NÉ DOMANI
GIOCHIAMO CON I CANI.
NON FANNO IL GIROTONDO,
ANNUSAN TUTTO IL MONDO…

A GIUGNO, LUGLIO E AGOSTO
PER LORO NON C’È POSTO,
NEGLI ALTRI NOVE MESI
TI GUARDANO UN PO’ OFFESI.

ABBAIAN TUTTO IL GIORNO,
TI GIRAN SEMPRE INTORNO:
COI CANI NON CI GIOCO
NEMMENO PER UN POCO !

IO GIOCO COI GOMITOLI,
COI FIORI E COI GIOCATTOLI.
IN FONDO, CARO GALLO,
SON SOLO UN GATTO GIALLO !”


***************************************************

L’HOTEL D’HAITI


AL GRAND’HOTEL D’HAITI
HAN CHIUSO LE FINESTRE
CON COLLA, CHIODI E VITI:
LE HAN CHIUSE LE MAESTRE.

DA LÌ TUTTE LE NOTTI
ENTRAVANO GLI ERRORI
E QUELLI, LO SAN TUTTI,
È MEGLIO CHE STIAN FUORI.

“LA CHIESA HA TRE CHAMPANE,
LA CHIOCCIA HA SEI PULCHINI:
CHI HA FHAME CHIEDE PANE
PER DARLO HAI SUOI BAMBHINI.”

“CHE DITE ? STATE ATTENTI,
CI SONO TROPPE H
CHE DANZANO TRA I DENTI,
CHE ESCON DALLA BOCCA !

CE NE SONO PROPRIO TANTE,
COME IN SVIZZERA LE MUCCHE,
COME I SOGNI DELLA GENTE,
COME AD HALLOWEEN LE ZUCCHE…”


******************************************************


L’IPPOPOTAMO IMPERTINENTE



ALL’IPPOPOTAMO IMPERTINENTE
NON INTERESSA PROPRIO PER NIENTE
CHE SI LAMENTINO TUTTO IL GIORNO
GLI ANIMALI CHE VIVON LÌ INTORNO.

“CON LA TUA PANCIA SMISURATA”
- GRIDA LA IENA UN PO’ ARRABBIATA -
“MI HAI DATO UN COLPO E NELLO STAGNO
MI HAI OBBLIGATA A FARE IL BAGNO !”

“SIAMO SCIMMIETTE BELLE E GENTILI,
PESIAMO SOLTANTO POCHI CHILI.
CON LA TUA BOCCA DAI GROSSI DENTI,
CARO IPPOPOTAMO, TU CI SPAVENTI !”

“CON LE TUE ZAMPE GROSSE E PESANTI
CI STAI SCHIACCIANDO TUTTI QUANTI.
È DI SICURO ORA CHE PROVI
A STARE ATTENTO QUANDO TI MUOVI !”

“CHE POSSO DIRE ? CHE POSSO FARE ?
NON POSSO SMETTERE DI MANGIARE.
SONO UN PO’ GRASSO, AVETE RAGIONE,
MA SONO UN SIMPATICO CICCIONE !”


**************************************************

LA LUNA LUMINOSA



UNA SPLENDIDA LUNA LUMINOSA
BRILLA IN CIELO ED ILLUMINA OGNI COSA,
MENTRE MILLE STELLINE LUCCICANTI,
SORRIDENDO, RALLEGRAN TUTTI QUANTI.

LE FARFALLE, LE PRIMULE E LE VIOLE,
SONNECCHIANDO, ASPETTAN CH’ESCA IL SOLE.
LUPO GRIGIO ULULA ALLA LUNA
E LE LUCCIOLE PORTANO FORTUNA.

NEL CORTILE DORMONO I CAVALLI,
NELLA STALLA LE MUCCHE ED I VITELLI,
DENTRO AL LETTO DORMONO I BAMBINI,
NELLA CUCCIA I GATTI E I CAGNOLINI.

GRAZIE AL VENTO LE FOGLIE DELLE PIANTE,
SUL TERRENO TRANQUILLO ED INVITANTE,
CON LA LUCE DIPINGON DOLCEMENTE
OMBRE SCURE CHE DANZANO CONTENTE.

TUTTO IL MONDO È PIENO DI FIAMMELLE:
SONO AMICHE… ANZI, NO, SONO SORELLE !
SONO I SOGNI DELLA GENTE CHE RIPOSA…
E LA LUNA ILLUMINA OGNI COSA.


*********************************************

LA MUCCA MELISENDA


ALLA MUCCA MELISENDA
PIACE MOLTO FAR MERENDA,
A MIMINA, LA COLOMBA,
PIACE IL SUONO DELLA TROMBA.

PIACE AL MERLO FISCHIETTARE,
ALLA MAMMA COCCOLARE,
MENTRE A MIMMO IL MURATORE
PIACCION NOCI, MELE E MORE.

PER DORMIRE E PER MANGIARE
AL MERLUZZO PIACE IL MARE,
PIACE AL TOPO LA CAMPAGNA,
AL CAMOSCIO LA MONTAGNA.

PIACE AL MAGO LA MATITA,
MARCO PIACE A MARGHERITA
ED AI BIMBI IN TUTTO IL MONDO
PIACE FARE IL GIROTONDO.

LA NONNA NICOLETTA
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » lun feb 27, 2006 6:54 pm

**********************************************

LA NONNA NICOLETTA


LA NONNA NICOLETTA,
SE È TARDI NON TI ASPETTA.
SPARISCE IN UN MOMENTO
VELOCE COME IL VENTO.
SE TU VAI PIANO PIANO,
LA VEDI DA LONTANO.

LA NONNA NICOLETTA
NASCONDE TUTTO IN FRETTA:
LE NOCI, LE CASTAGNE,
LA NEVE, LE MONTAGNE…
NASCONDE IL MONDO INTERO,
LO NASCONDE PER DAVVERO !

LA NONNA NICOLETTA
MANGIA CON LA FORCHETTA
LA CARNE, LE BANANE,
LA MINESTRINA E IL PANE.
LE NAVI E GLI AEROPLANI,
LI MANGIA CON LE MANI.


********************************************************

L’OCHETTA ONDEGGIANTE


L’OCHETTA ONDEGGIANTE
ALLEGRA DONDOLAVA.
TRA MONTI, PONTI E PIANTE
CONTENTA SE NE ANDAVA.
IL MONDO TUTTO INTORNO
LE SORRIDEVA E POI
LEI, GIORNO DOPO GIORNO,
PENSAVA AI FATTI SUOI.

“HO IL CIELO SULLA TESTA
E I FIORI SOTTO I PIEDI.
COL VENTO FACCIO FESTA
E VOLO… NON CI CREDI ?
MA ADESSO NON NE HO VOGLIA:
PASSEGGIO ANCORA UN PO’.
NON SON CERTO UNA FOGLIA
NÉ UN GUFO, PROPRIO NO !”

SBUFFANDO E BORBOTTANDO,
L’OCHETTA SORRIDENTE
ZAMPETTA DONDOLANDO
TRA I PIEDI DELLA GENTE
.
******************************************************

IL PUPAZZO DI PANNA


AL PUPAZZO DI PANNA
PIACE PROPRIO FAR LA NANNA.
SUL CUSCINO APPOGGIA I RICCI
SENZA PIANTI NÉ CAPRICCI.

SOGNA I PIOPPI, CHE SON PIANTE,
E LE PERLE, CHE SON TANTE,
UN PULCINO TUTTO GIALLO,
UNA PALLA E UN PAPPAGALLO.

SOGNA UN PONTE, QUALCHE PIUMA,
L’IPPOPOTAMO ED IL PUMA,
TRE CAMPANE, UN PIPISTRELLO,
UN POMPIERE E SUO FRATELLO.

POI SI SVEGLIA ED È FELICE,
MA IL PERCHÉ NON TE LO DICE:
SE LO TIENE STRETTO STRETTO,
QUELL’ALLEGRO PUPAZZETTO


****************************************************

IL QUADERNO A QUADRETTI


C’ERA UNA VOLTA UN QUADERNO A QUADRETTI
DOVE QUALCUNO SCRIVEVA POESIE.
C’ERANO RIME E QUARTINE PER TUTTI,
MA QUELLE FRASI NON ERAN LE MIE!

“IO, QUASI QUASI, DIPINGO UN BEL QUADRO”
– DISSE LA QUERCIA – “CON GLI ACQUERELLI!”
RISPOSE UN MERLO, TRANQUILLO MA LADRO:
“VORREI SCAMBIARLO CON QUINDICI ANELLI.”

ALÌ BABÀ E I QUARANTA LADRONI
ERANO PRONTI A FARGLI LA GUERRA,
MENTRE DAL CIELO, TRA FULMINI E TUONI,
L’ACQUA SCENDEVA A BAGNARE LA TERRA.

L’AQUILA SCESE DAL NIDO AL TORRENTE
PER FARE IL BAGNO NELL’ACQUA GELATA.
QUANDO ARRIVÒ C’ERA UN SACCO DI GENTE
E LEI AL NIDO TORNÒ, SPAVENTATA.

QUESTA POESIA MI SEMBRA UN PASTICCIO,
QUANDO LA LEGGO NESSUNO LA ASCOLTA.
L’HA SCRITTA UN MAGO, UN PO’ PER CAPRICCIO:
LA MIA LA SCRIVO… UN’ALTRA VOLTA!


**************************************************

LA RANA ROBERTA


NELLO STAGNO C’È ROBERTA,
UNA RANA MOLTO ESPERTA:
SA TUFFARSI, SA NUOTARE,
PUÒ RAGGIUNGER PURE IL MARE.

HA GIRINI TUTTO INTORNO,
SIA DI NOTTE CHE DI GIORNO.
NON LE PIACE FARE A BOTTE,
NÉ DI GIORNO NÉ DI NOTTE.

SALTA SEMPRE DOVE VUOLE,
RARAMENTE RESTA AL SOLE:
PREFERISCE RIPOSARE
SOPRA UN FUNGO O SOTTO UN FIORE.

QUANDO INCONTRA LE SORELLE,
TRE RANOCCHIE MOLTO BELLE,
TUTTE E QUATTRO NELLO STAGNO
RIDACCHIANDO FANNO IL BAGNO.

LE FARFALLE E LE FORMICHE
DI ROBERTA SONO AMICHE.
GIOCA SPESSO A NASCONDINO
COL RAMARRO E L’ORBETTINO.

SE NON HA ALTRO DA FARE,
CERCA IN GIRO DA MANGIARE.
GRACIDANDO AL MONDO INTERO
È FELICE PER DAVVERO!


**************************************************

IL SASSOLINO SORRIDENTE


UN SASSOLINO SORRIDENTE
SOPRA LA SABBIA SE NE STAVA.
SOGNAVA DI ESSER TRA LA GENTE:
SOLO SOLETTO LUI SOGNAVA.

SESSANTA ORE SONO PASSATE,
DUE GIORNI E MEZZO SULLA SABBIA.
IL SASSOLINO LE HA CONTATE
COME SE FOSSE CHIUSO IN GABBIA.

“NIENTE SECCHIELLI NÉ PALETTE,
NIENTE SORRISI DEI BAMBINI.
SE QUESTA PIOGGIA NON LA SMETTE,
TRASCINA IN MARE I SASSOLINI.

SPIEGAMI UN PO’ PER QUALE MOTIVO
TU MI VUOI SPINGERE TRA LE ONDE.
SU QUESTA SPIAGGIA IO CI VIVO !”
LA PIOGGIA SCENDE E NON GLI RISPONDE.

POI, TUTTO A UN TRATTO, SULLA SUA TESTA
SPUNTA UNO SPLENDIDO ARCOBALENO.
SETTE COLORI VESTITI A FESTA:
DOPO LA PIOGGIA TORNA IL SERENO.

IL SASSOLINO RINGRAZIA IL SOLE
E ASPETTA I BIMBI CON CUI GIOCARE.
TRA RISA, SCHERZI E CAPRIOLE
È BELLO STARE IN RIVA AL MARE !

******************************************************

LA TALPA TIZIANA


IN MEZZO A UN PRATO LA TALPA TIZIANA
GUARDA LE STELLE E SORRIDE ALLA LUNA.
È APPENA USCITA DALLA SUA TANA
PERCHÉ LA NOTTE LE PORTA FORTUNA.

CANTA CANZONI CHE IL VENTO HA CANTATO
AI TRONCHI E AI RAMI DI TUTTE LE PIANTE.
DALLE RADICI LA TALPA HA IMPARATO
QUANTO CANTARE SIA BELLO E IMPORTANTE.

PER QUESTO CANTA E RACCONTA DI QUANDO
ANCHE LE TALPE NUOTAVAN NEL MARE
E POI CONTINUA A CANTARE, SOGNANDO
LE TANTE STORIE CHE VUOL RACCONTARE.

IL SOLE SPUNTA: “SVEGLIATEVI !” – DICE.
TUTTI SI SVEGLIANO, UNO ALLA VOLTA,
MENTRE TIZIANA SORRIDE FELICE
AL MONDO INTERO CHE TACE E LA ASCOLTA.


*********************************************************


L’UMILE UCCELLINO


UN UMILE UCCELLINO
VOLA NEL MIO GIARDINO:
URTANDO NUBI E VIOLE
LUI VOLA DOVE VUOLE.

USCENDO DA UN CESPUGLIO
RACCOGLIE UN QUADRIFOGLIO:
COL SOLE E CON LA LUNA,
SI SA, PORTA FORTUNA!

QUANDO LA NOTTE È SCURA
LUI TREMA, HA UN PO’ PAURA,
MA ALLO SPUNTAR DEL SOLE
FA MILLE CAPRIOLE.

HA UNA PRONUNCIA BUFFA,
NON NUOTA E NON SI TUFFA.
PER STARE A GALLA PROVA
COI GUSCI DELLE UOVA.

SUSSURRA QUALCHE COSA
AD UNA BELLA ROSA,
POI RIDE E PRENDE IL VOLO
LASCIANDOMI QUA SOLO.

********************************************************

LA VIVACE VALENTINA



LA VIVACE VALENTINA
SVEGLIA TUTTI OGNI MATTINA.
ALLE SETTE È IN MOVIMENTO,
SALTA GIÀ SUL PAVIMENTO.

“SVEGLIA, BABBO DORMIGLIONE:
VOGLIO FARE COLAZIONE.
ECCO QUA LE TUE CIABATTE:
VAI A FARMI IL CAFFELATTE!”

“VA’ A LAVARTI, VALENTINA…
VA’ A VESTIRTI, PICCOLINA…
STA’ UN PO’ BRAVA, PER FAVORE,
E NON FARE PIÙ RUMORE.”

“COME TE LO DEVO DIRE?
NON È ORA DI DORMIRE!
NON PUOI PIÙ AVERE SONNO…
SEI IL BABBO, NON IL NONNO!”

ALLE OTTO MENO VENTI
VALE SVEGLIA TUTTI QUANTI:
CHE SIAN BELLI O CHE SIAN BRUTTI
LEI LI SVEGLIA PROPRIO TUTTI!

*********************************************************

LA ZANZARA ZELANTE



CON IL CALDO UNA ZANZARA ZELANTE
PUNZECCHIAVA LE ZEBRE E LE PIANTE.
DOPO PRANZO ANDAVA A DORMIRE:
LA ZANZARA VIVEVA IN ZAIRE.

CON IL FREDDO LA ZIA DI PATRIZIO
ALLE ZUCCHE FACEVA UN COMIZIO.
“ZUCCHE AZZURRE? IO NON NE HO MAI VISTE!
ZUCCHE GRIGIE? È UN COLORE UN PO’ TRISTE.

ZUCCHE ROSSE, COLOR DELLA PIZZA?
NON ESISTONO, NE HO LA CERTEZZA.
NIENTE VIOLA E NEPPURE MARRONE:
TUTTI SANNO CHE SIETE ARANCIONE!”

SOTTO IL SOLE LO ZIO DI LUCREZIA,
CHE VIVEVA UN PO’ IN SCOZIA E UN PO’ IN SVEZIA,
CON LA ZAPPA IN UN PRATO ZAPPAVA,
CON LA PALA UN BEL POZZO SCAVAVA.

LA NIPOTE, ALLA SCUOLA DI DANZA,
ZAMPETTAVA QUA E LÀ PER LA STANZA,
CANTICCHIANDO CON VOCE DI SETA
L’ALFABETO, DALLA A ALLA ZETA.
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

RobyMAD
Messaggi: 93
Iscritto il: mer giu 15, 2005 9:46 pm
Località: Alessandria
Contatta:

O che casino

Messaggio da RobyMAD » ven mar 03, 2006 6:08 pm

Ma pullula di versi questo post. Ho letto, per ora, solo qualcosa tra cui la filastrocca della mano e del mignolino piccino piccino. Carina, carina. Posso metterla vicino a un mio racconto se ti cito? Ai posteri, l'ardua sentenza.

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » sab mar 04, 2006 5:06 pm

claro che si!
e poi, e poi tu puoi fare tutto cio che vuoi,
ai poesteri invece non gli resta che...."piangere"
Ciao "piccola peste".

Luciella
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » dom giu 04, 2006 7:11 pm

Filastrocche d'inverno



Immagine


Le stagioni



Prima viene Primavera
con i fiori sulla pianta,
poi Estate calda e chiara
quando la cicala canta,
poi Autunno bruno e quieto
con castagne e foglie rosse,
poi Inverno infreddolito
con starnuti, gelo e tosse.


(R. Piumini)



La neve



Bianca cosa luminosa
cala silenziosamente,
leggermente si riposa
sulle cose sulla gente.
Bianca meraviglia muta
che si guarda con stupore,
luce in terra ricaduta
che ti fa battere il cuore.


(R. Piumini)




La pioggia



No, non è una sola goccia,
sono tante, sono pioggia:
scende sciolta, lava, bagna,
dà da bere a ogni campagna,
riempie buchi nelle strade,
fruscia fresca mentre cade,
fa la doccia al mondo secco,
dà una goccia ad ogni becco.


(R.Piumini)



Il vento


Sentila, soffia,
sentila, sbuffa:
dolce ti graffia,
un'aria buffa.
Senti che voce,
senti che fiato,
vento veloce,
vento fatato.
Senti carezza,
senti spintone,
aria di brezza,
vento burlone.


(R.Piumini)





Dicembre

Io sono quel povero di Dicembre,
davanti al fuoco mi scaldo
e mi rallegro e mi rivolto,
fra gli altri mesi migliore mi porto.




Dicembre

Io son Dicembre che Dio vien dal cielo,
brucio davanti e dietro son gelo,
mangio capponi, capretti e agnelli
e sono il peggio dei miei fratelli.
Dell'anno porto la luce più breve,
porto la notte più buia e la neve;
ma San Nicola ammazza il maiale...
poi vien Lucia, San Tommaso e Natale.



E' arrivata la neve


Giù dal cielo grigio grigio
zitta zitta
lieve lieve
lenta lenta
bianca bianca
sulla terra vien la neve;
mille bianche farfalline
fanno il manto
alle colline,
mille candide farfalle
fanno ai campi
un bianco scialle.
Mille fiocchi immacolati
danno ai monti,
ai boschi, ai prati,
alle strade,
ai tetti, al suolo
un bellissimo lenzuolo.
I bambini guardan fuori
e non aprono più bocca
e la neve lenta lenta
scende scende
fiocca fiocca.



E' dicembre

E' dicembre,
freddo e gelo,
fischia il vento giù dai monti,
l'acqua è ghiaccia nelle fonti,
ma se il tempo è così freddo
cosa importa?
Fra gli alari,
negli sperduti casolari,
brilla il fuoco,
lietamente tutti aspettano
il Natale.
Una grande luce s'accende
ed annuncia al mondo intero
che Gesù, bambino è nato.
tanti doni ci ha portato.






Fata Bianchina

La sai tu, la storia di Fata Bianchina
che soffice, cheta, dal cielo calò?
Tranquilla discese una grigia mattina,
eil candido manto su tutto gettò.
I bimbi, felici, batteron le mani,
i passerottini gemeron: -Ci, ci.
Guardò il contadino sui campi lontani
e disse contento :- Va bene così...
Ma il sole, col vivido disco di fuoco,
nel cielo schiarito ad un tratto brillò,
e Fata Bianchina dovè, a pocoa poco,
disfarsi nel pianto. Così se ne andò.



Immagine


Febbraio

E' febbraio monellaccio
molto allegro e un po' pagliaccio;
ride, salta, balla, impazza,
per le vie forte schiamazza;
per le vie e per le sale
accompagna il Carnevale.
Se fra i mesi suoi fratelli
ve ne sono dei più belli,
il più allegro e birichino,
sempre è lui, ch'è il più piccino.




Immagine


Filastrocca dei mesi

Gennaio con febbraio fa il paio
febbraietto freddo e maledetto,
marzo è pazzo,
aprile dolce dormire,
maggio è paggio,
giugno la falce in pugno,
luglio canta il cuculo,
agosto moglie mia non ti conosco,
settembre la notte al dì contende,
ottobre chi vuole si copre,
novembre all'inverno si arrende,
dicembre, davanti ti ghiaccia
e dietro t'offende.




Immagine

Filastrocca dei mesi

Gennaio sul ghiaccio è già scivolato
addosso a Febbraio e l'ha quasi schiacciato.
Marzo dal dentro della sua stanza
ha urlato ad Aprile:"Ci vuol l'ambulanza"
a Maggio è arrivata la telefonata
partendo con Giugno di grande volata.
Luglio è corso li lì per guardare
ma il vigile Agosto non lo fece passare.
Settembre era in preda alla disperazione
Ottobre chiese qualche informazione.
Dottore Novembre fece la radiografia
"Niente di rotto" esclamò
così Dicembre lo portò via.




Immagine

Gennaio

Toc, toc, toc batte Gennaio
che è un mese allegro e gaio:
con la neve puoi giocare
e in montagna andare a sciare;
e col freddo che farà
ti consiglio sta cosa qua:
per dormir la buona nanna
cioccolata e tanta panna.



Immagine


Gennaio


Il giorno di San Bovo
i giorni si sono allungati di un passo d'uovo,
a sant'Antonio
un passo di demonio
a San Bastiano
tu hai un'ora in mano
dalla Candelora i giorni si allungano un ora.




Immagine

Gennaio

Io son Gennaro nel canto del foco,
giro l'arrosto e fo veglia nel gioco
per la delizia di questi signori
e sono scritto tra i mesi migliori.
Porto Befana con neve e con vento,
con Sant'Agnese e il beato Vincenzo,
poi i Santi vengono Antonio e Bastiano,
Paolo dei segni che avverte il villano.




Immagine


Gennaio

Bigio il ciel, la terra brulla,
questo mese poverello
nella sporta non ha nulla
ma tien vivo un focherello.

Senza greggia e campanello
solo va, pastor del vento.
Con la nevesul cappello
fischia all'uscio il suo lamento.

Breve il dì, lunga la notte,
cerca il sole con affanno.
Ha le tasche vuote e rotte,
ma nasconde il pan d'un anno.




Immagine


Ghiaccio


D'inverno, col gelo
sapete cosa faccio?
Con le scarpe da sci
vado fuori
a calpestare il ghiaccio:
Crick, crack, criiii



Immagine




Girotondo dei dodici mesi


Giro giro tondo,
giriamo tutto il mondo.
Gennaio gira gira,
febbraio tira tira;
se Marzo un po' rallenta,
April non si contenta,
ma vuoi che Maggio voli
tra passeri usignoli.
E Giugno va beato,
di spighe inghirlandato;
va Luglio con Agosto
che pare il girarrosto:
e girano Settembre
e Ottobre con Novembre.
Dicembre chiude l'anno
in una stoma oscura,
ma il furbo Capodanno
vi scopre, un'apertura:
Gennaio fa passare.
per pòi ricominciare
il giro giro tondo
che dura quanto il mondo.




Immagine



I 12 mesi


Lo sapete che gennaio
tiene i frutti nel solaio,
che febbraio è piccolino,
breve, freddo e biricchino?
Arriva marzo pazzerello:
esce il sole e prendi l'ombrello!
Dietro a lui viene aprile:
sbadiglia, sbadiglia, è dolce dormire.
Esplode maggio ed è beato
chi per tempo ha seminato.
Biondo ondeggia di giugno il grano
pronto sta il contadino con falce in mano.
Luglio - lunghe son le giornate-
porta il pieno dell'estate.
Ecco, torrido d'agosto,
il solleone brucia il bosco.
E' settembre un mese bello:
sole misto a venticello.
Davvero ottobre è generoso
e di tutti il più fruttuoso.
A novembre i dì gelati
son dannosi ai campi seminati.
A dicembre, neve abbondante
salva il grano per il pane croccante.




Immagine
Ultima modifica di Beldanubioblu il dom giu 04, 2006 7:17 pm, modificato 1 volta in totale.
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » dom giu 04, 2006 7:12 pm

Immagine


I dodici mesi

Gennaio freddoloso
febbraio spiritoso
marzo pazzerello
aprile mite e bello
maggio sognatore
giugno cantatore
luglio nuotatore
agosto gran signore
settembre grappolaio
ottobre castagnaio
novembre triste e stanco
dicembre tutto bianco.




Immagine



I dodici mesi


Gennaio mette ai monti la parrucca.
Febbraio grandi e piccoli imbacucca.
Marzo libera il sol di prigionia.
April di bei colori gli orna la via.
Maggio vive tra musiche di uccelli.
Giugno ama i frutti appesi ai ramoscelli.
Luglio falcia le messi al solleone.
Agosto, avaro, ansando le ripone.
Settembre i dolci grappoli arrubina.
Ottobre di vendemmia empie la tina.
Novembre ammucchia aride foglie a terra.
Dicembre ammazza l'anno e lo sotterra.
Angelo Silvio Novaro




Immagine


I dodici mesi

Gennaio
s'affaccia con il freddo pungente
Febbraio
arrivan le mascherine a divertire la gente
Marzo
soffia il vento in testa
Aprile
s'odono campane in festa
Maggio
profuma di rosa
Giugno
pochi giorni e poi ci si riposa
Luglio
nessuno a casa rimane
Agosto
allietan le feste paesane
Settembre
con il vino
Ottobre
s'accende il fuoco nel camino
Novembre
tutto avvolto dalla nebbia
Dicembre
il mondo è in festa: ogni bambino ha una sua richiesta.



Immagine


I dodici mesi

Gennaio porta gelo e nevicate;
febbraio grandi balli e mascherate;
marzo arriva col vento e con le viole;
aprile ha l'erba per le capriole;
maggio porta le rose profumate;
giugno le spighe ben dorate;
luglio ha trebbie e gran lavoro;
agosto buona frutta rossa e d'oro;
settembre mette l'uva dentro il tino;
ottobre cambia il mosto in un buon vino;
novembre butta giù tutte le foglie;
dicembre per il fuoco le raccoglie.




I dodici mesi

Gennaio porta neve,
Febbraio è freddo e breve,
Marzo soffiar fa il vento.
Aprile ha fiori a cento.
Maggio a Maria dà rose,
Giugno ha messi festose,
Luglio le fa falciare
Agosto invita al mare
Settembre colma il tino,
Ottobre spilla il vino,
Novembre spoglia siepi,
Dicembre ha il presepe.





Immagine


I mesi dell'anno

Gennaio: freddo cane
Febbraio: marzapane
Marzo: pioggerellino
Aprile: biricchino
Maggio: con la maglietta
Giugno: in bicicletta
Luglio: si va al mare
Agosto: alsole si può stare
Settembre: a scuola si deve andare
Ottobre: bisogna mettersi a studiare
Novembre: se hai voglia si lavorerà
Dicembre: un bel Natale si farà.


Immagine



I mesi dell'anno


I bimbi lo sanno
che i mesi dell'anno
tra grandi e piccini
son dodici in tutto.

Se ognuno ha un suo fiore
se ognuno ha un suo frutta
nessuno è tra loro
più bello o più brutto.

Son tutti fratelli,
ognuno ha un mestiere:
chi cura i piselli,
chi parta un paniere;

chi pota, chi innesta,
chi ara, chi miete;
chi porta una brocca
di acqua a chi ha sete;

chi versa uno scroscio
di acqua lucente...
Nessuno sta in ozio
guardando la gente.

Più bella famiglia
nessun vedrà mai.
Son dodici mesi
e tutti operai.


Immagine
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » dom giu 04, 2006 7:29 pm

Immagine


Filastrocche sull'autunno



Autunno

(G. Rodari)

Il fieno è falciato
il cacciatore ha sparato,
l'autunno è inaugurato:
Il grillo si è murato
nella tomba in mezzo al prato.




Immagine



A scuola!

Bimbo, bimbetta,
la scuola vi aspetta.
Ci son tanti bambini,
spensierati e birichini;
si siedono ai banchi
e quando sono stanchi
di scrivere e studiare
si mettono a cantare:
"Giro giro tondo
com'è bello il mondo!
Chi lo vuol conquistare
a scuola deve andare
In cielo sta il sole,
nel prato le viole,
sull'albero le pere,
il latte nel bicchiere,
la rondinella vola,
i bimbi vanno a scuola!"



Immagine


Pioggia

Tic e tac
la pioggia cade,
cade svelta
sulle strade.
Balla e canta:
tic e tac.

Con l'ombrello
vo bel bello
nelle pozze
a far cic ciac.

Scendi scendi,
pioggia bella:
canta a tutti la novella
della nuvola piccina
che s'è sciolta stamattina.



Immagine


Addio estate

L'estate se ne è andata,
la nebbia già si è alzata.
Addio sole, sabbia, mare
e bei monti da scalare!
In città siamo tornati
alla scuola preparati.



Immagine


Piove

Tic toc, tic toc ... fanno i goccioloni.
In casa i bimbi stan buoni.
Dalle finestre guardano fuori
e sentono tanti rumori:
della pioggia il ticchettio,
della gente il chiacchierio,
di motori un gran fracasso ...
Più non vogliono andare a spasso.
I rami scuote il vento
e quasi fa spavento.
I bambini sognano il sole
e lo chiaman con dolci parole.


Immagine



Piove: che guaio!


Cielo grigio. Tempo brutto.
Piove piove ... dappertutto.
Erbe e fiorellini
fan la doccia nei giardini.
Luccicano strade e tetti.
I bambini, poveretti,
non possono uscire,
non si sanno divertire.
L'acqua dei fiumi cresce,
dalle sponde esce,
allaga e fa danni.
É facile prender malanni.
Con impermeabile ed ombrello,
tutti invocano il tempo bello.




Immagine


Pioggerella

Sei tornata pioggerella,
che ogni cosa rifai bella?
Pioggerella d'argento,
tiepida e senza vento,
innaffia erbe e germogli
sugli alberi ancor spogli.
Finisci presto il tuo lavoro
e lascia passare il sole d'oro.



Immagine



Nebbia


É difficile attraversare
quando la nebbia appare:
fitta nasconde la strada
e nessuno sa dove vada.
Il suo umido grigiore
penetra fino al cuore;
a tutti dà malinconia
ma accende la luce della fantasia.



Immagine

Frutti autunnali

In autunno maturan
molti frutti. In pianura
vedi di riso spighe dorate,
nei boschi di montagna
lucidi gusci di castagna.
Anche uva, mele e pere
vengon presto raccolte.
Nelle chiome di verde folte,
ridono cachi grandi e gialli.
Tra pochi giorni ormai
gli alberi non avran più doni:
come la natura tutta,
prenderanno meritato riposo.



Immagine

Colori d'autunno

Autunno, autunno mio,
all'estate diamo addio!
Rosse come il sangue
son le ultime foglie
e gialle come il sole.
Splendono nei giardini
dalie e crisantemi:
colori vivi e lieti
per darci il tuo saluto.
Anche nei prati ti vediamo arrivare,
con scintille di luci chiare.



Immagine

La pioggia
(R.Piumini)

No, non è una sola goccia,
sono tante, sono pioggia:
scende sciolta, lava, bagna,
dà da bere a ogni campagna,
riempie buchi nelle strade,
fruscia fresca mentre cade,
fa la doccia al mondo secco,
dà una goccia ad ogni becco.



Immagine


Il vento

(R.Piumini)

Sentila, soffia,
sentila, sbuffa:
dolce ti graffia,
un'aria buffa.
Senti che voce,
senti che fiato,
vento veloce,
vento fatato.
Senti carezza,
senti spintone,
aria di brezza,
vento burlone.




Immagine
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » dom giu 04, 2006 7:49 pm


LE FILASTROCCE DI GIANNI RODARI



Immagine

FILASTROCCHE


Filastrocca impertinente


Filastrocca impertinente,
chi sta zitto non dice niente;
chi sta fermo non cammina;
chi va lontano non s’avvicina;
chi si siede non sta ritto;
chi va storto non va dritto;
e chi non parte, in verità,
in nessun posto arriverà



Immagine



Gli odori dei mestieri


Io so gli odori dei mestieri:
di noce moscata sanno i droghieri,
sa d'olio la tuta dell'operaio,
di farina il fornaio,
sanno di terra i contadini,
di vernice gli imbianchini,
sul camice bianco del dottore
di medicine c'è un buon odore.
I fannulloni, strano però
non sanno di nulla e puzzano un po'


Immagine



Dopo la pioggia

Dopo la pioggia viene il sereno,
brilla in cielo l'arcobaleno:

è come un ponte imbandierato
e il sole vi passa, festeggiato.

È bello guardare a naso in su
le sue bandiere rosse e blu.

Però lo si vede - questo è il male -
soltanto dopo il temporale.

Non sarebbe più conveniente
il temporale non farlo per niente?

Un arcobaleno senza tempesta,
questa si che sarebbe una festa.

Sarebbe una festa per tutta la terra
fare la pace prima della guerra.



Immagine


Il pescatore

Pescatore che vai sul mare,
Quanti pesci puoi pescare?
Posso pescarne una barca piena
Con un tonno e una balena,
Ma quel ch' io cerco nella rete
Forse voi non lo sapete:
Cerco le scarpe del mio bambino
Che va scalzo, poverino.
Proprio oggi ne ho viste un paio
Nella vetrina del calzolaio:
Ma ce ne vogliono di sardine
Per fare un paio di scarpine.....
Poi con due calamaretti
Gli faremo i legaccetti.



Immagine



Il vestito di Arlecchino

Per fare un vestito ad arlecchino
ci mise una toppa Meneghino,
ne mise un'altra Pulcinella,
una Gianduia, una Brighella.
Pantalone, vecchio pidocchio,
ci mise uno strappo sul ginocchio,
e Stenterello, largo di mano
qualche macchia di vino toscano.
Colombina che lo cucì
fece un vestito stretto così.
Arlecchino lo mise lo stesso
ma ci stava un tantino perplesso.
Disse allora Balanzone,
bolognese dottorone :
'Ti assicuro e te lo giuro
che ti andrà bene li mese venturo
se osserverai la mia ricetta:
un giorno digiuno e l'altro bolletta!".



Immagine


Le favole a rovescio


C'era una volta
un povero lupacchiotto,
che portava alla nonna
la cena in un fagotto.
E in mezzo al bosco
dov'è più fosco
incappò nel terribile
Cappuccetto Rosso,
armato di trombone
come il brigante Gasparone...,
Quel che successe poi,
indovinatelo voi.
Qualche volta le favole
succedono all'incontrario
e allora è un disastro:
Biancaneve bastona sulla testa
i nani della foresta,
la Bella Addormentata non si addormenta,
il Principe sposa
una brutta sorellastra,
la matrigna tutta contenta,
e la povera Cenerentola
resta zitella e fa
la guardia alla pentola.



Immagine



Natale

È nato! Alleluia! Alleluia!
È nato il Sovrano Bambino.
La notte che già fu si buia
risplende d'un astro divino.

Orsù, cornamuse, più gaie
sonate, squillate, campane!
Venite, pastori e massaie
o genti vicine e lontane!

Per quattro mill'anni s'attese
quest'ora su tutte le ore.
È nato! È nato il Signore?
È nato nel nostro paese!

La notte che già fu si buia
risplende d'un astro divino,
è nato il Sovrano Bambino.
È nato! Alleluia! Alleluia!



Immagine



A voce bassa


Filastrocca a voce bassa,
chi è di notte che passa e ripassa?
E' il principe Fine e non può dormire
perché a sentito una foglia stormire?
O forse é l'omino dei sogni che porta
i numeri del lotto di porta in porta?
E' un signore col mal di denti
in compagnia di mille tormenti?
L'ho visto: é il vigile notturno
che fa la ronda taciturno:
i ladri scantonano per la paura,
la città dorme sicura.


Immagine

Immagine
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » sab mar 17, 2007 6:34 pm

ARIA DI PRIMAVERA

Immagine

Immagine

Immagine
Immagine
Immagine
Una brezza marzolina
mi ha svegliato questa mattina.
Tanti fiori sono sbocciati:
viole primule e lillà,
che con il loro profumo
l'anima mia cercano di rallegrar.
Quanti colori per i prati.
Primavera vien danzando
Non la senti anche tu?
L'animo è più leggero
e se nel cielo c'è il sereno
nel mio cuore c'è l'arcobaleno.
Un arcobaleno di pace e virtù
che mi spinge a dirti
"Abbracciamoci sempre più!".
Petali di fiori danzano nell'aria
e tanti uccellini cinguettano festosi.
Non mi dire che non li senti anche tu!
Si chiamano da un ramo all'altro.
Rispondono anche i passeri dall'alto.
I corvi, invece, sembrano non avere pace
e così niente più tace.
La natura si è svegliata
e la farfalla sul fiore è volata.
Il sole tra le nuvole fa capolino
e ci riscalda un pochino.
Te ne accorgi anche tu?
Sciami di bambini si riversano sui prati.
Quanto è bella la primavera
se con me ci sei anche tu!
_________________
valentina martucci
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

RobyMAD
Messaggi: 93
Iscritto il: mer giu 15, 2005 9:46 pm
Località: Alessandria
Contatta:

Oh Santa Cleopatra quante filastrocche

Messaggio da RobyMAD » dom apr 08, 2007 6:13 pm

:lol: Le leggerò mentre sono al lavoro. Il gattino mi ha fatto venire in mente me, ma penso tratterà questo splendido animale diversamente da come lo racconterei io.

Volevo farmi un po' di pubblicità: su www.cortoweb.it, cliccando sul link entra in sala, troverai una serie di cortometraggi. Uno s'intitola il professore, e io sono il protagonista. Se vorrai vederlo, votarlo, e dirmi cosa ne pensi... io sono qui.

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » lun ott 22, 2007 6:42 pm

:oops: uffiiiiiiiiiiiii
troppo tardi....non c'e' piu' la pagina??
forse e' passato troppo tempo....sai io ho degli alti e bassi come tutti
gli artisti "pazzi"....sono stata in viaggio dentro di me a cercare stimoli
che stanno riaffiorando...
dimmi che posso fare per vedere i tuoi lavori
vedrai che sta vota scattero' come un fulmine...
Un abbraccio Roby

Luciella
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » mer ott 08, 2008 7:09 pm

Immagine

Erano innamorati i due coccodrilli
lei lo chiamava "Cocco" lui invece "Drilli"
vivevano in un fiume giù nel Marocco
lui sempre insieme a "Drilli" lei insieme a Cocco.
Ma in questa che è una dolce storia d'amor
arriva tutt'a un tratto su una barca un cacciator...
Lo videro arrivare i due coccodrilli
lei disse: "Scappa Cocco!, lui: "Scappa Drilli!"
Fu più veloce Cocco e riuscì a scappare,
ma Drilli fu più lenta e il cacciatore
la caricò su in barca dicendo: "Yes!
io ne farò borsette,portafogli e beauty-case".
Povero Cocco senza la sua Drilli!
chiama raccolta tutti i coccodrilli
dice piangendo: "Amici, un cacciatore
si porta via sul fiume il mio grande amore!
Ne vuole far borsette e beauty-case
amici miei, salviamola !" E quelli fanno: "Yes!"
Erano più di mille i coccodrilli
che scesero nel fiume a cercar la Drilli,
vedendoli arrivare, il cacciatore
buttò la Drilli in acqua per poi scappare.
Ed è così che Cocco è tornato ancor
a vivere con Drilli il suo bel sogno d'amor!
Son tornati insieme i due coccodrilli
e lei lo chiama "Cocco" lui invece "Drilli"
e vivono felici giù nel Marocco
lui sempre insieme a Drilli, lei insieme a Cocco,
lui sempre insieme a Drilli, lei sempre insieme a Cocco...
lui sempre insieme a Drilli, lei sempre insieme a Cocco...



Immagine
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Rispondi

Torna a “Fiabe e commenti dei Poetixcaso”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite