POETIXCASO - La Poesia on line il primo e il secondo libro

Inserisci le Tue Poesie

Moderatori: Giammarco De Vincentis, vecchio, amgiusep2002, Staff

Rispondi
Avatar utente
Redazione
Redazione del Forum
Messaggi: 2205
Iscritto il: mar apr 19, 2005 5:17 pm
Località: Siamo online in ogni parte del mondo

POETIXCASO - La Poesia on line il primo e il secondo libro

Messaggio da Redazione » mar gen 24, 2006 2:20 pm

Per i nuovi amici e come un bel ricordo per i vecchi, inserisco qui la presentazione del libro Poetixcaso, che poi rispecchia quello che siamo tutti noi nel sito e nei forum dei Poetixcaso


POETIXCASO - La Poesia on line il primo dei Poetixcaso

Immagine

La presente antologia raccoglie le poesie di un folto gruppo di autori che fanno parte di un cenacolo letterario quanto mai moderno e adeguato ai nostri tempi. Infatti la loro collaborazione, lo scambio di opere, la conoscenza e la partecipazione ad un progetto comune di produzione artistica, nascono in un sito Internet (www.poetixcaso.it) che funziona un po' da tavolo intorno al quale i poeti confrontano la propria creatività. A pensarci bene non deve essere andata molto diversamente nel Duecento (mezzo tecnologico a parte) a personaggi quali Pier della Vigna, Jacopo Mostacci, Jacopo da Lentini, allorquando, presso la corte di Palermo, sotto la guida dell'imperatore, filosofo e poeta egli stesso, Federico II, fondarono quella che nei libri di Storia della Letteratura Italiana viene ricordata come “Scuola siciliana”, la prima in Italia a concepire una letteratura organica, in versi e in lingua romanza non più provenzale. Il primo esempio, quindi, di consesso di poeti che lavorano in gruppo, coscienti dell'obiettivo comune che li tiene uniti e che li fa ruotare intorno ad una poetica condivisa. Ma è propria di tutte le epoche la tendenza, da parte di chi fa poesia, di cercare e trovare altre voci ed altre orecchie complici e sensibili, al fine di sentirsi uniti, di essere meno soli, di crescere insieme nel cammino artistico: è stato così per la poesia degli Stilnovisti, ancora nel Duecento, per le corti rinascimentali, per l'accademia dell'Arcadia settecentesca fino ad arrivare al “Gruppo 63” dei poeti della neoavanguardia sul finire del secolo appena trascorso.
I Poetixcaso, di cui è qui presentata una scelta antologica piuttosto esauriente, si inseriscono in questa naturale tendenza degli artisti a fare gruppo e danno vita ad un'iniziativa, potremmo anche dire ad un fenomeno, che tra i molteplici aspetti positivi che sottende annovera quello, non certo ultimo, della reciproca conoscenza, della comunicazione e dello scambio affettivo, tutte cose che sappiamo benissimo presentarsi purtroppo sempre più rare nella nostra società, e per questo più preziose, insostituibili. Si incontrano nel sito attraverso le loro parole, i loro versi, e si conoscono attraverso le emozioni, concentrando quella che diventa ben presto una particolare e solida amicizia, intorno agli aspetti più genuini e puliti della personalità e della storia di ciascuno che emergono dalle singole produzioni letterarie. Poc'anzi ho fatto riferimento all'Arcadia: mi ha incuriosito il fatto che di quell'Accademia poetica questi autori hanno mantenuto l'uso di firmare le proprie composizioni con un nome d'arte (“nik”); esattamente come Giuseppe Parini, che in Arcadia si firmava con lo pseudonimo Ripano Eupilino, e Pietro Trapassi, meglio conosciuto come Metastasio, dal suo nome arcadico che era poi la traduzione grecizzante del suo cognome da borghese romano.
Sotto la firma dei loro nomi d'arte, questi poeti per caso (ma la casualità in questa vicenda sembra essere provvidenziale e meravigliosa) offrono adesso, per la prima volta in volume, quello che fino a qui è stato quasi sempre leggibile solo sullo schermo di un computer: sentimenti, brandelli di vita, nostalgie, piccoli e grandi dolori da affrontare insieme ad un gruppo di amici, ricordi, volti e descrizioni di persone care. E pensieri, i tanti pensieri che hanno lasciato volare per mesi nei loro indirizzi web e che ora si fermano per un poco, sulle pagine di questo libro, a testimonianza del fatto che il loro progetto ha ormai una consistenza notevole e può arricchirsi senza timore di nuove possibilità, di altre forme comunicative.
Il fondatore e coordinatore dell'iniziativa, Giammarco De Vincentis, - “Cepostaperme” (con le cui poesie si apre la rassegna di versi ivi raccolta) non poteva sperare in meglio, in quel giorno di gennaio del 2001 in cui ha visto la luce l'idea dei poetixcaso; certamente un'idea salvifica, che ha sottratto qualcuno alla solitudine e all'amarezza del silenzio, o ha permesso a qualcun altro, a quanto pare di capire, di rendersi conto che condividere la propria interiorità rendendone partecipi altri amici, anche sconosciuti, è un modo per esaltarla, illuminarla di nuova luce e riconoscerla per quello che è realmente: importantissima.
Come curatore della parte critica della presente opera, ho provveduto ad introdurre alla lettura delle poesie di ciascun autore cercando di individuare quella che, a mio avviso, può essere considerata la poetica portante dei versi che ognuno ha scelto per questa pubblicazione; ho utilizzato in ogni caso il linguaggio critico ed analitico che viene abitualmente impiegato in sede di disamina delle opere poetiche, cercando di fare in modo che la lettura delle poesie risulti, se non proprio chiosata, almeno definita in alcune delle molteplici chiavi di lettura che potevano volta per volta essere evidenziate. Se gli aspetti tematici sono quasi sempre risultati come i più interessanti da far notare, non ho mancato, laddove la lettura me lo suggeriva, di commentare lo stile impiegato da ogni singolo poeta, il suo particolare modo di costruire il verso, di impostarne la metrica ed il ritmo e di impiegare e accostare parole ed espressioni.
Qualche introduzione è più lunga, qualcuna più corta, ovviamente; la lunghezza del mio scritto, sia chiaro, non ha alcuna intenzione di assurgere ad arbitro di merito, perché nella critica, come anche nella poesia, per fortuna non si adoperano unità di misura. Ho semplicemente scritto quanto mi comunicavano le mini-raccolte che ciascun artista ha voluto sottoporre all'attenzione dei lettori del libro, senza inventare o andare oltre i suggerimenti critici suscitatimi dai versi. Spero di essere riuscito, almeno qualche volta, a guardare con occhio giusto dentro le immagini delle quali i poetixcaso hanno voluto renderci partecipi; spero altresì di aver offerto in tutte le occasioni uno spunto critico capace di avviare alla lettura delle opere.
Un denominatore comune di validità che lega insieme tutti i poeti qui antologizzati è l'autenticità, vorrei dire (ricordando Saba), l'onestà poetica che li caratterizza, che fa loro presentare versi personali, molto spesso originali, sentiti, vissuti con partecipazione emotiva talvolta struggente ma sempre fresca e vitale. Confesso che mi sono stupito del fatto che dall'oggetto più “impoetico” e freddo, per definizione e per natura intrinseca, al quale si appunta ormai la maggior parte dell'attenzione di tutti coloro che vivono nel nostro mondo, possa nascere un'esperienza così calda e toccante, che annulla distanze e solitudini, che avvicina e accomuna. Mi consolo; questo libro, per il cammino da cui proviene, è la testimonianza lampante che le macchine, anche le più sofisticate, sono ancora al servizio dell'uomo e delle cose migliori che egli sa produrre, non solo con la razionalità del calcolatore, ma anche, per fortuna, con il vigore impagabile del suo animo e con la schiettezza del suo cuore.
Completano la raccolta le sezioni “Le poesie di Chat”, “Le poesie di Forum” e “I piccoli poeti", tre angoli preziosi di questo volume per i quali occorre spendere qualche parola. Chat è una sorta di “gioco-incontro” sulla poesia, composta a più mani, dato un titolo di partenza, in tempo reale. Si tratta di una vera e propria riunione, nella stanza privata “ilmuro”, con tanto di moderatore, traccia poetica, votazioni e composizione collettiva, a collage, o a mosaico, dal momento che esiste un assemblaggio finale che intende rendere omogeneo quanto prodotto. L'esperimento è assolutamente interessante e in vari casi produce buoni frutti, anche se, data l'originalità e la novità dell'iniziativa, necessita ancora di qualche periodo di rodaggio. Forum prevede lo stesso la composizione a più mani di poesie ma non in un'unica seduta, e a decidere quando e come interrompere la composizione non è un moderatore ma il poeta che ha lanciato l'idea. Un uso davvero curioso della tecnologia, utile tra l'altro a non far perdere di vista il bisogno che gli uomini, tutti, hanno della poesia in un tempo che va in direzione decisamente contraria.
Nei due casi sopracitati non ho ritenuto utile entrare in sede critica perché ho intuito che non sarei riuscito a rispettare l'esigenza imprescindibile di sintesi che si richiede in questi casi; per il rispetto di tale parametro ritengo che l'individuazione di tematiche e spunti critici debba essere necessariamente individuale, onde evitare discorsi molto più complessi e, temo, anche farraginosi e poco organici. Ho privilegiato, nelle mie introduzioni, l'autore nella sua complessità, anche se solo riferita a poche poesie; l'analisi derivante da composizioni-mosaico mi avrebbe portato molto più lontano.
Infine ci sono le poesie dei bambini, che non hanno bisogno di presentazioni, intanto perché la loro personalità, anche artistica, è in via di formazione e quindi in nessun caso definibile, e poi perché il gioco della composizione poetica, per loro, è un salutare esercizio di purezza che, come tale, deve rimanere incontaminato.
Concludo con un plauso del tutto personale a chi ha avuto l'idea di mettere in piedi questa corrispondenza di canti e a chi ha seguito e porta avanti la stessa idea, a tutti coloro che, con questo libro, vogliono donarci una sezione importante delle loro vite, mettendoci a parte delle interpretazioni del mondo che scaturiscono dai luoghi più profondi del loro essere e dei sogni con i quali ci lasciano ancora la speranza del volo

(Alessandro Mancuso).

Avatar utente
Redazione
Redazione del Forum
Messaggi: 2205
Iscritto il: mar apr 19, 2005 5:17 pm
Località: Siamo online in ogni parte del mondo

Dipinto di Parole secondo libro dei Poetixcaso

Messaggio da Redazione » mar gen 24, 2006 2:29 pm

Immagine


Dipinto di Parole secondo libro dei Poetixcaso


PRESENTAZIONE

Se essere poeti significa esprimere con parole i sentimenti che dal cuore nascono spontaneamente come i fiori dei campi e le nuvole del cielo, allora in questo libro sono raccolti veri poeti della vita!
E’ con questa apertura che ho il piacere e l’onore di presentare in qualità di Presidente questa nuova antologia dei POETIXCASO: “DIPINTO DI PAROLE”.
E’ la nostra seconda raccolta dove abbracciate fra loro vi sono riunite altre nostre emozioni ed i pensieri così come semplicemente ognuno di noi vuol offrire agli altri ed a chi nell’amor di poesia vuol tuffarsi per nuotare nello spirito umano e creativo della letteratura col nobile scopo di aiutare il prossimo.
Di tutto ciò ringrazio l’ideatore e fondatore GIAMMARCO DE VINCENTIS di San Benedetto dei Marsi (AQ) che oltre a gestire il sito www.poetixcaso.it come webmaster ed amministratore, mi dà la possibilità di esprimere a nome di tutta la comunità il fervido ringraziamento e la rinnovata stima verso di lui che ne è la guida storica instancabilmente mosso dall’unica e ferma idea di dare qualche cosa di se stessi a chi nella vita e spesso nel silenzio ne ha più bisogno.
In questa nuova raccolta rappresentiamo nuovamente e riconfermiamo energicamente la grande vitalità e la semplice umanità che vive e cresce di anno in anno in questa comunità, non più solo virtuale, attraverso un percorso poetico molto espressivo e variato che qui si è voluto fondere e raccogliere per scelta e volontà degli stessi autori i quali in piena libertà ed autonomia hanno generosamente offerto le proprie opere alla pubblica lettura impreziosendo così questa seconda raccolta dal titolo: “DIPINTO DI PAROLE”.
Questo nostro nuovo libro nasce dall’esigenza espressa da noi tutti di voler aprire ancora una volta al mondo intero la nostra capacità creativa e comunicativa sempre più tesa ad allargare questa corrente letteraria di “nuovi poeti” con l’intento di dare a tutti i lettori “un po’di se stessi” senza nulla chiedere in cambio se non quella di essere consapevoli di sapere “d’essere attesi ed accettati” da una platea sensibile e silente che attraverso la posta elettronica ci invia messaggi e segnali positivi spingendoci a continuare e gratificandoci del nostro “esistere come comunty”. Questa per noi è la migliore risposta e la soddisfazione massima alle nostre speranze sapendo d’essere di conforto, aiuto e compagnia a chiunque sinceramente ci si avvicini e ci frequenti..
Da questo sito, di cui la poesia non rappresenta l’unico settore, pur essendone il fulcro principale, nascono le nostre antologie edite al fine di raccoglier fondi per fare beneficenza là dove ce n’é più bisogno.
E’ qui su questo sito, davvero particolare, a cui si accede da tantissime strade virtuali della rete internet, che vi è la “fucina” dei Poetixcaso che ispirandosi a volte ai fatti quotidiani o personali, ad altre a catene immaginarie ispirate dagli stessi pensieri dei compagni. E’ qui che nascono, crescono e si moltiplicano e si conservano le migliaia di composizioni. Queste sono a volte scritte da singoli poeti mentre altre sono frutto della collaborazione e della condivisione poetica moderata, e successivamente assemblata, di versetti scritti a più mani su libere tematiche aperte sul forum stesso da chiunque lo desideri (poesia di forum).
Tengo ad informare il lettore di quest’opera che il nostro sito vive grazie alla assidua e costante partecipazione dei suoi componenti e volontari collaboratori i quali, con diversi incarichi gestionali e dedicando il loro tempo libero, ne permettono il corretto uso e lo svolgimento in sintonia ed armonia, impedendo negative interferenze da un mondo aperto a tutti..
Lo scopo principale del sito stesso è di dare una parola di solidarietà e di umana fraternità a tutti coloro che leggendoci possano sentirsi meno soli nella vita ricevendo emozioni su pagine scritte unicamente con il cuore in mano non per lucro o per acquisire notorietà in questo campo.
Tale è per noi e per voi tutti la nascita di questa seconda antologia di cui mi onoro di partecipare con i miei compagni di avventura letteraria.

Il Presidente
Alessandro Novelli - Alexnovo

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

replay

Messaggio da miriam bolfissimo » mar gen 24, 2006 11:39 pm

Mio grande cepo...

Immagine

Unabbraccissimoemozionatissimo, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » mer mar 07, 2007 1:48 pm

OSO FARE UNA PROPOSTA:
- PERCHE' NON FARE ANCHE IL TERZO LIBRO?
Sarebbe bellissimo!!!!

Chi è d'accordo, alzi la mano


Immagine
S D PETROCCHI

Avatar utente
Giammarco De Vincentis
Fondatore del Forum
Fondatore del Forum
Messaggi: 3673
Iscritto il: ven mag 06, 2005 4:11 pm
Località: San Benedetto dei Marsi (AQ)
Contatta:

Messaggio da Giammarco De Vincentis » mer mar 07, 2007 2:09 pm

io :)
C'è piu' gioia nel dare :-) che nel ricevere
CLICCA QUI Per leggere le mie poesie. il mio tel è 348-3825993

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » mer mar 07, 2007 2:23 pm

Le altre siamo io e Vale e Nonna Piera (mia madre)

Immagine

P.S.: Alla fine del terzo libro girerò i fiori

SANDANY
S D PETROCCHI

adypellegrino
Messaggi: 241
Iscritto il: mer mag 25, 2005 1:46 pm
Località: România (Romania)

Messaggio da adypellegrino » dom mar 11, 2007 11:11 am

Pure io sarei d'accordo!

Avatar utente
rossomena
Messaggi: 291
Iscritto il: sab apr 22, 2006 11:46 am
Località: Avezzano (AQ)

Messaggio da rossomena » dom mar 11, 2007 11:47 am

sono d'accordissimo anche io......
...anche di giorno le stelle continuano a brillare...

Avatar utente
Beldanubioblu
Messaggi: 2017
Iscritto il: sab set 24, 2005 6:59 pm
Località: Triginto/Mediglia (Milano)

Messaggio da Beldanubioblu » dom mar 11, 2007 5:09 pm

NON POSSO MANCARE :D
Il sole non ti serve per vedere perchè tu luce sei in mezzo al buio...(Lucia Di Iulio)

Avatar utente
valentinamartucci
Messaggi: 266
Iscritto il: ven dic 09, 2005 11:25 pm
Località: ROMA

Messaggio da valentinamartucci » lun mar 12, 2007 10:51 am

Mi piacerebbe tanto! Lo potrei regalare alla mia nonna. Ne sarebbe tanto felice! Mi piacerebbe pieno di illustrazioni.....Proprio come quello che sto facendo io per la mia nonna, con le sue poesie, per regalarlo alle persone alle quali mi sento molto vicino.
Dai, mettiamocela tutta! Maria sarà contenta e Gesù pure.
Vale
valentina martucci

Avatar utente
sruggeri
Messaggi: 396
Iscritto il: mar giu 14, 2005 4:06 pm
Località: FORLI'

anch'io

Messaggio da sruggeri » ven nov 14, 2008 3:11 pm

sono d'accordo con chi mi ha preceduto
oggi le nostre poesie,le mie sicuramente,sono molto diverse e sarebbe bello poter avere un libro 3° come possiamo fare??????
Saverio
NON SIAMO QUIXCASO

adypellegrino
Messaggi: 241
Iscritto il: mer mag 25, 2005 1:46 pm
Località: România (Romania)

Il terzo libro... a quando?

Messaggio da adypellegrino » sab nov 15, 2008 10:31 am

L'idea di pubblicare un terzo libro mi pare molto bella. Poesie, qualche racconto... un tentativo di immortalare i sentimenti di una comunità che cerca di vivere poeticamente, "per caso" o no, un'esistenza piena di significato.
Spetta a Giammarco dire la sua, visto che è stato proprio lui, tramite la sua esperienza di fede, a creare questo meraviglioso ponte virtuale. Il ponte è bello; rischia però, a causa dell'effemerità delle pagine Internet, di spezzarsi. Quello che viene stampato invece rimane sempre a portata di mano.
Ady
La verità è come uno schiaffo... all'inizio ti fa male, ma poi ti rendi conto che ti fa vivere.

vecchio
Messaggi: 517
Iscritto il: ven ago 04, 2006 9:14 pm
Contatta:

Nuovo libro

Messaggio da vecchio » dom ago 08, 2010 9:02 pm

Sono passati più d due anni ed ancora non si è deciso di farlo questo terzo libro :D
Saluti
Pace e Amore

Rispondi

Torna a “Le Tue Poesie con i Poetixcaso”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti