BUONA GIORNATA!

Solo lettura: dal maggio 2005 al maggio 2010

Moderatore: Staff

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » ven apr 10, 2009 10:21 am

Venerdì santo: la Passione del Signore


"Ognuno di noi deve vedersi in mezzo a quella folla, perché sono stati i nostri peccati la causa dell’immenso dolore che si abbatte sull’anima e sul corpo del Signore..."
Parole di mons. Javier Echevarría, prelato dell'Opus Dei

Oggi vogliamo stare con Cristo sulla Croce. Ricordo alcune parole di san Josemaría Escrivá, un Venerdì Santo. Ci invitava a rivivere personalmente le ore della Passione; dall’agonia di Gesù nell’Orto degli Ulivi fino alla flagellazione, all’incoronazione di spine e alla morte in Croce. Legata l’onnipotenza di Dio per mano di uomo – diceva quel santo sacerdote -, portano il mio Gesù da una parte all’altra, tra gli insulti e gli spintoni della plebe. Ognuno di noi deve vedersi in mezzo a quella folla, perché sono stati i nostri peccati la causa dell’immenso dolore che si abbatte sull’anima e sul corpo del Signore. Sì, ognuno di noi trascina Cristo, diventato un oggetto di burla, da una parte all’altra. Siamo noi con i nostri peccati, quelli che reclamano a gran voce la sua morte. Ed Egli, perfetto Dio e perfetto Uomo, lascia fare. Lo aveva predetto il profeta Isaia: Maltrattato non aprì la sua bocca; era come agnello condotto al macello, come pecora muta di fronte ai suoi tosatori.
È giusto che sentiamo la responsabilità dei nostri peccati. È logico che siamo molto riconoscenti a Gesù. È naturale che cerchiamo il modo di riparare, perché alle nostre manifestazioni di poco amore Egli risponde sempre con un amore totale. In questo tempo della Settimana Santa, vediamo il Signore più vicino, più simile agli uomini, suoi fratelli. Meditiamo queste parole di Giovanni Paolo II: Chi crede in Gesù porta la Croce in trionfo, come prova inoppugnabile che Dio è amore... Ma la fede in Cristo non si dà mai per scontata. Il mistero pasquale, che riviviamo nei giorni della Settimana Santa, è sempre attuale. Noi siamo oggi i contemporanei del Signore e, come la gente di Gerusalemme, come i discepoli e le donne, siamo chiamati a decidere se rimaniamo con Lui o fuggiamo, o siamo dei semplici spettatori della sua morte (Omelia, 24-III-2002).
Qual è la nostra reazione? Guardiamo Gesù sputacchiato, malmenato, frustato, esausto, pieno di ferite... Ognuna di queste piaghe è come una bocca attraverso la quale ci dice: non mi ferire più! Trattami un po’ meglio. Da’ testimonianza del mio amore con la tua vita limpida, con la tua preoccupazione per gli altri, col tuo sacrificio gioioso. Supera la paura di soffrire. Finché camminiamo sulla terra, il dolore è il nostro compagno di viaggio, il prezzo con cui possiamo comprare il tesoro della beatitudine eterna. In questa Settimana Santa chiediamo a Gesù che nella nostra anima si risvegli la coscienza di essere uomini e donne veramente cristiani, perché viviamo al cospetto di Dio e, con Dio, al cospetto di tutte le persone.
Non lasciamo che il Signore porti da solo la Croce. Accettiamo con gioia i piccoli sacrifici di ogni giorno; dobbiamo ascoltare, sorridere, comprendere, giustificare, aiutare chi si trova nel bisogno... Così aiuteremo Cristo. Mettiamo a frutto la capacità di amare che Dio ci ha concesso, per rendere concreti i propositi, senza limitarci a un semplice sentimentalismo. Diciamo sinceramente: Signore, basta!, basta! Chiediamo con fede che noi e tutte le persone della terra scopriamo la necessità di odiare il peccato mortale e di aborrire il peccato veniale deliberato, che tanto hanno fatto soffrire il nostro Dio.
Quanto è grande la potenza della Croce! Quando Cristo è oggetto di irrisione e di sberleffi da parte di tutti; quando è sul Legno e non desidera liberarsi dei chiodi; quando nessuno darebbe un centesimo per la sua vita, il buon ladrone, uno come noi, scopre l’amore di Cristo agonizzante e chiede perdono. Oggi sarai con me nel Paradiso. Che forza ha la sofferenza, quando la si accetta accanto a Nostro Signore! È capace, dalle situazioni più dolorose, di ricavare momenti di gloria e di vita. Quell’uomo che si rivolge a Cristo agonizzante, trova la remissione dei peccati, la felicità eterna. Noi dobbiamo fare lo stesso. Se superiamo la paura della Croce, se ci uniamo a Cristo sulla Croce, riceveremo la sua grazia, la sua forza, la sua efficacia. E ci riempiremo di pace.
Ai piedi della Croce scopriamo Maria, Vergine fedele. Chiediamole, in questo Venerdì Santo, di prestarci il suo amore e la sua fortezza, affinché anche noi sappiamo tenere compagnia a Gesù. Ci rivolgiamo a Lei con le parole di san Josemaría Escrivá, che hanno aiutato milioni di persone: Di’: Madre mia – tua, perché sei suo per molti titoli -, il tuo amore mi leghi alla Croce di tuo Figlio: non mi manchi la Fede, né il coraggio, né l’audacia, per compiere la volontà del nostro Gesù.


fonte: www.opusdei.it
Ultima modifica di sandanydp il lun apr 13, 2009 11:07 am, modificato 1 volta in totale.
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » lun apr 13, 2009 10:54 am

http://1.bp.blogspot.com/_JB0tiRLjQmw/S ... efunti.jpg

All'Angelus il Papa invita a guardare alla morte alla luce dell'amore eterno di Dio, senza cadere in susperstizioni e sincretismi (Radio Vaticana)

"Ovunque tu possa cadere, cadrai nelle mie mani e sarò presente persino alla porta della morte. Dove nessuno può più accompagnarti e dove tu non puoi portare niente, là io ti aspetto per trasformare per te le tenebre in luce" (Parole del Santo Padre alla recita dell'Angelus)

DIO, IL NOSTRO SEMPRE PRESENTE AMICO NEL SUO IMMENSO AMORE PER L'UOMO, SUA CREATURA -
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » mar apr 28, 2009 10:23 am

http://it.gloria.tv/?media=25365


Dio è amore
Nonostante l’uomo con il suo peccato volti le spalle a Dio, Dio non abbandona la sua creatura al suo destino ma inizia una storia di salvezza nei suoi confronti.
Dio parla ed agisce continuamente a favore del suo popolo, ma questo popolo tradisce continuamente le promesse. Un popolo di dura cervice che continuamente rinnega e dice no a questo Dio che si china continuamente su di lui per salvarlo
Dio dona la sua parola di vita che però il popolo non ascolta, così come noi non ascoltiamo la Parola di Dio. Si rinnega Dio per seguire altri idoli come il successo, il denaro, ecc.
Molte volte, nell’antico testamento, Dio per esprimere l’amore che nutre per Israele utilizza l’immagine dell’amore dello sposo e della sposa. E’ la storia di un Dio fedele, di un amante tenero e premuroso nonostante i continui tradimenti del suo popolo, , ma per questo non viene meno la sua fedeltà ed il suo amore
Per parlare al suo popolo Dio si serve di alcune persone e per rendere ancora più concreto il suo messaggio chiama alcune di queste ad incarnare nella loro vita le dimensioni dell’amore di Dio per ogni uomo
Immensamente Dio ama la sua creatura e Dio per salvarci non tiene per se nulla e ci manda suo figlio.
Cosa dobbiamo fare noi tutti, allora?
Obbedirgli -
La Madonna ci dice: - Fate quello che Lui vi dirà! -
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » mar giu 23, 2009 2:23 pm

La pace verrà


Se credi che un sorriso sia più forte di un'arma,
se credi alla potenza di una mano tesa,
se credi che ciò che riunisce gli uomini è più importante di ciò che li divide,
quando crederai che la diversità è una ricchezza e non un pericolo,
quando sarai capace di scegliere tra la speranza o il timore,
quando avrai la certezza che sei tu
a dover fare il primo passo piuttosto che l'altro,
solo allora...….
LA PACE VERRA'
Quando uno sguardo di un bambino disarma il tuo cuore,
quando saprai gioire della gioia del tuo vicino,
se l'ingiustizia che colpisce gli altri ti rivolta come quella che subisci tu,
quando lo straniero che incontri è un fratello,
quando saprai donare gratuitamente un po' del tuo tempo per amore,
Quando saprai accettare che un altro ti renda un servizio,
quando dividerai il tuo pane e sai aggiungere ad esso un pezzo del tuo cuore,
allora...
quando imparerai a credere che il perdono
ha più valore della vendetta,
se saprai cantare la gioia degli altri e dividere con loro l’allegria,
quando accoglierai l’altro che ti fa perdere tempo
e lo guarderai con dolcezza e non cattiveria:
solo allora ….Ricorda:
la pace non abita in questo nostro tempo,
come non ha mai abitato in mezzo a noi,
perché troppi uomini badano principalmente ai propri interessi;
solo nel momento in cui tu saprai accogliere
e accettare un fare diverso dal tuo,
….. solo quando tu crederai che la pace è possibile,
allora... ……….. LA PACE VERRA‘
perché la pace comincia da te!!!
Si tu il costruttore della pace
in questo momento preghiamo per la pace

Don Giovanni
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » mer lug 01, 2009 8:17 am

MOMENTI DI RIFLESSIONE


Bastano pochi attimi - quelli necessari - in mezzo a questa vita frenetica che ognuno conduce - per fermarsi un pochino - Sapeste quanto ci fa bene questo proprio "pochino"! Con noi stessi dobbiamo intrattenerci....sembra strano; eppure a tanti rimane così difficile.....
Ricordiamo i vangeli di queste domeniche in cui Gesù deve passare ad un’altra riva o compiere uno spostamento. In questo uscire, passare, ci sono anche gli imprevisti. La vita è un luogo dove tempeste, eventi duri, scontri, lotte, accadono. La vita è fatta di distacchi, di passaggi, dove si lascia un posto per andare verso un altro. Dobbiamo imparare a non evitare le tempeste perché altrimenti saremo sempre in fuga dal mondo e dagli altri. Oggi (ieri!) Gesù scende dalla barca verso la folla e PASSA in mezzo ad essa. “Chi mi ha toccato?”, ha ragione Gesù: in mille gli si sono fatti vicini, ma una sola donna lo ha toccato, ha toccato il cuore di Dio.
Tanti anni di malattia l’hanno convinta di essere peccatrice, sbagliata, impura. Ma nella vita bisogna saper osare per poter toccare il cuore di Dio. Domenica scorsa Gesù diceva agli apostoli impauriti: “Non avete ancora fede?” e all’emorroissa Gesù dice: “Va, la tua fede ti ha salvato” e a Giairo: “Non avere paura, solo continua ad avere fede”.
La fede placa le tempeste interiori, guarisce, resuscita....a noi farne esperienza!
Cladia Koll narra il suo ritorno alla fede

http://www.federagione.it/immagini/claudiakoll.jpg
La mia conversione nasce in un momento di sofferenza, in cui non mi potevano aiutare il denaro, il successo, gli amici potenti. Ho gridato al Signore e Lui mi ha risposto, mi ha aiutata. Ho compreso che il suo amore è più grande, l'ho avvertito su di me. Cerco di testimoniarlo agli altri. Dio misericordioso è grande perché perdona e ci ricrea. Sono una nuova Claudia, rinnovata dalla grazia di Dio. La mia conversione è avvenuta recitando il Padre nostro e tenendo in mano una croce. E grazie a quella croce mi sono sentita riconciliata con il Padre. Quando ascolti quella frase: «Chi vuol venire dietro a me, prenda la propria croce e mi segua» all'inizio può apparire forte, ma poi scopri la dolcezza della croce, una cosa grande: è l'amore, l'amore vero.
S D PETROCCHI

simonasf
Messaggi: 1505
Iscritto il: mar giu 02, 2009 3:34 pm

buonissima giornata a tutti!

Messaggio da simonasf » mer lug 08, 2009 7:27 am

é bellssima!!!!Grazie di aver condivisa e avermela fatta conoscere!

Ave o Maria, piena di Grazia,
il Signore è con Te.
Tu, sei benedetta fra le donne,
e , benedetto è il frutto del Tuo seno,Gesù.

Santa Maria, madre di Dio, prega per noi peccatori,adesso e nell'ora della nostra morte, amen.

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » sab lug 25, 2009 7:46 am

Assistenza tecnica: Si, in cosa posso aiutarti?

Cliente: Bene, dopo varie considerazioni, ho deciso di installare ForEver Love. Puoi aiutarmi nel processo?

Assistenza: Si, certo. Sei pronto?

Cliente: Non sono un bravo tecnico, ma credo di essere pronto. Cosa devo fare?

Assistenza: Il primo passo è aprire il tuo Cuore. Sai dov’è?

Cliente: Si, ma ci sono diversi altri programmi caricati, ora. Si può installare Love mentre questi stanno lavorando?

Assistenza: Che programmi sono?

Cliente: Lasciami guardare… ho Vecchie Ferite, Bassa Autostima, Invidia e Risentimento, in questo momento.

Assistenza: Nessun problema, ForEver Love cancellerà gradualmente Rabbia da sistema operativo. Potrà rimanere nella memoria permanente ma non darà fastidio agli altri programmi. Love poi coprirà Bassa Autostima, con un modulo proprio, chiamato Alta Autostima. Piuttosto chiudi perfettamente Invidia e Risentimento. Quei programmi impediscono a Love di essere installati correttamente.

Come farlo?
Cliente: Non so come. Me lo spieghi?
Assistenza: Con piacere. Vai nel menu start e clicca su Perdono. Fallo tante volte quanto necessario a cancellare completamente Invidia e Risentimento.
Cliente: Ok fatto! Love si sta autoinstallando. È normale?
Assistenza: Si. Ma ricorda che hai solo il programma base. Per cominciare hai bisogno di connetterti al Cuore e scaricare l’upgrade....
Cliente: Oooops! È comparso un messaggio di errore. Dice: “Errore - il programma non funzionerà sui sistemi esterni”. Cosa devo fare?
Assistenza: Non preoccuparti. Non è un errore. Significa che Love è settato per girare su Cuori Interni ma non è ancora stato configurato per il tuo Cuore, non lo riconosce. In termini meno tecnici, significa che devi amare te stesso prima che tu possa amare glia altri.
Cliente: E quindi?
Assistenza: Scegli “Autoaccettazione”, poi clicca su “Perdonare se stessi”, “Riconoscere il proprio valore” e infine su “Riconoscere i propri limiti.
Cliente:Fatto.

Assistenza: Ora copiali nella cartella “Mio Cuore”. Il sistema sovrascriverà i files in conflitto e utilizzerà una patch per eventuali errori di programmazione. Inoltre ricorda di cancellare Autocritica Prolissa da ogni cartella e vuotare il Cestino per essere sicuro di non recuperarli più.

Cliente: Ehi! Ma… mio Cuore si sta riempiendo di nuovi files! Sul monitor c’è un Sorriso, mentre pace e Soddisfazione si stanno autocopiando ovunque. È corretto, questo?...
Assistenza: A volte, per alcuni ci vuole un po’, ma ogni cosa richiede il suo tempo. Così Love ora è installato e funziona. Ancora una cosa prima di lasciarci. Love è freeware. Assicurati di distribuirlo gratuitamente in tutti i suoi moduli a chiunque incontrerai, che a sua volta lo condividerà con altre persone riproponendolo anche a te rinnovato.

Cliente: Grazie infinite, Dio

Immagine
Beata l'anima che ascolta il Signore che le parla dentro, e accoglie dalla sua bocca la parola di consolazione. Beate le orecchie che colgono la preziosa e discreta voce di Dio, e che danno retta, non alla voce che risuona dal di fuori, ma alla verità, che ammaestra dal di dentro (Imitazione di Cristo).
S D PETROCCHI

simonasf
Messaggi: 1505
Iscritto il: mar giu 02, 2009 3:34 pm

Messaggio da simonasf » sab lug 25, 2009 8:32 am

Grazieeeeeeeeee!! E' bellissima.

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » sab lug 25, 2009 9:04 am

Posso chiedere la recita del S. Rosario per Andrea e Federica i futuri sposi, miei familiari? GRAZIE
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » dom lug 26, 2009 11:45 am

Tipo: Interessi Comuni - Salute e benessere
Descrizione: Farmaco: ROSARIO IN GRANI



COMPOSIZIONE - Ogni rosario contiene: 50 Ave Maria, 5 Padre Nostro, 5 Gloria al Padre, 1 Salve Regina.

PRINCIPIO ATTIVO - La Grazia di Dio.

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA - Santificante effervescente.

USO - Si consiglia il sovradosaggio.

SOVRADOSAGGIO - In caso di assunzione di dosi molto elevate si potrebbero avere manifestazioni di: Scatti di gioia... Lodi improvvise a Dio... Slanci di Carità!

INTERAZIONI - E' possibile, anzi consigliabile, assumerlo insieme ad altre preghiere ed ai Sacramenti.

DOSI CONSIGLIATE - Da uno a quattro al giorno.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE - Contro la Tiepidezza spirituale, aiuta nel cammino verso la Santità, elimina pruriti al sacro, scoraggia dalle tentazioni, toglie acidità e pesantezza di coscienza, libera le anime dal Purgatorio.

POSOLOGIA - Uso orale. Da assumere con devozione e raccoglimento. Gli effetti possono migliorare con l'assunzione in gruppo.

EFFETTI INDESIDERATI - Se recitato bene e ogni giorno può provocare un... Cerchio alla testa!

CONTROINDICAZIONI - Nessuna

VALIDITA' - Non è soggetta ad alcuna forma di deterioramento.

PRODUTTORE - Laboratori M.SS. - Maria Santissima.
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » lun ago 03, 2009 7:44 am

Immagine
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » mer ago 12, 2009 10:10 am

Tu che cosa porti con te?...

Penso a quanti stanno preparando le valigie per le vacanze o per un pellegrinaggio, e mi domando: “Per me, che cosa è davvero importante, di che cosa non posso fare a meno? Di una macchina fotografica, di una radio, di un piccolo p.c. di un libro, di un rosario, di un libretto di preghiere, accanto alle medicine, allo stretto necessario di toilette, qualche cambio… ma mi accorgo che il cuore è pieno di tante cose inutili. Gli antichi pellegrini portavano il bastone, la conchiglia e una borraccia, un mantello e un cappello, una bisaccia, buone scarpe, programma e diario di viaggio, ma soprattutto silenzio, preghiera, fraternità e riflessione, cammino e soste.
Sembra che la Madonna ci inviti a fare altrettanto e ci dica: “Devi partire: che cosa porti per venire con me?... per fare il cammino verso mio Figlio? Che cosa lasci perché non ti serve? Non ti serve davvero la mia compagnia e il mio Amore?”
E, alla fine, colgo il perentorio invito finale: “Venite con me.” Perció non servono ringraziamenti, convenevoli e saluti…ma solo decisione. I Messaggi della Madonna mi fanno capire che questo è un tempo di decisione e di cammino, è un invito a non perdere altro tempo. E’ una mamma che ce lo dice!... e non un aguzzino. Lo dice per il nostro vero bene, perché vede piú in là, perché sa che…
Sento che le semplici parole della Madonna hanno tante cose da dirmi ancora. Devo ascoltarle, devo risentirle, devo memorizzarle, devo verificarle, perché devono entrare e camminare nella mia vita…
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » gio ago 20, 2009 7:54 am

Immagine

«Non temere,
continua solo ad aver fede!»

(Marco 5,36)


E' un periodo che la mia mente è occupata da mille cose. Sono caduta, una sciocca caduta, rotta un piede e con tante cose ancora da sbrigare per il bellissimo evento di settembre. Arrivo alla sera che sono veramente sfinita e cerco di rilassarmi sedendomi sul divano davanti ad una tv che comunque non mi dà soddisfazioni se non qualche fiction sulla storia di qualche personaggio storico o di qualche santo, tipo la storia di santa Bakita che avevo sentito nominare il giorno in cui è stata proclamata santa da Papa Giovanni Paolo II, ma la cui vita non conoscevo affatto. Devo dire che questa santa mi ha colpita e mi ha emozionata per la sua bontà, per la sua dolcezza, per la sua pazienza, per la sua misericordia verso coloro che le facevano del male sia fisico sia morale e per la sua carità verso il prossimo.

Esempio di cristiana perfetta, la sua stessa indole la spingeva a ricalcare gli insegnamenti cristiani, Gesù ce l'aveva dentro ma non lo conosceva, e quando finalmente l'ha conosciuto ha trovato in Lui lo scopo della sua intera esistenza: amare Dio e amare il prossimo, anche quello che ti odia. Lei diceva che le persone non sono cattive, ma si comportano così perchè hanno una grande sofferenza nel cuore. Solo amandoli si riesce a trasformare la loro vita e lei c'è riuscita riuscendo ad intenerire anche i cuori più induriti.
S D PETROCCHI

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

3 settembre 2009: Federica e Andrea Sposi nel Signore

Messaggio da miriam bolfissimo » mer set 02, 2009 1:23 pm

      • Per Federica e Andrea, Sposi nel Signore
[/size]
  • Immagine
Unabbraccissimoauguriosissimo, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
Giammarco De Vincentis
Fondatore del Forum
Fondatore del Forum
Messaggi: 3709
Iscritto il: ven mag 06, 2005 4:11 pm
Località: San Benedetto dei Marsi (AQ)
Contatta:

Messaggio da Giammarco De Vincentis » mer set 02, 2009 7:37 pm

Ci vediamo domani ;) per condividere con voi questo splendido momento.
Giammarco
C'è piu' gioia nel dare :-) che nel ricevere
CLICCA QUI Per leggere le mie poesie. il mio tel è 348-3825993

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » ven set 11, 2009 11:55 am

Il tempo corre.......mamma mia come corre...vola......non puoi fermarlo, lo devi solo vivere....attimo per attimo....momento per momento.....
Ringrazio Dio di avermi messo accanto nel giorno più bello della vita di mio figlio tante splendide persone. Persone amiche.....anche io stessa mi sono meravigliata......persone che hanno reso ancora, con la loro presenza, più bello questo giorno. Io, sinceramente, credo di non dimenticarlo mai, come mai dimenticherò questi amici e tra questi anche tu, carissimo Giammarco. Vi voglio e ti voglio un mondo di bene. Spero tanto che ognuno possa sentire il mio affetto. Spero tanto che attraverso anche il velo della mia timidezza tu, caro Giam e cari tutti, possiate sentire un battito. E' il cuore che batte per ognuno di voi.
A volte - i nostri veri parenti non sono coloro che appartengono alla stessa famiglia per razza, per nome, per sangue, ma tutti coloro che fanno veramente la "VOLONTA' DI DIO" aiutando anche a me a farla.Immagine
Ultima modifica di sandanydp il lun set 21, 2009 10:21 am, modificato 2 volte in totale.
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » lun set 21, 2009 10:18 am

Quanta sofferenza ogni giorno! Altre sei vittime.....altro prete martire.....dovunque c'è dolore e lamento. Perchè?

La croce deve essere il nostro innamoramento. Con la follia dell’innamoramento tutto potremo osare, perché per amore si riesce a morire. Sulla croce c’è pienezza di vita perchè Gesù pur essendo di natura divina svuotò se stesso assumendo la condizione di servo e umiliandosi fino alla morte di croce e il Padre ha riempito questo svuotamento con la gloria e la vita in pienezza.

Mi abbandono o Dio nelle tue mani.
Gira e rigira questa argilla, come creta nelle mani del vasaio.
Dalle una forma e poi spezzala, se vuoi.
Domanda, ordina, cosa vuoi che io faccia?
Innalzato, umiliato, perseguitato, incompreso, calunniato, sconsolato,
sofferente, inutile a tutto, non mi resta che dire, sull'esempio di tua Madre: "Sia fatto di me secondo la tua parola".
Dammi l'amore per eccellenza, l'amore della Croce, ma non delle croci eroiche che potrebbero nutrire l'amore proprio
ma di quelle croci volgari che purtroppo porto con ripugnanza...
di quelle che si incontrano ogni giorno nella contraddizione, nell'insuccesso, nei falsi giudizi, nella freddezza,
nel rifiuto e nel disprezzo degli altri, nel malessere e nei difetti del corpo, nelle tenebre della mente e nell'aridità di cuore.
Allora solamente Tu saprai che Ti amo.


Ti adoro, o Croce Santa,
che fosti ornata del Corpo Sacratissimo del mio Signore,
coperta e tinta del suo preziosissimo sangue.
Ti adoro, mio Dio, posto in croce per me.
Ti adoro, o Croce Santa per amore di Colui che è il mio Signore.
Amen

Immagine
S D PETROCCHI

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

replay

Messaggio da miriam bolfissimo » lun set 21, 2009 11:06 am

Mia carissima sandany e carissimi tutti, pace e bene! in comunione di preghiera per antonio, davide, giandomenico, massimiliano, matteo e roberto, i nostri soldati caduti a kabul...
  • Splendano Antonio, Davide, Gian Domenico,
    Massimiliano, Matteo e Roberto
    nella Tua Luce perpetua,
    insieme ai Tuoi santi,
    in eterno, Signore,
    perché Tu sei buono...

    L'eterno riposo dona a Antonio, Davide, Gian Domenico,
    Massimiliano, Matteo e Roberto, Signore,
    insieme ai Tuoi santi,
    in eterno, Signore,
    perché Tu sei buono... Amen
...e per i loro cari...
  • Padre nostro, che sei nei cieli,
    sia santificato il Tuo nome,
    venga il Tuo regno,
    sia fatta la Tua volontà
    come in cielo così in terra.

    Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
    e rimetti a noi i nostri debiti
    come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
    e non ci indurre in tentazione,
    ma liberaci dal male. Amen
Un abbraccissimo, miriam bolfissimo
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » lun set 21, 2009 2:11 pm

Si, cari fratelli IDM. BISOGNA AMARE SENZA MISURA

proprio non solo come detto da Bernardette ma anche come confermato da Padre Ruggiero, missionario scalabriniano, ucciso in terra di missione nella testimonianza di discepolo del Signore.

Preghiamo anche per lui.
Agosto 2008 Saluti e parole di….Padre Ruggiero

Carissimi,
Dopo 10 anni esatti dal mio arrivo qui a Madre dei Cristiani, il mio essere prete missionario e scalabriniano mi chiedono di servire altrove il popolo di Dio e i migranti di tutte le razze e di andare a Mississauga, in Ontario. Cio’ significa che e’ arrivato il momento di dirci…addio. Non e’ facile, ma ….
GRAZIE al Dio dell’amore e dell’accoglienza per questi anni di lavoro sacerdotale, grazie alla mia famiglia di Barletta, grazie a tutti e a ciascuno di voi che siete stati la mia famiglia ( non menziono nomi solo per non dimenticare nessuno ma la lista sarebbe lunga…), grazie per avermi accolto nei vostri cuori e nelle vostre case e per avermi fatto trascorrere , con voi e in mezzo a voi, dieci anni bellissimi della mia vita giovanile e del mio servizio sacerdotale tra cui il decimo e quindicesimo anniversario di sacerdozio (23 settembre), il quarantesimo compleanno (5 ottobre) e tante altre date, con la serena coscienza e gioiosa responsabilita’ di essere stato un umile strumento nelle mani di Dio per annunciare a tutti Cristo e il suo vangelo. Ho cercato di dare molto e di impegnarmi al meglio delle mie possibilita’ e del mio sorriso anche se a volte le cose non sono state semplici, ma ho ricevuto in cambio molto di piu’. Ho cercato di agire con lo spirito e col cuore di Cristo anche se sono cosciente che non sempre ci sono riuscito. Scusatemi.
Ero arrivato qui anche per aiutarvi a realizzare il sogno di costruire una chiesa nuova e…insieme ce l’abbiamo fatta e pagata! Complimenti e siatene orgogliosi! Vedere la nostra bella chiesa, animata con la presenza e partecipazione di piccoli e grandi, piena di tanti momenti di fede e di carita’ e’ un treno sul quale volentieri sono salito e sul quale ancora piu’ volentieri avrei voluto continuare a viaggiare! Ma la missione chiama…e io, a malincuore ma deciso e fiducioso in Dio, rispondo presente. Insieme abbiamo condiviso tanti momenti belli e tanti momenti tristi e difficili nella vita di ogni persona, famiglia e comunita’ intera. Abbiamo costruito la chiesa e stavamo costruendo insieme anche la comunita’ di persone e di fede amata e praticata. Sono convinto che insieme abbiamo fatto grandi passi avanti per l’oggi e domani di questa comunita’ e della Chiesa, anche se tanto resta ancora da fare, specialmente con e per le giovani generazioni. Sono certo che continuerete col vostro impegno volontario. Tra le ultime cose realizzate e promettenti, c’e’ l’apertura ai latinos di lingua spagnola che spero diventino sempre di piu’ e facciano sempre piu’ parte viva ed integrante di questa comunita’. Ricordiamoci sempre della nostra storia passata di migranti, delle nostre attese di allora e applichiamole ora e concretamente agli “altri”, a quelli arrivati dopo di noi, qui.
Porto con me una storia e un’esperienza umana e sacerdotale piu’ ricca e piu’ scalabriniana; porto con me i vostri volti, le vostre storie, il vostro affetto; porto con me la vostra preghiera.
Che la Madonna, San Padre Pio e il Beato Scalabrini ci accompagnino sempre nel nostro rispettivo cammino di cristiani e di gioiosi discepoli di Gesu’, migrante sulle strade del mondo. Ciao affettuoso,
Il vostro padre Ruggiero
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » mer set 30, 2009 10:35 am

http://www.youtube.com/user/Cantogesu#play/all


BUONA GIORNATA CON LE PAROLE DEL SALMO 103:

Benedici, anima mia, il Signore!
E tutto quello che è in me, benedica il suo santo nome.

Benedici, anima mia, il Signore,
e non dimenticare nessuno dei suoi benefici.

Egli perdona tutte le tue colpe,
risana tutte le tue infermità.

Salva la tua vita dalla fossa,
ti corona di bontà e compassioni.

Egli sazia di beni la tua esistenza
e ti fa ringiovanire come l’aquila…
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » mar nov 03, 2009 10:02 am

Dio desidera fortemente condividere la sua santità con il suo popolo.
Dio ci vede già santi, vede in noi la pienezza che noi neppure osiamo immaginare, accontentandoci delle nostre mediocrità.
- I santi non sono persone strane, uomini e donne macerati dalla penitenza, ma discepoli che hanno creduto nel sogno di Dio.
- Il santo non è uno nato predestinato, uomini e donne come noi, si sono fidati e lasciati fare da Dio.
- I santi non sono dei maghetti operatori di prodigi: il più grande miracolo è la loro continua conversione.
- I santi non sono perfetti e impeccabili, ma hanno avuto il coraggio, che spesso noi non abbiamo, di ammettere di aver sbagliato e di ricominciare.
- I santi non sono dei solitari: dopo avere conosciuto la gloria e la bellezza di Dio, non hanno che un desiderio: quella di condividerla con noi.
Buona festa dei santi (in ritardo come al solito!!) in comunione con tutti i nostri fratelli defunti.
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » dom nov 08, 2009 10:37 pm

Immagine

DOMANI E' UN ALTRO GIORNO

"rompi la catena dell'egoismo....e potrai volare"
card. A. Comastri
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » ven nov 20, 2009 2:12 pm

"Dici questo da te oppure altri te l'hanno detto sul mio conto?". Questa domanda vale anche per noi oggi. Chi ci ha detto che Gesù è il Signore ? Forse i nostri genitori ? Forse i catechisti ? Forse un sacerdote ? NO, nessuno ci può dire questo. SOLO IL NOSTRO CUORE PUO' FARLO !!!!!!!!!!!!!!!!!! Si quella gioia che, forse sempre forse una volta, ci riempie il cuore e la mente lo afferma. Quella pace interiore, pur nel dolore delle prove, lo urla. Solo la voglia di andare a messa lo conferma. Solo quella felicità quando vediamo l'Amore di Dio all'opera anche nello sconosciuto (come avviene in questa lista). Solo quelle lacrime che scendono copiose quando sentiamo che Gesù ci perdona dicono che Gesù è Dio. Si che Gesù è il RE dei re. Il suo regno non è di questo mondo perchè satana è il principe di questo mondo. Noi siamo nel mondo ma non siamo del mondo ovvero non dobbiamo fare-pensare-agire come vuole satana ma come vuole Gesù. Lui è venuto nel mondo per combattere la sua battaglia con l'unica arma che gli è propria : Amore nella Verità. A questo ci chiama, ad essere suoi servitori nella Verità con Amore. Noi non imponiamo la nostra fede con editti di morte ma parlando alle persone, facendogli vedere l'agire di Dio nel mondo ma sopratutto nella nostra vita. Potrà anche essere fallace, potremo non essere sempre buoni cristiani ma sempre siamo pronti a chiedere scusa agli uomini e perdono a Dio. Sempre siamo pronti a soccorrere il fratello, sempre siamo pronti a comprendere, sempre siamo pronti a perdonare. Perchè questo ci ha insegnato Gesù, perchè questo ha fatto Gesù quand'era tra noi in corpo e continua a fare oggi dal suo Regno. Si Gesù è tra noi, lo urla tutto il nostro essere con tutta la forza dell'amore, a volte del dolore, a volte della disperazione, sempre con la forza della speranza e con la certezza che Lui è il Dio con noi perchè è Lui che ci fà.

http://wpop14.libero.it/cgi-bin/webmail ... age002.jpg
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » mar nov 24, 2009 2:20 pm

Io sono colui che può consolarti e asciugare le tue lacrime.
Per tutti voi, spero che vi faccia piacere.

Signore chi sei tu?
Quando, nel momento della prova, la tua anima é triste e dubbiosa, e le lacrime affiorano sui tuoi occhi, invocami:
IO SONO COLUI CHE TI CONSOLA E CHE ASCIUGA LE TUE LACRIME.

Quando ti senti mancare, a causa delle difficoltà della vita, e senti che non ce la fai più, chiamami:
IO SONO LA FORZA capace di rimuovere gli ostacoli sul tuo cammino e capace di sostenerti in tutte le avversità.
Quando sei stanco e affaticato, e non riesci a trovare conforto, vieni a cercarmi:
IO SONO IL RIFUGIO, nel quale potrai trovare riposo per il tuo corpo e ristoro per la tua anima.
Quando perdi la serenità, e in un momento di grande sconforto, senti che i tuoi nervi non reggono più, invocami:
IO SONO LA PAZIENZA, che ti aiuta a sconfiggere le dolorose difficoltà della vita, e ti fa vincitore sulle situazioni più impossibili.
Quando sei sconvolto dai fatti della vita e sei affranto dal dolore causato dalle prove che ti capitano, grida a me:
IO SONO IL BALSAMO, che cura le tue ferite e allevia le tue sofferenze.
Quando il mondo ti farà solo false promesse e ti sorgerà il dubbio che non ci sia più nessuno di cui potersi fidare, vieni a me:
IO SONO LA VERITÀ, che sa dare risposte concrete ad ogni tuo dubbio e sa infondere coraggio ai tuoi pensieri.
Quando il tuo cuore é pieno di tristezza e di malinconia, chiamami:
IO SONO L´ALLEGRIA che ti dà uno spirito nuovo e ti fà conoscere le meraviglie della tua anima.
Quando, ad una ad una, saranno distrutte tutte le tue aspettative e la disperazione prenderà il sopravvento, cercami:
IO SONO LA SPERANZA, che non delude e che irrobustisce la tua fede.
Quando la cattiveria e l´arroganza del cuore umano ti prostreranno a terra e ti umilieranno, chiamami:
IO SONO IL PERDONO, che ti scioglie il cuore e che rinvigorisce la tua anima.
Quando il dubbio ti assalirà fino a farti rimettere tutto in discussione, fidati di me:
IO SONO LA FEDE, che ti illumina e ti da la sapienza per raggiungere la felicità.
Quando nessuno ti capirà e vedrai svanire tutte le tue speranze nell´indifferenza del mondo, vieni a me:
Immagine

IO SONO LA GIUSTIFICAZIONE, che ti insegnerà a capire e a non giudicare gli uomini.
E quando alla fine vorrai sapere chi sono, chiedilo al fiume che scorre, all´usignolo che canta, alle stelle che scintillano:
IO SONO LA VITA. IO SONO COLUI CHE HA CREATO TE E TUTTE LE COSE. MI CHIAMO AMORE E SONO LA SOLUZIONE A TUTTI I MALI CHE TORMENTANO LA TUA ANIMA.
Il Signore è l´unica fonte di vita, l´unica acqua fresca e zam-pillante, l´unico ristoro alle nostre difficoltà
--------------------
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » mer nov 25, 2009 2:47 pm

Ciao a tutti


Vedo questo:

.....(...) Un bambino raggiunge i discepoli che si erano addormentati presso degli alberi, fa per scavalcarli per andare a vedere Gesù ma incespica cadendo addosso a Mattia che si sveglia e vede il visetto mortificato, prossimo al pianto del piccolino.
Sorride e dice, intuendo la manovra del bambino: "Vieni qui, ti metterò fra me e Gesù. Ma sta zitto e fermo. Lascialo fare la nanna che è stanco".
E il piccolo, felice, si siede guardando Gesù. Lo studia, lo guarda, ha una gran voglia di fargli una carezza, di toccargli i capelli.
Ma Mattia veglia sorridendo e non lo permette. Allora il piccolino chiede piano: "Fa la nanna sempre così?".
"Sempre così" risponde Mattia.
"E´ stanco? Perché?".
"Perché cammina tanto e parla tanto".
"Perché parla e cammina?".
"Per insegnare ai bambini ad essere buoni, ad amare il Signore per andare con Lui in cielo".
"Lassù? Come si fa? È lontano..."
"L´anima, lo sai cos´è l´anima?".
"Noo!"
"E´ la cosa più bella che è in noi, e..."
"Più degli occhi? La mamma mi dice che ho per occhi due stelle. Sono belle le stelle, sai?!".
Il discepolo sorride e risponde: "E´ più bella delle stelline di tuoi occhi, perché l´anima buona è più bella del sole."
"Oh! E dov´è? Dove ce l´ho?"
"Qui. Nel cuoricino. E vede, sente tutto, e non muore mai. E quando uno non fa mai il cattivo emuore da giusto l´anima vola lassù, col Signore".
"Con lui?" e il piccolo accenna a Gesù.
"Con lui".
"Ma lui ce l´ha l´anima?".
"Lui ha l´anima e la divinità. Perché è Dio quell´uomo che tu guardi".
"Come lo sai tu? Chi te l´ha detto?"
"Gli angeli".
Il bambino, che si era seduto del tutto addosso a Mattia, scatta in piedi dicendo: "Tu hai visto gli angeli?" e guarda Mattia sbarrando gli occhioni. Tanto stupefacente la notizia che per un istante dimentica Gesù e perciò non vede che Egli socchiude gli occhi, destato dal grido leggero del fanciullino e poi, con un sorriso, li richiude girando il capo di là.
"Zitto! Vedi? Lo svegli.... Ti mando via".
"Stò buono. Ma come sono gli angeli? Quando li hai visti?".
La vocina è tornata un sussurro.
E Mattia paziente racconta la notte di Natale al piccolino che si è tornato a sedere sul petto. E paziente risponde a tutti i perché: "Perché era nato in una stalla? Non aveva casa? Povero tanto da non trovare una casa? E ora ha una casa? Non ha la mamma? Dov´è la mamma? Perché lo lascia solo?non gli vuole bene?...."
Una pioggia di domande e una di risposte.
E l´ultima, alla quale Mattia risponde: "Gli vuole molto bene quella Mamma Santa al suo Divino Figlio. Ma fa il sacrificio del suo dolore di lasciarlo andare perché gli uomini si salvino. Per consolarsi pensa che ci sono ancora uomini capaci d´amarlo", suscita questa risposta: " E che ci sono bambini buoni che lo amano lo sa? Dove sta? Dimmelo, che io ci andrò e le dirò: "Non piangere, al tuo Figlio gli voglio bene io". Che dici? Sarà contenta?".
"Tanto fanciullo" dice Mattia baciandolo.
" E lui sarà contento?".
"Tanto, tanto. Glielo dirai quando si sveglia."
"Oh! Si"!.... ma quando si sveglia?". Il bambino è ansioso.....
Gesù non resiste più. Si rivolge, con gli occhi ben aperti e col sorriso luminoso, e dice:" Me lo hai già detto perché ho sentito tutto. Vieni qui, fanciullo".
Oh! Non se lo fa dire due volte il bambino e si rovescia addosso a Gesù carezzandolo, baciandolo, toccandogli col ditino la fronte, le sopracciglia, le ciglia d´oro, specchiandosi negli occhi azzurri, strofinandosi sulla barba morbida e sui capelli setosi, dicendo ad ogni scoperta: "Come sei bello! Bello! Bello!".
Gesù sorride e sorride Mattia.
Poi il bambino dice a Gesù: "Voltati!" e spiega poi: "per vedere le ali" e chiede deluso: "Perché non le hai?".
"Non sono un angelo, bambino".
"Ma sei Dio! Come fai a essere Dio se non sei pieno d´ali? Come farai ad andare in Cielo?".
"Sono Dio. Appunto perché Dio non ho bisogno di ali. Faccio ciò che voglio e tutto posso".
"Allora fammi gli occhi come i tuoi. Sono belli".
"No. Quelli che hai te li ho dati Io e mi piacciono così. Dì piuttosto di farti un´anima gi giusto per amarmi sempre più".
"Anche quella me l´hai data Tu e allora ti piacerà come ce l´ho" dice con logica infantile il piccolo.
"Si, ora mi piace tanto perché è innocente. Ma mentre i tuoi occhi saranno sempre di questo colore di uliva matura, la tua anima da bianca può diventare nera se tu diventi cattivo".
"Cattivo no. Ti voglio bene e voglio fare come dicevano gli angeli quando sei nato:" Pace a Dio in Cielo e gloria agli uomini di buona volontà" dice il fanciullo sbagliando, il che provoca una fragorosa risata negli adulti, cosa che lo mortifica e ammutolisce.
Ma Gesù lo consola pur correggendolo: "Dio è sempre Pace, fanciullo. E´ la Pace. Ma gli angeli gli davano gloria per l´avvenuta Nascita del Salvatore, e davano agli uomini la prima regola per ottenere la pace che dalla mia nascita sarebbe venuta: "avere buona volontà" . Quella che tu vuoi".
"Si. Allora dammela. Mettimela qui dove quell´uomo dice che ho l´anima" e coi due indici picchia più volte sul piccolo petto.
"Si, piccolo amico. Come ti chiami?"
"Micael!".
"Nome del potente Arcangelo. Allora la buona volontà a te, Micael. E che tu sia un confessore del Dio vero dicendo ai persecutori come il tuo angelico patrono :" Chi come Dio?" Sii benedetto ora e sempre" e gli impone le mani.
Ma il piccolo non è persuaso. Dice: "No. Bacia qui. Sull´anima. E dentro c´entrerà la tua benedizione e ci resterà chiusa" e scopre il piccolo petto per essere baciato senza che nessun ostacolo si frapponga fra il suo corpicino e le labbra divine.
Sorridono e sono commossi insieme i presenti. E c´è di che! La fede meravigliosa dell´innocente, che, per istinto direbbero alcuni, io dico: per sprone di spirito, è andato a Gesù, è veramente commovente e Gesù lo fa notare dicendo: "Eh! Se tutti avessero il cuore dei fanciulli.....(....)."
"L´Evangelo come mi è stato rivelato"; volume sesto; Maria Valtorta.
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » ven dic 25, 2009 10:05 pm

Immagine

auguri di natale
Auguri a ¦ tutti quelli che leggeranno questo messaggio!
Auguri a chi sta sorridendo!
Auguri a chi non sta sorridendo, perchè lo faccia!
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » ven mar 19, 2010 8:40 am

Sapete qual'è la cosa più bella del mondo?

L'AMORE!!!

E anche se l'uomo è irragionevole, illogico, egocentrico.... non importa amalo! Ama finchè non ti fà male, e se ti fà male, proprio per questo sarà meglio...
Sai... vi sono molte persone al mondo che muoiono di fame, ma un numero ancora maggiore muore per mancanza d´amore.
Vi e´ fame d´amore, e vi e´ fame di Dio!
E ama la vita così com'è...amala quando sei forte, o quando ti senti debole.
Amala quando hai paura, o quando hai una montagna di coraggio.
Amala seppure non ti dà ciò che potrebbe, amala anche se non è come la vorresti.
Amala ogni volta che nasci ed ogni volta che stai per morire.

Che Dio vi renda in amore tutto l'amore che avete donato
o tutta la gioia e la pace che avete seminato attorno a voi,
da un capo all'altro del mondo....

Immagine

(Madre Teresa di Calcutta)
--------------------
S D PETROCCHI

Avatar utente
sandanydp
Messaggi: 1142
Iscritto il: gio feb 09, 2006 8:30 pm
Località: ROMA

Messaggio da sandanydp » ven apr 30, 2010 8:42 am

Immagine
Vi Auguro una Santa giornata,
e di pregare per stare in comunione con Gesù !!!!!!!!!!!
S D PETROCCHI

Bloccato

Torna a “ARCHIVIO DELLA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti