Il mio mondo crolla...

Qui ci presentiamo per conoscerci meglio

Moderatore: Staff

Rispondi
Serenella
Messaggi: 335
Iscritto il: sab giu 25, 2011 3:43 pm

Il mio mondo crolla...

Messaggio da Serenella » lun dic 26, 2011 10:03 pm

Sono davvero sconfidata su tutti i fronti e dico tutti,tranne l'amore perche' non m'interessa proprio.
Sapete che ho sempre pregato per tutte le persone indistintamente,compreso per chi non merita,per i cattivi,perche' cosi' cattivi non sono mai come dice una nota canzone,per chi soffre,per chi ha bisogno e non mi sono mai persa d' animo.
Ma oggi,oggi credo che tutto cio' in cui ho creduto e per cui ho pregato,non abbia piu' senso.
Mi crolla la speranza che il Signore mi aiuti a salvare anime dall'inferno della vita,perche' anche se io prego,il loro libero arbitrio le fa correre su binari sbagliati.
Sono davvero atterrata,inerme dinanzi a un mondo corrotto,scusate l'espressione ma e' tutto uno schifo che io non riesco a cambiare.
Allora perche' vivere,per chi vivere?
Ho dato inn pegno la mia gia' claudicante salute per vedere il mio piccolo mondo pulito ma nulla.
Ho promesso di non pregare piu' per me e di non scriverlo piu' nemmeno a voi ma ancora il nulla,anzi tutto mi precipita davanti.
Stasera mi prendo una pausa e non prego.
Sono arrabbiata,delusa,triste.
Scusate lo sfogo ma per una che consola e ascolta ma che tiene tutto dentro,aver voi,,,e' tanto.
La gente mi chiede:"ma avrai pure tu dei problemi,no?Come mai hai sempre un sorriso per tutti?"
Perche' amo donare!
Oggi c'e' poco da dare,siamo tutti affannosamente alla ricerca di risolvere problemi,ma alle persone,poco interessa vedere musi lunghi e allora sorrido.
Ma ho la morte nel cuore.
Ho abbandonato ogni desiderio umano per amare Gesù, grazie al mio angelo custode.

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

replay

Messaggio da miriam bolfissimo » mar dic 27, 2011 10:14 am

Mia carissima serenella, pace e bene! ecco cosa trovo nel mio piccolo cuore...

...nessuno di noi si salva per i propri meriti perchè troppa è la nostra miseria: ci salviamo per la Divina Misericordia di Dio, che è Amore... nessuno di noi salva se stesso: possiamo offrire preghiere e sacrifici perchè Dio, nella Sua Infinita Misericordia, perdoni i peccati dei nostri fratelli in cammino che noi abbiamo perdonato di cuore, e perdoni così pure i nostri... la nostra speranza non sta nel cambiare questo mondo, ma nell'essere testimoni della Speranza di Vita eterna che ci abita... tu che sorridi, anche con la morte nel cuore, sei luce di questa Speranza: tutto il resto è grazia...

...in questo Santo Tempo del Natale di nostro Signore, sussurriamo, con tutta l'anima: Santo Bambino Gesù, che Ti sei degnato di nascere tra noi, speriamo in Te...

Un abbraccissimo, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
daniela
Messaggi: 480
Iscritto il: sab gen 22, 2011 11:20 am
Località: Arezzo

Messaggio da daniela » mar dic 27, 2011 8:42 pm

Carissima sorella, nel tuo grido di dolore in cui ciò che hai scritto cè una grande testimonianza di una grande fede.
Capisco che è difficile tesoro, ma ascolta lo dico a te e con l'occasione chiedo preghiere.
La disperazione ho capito a mie spese, che non porta a nulla; se ora ti vuoi prendere un pò di pausa e non riesci a pregare, stai serena perchè ciò che offri è preghiera, non esiste solo la preghiera "normale, di rito"; ma ciò che fai con sacrificio e dolore.
Parlo cosi perchè sono nelle condizioni di grande dolore.............non bastavano i problemi della mia salute, ma ora cè mia sorella operata a un carcinoma alla vescica, ed è maligno; ha noduli ai polmoni, si deve operare al fegato e all'utero...............
Alessandro, di cui ho già chiesto preghiere, è peggiorato; si è operato il 7 dicembre ed era tornato a casa...............il giorno di natale è ritornato a Milano perchè si è aggravata la situazione e ora lo devono operare di nuovo e gli hanno detto che non uscirà di li fino a che non stà un pò meglio..........questo vuol dire 1 mese come 1 anno.................ci sono anche spese perchè abitano a 400 km da Milano.................
Che dire sorella?..................
Prendiamoci per mano, e dove non arriveremo noi a pregare, vedrai, che altri fratelli e sorelle pregheranno per noi..................
A gennaio io ricomincio a fare controlli perchè devo andare dall'oncologo.............
Dio ci aiuti.
Pace e bene sorella in Cristo.................Daniela
“Predicate sempre il Vangelo e, se fosse necessario, usate anche le parole”
Il Signore Ti benedica e Ti custodisca; Ti mostri la Sua faccia e abbia di te misericordia; volga a te il Suo sguardo e Ti dia Pace. (S.Francesco)

Avatar utente
Grazia Cuffari
Messaggi: 743
Iscritto il: ven gen 08, 2010 6:45 pm
Località: San Vendemiano - TV

Carissima Serenella

Messaggio da Grazia Cuffari » mer dic 28, 2011 11:39 am

Carissima sorella, carissima Serenella,

ascolta Miriam,. ascolta Daniela ! Noi siamo impotenti a salvare il mondo, solo Gesù con la sua Venuta di Speranza, che in questi giorni celebriamo, può farlo.
Non guardare giù sulla pozzanghera del mondo, guarda in alto, guarda Gesù e ascolta, in silenzio col cuore ciò che Egli ti dice: " Guarda i fiori dei campi, non arano, non mietono, eppure Dio provvede loro!
"Tu sei più di loro ! Abbi fede, abbandonati a me che in questo momento sono accanto a te, cammino con te , anzi ti tengo in braccio, anche se tu non lo vedi in questo momento, ho cura di te perché ti amo, ti amo da sempre !
Dirada le tenebre che Satana tenta di mettere nel tuo cuore, volgiti a me con fiducia, tanti lo hanno fatto liberamente ed io rispetto la tua libertà. Ti voglio bene Serenella" !

E mi servo dello scritto di un Sacerdote, Padre Dolindo, che consiglia di abbandonarsi sempre e completamente a Dio. In un momento simile al tuo a me ha fatto tanto bene, questa meditazione, giuntami , via e-mail al momento giusto e non per caso.
ATTO DI ABBANDONO A GESU'
di Don Dolindo Ruotolo

Gesù alle anime:

- Perché vi confondete agitandovi? Lasciate a me la cura delle vostre cose e tutto si calmerà. Vi dico in verità che ogni atto di vero, cieco, completo abbandono in me, produce l'effetto che desiderate e risolve le situazioni spinose.
Abbandonarsi a me non significa arrovellarsi, sconvolgersi e disperarsi, volgendo poi a me una preghiera agitata perché io segua voi, e cambiare così l'agitazione in preghiera. Abbandonarsi significa chiudere placidamente gli occhi dell'anima, stornare il pensiero dalla tribolazione, e rimettersi a me perché io solo operi, dicendo: pensaci tu. E' contro l'abbandono, essenzialmente contro, la preoccupazione, l'agitazione e il voler pensare alle conseguenze di un fatto.
E' come la confusione che portano i fanciulli che pretendono che la mamma pensi alle loro necessità, e vogliono pensarci essi, intralciando con le loro idee e le loro fisime infantili il suo lavoro.
Chiudete gli occhi e lasciatevi portare dalla corrente della mia grazia, chiudete gli occhi e non pensate al momento presente, stornando il pensiero dal futuro come da una tentazione, riposate in me credendo alla mia bontà, e vi giuro per il mio amore che, dicendomi con queste disposizioni: pensaci tu, io ci penso in pieno, vi consolo, vi libero, vi conduco.E quando devo portarvi per una via diversa da quella che vedete voi io vi addestro, vi porto nelle mie braccia vi fo trovare, come bimbi addormentati nelle braccia materne, all'altra riva. Quello che vi sconvolge e vi fa male immenso è il vostro ragionamento, il vostro pensiero, il vostro assillamento, ed il volere ad ogni costo provvedere voi a ciò che vi affligge.

Quante cose io opero quando l'anima, tanto nelle sue necessità spirituali quanto in quelle materiali, si volge a me, mi guarda, e dicendomi: pensaci tu, chiude gli occhi e riposa! Avete poche grazie quando vi assillate voi per produrle, ne avete moltissime quando la preghiera è affidamento pieno a me. Voi nel dolore pregate perché io operi, ma perché io operi come voi credete... Non vi rivolgete a me, ma volete voi che io mi adatti alle vostre idee; non siete infermi che domandano al medico la cura, ma, che gliela suggeriscono. Non fate così, ma pregate come vi ho insegnato nel Pater: Sia santificato il tuo nome, cioè sii glorificato in questa mia necessità; venga il tuo regno, cioè tutto concorra al tuo regno in noi e nel mondo; sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra, cioè disponi tu in questa necessità come meglio ti pare per la vita nostra eterna e temporale.
Se mi dite davvero: sia fatta la tua volontà, che è lo stesso che dire: pensaci tu, io intervengo con tutta la mia onnipotenza, e risolvo le situazioni più chiuse. Ecco, tu vedi che il malanno incalza invece di decadere? Non ti agitare, chiudi gli occhi e dimmi con fiducia: Sia fatta la tua volontà, pensaci tu. Ti dico che io ci penso, e che intervengo come medico, e compio anche un miracolo quando occorre.
Tu vedi che l'infermo peggiora? Non ti sconvolgere, ma chiudi gli occhi e di': Pensaci tu. Ti dico che io ci penso, e che non c'è medicina più potente di un mio intervento di amore. Ci penso solo quando chiudete gli occhi.

Insonni, tutto vogliamo valutare, tutto scrutare, confidando solo negli uomini. Voi siete insonni, voi volete tutto valutare, tutto scrutare, a tutto pensare, e vi abbandonate così alle forze umane, o peggio agli uomini, confidando nel loro intervento. E questo che intralcia le mie parole e le mie vedute.
. Oh, come io desidero da voi questo abbandono per beneficarvi, e come mi accoro nel vedervi agitati! Satana tende proprio a questo: ad agitarvi per sottrarvi alla mia azione e gettarvi in preda delle iniziative umane. Confidate perciò in me solo, riposate in me, abbandonatevi a me in tutto. Io fo miracoli in proporzione del pieno abbandono in me, e del nessuno pensiero di voi; io spargo tesori di grazie quando voi siete nella piena povertà! Se avete vostre risorse, anche in poco, o, se le cercate, siete nel campo naturale, e seguite quindi il percorso naturale delle cose, che è spesso intralciato da satana. Nessun ragionatore o ponderatore ha fatto miracoli, neppure fra i Santi; opera divinamente chi si abbandona a Dio.

Quando vedi che le cose si complicano, di' con gli occhi dell'anima chiusi: Gesù, pensaci tu. E distràiti, perché la tua mente è acuta... e per te è difficile vedere il male e confidare in me distraendoti da te.
Fa' così per tutte le tue necessità; fate così tutti, e vedrete grandi, continui e silenziosi miracoli. Ve lo giuro per il mio amore. Ed io ci penserò, ve lo assicuro. Pregate sempre con questa disposizione di abbandono, e ne avrete grande pace e grande frutto, anche quando io vi fo la grazia dell'immolazione di riparazione e di amore, che importa la sofferenza. Ti sembra impossibile? Chiudi gli occhi e di' con tutta l'anima: Gesù pensaci tu. Non temere, ci penserò e benedirai il mio nome umiliandoti. Mille preghiere non valgono un atto solo di abbandono: ricordatelo bene. Non c'è novena più efficace di questa:

O Gesù m'abbandono in Te, pensaci tu!

MARIA, AIUTO DEI CRISTIANI, INTERCEDI PER NOI
Dio mi ama e ama tutti nel presente e nell'eternità

Rispondi

Torna a “CHI SIAMO? Unitevi a noi!”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti