La Madonna di Loreto, i Pellegrinaggi storici

La Madonna di Loreto: luoghi e storia

Moderatore: Staff

Rispondi
Avatar utente
Redazione
Redazione del Forum
Messaggi: 2205
Iscritto il: mar apr 19, 2005 5:17 pm
Località: Siamo online in ogni parte del mondo

La Madonna di Loreto, i Pellegrinaggi storici

Messaggio da Redazione » gio mag 19, 2005 5:57 pm

A partire dalla metà del secolo XVI la tradizione devota lauretana coinvolge numerose manifestazioni religiose, artistiche e letterarie, e la Santa Casa di Loreto diventa meta di pellegrinaggio, centro spirituale e culturale tra i più importanti e noti d’Europa.
La tradizione unanime dichiara che il sacro sacello lauretano è lo stesso dove la Vergine é nata, ha ricevuto l’annunzio dell’angelo e ha concepito il Salvatore del mondo per opera dello Spirito Santo. Il papa accoglie senza alcuna incertezza quanto é contenuto nel racconto agiografico, in accordo con quello che aveva già scritto Giulio II nel 1507 circa gli avvenimenti compiti nella casa nazaretana prima dell’assunzione della Vergine. Non fa alcuna menzione delle varie traslazioni, ma semplicemente dichiara che il sacello é stato traslato per ministero angelico nella chiesa lauretana.
La serie di prodigi che si sviluppa con il trascorrere degli anni definisce la tradizione taumaturgica lauretana, in cui la potenza divina si esplica a gloria della beata Vergine per invitare i fedeli a rivolgersi con fiducia al suo patrocinio. La sua stessa immagine figurata nelle stampe popolari comincia ad essere ornata tutt’intorno con tanti piccoli riquadri che illustrano le grazie e i benefici celesti accordati a quanti l’hanno invocata con fede.
Due sono gli episodi ricordati con maggiore frequenza nel periodo più antico. Il primo si riferisce a un soldato che colpito da un proiettile di artiglieria, resta illeso per aver pregato la Vergine lauretana. L’altro riguarda l’arrivo a Loreto del sacerdote dalmata con la cavità addominale squarciata da un colpo di scimitarra di un infedele, che é comunque riuscito ad arrivare a Loreto prima di spirare.
Se la cronaca del santuario è ricca di eventi prodigiosi, il prodigio più evidente è il continuo flusso di fedeli che da ogni parte del mondo giunge alla soglia della casa della mamma celeste per sostarvi con commovente devozione. Tra questi i numerosi treni di malati (detti ‘Treni bianchi’), organizzati dall’UNITALSI ed associazioni similari, che portano a Loreto il loro annuale carico di dolore, di fede e di speranza.
Tra i pellegrinaggi più consistenti che ormai si ripetono annualmente vanno menzionati: la marcia notturna da Macerata a Loreto (30 km) che vede la partecipazione di circa 30.000 pellegrini, in gran parte giovani;il pellegrinaggio dei Gruppi di preghiera ‘P. Pio’ del centro-Italia; i pellegrinaggi organizzati dalle diocesi, dalle Associazioni o da vari Movimenti ecclesiali, come i Neocatecumeni, il Rinnovamentonello Spirito, i Focolarini, Comunione e Liberazione, i Volontari della sofferenza.

Il pellegrinaggio dei Giovani d'Europa a Loreto (9-10 settembre 1995)
Oltre 400.000 giovani provenienti da tutte le Nazionidel Mondo sono giunti a Loreto, nella zona di Montorso:
12.000 polacchi , 8.000 spagnoli, 2.100 tedeschi, 2.000 francesi, 1.000 croati, 800 ungheresi, 500 rumeni, 300 inglesi, 2.000 dall’Europa dell’Est e 7.000 dai paesi d’oltreoceano.
30.000 Volontari, nelle Marche, hanno lavorato per l’accoglienza dei giovani.2.000 Sacerdoti.66 Vescovi italiani.42 Vescovi esteri.11 Cardinali.
50 Movimenti, ecclesiali nazionali ed internazionali, presenti.
4.000 Autobus, 2.000 Agenti delle forze dell’ordine sono stati impegnati a Montorso.
254 Giornalisti, 99 Fotografi, 74 Operatori TV accreditati, 8 Tv straniere e 6 italiane, 8 radio straniere e 5 italiane.




la fonte http://www.santuarioloreto.it/pell_sto.htm

Rispondi

Torna a “La Madonna di Loreto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite