Domenica XIX A “Sono Io, non abbiate paura!”

Bacheca, condivisione, solidarietà...

Moderatori: Giammarco De Vincentis, Don Armando Maria, Staff

Rispondi
Avatar utente
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote
Messaggi: 1795
Iscritto il: gio ott 13, 2005 7:15 pm
Contatta:

Domenica XIX A “Sono Io, non abbiate paura!”

Messaggio da Don Armando Maria » sab ago 09, 2014 8:40 am

“Sono Io, non abbiate paura!”
Siano lodati Gesù e Maria! (*)
Fratello mio, cara sorella in Gesù e Maria, buona domenica! Oggi nella prima lettura vediamo Elia che parte alla ricerca di Dio e và verso l' Oreb, la montagna del Sinai. Egli va alla ricerca di Dio nella solitudine, nel silenzio… Ecco, è nella solitudine, è nel nascondimento, è nell’umiltà vera dl cuore che possiamo incontrarci con Dio. E ci vuole silenzio anche con noi stessi, e di noi stessi, se vogliamo davvero pregare, aprire il cuore al Signore e dialogare con amore con Lui.
Ecco, dopo la Santa Comunione, rannicchiamoci tra le braccia di Gesù, come Elia si rannicchia nel cavo della roccia… e godiamoci la sua divina presenza nella preghiera silenziosa, “adorando in spirito e verità”. E…dopo tanto rumore e tempeste che la vita di oggi comporta, un po’ di silenzio e di pace finalmente…! …“un soffio leggero, un “ mormorio di un vento leggero”… è la presenza di Iawéh, la presenza di Dio Amore: è la presenza di Gesù nel cuore. E’ allora che la sua Voce amante penetra anche in te e nella tua coscienza libera e serena: ti rivela la tua missione, la sua Santa Volontà di ogni giorno per un cammino autentico di vita cristiana. A Lui sia gloria!
-Leggiamo oggi nell’Esodo (32, 32) come Mosè preferiva la propria scomparsa piuttosto che l'annientamento del popolo; e San Paolo si augura addirittura di essere maledetto e scomunicato lui al posto dei suoi fratelli. Sono davvero grandi questi due Santi Uomini di Dio! La grandezza di una persona si misura dall’amore che egli ha dentro al suo cuore verso il Signore e verso i fratelli, come ci ha insegnato Gesù con la Parola e con l’esempio pratico. San Paolo lo vediamo come innamorato del popolo ebreo, da cui egli proveniva, anche se esso aveva sbagliato gravemente per aver rifiutato Gesù Cristo, ed era perseguitato da loro… Impariamo ad avere sempre viscere d’amore e di misericordia verso tutti, anche verso chi sbaglia, anche verso chi ci perseguita, e senza mai giudicare o condannare nessuno, come fa Gesù con noi, come fa la Madonna, la Madre della Misericordia, e come sanno fare gli uomini davvero santi.
-Figlio, figlia mia in Gesù Cristo, ora apriamo assieme il santo vangelo: vediamo Gesù che, dopo una giornata di fatica per l’evangelizzazione, si stacca da tutto e da tutti e sale il monte… cerca il silenzio perché è nel silenzio che l’anima può incontrarsi finalmente con Dio, come fece già Elia, e come fecero i profeti e i santi di tutti i tempi. Il rumore, la confusione, l’ha inventato satana per distoglierci dal silenzio, dalla preghiera e dalla comunione d’amore con il Signore… e anche dal parlare fraternamente tra di noi.
Ma vediamo che, dopo aver pregato sul monte, Gesù ridiscende a valle e si dirige verso il lago che è agitato dalle onde a causa di un forte vento contrario, come spesso accade nel nostro quotidiano: i suoi apostoli faticavano a remare e si stancavano nella notte fonda… e come fatichiamo anche noi per i venti contrari, e assai spesso…! Ma ecco: arriva Gesù…! Egli viene, camminando sulle acque… Gli Apostoli gridano dallo spavento perché non riescono a riconoscerlo e temono che sia addirittura un fantasma, ma Gesù li rincora… ci rincora l’anima: “Non abbiate paura, sono Io!”. Dove c’è Gesù l’ansia e la paura scappano subito via da noi, e rimane solo la gioia e la pace. Pietro è addirittura entusiasta, come suo solito, e grida: “Signore, se sei tu, comanda che io venga da te sulle acque». E Gesù risponde: «Vieni!». Pietro, scendendo dalla barca, si mise a camminare sulle acque e andò verso Gesù. Ma, per la violenza del vento, s'impaurì e, cominciando ad affondare, gridò: «Signore, salvami!». E subito Gesù stese la mano, lo afferrò e gli disse: «Uomo di poca fede, perché hai dubitato?»… …Quante volte anche tu, e anche io, che siamo uomini e donne di poca fede, dubitiamo di Gesù, dubitiamo di Dio, pensandolo lontano e assente da noi, e specialmente quando ci sentiamo soli nella sofferenza… e a volte dubitiamo anche della sua esistenza, che invece è certissima, e ci sembra di affondare nella vita di ogni giorno…! Ma niente paura: …c’è Lui, c’è Gesù! C’è Dio!... Basta fare un po’ di silenzio, un po’ di calma, e aggrapparci a Gesù, come fece San Pietro per non affondare nel mare agitato…
Appena saliti sulla barca, il vento cessò come d’incanto…. Quelli che erano sulla barca rimasero come incantati dalla meraviglia e dalla gioia, e Gli si prostrarono davanti, professando: «Tu sei veramente il Figlio di Dio!». E anche noi adesso, assieme e in ginocchio per terra, ripetiamo il nostro atto di fede: “Gesù, Tu sei davvero il Figlio di Dio in persona! Noi crediamo in Te, noi in te speriamo! Noi Ti amiamo, ti vogliamo bene, e in Te ci abbandoniamo per sempre!”.

************************************************

Ave Maria! Carissimo/a, la Mamma Celeste vuol salvare tutti i suoi figli e figlie, e anche te e me. E allora abbandoniamoci con fiducia di figlio/a al suo amore di Mamma e rinnoviamo, anche ogni giorno, la consacrazione personale al suo Cuore Immacolato e Addolorato, ed Ella ci consacra al Cuore di Gesù e ci fa innamorare sempre più di Lui. Diciamo con il cuore:
“O Maria, io mi consacro per sempre al tuo Cuore Immacolato e Addolorato. Coprimi con il tuo santo Manto. Sii la Regina della mia casa e della mia vita. Stammi sempre vicino! Prega Gesù per me e per tutti i miei cari, sia vivi che defunti. Amen”.

E ti devo dire anche una cosa importante: tra i messaggi meravigliosi della Regina della pace ce n’è uno che prediligo, ed è quello del giorno di Natale del 1997, eccolo:
“Cari figli, anche oggi gioisco con voi e vi invito al bene. Desidero che ognuno di voi mediti e porti la pace nel cuore e dica: “Io desidero mettere Dio al primo posto nella mia vita”. Cari figlioli, ognuno di voi diventerà Santo.
Dite, figlioli, ad ognuno: “Ti voglio bene!”. E questi vi ricambierà con il bene. Ed il bene, figlioli, dimorerà nel cuore di ogni uomo.
Stasera, figlioli, vi porto il bene di mio Figlio, che ha dato la sua vita per salvarvi. Perciò, figlioli, gioite e tendete le mani a Gesù , che è solo Bene.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata!”.

Sappi infine che Gesù e la Mamma del Cielo ti amano assai, ti proteggono e ti benedicono sempre… e anche io ti voglio bene e ti benedico nel loro Santissimo Amore. Tvb!

Ti voglio bene, fratello mio, sorella mia cara, prego per te e ti benedico in nome di Gesù e di Maria, e invoco sopra di te, ogni giorno, lo Spirito Santo: “Vieni, Spirito Santo, vieni per mezzo del Cuore Immacolato di Maria, tua Sposa amatissima!”. Pace e gioia sempre!


-Ed ecco ora finalmente la Santa Parola di Dio di oggi con il bel commento sapienziale del caro don Carlo De Ambrogio, fondatore del Gam (gioventù ardente mariana), che è stato un vero uomo di Dio e sacerdote santo. Ho avuto la grazia di conoscerlo e di seguirlo, per ben 4 anni, assieme ai miei ragazzi della scuola negli anni ’70 a Roma nei meravigliosi Cenacoli Gam:

Prima Lettura
Dal primo libro dei Re (19,9.11-13)
In quei giorni, essendo giunto Elia al monte di Dio, l'Oreb, entrò in una caverna per passarvi la notte, quand'ecco il Signore gli disse: «Esci e fermati sul monte alla presenza del Signore».
Ecco, il Signore passò. Ci fu un vento impetuoso e gagliardo da spaccare i monti e spezzare le rocce davanti al Signore, ma il Signore non era nel vento.
Dopo il vento ci fu un terremoto, ma il Signore non era nel terremoto.
Dopo il terremoto ci fu un fuoco, ma il Signore non era nel fuoco.
Dopo il fuoco ci fu il mormorio di un vento leggero. Come l'udì, Elia si copri il volto con il mantello, uscì e si fermò all'ingresso della caverna.

* Elia parte alla ricerca di Dio verso l'Oreb, la montagna del Sinai.
* Elia si rannicchia nel cavo della roccia in cui Mosè stesso si era rifugiato Per assistere alla teofania (Es 33,18; 34,9), e gode, a sua volta, di un'apparizione divina. Prudentemente egli non si mette all'entrata della grotta, con il volto velato dal mantello (Es 33,20: non si può vedere Dio senza morirne; ma lo si può ascoltare) se non quando è succeduto, a tutto qual rumore di tempesta, un soffio leggero che non turba il silenzio delle altezze. E allora che la voce di Dio penetra in lui e gli espone la sua missione per il prossimo futuro.
* Questa esperienza lo porta a comprendere che Dio non è nei fenomeni naturali: uragano, terremoto, fulmine (vv. 11-12), dove volentieri lo ponevano i pagani, e non è nemmeno nel fuoco, dove lo immaginava la tradizione jahvista del Sud (Es 19,18).
Salmo Responsoriale (dal Salmo 84)
Donaci, Signore, la tua presenza di pace.
Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore:
egli annunzia la pace
per il suo popolo, per i suoi fedeli.
La sua salvezza è vicina a chi lo teme
e la sua gloria abiterà la nostra terra.
Misericordia e verità s'incontreranno,
giustizia e pace si baceranno.
La verità germoglierà dalla terra
e la giustizia si affaccerà dal cielo.
Quando il Signore elargirà il suo bene,
la nostra terra darà il suo frutto.
Davanti a lui camminerà la giustizia
e sulla via dei suoi passi la salvezza.

Seconda Lettura
Dalla lettera di San Paolo Apostolo ai Romani (9,1-5)
Fratelli, dico la verità in Cristo, non mentisco, e la mia coscienza me ne dà testimonianza nello Spirito Santo: ho nel cuore un grande dolore e una sofferenza continua.
Vorrei infatti essere io stesso anatema, separato da Cristo a vantaggio dei miei fratelli, miei consanguinei secondo la carne.
Essi sono Israeliti e possiedono l'adozione a figli, la gloria, le alleanze, la legislazione, il culto, le promesse, i patriarchi; da essi proviene Cristo secondo la carne, egli che è sopra ogni cosa, Dio benedetto nei secoli. Amen.

* Come Mosè preferiva la propria scomparsa piuttosto che l'annientamento del popolo (Es 32, 32), così Paolo si augura di essere maledetto se ciò può aiutare il popolo a portare al loro adempimento i molteplici privilegi. L'enumerazione di questi privilegi serve a mettere in luce il motivo specifico dell'amarezza di Paolo. Questo popolo al quale erano state concesse tutte le predilezioni si è reso colpevole opponendosi ostinatamente a colui al quale era orientata tutta l'opera di Dio per il suo popolo.

Canto al Vangelo
Alleluia, alleluia, alleluia.
Spero nel Signore,
spero nella sua parola.
Alleluia.

Vangelo
† Dal vangelo secondo Matteo (14,22-33)
In quei giorni, Gesù ordinò ai discepoli di salire sulla barca e di precederlo sull'altra sponda, mentre egli avrebbe congedato la folla.
Congedata la folla, salì sul monte, solo, a pregare. Venuta la sera, egli se ne stava ancora solo lassù.
La barca intanto distava già qualche miglio da terra ed era agitata dalle onde, a causa del vento contrario. Verso la fine della notte egli venne verso di loro camminando sul mare. I discepoli, a vederlo camminare sul mare, furono turbati e dissero: «è un fantasma» e si misero a gridare dalla paura. Ma subito Gesù parlò loro: «Coraggio, sono io, non abbiate paura».
Pietro gli disse: «Signore, se sei tu, comanda che io venga da te sulle acque». Ed egli disse: «Vieni!». Pietro, scendendo dalla barca, si mise a camminare sulle acque e andò verso Gesù. Ma per la violenza del vento, s'impaurì e, cominciando ad affondare, gridò: «Signore, salvami!». E subito Gesù stese la mano, lo afferrò e gli disse: «Uomo di poca fede, perché hai dubitato?».
Appena saliti sulla barca, il vento cessò. Quelli che erano sulla barca gli si prostrarono davanti, esclamando: «Tu sei veramente il Figlio di Dio!».

* La pretesa di Pietro di poter camminare sulle acque è audace, ma all'audacia della richiesta corrisponde l'audacia della risposta. Il Signore esaudisce la preghiera di Pietro a motivo della sua lealtà e generosità e dell'affetto sincero che lo unisce a lui. Pietro ha il coraggio di avanzare sulle acque sulla parola di Gesù. I segni e i miracoli avvengono solo quando da parte dell'uomo c'è una piena disponibilità.

SPUNTI DI RIFLESSIONE
«Uomo di poca fede»
Questo uomo di poca fede è ciascuno di noi. Noi, infatti, non siamo facili a convertirci alla fede: soffriamo per le nostre paure, ma restiamo attaccati alla causa delle nostre paure: la mancanza di fede.
Osserviamo il comportamento di Pietro. Egli, quasi sfidando il Signore, dice: «Se sei tu, comanda che io venga da te sulle acque». La richiesta di Pietro è una richiesta assurda. Essa nasce dal dubbio e dalla paura e cerca una soluzione nella pretesa: non è così che si parla con Dio! Eppure quante nostre preghiere sono soltanto pretese e non abbandono sereno o invocazione dell'unica cosa necessaria: «Signore, venga il Tuo Regno! Sia fatta la Tua volontà!».
Gesù comunque accetta la sfida di Pietro, ma, a sua volta, sfida Pietro nella fede. Gli dice: «Vieni!», cioè sia fatta la tua volontà. Pietro comincia a camminare sulle acque, ma la paura prevale e diventa subito insicurezza e diffidenza. Pietro affonda ed è costretto a dire la preghiera vera: «Signore, salvami!».È il grido del povero, dell'umile, di chi non crede più in se stesso e, pertanto, tende umilmente le mani verso Colui da cui può venire l'aiuto: Pietro ora si comporta da credente e, in questo stesso momento, sente la mano di Gesù che lo raggiunge e lo salva.
Signore, salvami
Madre Teresa, partendo dall'episodio di Pietro, con serenità e con sicurezza ricavò questo meraviglioso insegnamento: «State attenti! Voi pensate che la Chiesa sia forte quando cammina sulle acque, cioè quando tutto va bene e tutti applaudono o si inchinano. No, non è questo il momento della vera grandezza della Chiesa. La Chiesa, infatti, è forte ed è veramente se stessa soltanto quando sente affondare il piede nella propria debolezza e, come Pietro, tende la mano a Gesù gridando con umile fede: «Gesù, salvami!». Allora la Chiesa subito avverte la mano forte di Dio che la stringe e la solleva e la salva dalle insidie continue della storia». Vale la pena di meditare questa incantevole lezione di fede di una autentica credente: può dire qualcosa anche per il nostro presente.

LA PAROLA PER ME OGGI
Anche oggi predomina la paura al punto tale che, forse, la nostra epoca può essere definita come l'epoca della grandi paure: paura di sé, paura di crescere, paura della solitudine, paura della famiglia, paura del sacrificio, paura dell'impegno, paura della fedeltà, paura della guerra, paura del futuro...! Il cristiano è chiamato a vincere la paura in nome della fede. Da soli certamente nulla possiamo, ma tutto è possibile in Colui che ci dà forza. E i santi ne sono la prova quotidiana e inconfutabile. Puoi cominciare anche tu, da oggi!

LA PAROLA SI FA PREGHIERA
Una volta, o Signore, mentre dormivi nella barca.
e la sopraggiunta tempesta minacciava rovina,
ti svegliasti all'invocazione di pochi discepoli,
e subito alla tua voce onnipotente
le acque si calmarono, s'acquietarono i venti,
subitamente il tumulto si mutò
in quiete profonda.
Ora, in questa ben più grave tempesta
nella quale sono in pericolo non già i corpi di pochi,
ma innumerevoli anime,
ti chiediamo, o Signore, di destarti
al clamore di tutta la Chiesa in pericolo.
Tante migliaia di uomini ti gridano:
Signore, salvaci, siamo perduti!
(Erasmo da Rotterdam)

***************************************************
Ave Maria! Carissimo/a, ti invito a leggere anche, quando potete, questi insegnamenti spirituali che fanno bene all’anima: si chiamano “Gocce di luce - Gesù parla ad un’anima”. Le troverete anche sul Sito ufficiale internet di "Gocce di luce – Gesù parla ad un'anima": http://www.goccediluce.org/ .
Vi voglio bene e vi benedico nel Cuore Sacratissimo di Gesù e nel Cuore Immacolato e Addolorato di Maria. Buona domenica con tanta pace e gioia nel cuore!

-GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un’anima: Presentazione -
Ave Maria! Questi insegnamenti spirituali li ricopio, mese per mese, letteralmente, così come sono stati scritti nel quaderno di una mamma di famiglia, che è casalinga. Ella vive in povertà e nel totale nascondimento. Si tratta di locuzioni interiori, di cui ella viene privilegiata, da anni. Gesù le parla al cuore durante il ringraziamento alla Santa Comunione Eucaristica, e la chiama:”mia piccola Maria”. Le parole di Gesù le giungono come Gocce di luce, e in una grande pace, nel cuore. Poi ella scrive tutto sul suo quaderno, e in fretta, perché a casa deve preparare la cena per la sua famiglia.
Questo dono non è soltanto per suo beneficio spirituale, ma è per la Chiesa, è per tutti, e specialmente per noi sacerdoti. E’ per questo che mi sono deciso, dopo aver pregato, riflettuto e dopo essermi consigliato, a farlo conoscere.
Quest’anima la seguo spiritualmente da più di 10 anni, e posso garantire, davanti a Dio e alla mia coscienza, sulla sua sincerità, sulla sua vita cristiana. Le Gocce di luce, volta per volta, vengono sempre consegnate regolarmente all'autorità della Santa Madre Chiesa.
don Armando Maria Loffredi o. s. b. Silv.
”Gocce di luce - Gesù parla ad un’anima” Presentazione: http://www.goccediluce.org/forum/viewto ... 99d4c661ad
-Sito ufficiale internet di "Gocce di luce – Gesù parla ad un'anima": http://www.goccediluce.org/

-Gocce di luce su Facebook: http://www.facebook.com/don.maria.5

-GOCCE di LUCE e il CUORE IMMACOLATO di MARIA http://www.goccediluce.org/gocce_cuoreimmacolato.php

Ave Maria! Carissimi/e, sappiamo che la Santa Chiesa, dopo le grandi prove, è destinata a trionfare e ciò avverrà tramite il Cuore Immacolato di Maria. Lo ha detto la Madonna a Fatima: “Finalmente il mio Cuore Immacolato trionferà e ci sarà la pace!”. E le Gocce di luce che dicono al riguardo?... Ecco qui una bella raccolta di Gocce di luce mariane che ci illuminano sul mistero di Maria e del suo Cuore di Mamma al quale vi affido e vi consacro per sempre. E vi benedico nel Cuore Eucaristico di Gesù e nel Cuore Immacolato di Maria. Pace e gioia sempre! don Armando Maria.
http://www.goccediluce.org/gocce2013_maggio.php
31 maggio 2009 http://www.goccediluce.org/gocce_cuoreimmacolato.php
"Cosa è il trionfo del Cuore Immacolato di Maria
se non la vita nuova che si vivrà sulla terra nello Spirito Santo?”…


FATIMA: i canti bellissimi del Santuario http://www.servizioapostolatofatimasabina.it/


Ave Maria! GOCCE di LUCE e il Rosario
http://innamoratidellamadonna.it/forum/ ... hp?t=11940



• Gocce di luce nel Forum Innamorati della Madonna e del Cuore di Gesù: http://www.goccediluce.org/forum/viewforum.php?f=144


• Gocce di luce su Gloria tv: gloria.tv
http://gloria.tv/?media=293044
http://gloria.tv/?media=320090
http://it.gloria.tv/?media=164312
http://gloria.tv/?media=301833

GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima - giugno 2013 http://www.goccediluce.org/gocce2013_giugno.php
“Venite al tabernacolo! Sono l'Innamorato che arde di nostalgia ed attende con trepidazione l'arrivo dell'amato!”

GOCCE DI LUCE – Gesù parla ad un’anima - luglio 2013 – “San Benedetto ha dato dei fondamenti semplici, basilari, acquisibili da tutti nel vivere questa chiamata che non appartiene solo ai monaci” - http://www.goccediluce.org/gocce2013_luglio.php

Agosto 2013 – “Preparatevi al combattimento, preparatevi alla persecuzione poiché, per la mia Parola di salvezza, vi faranno guerra!” - http://www.goccediluce.org/gocce2013_agosto.php

-GOCCE di LUCE – Oggi Gesù parla ad un'anima: INDICE GENERALE http://www.goccediluce.org/indice.php
http://innamoratidellamadonna.it/forum/ ... hp?t=11450


Ave Maria! Gocce di luce – Gesù parla ad un'anima - E' uscito anche il VI° volume ed è in preparazione il VII°. Ecco come fare per acquistarlo, anche assieme agli altri: http://innamoratidellamadonna.it/forum/ ... hp?t=11197

-Gocce di luce – Gesù parla ad un’anima:
7 dicembre 2011
"Tuffatevi nelle acque di Maria!"

8 dicembre 2011
"Maria è: "la Tutta Incarnata in Dio ed è l'Incarnante dei suoi figli"
http://www.goccediluce.org/gocce2011_dicembre.php


GOCCE di LUCE - Gesù parla ad un'anima - settembre 2013 http://www.goccediluce.org/gocce2013_settembre.php "I venti impetuosi della guerra, per la preghiera, si placheranno, ma poi torneranno di nuovo ad innalzarsi a causa dell'uomo"


GOCCE DI LUCE - ottobre 2013 “Mai come in questo periodo il messaggio di Fatima è attuale, non superato, e ancora non compiuto, come invece molti affermano” http://www.goccediluce.org/gocce2013_ottobre.php


-Gesù parla ad un’anima - Gocce di luce http://legoccediluce.blogspot.it/


Ave Maria! Messaggio della Regina della pace a Marja e a Jakov il giorno di Natale 2013 http://innamoratidellamadonna.it/forum/ ... hp?t=12035

GOCCE di LUCE – Gesù parla ad un’anima - Novembre 2013 http://www.goccediluce.org/gocce2013_novembre.php "La Madonna è fondamentale nel cammino dell'esistenza del cristiano; non potete da soli. Io stesso, nella mia umanità, ne ho fatto ricorso e ne ho avuto bisogno"

Messaggio della Regina della pace a Mirjana 02 01 2014 http://innamoratidellamadonna.it/forum/ ... hp?t=12044


Ave Maria! GOCCE di LUCE – AUDIO… http://www.youtube.com/watch?v=-0ed-WJl ... e=youtu.be


Gocce di luce – Gesù parla ad un’anima - La fine di questo tempo malvagio e la rinascita dell’umanità:
27 giugno 1996
"Io ritorno nel mio Amore e nella mia Giustizia… In quelli che vi sembreranno giorni terribili non uscite di casa" http://www.goccediluce.org/gocce1996_giugno.php
7 dicembre 2008
"Lei raduna il 'piccolo resto', rimasto fedele e vi aiuta" http://www.goccediluce.org/gocce2008_dicembre.php
24 gennaio 2009
"Io sono la Misericordia, ma anche la Giustizia" http://www.goccediluce.org/gocce2009_gennaio.php
30 settembre 2009
"La terra verrà attaccata dal diavolo fortemente"
http://www.goccediluce.org/gocce2009_settembre.php

9 novembre 2009
"La Croce apparirà, in alto nei Cieli, radiosa e splendente"
http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

13 novembre 2009
"Ci sarà una spaccatura nell'umanità: che segue il bene e chi il male"
http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

15 novembre 2009
"Ora viene la fine di questo tempo malvagio"
http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

16 novembre 2009
"Gli uomini non comprendono più il senso del bene e del male" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

25 novembre 2009
"Essere cristiani, figlia mia, comporta la persecuzione" http://www.goccediluce.org/gocce2009_novembre.php

13 maggio 2010
"Egli sa che il messaggio di Fatima non è stato compiuto"
http://www.goccediluce.org/gocce2010_maggio.php

16 maggio 2010
"Verrò con una nuova discesa dello Spirito Santo,
che avvolgerà il mondo”
http://www.goccediluce.org/gocce2010_maggio.php
17 giugno 2010
"Tornerà, tornerà Elia con il suo fuoco…" http://www.goccediluce.org/gocce2010_giugno.php
29 giugno 2010
"Gli inferi non prevarranno!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_giugno.php
3 luglio 2010
"Tornerò, figlia mia! Mi sono posto in cammino per raggiungervi" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
13 luglio 2010
"Guai a te, oggi, Roma, guai a te, Gerusalemme!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
29 luglio 2010
"Questo libro è mia opera e sarà segno di divisione" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
30 luglio 2010
"Questo libro farà un gran bene" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
31 luglio 2010
"E Io sarei un 'guaio? La mia Parola può essere e portare guai?!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_luglio.php
25 novembre 2010
"La vostra liberazione è vicina! La Babilonia, la grande, sta per cadere" http://www.goccediluce.org/gocce2010_novembre.php
10 dicembre 2010
Voi dite: "Signore, ci vogliono segni grandiosi, portentosi…!".
Io vi dico: "Verranno anch'essi!" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php
15 dicembre 2010
"Ancora tornerò sulla terra per proclamare che il Signore è presente" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php
26 dicembre 2010
"Verranno i nuovi tempi in cui ci sarà la rinascita dell'umanità" http://www.goccediluce.org/gocce2010_dicembre.php

Ave Maria! Carissimi/e, Papa Francesco è molto amato, ma ho anche l'impressione che alcuni non lo accettano tanto, temendo che sia, proprio lui, l’iniquo o il falso profeta... Ma Egli è un Papa vero, eletto regolarmente, ed è un vero dono della Madonna. Chi va contro questo Papa sbaglia perché Egli è un vero Uomo di Dio ed è il Sommo Pontefice della Chiesa cattolica. Chi gli disobbedisce mette in pericolo la Chiesa stessa perché porta la divisione, e la divisione viene dal diavolo… No, non è questo il papa falso, che potrebbe venire in seguito, se non si prega abbastanza. Chi va contro il Papa va contro la Chiesa e perciò contro Cristo stesso. Sì, Papa Benedetto è un santo ed io mi sento assai legato a lui, e gli vogliamo tutti bene, ma anche Papa Francesco è un santo, e gli si deve obbedienza e affetto sincero e filiale! Preghiamo tutti per lui che è assai contrariato oggi e soprattutto da certi che si dicono osservanti e, come i farisei di un tempo...
Carissimi/e, e poi c’è anche il fatto che chi non crede a Papa Francesco non crede neanche a “Gocce di luce”, che affermano chiaramente…:
-14 marzo 2013 "La Madonna…, con il Cuore in mano e, con lacrime, ha implorato l'Altissimo che desse deroga alla Chiesa" http://www.goccediluce.org/gocce2013_marzo.php
-17 marzo 2013
"Accogliete la parola di questo Papa che ha il compito di traghettare questa umanità
dal peccato alla Misericordia di Dio" http://www.goccediluce.org/gocce2013_marzo.php
-19 marzo 2013
"Questo Papa è anche frutto di San Giuseppe di cui egli ha una devozione tenerissima...
San Giuseppe infonde a lui doti della sua amabile paternità” http://www.goccediluce.org/gocce2013_marzo.php

Gocce di luce di gennaio e febbraio 2014 http://innamoratidellamadonna.it/forum/ ... hp?t=12176

-Gocce di luce - Gesù parla ad un'anima: Marzo 2014 "Abbeveratevi di queste Gocce che si fanno, una unita all'altra, non solo sorgente, ma fiumi di Grazia"
http://www.goccediluce.org/gocce2014_marzo.php

- Aprile 2014 "In questo mondo di oggi l'umanità si è pervertita,
si è prostrata in adorazione della bestia rivestita d'oro.
Cos'è quest'oro se non l'idolo del denaro?" http://www.goccediluce.org/gocce2014_aprile.php

GOCCE DI LUCE - AUDIO https://www.youtube.com/channel/UClsjWt ... kb_yv2F2Yg

Carissimo/a, da anni sto pubblicando queste bellissime “Gocce di luce” e devo affermare con tutta coscienza davanti a Dio e davanti agli uomini che esse sono davvero autentiche e che è proprio Gesù che parla al cuore della piccola Maria durante il ringraziamento alla Santa Comunione. Ora le “Gocce di luce” sono di meno dato che ella, per motivi di salute, non può più andare, come prima, tutti i giorni a Messa, e questo per lei è un grande dolore. Teniamola presente questa povera serva del Signore nelle nostre preghiere… e pregate anche per me. Grazie! La piccola Maria ed io preghiamo sempre per voi e per i vostri cari, e che Gesù vi benedica sempre! Pace e gioia!


GOCCE DI LUCE - Maggio e giugno 2014 http://innamoratidellamadonna.it/forum/ ... hp?t=12337

Don Armando Maria o.s.b. silv.
https://www.facebook.com/don.maria.5

(*) Questa mia povera omelia l’ho scritta non soltanto agli amici e amiche di fb e del sito “Gli Innamorati della Madonna e del Cuore di Gesù”ma, in particolare, a tutti i miei cari figli e figlie spirituali che seguo, per volontà di Dio, e per quelli che Gesù mi ha fatto incontrare in questi miei 47 anni di vita sacerdotale in qualità di parroco, vicario parrocchiale, o di assistente dei ragazzi. E non li considero come degli ex parrocchiani o ex alunni, ma come veri figli spirituali di adesso perché l’anima non invecchia mai. E poi, dato che, nell’arco dei miei anni di sacerdozio, sono stato parroco, o vicario parrocchiale, in diverse parrocchie, mi rivolgo a tutti voi, miei parrocchiani e parrocchiane di…: - Casal Palocco, e Infernetto, - Bassano Romano, - Saluggia (Vc), - Giulinova, - Chia –Santarello presso Soriano nel Cimino, - Nazzano Romano, - Locri e ad Africo Nuovo, - Alta Valle Maggia (Svizzera Ti): Cavergno, Bignasco… Fusio, - Mugnano di Lucca . Corfino e Canigiano in Alta Garfagnana (Lucca), - Roma nella parrocchia di N: S. di Czestochowa, - Matelica e Braccano…
Miei cari, vi voglio dire che vi porto tutti nel cuore come miei veri figli spirituali e prego per voi tutti i giorni. Infatti il sacerdote, il parroco, resta sempre Padre, e i figli sono sempre figli… Perciò io vi considero tutti veri figli miei e figlie nello Spirito, anche se siamo stati assieme solo per qualche tempo o per pochi anni. Sinceramente vi devo dire che sarei voluto rimanere sempre con voi, e per tutta la vita, perché mi son trovato assai bene con voi… ma il Signore ha disposto altrimenti, e che Lui si sempre lodato! Vi voglio assicurare però che vi porto tutti nel cuore e nella mia povera preghiera, ogni giorno, con la speranza certa di rincontrarci poi tutti, un giorno, in Paradiso. Vi affido tutti perciò e vi consacro ancora, ogni giorno, al Cuore Eucaristico di Gesù e al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria affinché possiate vivere bene la vostra vita di fede cristiana per salvarvi l’anima. Io prego per voi, e vi chiedo un preghiera anche per la mia salute, che è un po’ cagionevole. Vi abbraccio tutti paternamente, uno per uno, e vi benedico in Gesù e Maria. Vvb! Pace e gioia!
Don Armando (don Raffaele) Maria
donarmando@silvestrini.org
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

replay

Messaggio da miriam bolfissimo » lun set 01, 2014 1:53 pm

Mio carissimo don armando, pace e bene! leggo, e medito nel mio piccolo cuore...
  • La grandezza di una persona si misura dall’amore che egli ha dentro al suo cuore
    verso il Signore e verso i fratelli, come ci ha insegnato Gesù con la Parola e con l’esempio pratico...
...e così prego...
  • Cuore Divino di Gesù, desidero essere come Tu mi vuoi...
Un abbraccissimo, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Rispondi

Torna a “LA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti