Apro un angolino per...i giovani!

Bacheca, condivisione, solidarietà...

Moderatori: Giammarco De Vincentis, Don Armando Maria, Staff

Avatar utente
Ilary
Messaggi: 1866
Iscritto il: dom set 27, 2009 2:42 pm
Località: milano

Messaggio da Ilary » mar feb 15, 2011 6:15 pm

ahahahah grazie^^ cosa ho vinto una caramella?
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.

gigi
Messaggi: 48
Iscritto il: ven feb 04, 2011 4:36 pm

Messaggio da gigi » mar feb 15, 2011 6:22 pm

[No ,carissima Ilary ,hai vinto la mucca Carolina. Sai cos'è ? Un regalo dei formaggini della Invernizzi ,fine anni 70.
ahahahahahahahahah
:lol: :lol:

Avatar utente
Ilary
Messaggi: 1866
Iscritto il: dom set 27, 2009 2:42 pm
Località: milano

Messaggio da Ilary » mar feb 15, 2011 9:35 pm

si conosco la mucca carolina :lol:
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.

Avatar utente
Ilary
Messaggi: 1866
Iscritto il: dom set 27, 2009 2:42 pm
Località: milano

Messaggio da Ilary » mer feb 16, 2011 5:42 pm

ho una domanda per voi.........
che cosa è meglio:
pregare solamente a parole o non pregare proprio?
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.

Robert85
Messaggi: 1186
Iscritto il: gio nov 08, 2007 9:49 am
Località: Ascoli Piceno

Messaggio da Robert85 » mer feb 16, 2011 5:59 pm

Ilary ha scritto:ho una domanda per voi.........
che cosa è meglio:
pregare solamente a parole o non pregare proprio?
Le parole se le porta via il vento. Ma se le parole che pronunciamo prima di tutto vengono dal cuore allora si che stiamo pregando, che la nostra preghiera sarà contemplativa e non solo orante e vuota.
Non pregare non credo sia utile e poi se ci pensiamo bene, se al mattino ci alziamo e dicamo "Signore ti offro questa mia giornata, sia fatta la Tua volontà e non la mia!" fate conto di aver detto 300 preghiere mnemoniche.
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)

Ospite

Messaggio da Ospite » mer feb 16, 2011 8:28 pm

Cara Ilary , sono due risvolti della stessa medaglia che hanno lo stesso valore, cioè "0" , praticamente è come non farlo ;)
Può esserti utile leggere Qui ed anche Qui

Quando pregate, dovete dedicare alla preghiera un tempo più lungo, perché la preghiera è un colloquio con Dio. La preghiera vi fà vedere tutto più chiaro. La preghiera vi fà sperimentare la gioia vera. La preghiera vi insegna a piangere. La preghiera vi fà fiorire. La preghiera non è uno scherzo, è un vero colloquio con Dio. Quanti sarebbero felici di sapere cos’è la preghiera! Voi adesso lo sapete: provate a praticarla
- Messaggio del 20 ottobre 1984 Medjugorje
PS. A me capita di piangere pregando, è allora che il mio cuore è davvero unito a quello di Gesù e Maria, ma è inutile nascondere che tutti noi in quanto uomini imperfetti, abbiamo i nostri momenti di minore intensità e e allora Gesù e la nostra Mamma Celeste lo comprendono..
...quando siete troppo preoccupati non potete pregare perché vi manca la serenità interiore; Dio condurrà a buon fine le vostre cose terrene se voi vi sforzerete di aprirvi alle sue (Messaggio del 24 giugno 1983)

Avatar utente
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote
Messaggi: 1795
Iscritto il: gio ott 13, 2005 7:15 pm
Contatta:

Da Gocce di luce...

Messaggio da Don Armando Maria » gio feb 17, 2011 1:18 pm

Gocce di luce 13 01 11
“Stasera il mio Vangelo richiama alla preghiera personale con Dio. Ecco, io mi trovo di notte in luoghi solitari per pregare, per ritemprarmi dell’Energia del Padre mio, per sviscerare il mio Cuore, per pormi nell’ascolto dei suoi desideri, della sua Santa Volontà. Mi ritiro a pregare in luoghi desertici: nel deserto c’è il silenzio, è possibile l’ascolto. Il deserto rappresenta l’aridità, l’asprezza, il secco di tante anime, che rinverdiscono, tornano a germogliare dalla mia preghiera. Dalla ripresa e dalla risposta dell’ascolto di Dio torna la vita. In questo modo, ritemprato, torno tra gli uomini e ne porto il frutto nel bene e nella salute.
Oggi la Chiesa dà sopratutto valore alla preghiera comunitaria che è bene: è forte, fondamentale. Ma Io vi dico che ancora più bene, forte e fondamentale è la preghiera personale con il Padre perché senza prima di essa non vivreste in modo buono, partecipato, e in verità, la preghiera in comune. Ritiratevi nei luoghi più angusti e solitari della vostra casa per incontrarvi con il Padre Santissimo, venite dinanzi ai tabernacoli ove Io sono: a tu per tu, cuore a cuore, per colloquiare con Me. Andate dalla Madre Santissima: Ella nella privata e partecipata preghiera vi unisce a Sé, raccoglie le lacrime e le pene, vi forma nello Spirito. Ritiratevi nel deserto di un silenzio che sa ascoltare la Voce di Dio. Lo so, oggi in molte parrocchie, non solo nella tua, è difficile il silenzio: la parola umana sovrasta e non ci si pone più in ascolto: tutto è finalizzato alla preghiera comunitaria; il demonio, nella sua astuzia, è riuscito ad entrare nelle disposizioni ecclesiastiche per occupare il più possibile lo spazio del tempo nelle liturgie comuni, e limitare quanto maggiormente se ne può per distogliere la comunione intima, il rapporto personale tra Dio e l’anima, perché sa che attraverso esso ci si avvia verso la santità, si entra nella conoscenza dell’amore di Dio, che vi cambia, e si impara ad amare.
La gente non sa più ascoltare, non comprende il valore del silenzio, lo teme, non sa viverlo, non sa esternare i sentimenti del cuore, in confidenza al suo Signore, ne ha pudore, vergogna, o ne è incapace. Non c’è ascolto e non c’è silenzio; e ne consegue incapacità di partecipazione e di ‘Parola’. Quanta parola vuota nei vostri colloqui, dove spesso divengono monologhi: ognuno parla sempre di sé, espone la sua situazione, non ascolta l’altro, prevarica con le sue parole e vuole essere ascoltato, l’altro è solo un orecchio. Non ci si sofferma e non ci si pone a dare spazio; si vuole essere capiti e la propria storia è primaria su tutto! Ov’è l’ascolto e la comprensione altrui, e l’immedesimarsi al problema del fratello? Manca l’umiltà, manca l’orazione personale con Dio che vi forma, vi forgia e vi dona questa carità.
Nella Santa Messa, che è la Preghiera comunitaria per eccellenza, quella che dovrebbe essere più unitiva… quanta dispersione! Il cuore deve essere proteso al Signore Dio, alla partecipazione del suo Mistero; ed è questa fusione a Lui che si fa per noi unione, diffusione di un amore che s’irradia, dato che porta all’uomo l’unità con Dio da cui riceve il bene e la santità. Venite con Me, unendovi alla preghiera mia in solitudine e confidenza! Ne seguirà un cambiamento profondo nello spirito. La mia Voce si farà capire. Ti benedico"
Ultima modifica di Don Armando Maria il gio feb 17, 2011 3:54 pm, modificato 1 volta in totale.
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria

Ospite

Messaggio da Ospite » gio feb 17, 2011 2:29 pm

Grazie carissimo don Armando e Lode al Signore Gesù, per queste Gocce che scaturiscono dal Suo Cuore Benedetto,lo ringraziamo per averci donato la piccola Maria, come fonte preziosa di grazia, dove poter attingere le gocce del Suo Sacratissimo Cuore; leggo e medito..
Quanta parola vuota nei vostri colloqui, dove spesso divengono monologhi: ognuno parla sempre di sé, espone la sua situazione, non ascolta l’altro, prevarica con le sue parole e vuole essere ascoltato, l’altro è solo un orecchio. Non ci si sofferma e non ci si pone a dare spazio; si vuole essere capiti e la propria storia è primaria su tutto! Ov’è l’ascolto e la comprensione altrui, e l’immedesimarsi al problema del fratello?
Com'è vero Signore Gesù, nessuno si piega quasi più sulle piaghe dei fratelli, per asciugarle con una parola di conforto, con un sorriso .
C'è troppa sete di protagonismo , non riusciamo a comprendere che la sofferenza va vissuta in comunione, ascoltando quelle che possono essere le paure di coloro che vivono una situazione di sofferenza fisica o spirituale...

In condivisione e in umiltà con tutto il mio cuore...

  • "Tocca le nostre orecchie e il nostro cuore
    Signore Gesù, affinchè possiamo udire i tuoi insegnamenti,
    rendici attenti alle tue parole e ai tuoi richiami,
    perchè diventiamo veri cristiani,
    attraverso le opere , la parola e
    la preghiera, rendici frutti maturi
    per adempire alle tue volontà."
In comunione, le parole di Gesùalla piccola Maria riferite alla preghiera :
la preghiera scende come manna nello spirito, scende e s'irradia in voi; vi nutre e vi forma, vi dona gli ingredienti giusti, che occorrono a ciascuno per alimentarsi nello spirito, e condurvi a santità. Vi dà ciò che occorre: le armi, la potenzialità per affrontare le varie situazioni della vita che vi si presentano.La preghiera è simile a un frutto che deve giungere a maturazione: è già presente quando inizia dal nocciolo, ma ha bisogno di tempo per far sì che intorno si formi la polpa, la buccia, e il frutto sia pronto per essere mangiato. É simile alla medicina che già cura, ma ha bisogno dell'intera terapia: che la cura sia completa per guarire. Pregate, pregate! Se pregate riconoscerete Dio per Padre, la Madonna per Madre e il Cielo per la vostra casa. Ed Io vi porrò, vi stamperò, chiudendovi nel tesoro del mio Cuore come gemme preziose. Ti benedico".

(Locuzione del 04 03 09 ) Tratta da : http://www.goccediluce.org/

gigi
Messaggi: 48
Iscritto il: ven feb 04, 2011 4:36 pm

Messaggio da gigi » gio feb 17, 2011 3:33 pm

Carissimi ho ancora una domanda per tutti.
Sapete, quando circa 15 anni fa mi sono convertito a Cristo il Signore, ho realizzato il Suo perdono e la Sua pace, cosi ricociliandomi col Padre Celeste, per mezzo della Croce del nostro Salvatore.
Circa un anno dopo , in chiesa durante una riunione di culto di Lode e adorazione a Dio, in accordo alle promesse di Dio, anchio fui battezzato nella Potenza dello Spirito Santo , cominciando così in quel momento a parlare in altre lingue " manifestazione che ancora oggi godo con giubilo, nella comunione di lode a Dio.
Quindi vi domando se anche voi avete realizzato questo battesimo di Spirito Santo , in accordo alla Parola di Dio descritta in Marco 16,
15 Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. 16 Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. 17 E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove.

Ancora scritto in Atti 2,1- Mentre il giorno di Pentecoste stava per finire, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo. 2 Venne all'improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo, e riempì tutta la casa dove si trovavano. 3 Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro; 4 ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue come lo Spirito dava loro il potere d'esprimersi.
Quindi carissimi aspetto le vostre risposte.
Gigi :lol: :lol:

Avatar utente
Ilary
Messaggi: 1866
Iscritto il: dom set 27, 2009 2:42 pm
Località: milano

Messaggio da Ilary » gio feb 17, 2011 4:41 pm

graxie Don Armando Maria!!
Gigi io non ho capito. che battesimo parli quello che fanno tutti i cristiani?
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.

Ospite

Messaggio da Ospite » gio feb 17, 2011 5:18 pm

Non credo cara Ilary che il nostro carissimo Gigi, parli del nostro battesimo cristiano e mi pare di comprendere , che questo spazio fosse nato per altre esigenze ;) ma accolgo la sua domanda perchè ho la sensazione ,che lui sia un fratello pentecostale e sinceramente la domanda mi pare finalizzata a ben altro che alla pura curiosità della domanda stessa ;)

Nel battesimo cristiano è sempre presente lo Spirito Santo, l’acqua è il segno visibile, lo Spirito Santo è l’elemento invisibile che realmente purifica dal peccato originale.

Allora mi affido al Vangelo di Giovanni:
"Carissimi, non vogliate credere a ogni spirito, ma esaminate gli spiriti per conoscere se sono da Dio, poiché molti falsi profeti sono venuti nel mondo."(1Gv.4,1,6)
Chi volesse documentarsi in merito può fare riferimento Qui ed anche Qui

gigi
Messaggi: 48
Iscritto il: ven feb 04, 2011 4:36 pm

Messaggio da gigi » gio feb 17, 2011 6:56 pm

Carissima Anna Rita e voi tutti
Giusto non parlo del battesimo cristiano dell’acqua.
Si io sono un credente cristiano evangelico ,che ha imparato una cosa fondamentale nella fede in Cristo il Signore ; che non fa differenza tra le varie confessioni religiose, e che ha imparato che nel Regno di Dio non entreranno solo chi appartiene ad una determinata confessione religiosa, ma tutti coloro che, come cattolici e non che hanno fatto di Gesù il loro Signore e Salvatore, nonché la loro Giustizia davanti al Padre , e che Lo confessano del continuo .
Quindi conoscendo che anche tra il rinnovamento dello Spirito Santo ,che ne fanno parte i fratelli cattolici, molti hanno fatto la mia stessa esperienza potente, ho voluto senza alcuna altra finalità ,condividere con voi e fra voi la mia esperienza , di come sono stato Battezzato dallo Spirito Santo, Il Quale , come è scritto è un dono che il nostro Dio fa a tutti coloro ,che con fede e perseveranza lo chiedono.
Quindi anche se possiamo avere argomenti su cui ammaestrarci nella Parola di Dio, io considero ognuno di voi, credente in Gesù , un fratello nella fede, poiché davanti a Dio ognuno di noi è prezioso, e abbiamo per Lui lo stesso valore : il sacrificio di Gesù il nostro Signore.
L’affetto fraterno che ho nei vostri confronti è immutabile, nel Signore.
Sempre vi saluto fraternamente.
Aperto ad ogni riscontro.
Gigi

Robert85
Messaggi: 1186
Iscritto il: gio nov 08, 2007 9:49 am
Località: Ascoli Piceno

Messaggio da Robert85 » gio feb 17, 2011 7:22 pm

Io a questo punto volevo porvi una domanda che mi deriva dal vangelo di oggi: "Ma voi, chi dite che io sia?"
Può sembrare una domanda fatta più di 2000 anni fa ma è più attuale che mai, cosa rispondermmo noi a questa domanda? noi civiltà dalla vita frenetica, che non riposa nemmeno un minuto?
Tutti sicuramente rispondiamo con le parole di Pietro ma quanti come Pietro e cioè con la stessa Fede? Penso ben pochi.
Io ad anni di distanza dalla mia conversione e di appartenenza all'Azione Cattolica, ancora faccio fatica a rispondere realmente e sinceramente bene. Spesso ci dimentichiamo di quanto Gesù sia il Cristo nella nostra vita e quanto magari spesso lo incontriamo nei migliaia di volti che vediamo.
Per riscoprire tutto ciò possiamo solo rimetterci alla sua sequela, riconoscerlo ed amarlo. Tutto è difficile ma senza sforzo non otterremo mai nulla. Il Cristo è qui in mezzo a noi, in noi, 24 ore al giorno, basta solo volerlo incontrare per dare una risposta a quella domanda.
Ma per darla come Pietro bisogna fare uno sforzo in più...unirsi a Lui. E questo è davvero difficile.
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)

Avatar utente
Ilary
Messaggi: 1866
Iscritto il: dom set 27, 2009 2:42 pm
Località: milano

Messaggio da Ilary » gio feb 17, 2011 10:21 pm

grazie a tutti per la risposta, poi leggerò con calma, anche perchè non l'avevo mai sentito e per me è gia tanto se riesco a capire per bene la mia religione cattolica apostolica XD
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.

Avatar utente
Ilary
Messaggi: 1866
Iscritto il: dom set 27, 2009 2:42 pm
Località: milano

Messaggio da Ilary » gio feb 17, 2011 10:25 pm

Robert85 ha scritto:Io a questo punto volevo porvi una domanda che mi deriva dal vangelo di oggi: "Ma voi, chi dite che io sia?"
Può sembrare una domanda fatta più di 2000 anni fa ma è più attuale che mai, cosa rispondermmo noi a questa domanda? noi civiltà dalla vita frenetica, che non riposa nemmeno un minuto?
Tutti sicuramente rispondiamo con le parole di Pietro ma quanti come Pietro e cioè con la stessa Fede? Penso ben pochi.
Io ad anni di distanza dalla mia conversione e di appartenenza all'Azione Cattolica, ancora faccio fatica a rispondere realmente e sinceramente bene. Spesso ci dimentichiamo di quanto Gesù sia il Cristo nella nostra vita e quanto magari spesso lo incontriamo nei migliaia di volti che vediamo.
Per riscoprire tutto ciò possiamo solo rimetterci alla sua sequela, riconoscerlo ed amarlo. Tutto è difficile ma senza sforzo non otterremo mai nulla. Il Cristo è qui in mezzo a noi, in noi, 24 ore al giorno, basta solo volerlo incontrare per dare una risposta a quella domanda.
Ma per darla come Pietro bisogna fare uno sforzo in più...unirsi a Lui. E questo è davvero difficile.
io credo che nessuno avrà mai una fede come quella di Pietro
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.

Robert85
Messaggi: 1186
Iscritto il: gio nov 08, 2007 9:49 am
Località: Ascoli Piceno

Messaggio da Robert85 » gio feb 17, 2011 11:56 pm

Ilary...
Robert85 ha scritto: Tutto è difficile ma senza sforzo non otterremo mai nulla. Il Cristo è qui in mezzo a noi, in noi, 24 ore al giorno, basta solo volerlo incontrare per dare una risposta a quella domanda.
Ma per darla come Pietro bisogna fare uno sforzo in più...unirsi a Lui. E questo è davvero difficile.
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)

Ospite

Messaggio da Ospite » ven feb 18, 2011 8:54 am

Robert ha scritto:Io a questo punto volevo porvi una domanda che mi deriva dal vangelo di oggi: "Ma voi, chi dite che io sia?"
Può sembrare una domanda fatta più di 2000 anni fa ma è più attuale che mai, cosa rispondermmo noi a questa domanda? noi civiltà dalla vita frenetica, che non riposa nemmeno un minuto?
Caro Robert , io ti rispondo ciò che è per me, con le parole che sento nel mio cuore:
" Lui è l'Alfa e l'Omega, il mio primo pensiero al mattino e il mio ultimo della sera, la mia guida sui passi incerti; mio conforto, mia luce , mia forza nei momenti difficili è il mio punto di riferimento . Fermarsi ad ascoltarlo in questa civiltà frenetica come dici tu, può restare difficile, ma Lui parla al nostro cuore e il tuo cuore non puoi fare a meno di ascoltarlo, indipendentemente dalla confusione che abbiamo intorno. Se siamo per strada , vediamo qualcuno in difficoltà, nom è certo il nostro cervello che ci comanda di andare in aiuto, di tendere la mano, è Lui, che è amore, che ci spinge ad amare...
Propongo questa bellissima riflessione tratta dall'omelia di Paolo VI a Manila:
Gesù è il Cristo, Figlio del Dio vivo.
Egli è il Maestro dell'umanità, e il Redentore.
Egli è il centro della storia e del mondo.
Egli è colui che ci conosce e che ci ama.
Egli è il compagno e l'amico della nostra vita.
Egli è l'uomo del dolore e della speranza... Io non finirei più di parlare di Lui.
Egli è la luce, è la verità, anzi egli è 'la via, la verità, la vità (Gv 14,6).
Egli è il pane, la fonte d'acqua viva per la nostra fame e per la nostra sete,
egli è il pastore, la nostra guida, il nostro esempio, il nostro conforto, il nostro fratello...
A tutti io lo annunzio: Gesù Cristo è il principio e la fine; l'alfa e l'omega.
Egli è il re del nuovo mondo.
Egli è il segreto della storia.
Egli è la chiave dei nostri destini.
Egli è il mediatore, il ponte fra la terra e il cielo;
Egli è il Figlio dell'uomo, perché Egli è il Figlio di Dio, eterno, infinito; è il figlio di Maria...
Gesù Cristo! Ricordate: questo è il nostro perenne annunzio,
è la voce che noi facciamo risuonare per tutta la terra, e per tutti i secoli dei secoli
Ultima modifica di Ospite il ven feb 18, 2011 10:52 am, modificato 2 volte in totale.

gigi
Messaggi: 48
Iscritto il: ven feb 04, 2011 4:36 pm

I doni dello Spirito Santo

Messaggio da gigi » ven feb 18, 2011 10:08 am

Carissima Ilary
Prima di spiegare che significa “ Parlare in altre lingue “, voglio riportare prima i passi biblici che fanno riferimento.
Giovanni 1, 33 Io non lo conoscevo, ma chi mi ha inviato a battezzare con acqua mi aveva detto: L'uomo sul quale vedrai scendere e rimanere lo Spirito è colui che battezza in Spirito Santo;
Atti degli Apostoli 10,44 Pietro stava ancora dicendo queste cose, quando lo Spirito Santo scese sopra tutti coloro che ascoltavano il discorso. 45 E i fedeli circoncisi, che erano venuti con Pietro, si meravigliavano che anche sopra i pagani si effondesse il dono dello Spirito Santo; 46 li sentivano infatti parlare lingue e glorificare Dio;
Atti degli Apostoli 19, 1 Mentre Apollo era a Corinto, Paolo, attraversate le regioni dell'altopiano, giunse a Efeso. Qui trovò alcuni discepoli 2 e disse loro: «Avete ricevuto lo Spirito Santo quando siete venuti alla fede?». Gli risposero: «Non abbiamo nemmeno sentito dire che ci sia uno Spirito Santo». 3 Ed egli disse: «Quale battesimo avete ricevuto?». «Il battesimo di Giovanni», risposero. 4 Disse allora Paolo: «Giovanni ha amministrato un battesimo di penitenza, dicendo al popolo di credere in colui che sarebbe venuto dopo di lui, cioè in Gesù». 5 Dopo aver udito questo, si fecero battezzare nel nome del Signore Gesù 6 e, non appena Paolo ebbe imposto loro le mani, scese su di loro lo Spirito Santo e parlavano in lingue e profetavano.
Carissima Ilary e voi tutti, quindi dopo aver gustato la gioia e la pace del perdono anch’io sono stato raggiunto dall’Unzione dello Spirito Santo come i credenti della primitiva chiesa, e altri fratelli credenti cattolici, evangelici e non , che credono in un Dio Potente.
Cosa si realizza in quella Potenza ?
Un cuore giubilante, una lode e adorazione a dio Gloriosa, sentendo nel cuore e nell’anima una gioia ineffabile.
Carissimi ,Dio non cambia e nemmeno la Sua Parola, chiunque fa di Gesù il proprio Signore e Salvatore personale ,cercandolo ogni giorno nella lode, può fare l’esperienza di coloro che hanno gustato questo dono, infatti è scritto in Atti 2,38, Pietro disse: «Pentitevi e ciascuno di voi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo, per la remissione dei vostri peccati; dopo riceverete il dono dello Spirito Santo. 39 Per voi infatti è la promessa e per i vostri figli e per tutti quelli che sono lontani, quanti ne chiamerà il Signore Dio nostro». Leggete l’intero capitolo
Ancora vi saluto fraternamente
Aperto ad ogni riscontro
Gigi :lol: :lol:

Avatar utente
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote
Messaggi: 1795
Iscritto il: gio ott 13, 2005 7:15 pm
Contatta:

Il dono dello Spirito Santo e l'umiltà di Gesù e di Maria...

Messaggio da Don Armando Maria » ven feb 18, 2011 4:57 pm

Ave Maria! Ogni cristiano nel Battesimo, e nella Cresima poi, riceve già il dono dello Spirito Santo. Poi, per chi fa il cammino spirituale nel Rinnovamento nello Spirito, viene rinnovata la grazia dell’effusione dello Spirito. Anch’io da più anni ho fatto questo cammino e so che oggi tantissimi altri lo fanno. I fratelli Pentecostali accentuano assai questa esperienza nello Spirito Santo… Però temo che, a volte, si possa fare un po’ di confusione… Infatti lo Spirito Santo vuole che guardiamo e imitiamo sempre Gesù “mite e umile di cuore”; e ci invita a guardare anche Maria, la Madre di Gesù. Guardiamola! Ella è stata tutta effusa e ripiena di Spirito Santo, e con tutti i suoi santi Doni, perché Ella ha concepito Gesù, che è il Figlio di Dio, non per opera di uomo ma per opera dello Spirito Santo (Luca 1,35 ). E guardando a Lei ci rendiamo subito conto che Ella, pur essendo tutta ripiena dello Spirito di Dio, si presenta a noi, quasi in punta di piedi, e sempre come “umile Serva del Signore” (Luca 1,48 ). A Nazareth a Lei e a Gesù piace vivere nel silenzio, nel nascondimento, nell’umiltà, come Gesù stesso ci insegna sempre nel santo Vangelo…Io devo sinceramente confessare che sono ancora assai manchevole in questo…e ho ancora molto da imparare dall’esempio di Gesù, che è”mite e umile di Cuore” e dall’umiltà di Maria, la Santa Madre... Infatti spesso mi trovo a parlare di me stesso agli altri: delle mie capacità, delle mie bravure…dei doni che ho… Perdonami, Signore, perchè sono un peccatore e spesso ho mancato di umiltà! Gesù, Maria, datemi almeno una goccia della vostra santa umiltà! Fatemi amare il silenzio, il nascondimento come l’avete vissuto voi sulla terra. Fatemi camminare sempre nell’equilibrio e nella vostra pace. Pace e gioia!
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria

gigi
Messaggi: 48
Iscritto il: ven feb 04, 2011 4:36 pm

Re: Il dono dello Spirito Santo e l'umiltà di Gesù e di Mari

Messaggio da gigi » ven feb 18, 2011 6:32 pm

<<<<<<<<<<<<<<


Carissimo don Armando
Credo che sia indubbio nutrire rispetto e amare tutti i Santi che ci hanno preceduti e per la Madonna la quale è stata scelta da Dio per portare in grembo il nostro Salvatore.
Come sia indubbio accogliere l’invito del nostro Salvatore, che in Matteo 11,28-30 dice: Venite a me voi tutti che siete travagliati e aggravati e io vi darò riposo.
Altresì ,concordo con lei che abbiamo bisogno di una buona dose di umiltà ogni giorno, perché come è scritto : l’umiltà precede la gloria ; come disse il Battista alle folle ,riferendosi al Grande Maestro :Lui deve crescere e io diminuire.
Carissimo don Armando è giusto, abbiamo sempre da imparare, io per primo ,come il tizzone scampato dal fuoco del Giudizio Divino.
Quindi come l’apostolo Paolo posso dire anch’io con semplicità di cuore, predico Cristo , Potenza di Dio e Sapienza di Dio.
E oltre a testimoniare come il mio Signore Gesù ha avuto pietà di me ,perdonando i miei peccati ,dandomi la pace e la gioia della giustificazione di Cristo, ho voluto far partecipe tutti voi ,dell’ulteriore dono di Cristo, affinché tutti possano ricercarlo.
Fraternamente ancora vi saluto in Gesù nostro Signore.
Gigi

Avatar utente
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote
Messaggi: 1795
Iscritto il: gio ott 13, 2005 7:15 pm
Contatta:

A Gigi. a tutti!

Messaggio da Don Armando Maria » ven feb 18, 2011 7:39 pm

Ave Maria! Sì, è bello parlare di Gesù a tutti e ..parlare a Gesù nella preghiera fatta col cuore e nel silenzio... nel deserto, come amava fare Lui.Pace e gioia!
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria

Avatar utente
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote
Messaggi: 1795
Iscritto il: gio ott 13, 2005 7:15 pm
Contatta:

A proposito degli stranieri...

Messaggio da Don Armando Maria » sab feb 19, 2011 6:52 pm

Ave Maria! Mi è arrivata un email di un giovane per l'angolino dei giovani...
"Partirò con il commentare l’invito del Papa, rivolto ai cristiani, “a comportarsi come tali di fronte alle scelte che la vita oggi ci propone, che si sintetizza nell’agire secondo quella buona coscienza radicata e impregnata dei valori evangelici”.
Mi viene in mente il passo biblico in cui si richiama il cristiano a difendere la causa dell’indifeso, dell’orfano e dello straniero. Si, …dello straniero!
Oggi “straniero” è una parola che viene usata a sproposito e per questo viene caricata di un significato negativo che, per sua natura, gli è estranea. “Straniero” lo sentiamo dire oggi, purtroppo, con toni xnefobi, razzisti, dove la “diversità” è un problema da eliminare alla radice, una realtà con cui è difficile confrontarsi e, per questo, di cui avere paura...
Il richiamo evangelico ci impegna in prima persona, come battezzati, a difendere la causa degli ultimi, che non hanno voce; ci propone un cammino tortuoso, a volte ripido, ma che ha un approdo sicuro nell’amore vicendevole. Nostro Signore non fa distinzione geografica di lingua, o di pelle, quando propone i suoi insegnamenti, perché parla alle coscienze delle persone: “parla al cuore”, direbbero i Patriarchi ebrei, inteso come sede del pensiero più intimo.
E’ opportuno sgombrare il campo anche da rivendicazioni politiche d’indentità, che oggi, più che in passato., è divenuta sempre più evanescente. Il più delle volte certi partiti che parlano di difesa dell’indentità propongono un campanilismo di quartiere volto a dividere e disunire perfino i confini nazionali. Una babele di odi, fondati su usi, costumi e differenze linguistiche e morfologiche... Tutto questo è la riprova che l’odio e l’ignoranza vanno a braccetto da sempre, e la storia ce lo insegna costantemente.
Noi cristiani siamo chiamati alla difesa dei valori evangelici, che sono sempre volti alla vita, intesa dal suo concepimento fino alla sua fine naturale, al di fuori di ogni sirena politica. Il primato dei valori, proposti dal vangelo, sono al di sopra di ogni schieramento politico. Semmai la politica dovrebbe fare un passo indietro e riconoscere al di là delle diversità di vedute, che tali valori, proposti dal vangelo, sono un richiamo alla vera libertà dell’uomo.
C’è un “patrimonio” che i cristiani, di ogni popolo, razza e lingua, devono difendere. Tale “patrimonio” fonda la sua ricchezza sulla
• difesa dell’indifeso: penso ai più indifesi, come sono i concepiti e gli anziani,
• dell’orfano: penso a chi ha perso l’affetto dei propri familiari o della propria comunità. nel senso più ampio, e non ha a chi rivolgersi
• e dello straniero: penso a chi si trova in un’altra nazione per motivi politici, o razziali, per motivi di fede o di lavoro, perché nel proprio Paese non ha di che sfamarsi. E penso a tutti noi, che siamo pellegrini e stranieri su questa terra, che ci è stata consegnata in custodia dal Signore, nostro Padre, perché ne facciamo buon uso. Quel Gran Papa, che sarà proclamato Beato a maggio e poi presto Santo, Giovanni Paolo II, ha detto ed ha lasciato scritto che dobbiamo “trasformare questo terra in un luogo confortevole, tanto da farlo fiorire e diventare un bellissimo giardino, che sia un’icona dell’Eden”.
Noi cristiani perciò dobbiamo aspirare ai valori più grandi, e per questo possiamo dire, con l’apostolo San Paolo: viviamo sulla terra come stranieri e pellegrini in attesa di un bene più grande che non passa perché eterno.
Oggi, la giornata in cui scrivo, propone la lettura delle Beatitudini e la cronaca mi fa pensare alla morte di un caro amico, Federico il diacono, molto conosciuto qui da noi per la sua opera di apostolato. Credo che Federico e, come prima di lui tanti altri, morti nell’amicizia del Signore, ci indicano una via sicura fondata sull’amore per la vita, per tutti i diversi e per questi emarginati, che sono “gli ultimi degli ultimi”, per dirla con una frase tanto cara a Madre Teresa di Calcutta".
Valentino
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria

Avatar utente
Ilary
Messaggi: 1866
Iscritto il: dom set 27, 2009 2:42 pm
Località: milano

Messaggio da Ilary » sab feb 19, 2011 10:45 pm

si il razzismo esiste ancora........
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.

Avatar utente
Ilary
Messaggi: 1866
Iscritto il: dom set 27, 2009 2:42 pm
Località: milano

Messaggio da Ilary » sab feb 19, 2011 10:52 pm

stanotte ho sognato mio nonno paterno che è morto nel 2000. mi ha fatto un lungo discorso sulla fede il problema che da sveglia ricordo poco
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.

gigi
Messaggi: 48
Iscritto il: ven feb 04, 2011 4:36 pm

Messaggio da gigi » dom feb 20, 2011 2:45 pm

Carissimi fratelli nella fede e nella gioia del mio Signore
Spero che avendovi comunicato di essere un credente cristiano evangelico che Gesù ha accolto nella Sua presenza, non abbiate difficoltà ad accogliermi tra di voi.
Un caro saluto da chi vi ama nel Signore
Gigi :lol: :lol:

Avatar utente
Don Armando Maria
Sacerdote
Sacerdote
Messaggi: 1795
Iscritto il: gio ott 13, 2005 7:15 pm
Contatta:

Gigi!

Messaggio da Don Armando Maria » dom feb 20, 2011 4:14 pm

Ave Maria! Noi accogliamo tutti i credenti in Gesù e in Maria, purché...non si voglia fare proselitismo. Pace e gioia!
Gesù e la Mamma Celeste vi amano assai e vi benedicono; e anche io, nel loro Santissimo Amore vi voglio bene e vi benedico per intercessione del Cuore Immacolato di Maria: nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Don Armando Maria

Robert85
Messaggi: 1186
Iscritto il: gio nov 08, 2007 9:49 am
Località: Ascoli Piceno

Re: Gigi!

Messaggio da Robert85 » dom feb 20, 2011 4:17 pm

Don Armando Maria ha scritto:Ave Maria! Noi accogliamo tutti i credenti in Gesù e in Maria, purché...non si voglia fare proselitismo. Pace e gioia!
Giuste parole
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)

gigi
Messaggi: 48
Iscritto il: ven feb 04, 2011 4:36 pm

un consiglio fraterno

Messaggio da gigi » lun feb 21, 2011 9:03 am

<<<<<<<<<<<<<<<<

Carissimi ragazzi

Se posso permettermi di darvi un consiglio come fratello maggiore.
Vi dico, non seguite il costume di tanti giovani che ,specie nei fine settimana, hanno l’abitudine darsi senza freno nelle discoteche, e ne vediamo molte conseguenze tragiche, ragazzi giovanissimi perdono la vita guidando sotto l’effetto dell’alcol , per di una serata piena di trasgressione; questi luoghi sono dal maligno non da Dio, che vuole che nessuno si perda.
Preferite serate con i fratelli e amici della fede comune, in pizzeria e altri luoghi sani, che non offendono il nostro Dio.
Non correte dietro i loro vizi e cattivi costumi, e non vi meravigliate che vi chiameranno “bigotti “,perché vi dico che molti vorrebbero uscire da quelle schiavitù che si vivono in questi locali.
Così si adempirà la Parola di Dio descritta in 1^ Pietro 4, 1 Poiché dunque Cristo soffrì nella carne, anche voi armatevi degli stessi sentimenti; chi ha sofferto nel suo corpo ha rotto definitivamente col peccato, 2 per non servire più alle passioni umane ma alla volontà di Dio, nel tempo che gli rimane in questa vita mortale. 3 Basta col tempo trascorso nel soddisfare le passioni del paganesimo, vivendo nelle dissolutezze, nelle passioni, nelle crapule, nei bagordi, nelle ubriachezze e nel culto illecito degli idoli. 4 Per questo trovano strano che voi non corriate insieme con loro verso questo torrente di perdizione e vi oltraggiano. 5 Ma renderanno conto a colui che è pronto a giudicare i vivi e i morti.
Cercate la vostra compagna /o per la vita ,tra i fratelli della fede, cosi si eviteranno tante separazione e tante sofferenze, perche una fede e una cultura diversa farà si che siate impediti di servire liberamente il Signore, perché la vostra fede in unioni diverse avranno molte difficoltà anche sull’insegnamento religioso dei figli.
Fraternamente
Gigi :lol:

Robert85
Messaggi: 1186
Iscritto il: gio nov 08, 2007 9:49 am
Località: Ascoli Piceno

Domanda

Messaggio da Robert85 » lun feb 21, 2011 1:39 pm

Carissimi ho una domanda da porvi.
Stiamo assistendo da qualche mese alla caduta di diversi regimi politici come in Egitto, probabilmente in Libia, in algeria. Volevo sapere se secondo voi questa capitolazione è legata ai messaggi e ai 10 segreti di Medjugorie.
razie a quanti vorranno rispondere
"il silenzio è un mezzo ottimo per santificarsi, per non dire sciocchezze e commettere meno peccati, abbassare l'orgoglio, esercitare l'umiltà e la pazienza, ed imparare a conversare con Dio" (A.Marvelli)

Avatar utente
Ilary
Messaggi: 1866
Iscritto il: dom set 27, 2009 2:42 pm
Località: milano

Messaggio da Ilary » lun feb 21, 2011 3:48 pm

Gigi è giusto quello che dici tu, io infatti non ho mai fatto una cosa del genere.......sembra strano dato la mia giovane età ma è così.

Robert sinceramente non c'ho mai pensato.......
Signore, tu sai....Signore, tu puoi...Signore, perdona.

Rispondi

Torna a “LA COMUNITA' DEGLI INNAMORATI DELLA MADONNA E DEL CUORE DI GESU'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti