Piccola richiesta di preghiera

Porteremo le nostre richieste di preghiera a Medjugorie e a Santa Maria

Moderatori: Giammarco De Vincentis, Stefania De Rienzo, Staff

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

replay

Messaggio da miriam bolfissimo » mar apr 20, 2010 5:32 pm

..in condivisione, per tutte le persone che soffrono per Amore, la sofferenza che + ci avvicina alla Meta...
  • Ave, o Maria,
    piena di grazia:
    il Signore è con Te!

    Tu sei benedetta fra le donne
    e benedetto è il frutto del Tuo seno, Gesù.

    Santa Maria, Madre di Dio,
    prega per noi peccatori:
    adesso e nell’ora della nostra morte. Amen
Un abbraccissimo, miriam bolfissimo&C
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
Lori
Messaggi: 135
Iscritto il: dom ago 23, 2009 11:21 am

Messaggio da Lori » mar apr 20, 2010 5:33 pm

Immagine[/url]
Innamorata di Gesù. "Signore da chi andremo? Solo Tu hai parole di vita eterna."

Avatar utente
Lori
Messaggi: 135
Iscritto il: dom ago 23, 2009 11:21 am

per tutti gli innamorati di Maria e di Gesú

Messaggio da Lori » mar apr 20, 2010 5:43 pm

L´Amore é paziente, é benigno,
l´Amore non arde di gelosia,
non si vanagloria,
non s´insuperbisce,
non si comporta in maniera sconveniente,
non persegue il proprio interesse,
non si indigna,
non nutre alcun risentimento
per il male ricevuto,
non si rallegra dell´ingiustizia,
ma gioisce della veritá.
Tutto crede, tutto ammette,
tutto sopporta, tutto spera.
L´Amore non avrá mai fine.
Innamorata di Gesù. "Signore da chi andremo? Solo Tu hai parole di vita eterna."

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Dammi il supremo coraggio dell'Amore,

Messaggio da ALICE » mar apr 20, 2010 6:16 pm

Dammi il supremo coraggio dell'Amore,
questa è la mia preghiera,
coraggio di parlare,
di agire, di soffrire,
di lasciare tutte le cose,
o di essere lasciato solo.
Temperami con incarichi rischiosi,
onorami con il dolore,
e aiutami ad alzarmi ogni volta che cadrò.
Dammi la suprema certezza nell'amore,
e dell'amore,
questa è la mia preghiera,
la certezza che appartiene alla vita nella morte,
alla vittoria nella sconfitta,
alla potenza nascosta nella più fragile bellezza,
a quella dignità nel dolore,
che accetta l'offesa,
ma disdegna di ripagarla con l'offesa.
Dammi la forza di amare
sempre
e ad ogni costo.

Tagore

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » ven apr 23, 2010 11:52 am

Quando pensi che tutto sia perso,
è proprio quello il momento di ricominciare,
raccogli cio' che di buono sei riuscito a creare
e portalo con te,
il resto lascialo.

Vestiti di un sorriso e di tanta speranza
allena il tuo cuore per le future battaglie
e impara da quelle che tu chiami sconfitte.
Ricorda, c'è un tempo per piangere
e un tempo per sorridere, SEMPRE
se questo è il giorno della tua lacrima
ricordati che domani
si potrà trasformare in sorriso
se tu lo vorrai.

Gli ANGELI ti sono accanto
qualunque cosa tu vivi,
quando ti senti più sola è perchè
non tendi loro l'orecchio del cuore.
Liberati dai pensieri negativi
allenta il legaccio
che da sola ti stringi nel tuo grande cuore
e continua a respirare,
vedrai che il ritmo del tuo cuore
aumenterà con i battiti della tua vita.

Ascolta gli altri, ama e sorridi,
riappropriati di cio' che sei e VOLA,
vola più in alto del sole
e sii felice... perchè è questo che
desidera Dio da te, oggi e sempre...
SII FELICE.

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » dom apr 25, 2010 8:37 pm

Salmi 22
1 Salmo. Di Davide.
Il Signore è il mio pastore:
non manco di nulla;
2 su pascoli erbosi mi fa riposare,
ad acque tranquille mi conduce.
3 Mi rinfranca, mi guida per il giusto cammino,
per amore del suo nome.
4 Se dovessi camminare in una valle oscura,
non temerei alcun male, perché tu sei con me.
Il tuo bastone e il tuo vincastro
mi danno sicurezza.
5 Davanti a me tu prepari una mensa
sotto gli occhi dei miei nemici;
cospargi di olio il mio capo.
Il mio calice trabocca.
6 Felicità e grazia mi saranno compagne
tutti i giorni della mia vita,
e abiterò nella casa del Signore
per lunghissimi anni.

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » mar apr 27, 2010 4:37 pm

Ama la vita così com'è
Amala pienamente,senza pretese;
amala quando ti amano o quando ti odiano,
amala quando nessuno ti capisce,
o quando tutti ti comprendono.

Amala quando tutti ti abbandonano,
o quando ti esaltano come un re.
Amala quando ti rubano tutto,
o quando te lo regalano.
Amala quando ha senso
o quando sembra non averlo nemmeno un pò.

Amala nella piena felicità,
o nella solitudine assoluta.
Amala quando sei forte,
o quando ti senti debole.
Amala quando hai paura,
o quando hai una montagna di coraggio.
Amala non soltanto per i grandi piaceri
e le enormi soddisfazioni;
amala anche per le piccolissime gioie.

Amala seppure non ti dà ciò che potrebbe,
amala anche se non è come la vorresti.
Amala ogni volta che nasci
ed ogni volta che stai per morire.
Ma non amare mai senza amore.

Non vivere mai senza vita

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » ven apr 30, 2010 9:25 pm

Vergine Maria, tempio dello Spirito Santo
Tu hai saputo accogliere lo Spirito Santo con animo aperto;

Lo hai accolto con la fede, credendo alla sua azione meravigliosa nel tuo seno;

Lo hai accolto abbandonandogli tutto il tuo essere, affi­dandoti alla potenza del suo amore;

Lo hai accolto collaborando attivamente con lui nell'a­more dell'Incarnazione redentrice;

Non hai cessato mai di accoglierlo durante tutta la vita, ascoltando la sua voce misteriosa, seguendo tutti i suoi suggerimenti.

Insegna anche a noi a riceverlo con la stessa disposizione di apertura.

Aiutaci ad ascoltarlo nel segreto del cuore, ad accogliere le sue ispirazioni e i suoi consigli.

Mostraci la via della docilità al suo insegnamento, e quella della cooperazione all'opera sua.

Sul tuo esempio, vorremmo anche noi ricevere con pienezza lo Spirito Santo e non sciupare nulla della sua venuta dentro di noi.

Ravviva il nostro desiderio di ricevere tutto quello che egli vuole darci, e comunicaci la gioia che provavi tu nel lasciare allo Spirito Santo la libertà di prendere tutto, di tutto invadere col suo amore.

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » dom mag 02, 2010 1:33 pm

Siccome Dio ancora non lo vedi, meriterai di vederlo amando il prossimo. Amando il prossimo rendi puro il tuo occhio per poter vedere Dio. Se non ami il fratello che vedi, come potrai amare Dio che non vedi?

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » mar mag 04, 2010 2:19 pm

A Maria, donna senza retorica

Fa' che le nostre labbra rechino il profumo del silenzio.
Santa Maria, donna senza retorica prega noi inguaribilmente malati di magniloquenza.
Abili nell'usare la parola per nascondere i pensieri più che per rivelarli, abbiamo perso il gusto della semplicità. Convinti che per affermarsi nella vita bisogna saper parlare anche quando non sia nulla da dire, siamo diventati prolissi e incontinenti. Esperti nel tessere ragnatele di vocaboli sui crateri del non senso, precipitiamo spesso nelle trappole nere dell'assurdo come mosche nel calamaio. Incapaci di andare al centro delle cose, ci siamo creati un'anima barocca che ad opera i vocaboli come fossero stucchi, e aggiriamo i problemi con le volute delle nostre furbizie letterarie.
Santa Maria, donna senza retorica, prega per noi peccatori, sulle cui labbra la parola si sfarina in un turbine di suoni senza costrutto. Si sfalda in 1000 squame di accenti disperati. Si fa voce, ma senza farsi mai carne. Ci riempie la bocca, ma lascia vuoto il grembo. Ci dà l'illusione della comunione,
ma non raggiunge neppure la dignità del soliloquio. E anche dopo che ne abbiamo pronunciate tante perfino con eleganza e a getto continuo, ci lascia nella pena di una indicibile aridità: come mascheroni di certe fontane che non danno più acqua e sul cui volto era rimasta soltanto
la contrazione del ghigno.
Santa Maria, donna senza retorica, la cui sovrumana grandezza è sospesa al rapidissimo fremito di un fiat, prega per noi peccatori, perennemente esposti, tra convalescenze e ricadute,
all'intossicazione di parole. Proteggi le nostre labbra da gonfiori inutili. Fa che le nostre voci,
ridotte all'essenziale, partano sempre dai recinti del mistero e rechino il profumo del silenzio.
Rendici come te, sacramento della trasparenza.
E aiutaci, finalmente, perché nella brevità di un sì detto a Dio, "ci sia dolce naufragare": come in un mare sterminato.
(Maria donna dei nostri giorni, p. 15-16)

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » mer mag 05, 2010 7:43 am

Vogliamo incontrarti, guardarti ,ascoltarti, stare insieme. Sentire su di noi il tuo sguardo. Uno sguardo di amicizia e di simpatia. Uno sguardo d'amore, uno sguardo di mamma. Perchè tu, Maria, sei la Madre di Gesù, ma sei anche la nostra Madre. E ci ami.

Tutti gli uomini e le donne del mondo, di fronte alle loro mamme, non sono che figli, sempre bisognosi d'attenzione e d'affetto: noi siamo i tuoi figli, Maria, e abbiamo bisogno di te, qualunque sia la nostra età.

Con il nostro saluto vogliamo ringraziarti di esserci Mamma e di occuparti di noi. Sei accanto a noi nella nostra concreta situazione di vita. Ti sentiamo accanto a noi, come un giorno sei andata a visitare, ad assistere, a servire Elisabetta, bisognosa del tuo aiuto.

Noi vogliamo stare con te. Godere della tua presenza materna. Conoscere meglio per amarti e per imparare da te a fidarci di Dio. Noi, che siamo troppo timorosi e preoccupati per tante cose, dobbiamo crescere nella fiducia, quella che tu hai avuto in tutta la tua vita e per la quale tua cugina Elisabetta ti ha lodato dicendo: "Beata te, che hai creduto!".

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » gio mag 06, 2010 11:02 am

O Maria Madre del Verbo incarnato e Madre nostra Dolcissima siamo qui ai Tuoi piedi mentre sorge un nuovo giorno un altro grande dono del Signore. Deponiamo nelle Tue mani e nel Tuo cuore tutto il nostro essere: noi saremo Tuoi nella volontà, nel pensiero, nel cuore e nel corpo. Tu forma in noi con materna bontà in queste giorno, una vita nuova, la vita del Tuo Gesù. Previeni ed accompagna o Regina del cielo anche le nostre più piccole azioni con la Tua ispirazione materna, affinché ogni cosa sia pura e accetta al momento del Sacrificio Santo ed Immacolato. Rendici santi o Madre buona; santi come Gesù ci ha comandato e come il Tuo cuore ci chiede ed ardentemente desidera. Amen.

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » ven mag 07, 2010 12:55 pm

Il cammino è nell’amore.
Noi non andiamo ad impegnarci ad aiutare…
Lottare per il mondo futuro è un impegno molto lungo:
mentre lo preparo, può morire un bambino
per mancanza di pane e di un bicchiere di latte.

La nostra missione non è quella di giudicare
se una situazione è giusta o ingiusta;
la nostra missione è di aiutare.
Denunziare l’ingiustizia richiede molto tempo.
Inoltre, ci sono molti che lo fanno, e bene.

La nostra vocazione è differente.
Coloro che hanno la vocazione di denunciare, denuncino.
Lavorando uniti, otterremo molto.

La violenza non è mai la risposta.
La soluzione non sta nei cannoni e nelle mitragliatrici,
ma nell’amore e nella compassione.

( MADRE TERESA DI CALCUTTA )

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » sab mag 08, 2010 1:31 pm

I. - O Augusta Regina delle vittorie, o Vergine sovrana del Paradiso, al cui nome potente si rallegrano i cieli e tremano per terrore gli abissi, o Regina gloriosa del Santissimo Rosario, noi tutti, avventurati figli vostri, che la bontà vostra ha prescelti in questo secolo ad innalzarvi un Tempio in Pompei, qui prostrati ai vostri piedi, in questo giorno solennissimo della festa dei novelli vostri trionfi sulla terra degl'idoli e dei demoni, effondiamo con lacrime gli affetti del nostro cuore, e con la confidenza di figli vi esponiamo le nostre miserie.

Deh! da quel trono di clemenza ove sedete Regina, volgete, o Maria, lo sguardo vostro pietoso verso di noi, su tutte le nostre famiglie, sull'Italia, sull'Europa, su tutta la Chiesa; e vi prenda compassione degli affanni in cui volgiamo e dei travagli che ne amareggiano la vita. Vedete, o Madre, quanti pericoli nell'anima e nel corpo ne circondano: quante calamità e afflizioni ne costringono! O Madre, trattenete il braccio della giustizia del vostro Figliuolo sdegnato e vincete colla clemenza il cuore dei peccatori: sono pur nostri fratelli e figli vostri, che costarono sangue al dolce Gesù, e trafitture di coltello al vostro sensibilissimo Cuore. Oggi mostratevi a tutti, qual siete, Regina di pace e di perdono.

Salve Regina.

II. - È vero, è vero che noi per primi, benché vostri figliuoli, coi peccati torniamo a crocifiggere in cuor nostro Gesù, e trafiggiamo novellamente il vostro Cuore. Sì, lo confessiamo, siamo meritevoli dei più aspri flagelli. Ma Voi ricordatevi che sulla vetta del Golgota raccoglieste le ultime stille di quel sangue divino e l'ultimo testamento del Redentore moribondo. E quel testamento di un Dio, suggellato col sangue di un Uomo-Dio, vi dichiarava Madre nostra, Madre dei peccatori. Voi, dunque, come nostra Madre, siete la nostra Avvocata, la nostra Speranza. E noi gementi stendiamo a Voi le mani supplichevoli, gridando: Misericordia!

Pietà vi prenda, o Madre buona, pietà di noi, delle anime nostre, delle nostre famiglie, dei nostri parenti, dei nostri amici, dei nostri fratelli estinti, e soprattutto dei nostri nemici, e di tanti che si dicono cristiani, e pur dilacerano il Cuore amabile del vostro Figliuolo. Pietà, deh! pietà oggi imploriamo per le nazioni traviate, per tutta l'Europa, per tutto il mondo, che torni pentito al cuor vostro. Misericordia per tutti, o Madre di Misericordia.

Salve Regina.

III. - Che vi costa, o Maria, l'esaudirci? Che vi costa il salvarci? Non ha Gesù riposto nelle vostre mani tutti i tesori delle sue grazie e delle sue misericordie? Voi sedete coronata Regina alla destra del vostro Figliuolo, circondata di gloria immortale su tutti i cori degli Angeli. Voi distendete il vostro dominio per quanto son distesi i cieli, e a Voi la terra e le creature tutte che in essa abitano sono soggette. Il vostro dominio si estende fino all'inferno, e Voi sola ci strappate dalle mani di Satana, o Maria.

Voi siete l'Onnipotente per grazia. Voi dunque potete salvarci. Che se dite di non volerci aiutare, perché figli ingrati ed immeritevoli della vostra protezione, diteci almeno a chi altri mai dobbiamo ricorrere per essere liberati da tanti flagelli.

Ah, no! Il vostro Cuore di Madre non patirà di veder noi, vostri figli, perduti. Il Bambino che noi vediamo sulle vostre ginocchia, e la mistica corona che miriamo nella vostra mano, c'ispirano fiducia che noi saremo esauditi. E noi confidiamo pienamente in Voi, ci gettiamo ai vostri piedi, ci abbandoniamo come deboli figli tra le braccia della più tenera fra le madri, ed oggi stesso, sì, oggi da Voi aspettiamo le sospirate grazie.

Salve Regina.

Chiediamo la benedizione a Maria.

Un'ultima grazia noi ora vi chiediamo, o Regina, che non potete negarci in questo giorno solennissimo. Concedete a tutti noi l'amore vostro costante, e in modo speciale la vostra materna benedizione. No, non ci leveremo dai vostri piedi, non ci staccheremo dalle vostre ginocchia, finché non ci avrete benedetti.

Benedite, o Maria, in questo momento, il Sommo Pontefice. Ai prischi allori della vostra Corona, agli antichi trionfi del vostro Rosario, onde siete chiamata Regina delle vittorie, deh! aggiungete ancor questo, o Madre: concedete il trionfo alla Religione e la pace alla umana società. Benedite il nostro Vescovo, i Sacerdoti e particolarmente tutti coloro che zelano l'onore del vostro Santuario.

Benedite infine tutti gli Associati al vostro novello Tempio di Pompei, e quanti coltivano e promuovono la divozione al vostro Santo Rosario.

O Rosario benedetto di Maria; Catena dolce che ci rannodi a Dio; Vincolo di amore che ci unisci agli Angeli; Torre di salvezza negli assalti d'inferno; Porto sicuro nel comune naufragio, noi non ti lasceremo mai più. Tu ci sarai conforto nell'ora di agonia; a te l'ultimo bacio della vita che si spegne. E l'ultimo accento delle smorte labbra sarà il nome vostro soave, Regina del Rosario della Valle di Pompei, o Madre nostra cara, o unico Rifugio dei peccatori, o sovrana Consolatrice dei mesti. Siate ovunque benedetta, oggi e sempre, in terra e in cielo. Così sia.

Salve Regina.

(vero testo della Supplica scritta dal beato Bartolo Longo)

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » dom mag 09, 2010 5:14 pm

L'anima mia magnifica il Signore

e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

perché ha guardato l'umiltà della sua serva.

D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.

Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente

e Santo è il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia si stende su quelli che lo temono.

Ha spiegato la potenza del suo braccio,

ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

ha rovesciato i potenti dai troni,

ha innalzato gli umili;

ha ricolmato di beni gli affamati,

ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Ha soccorso Israele, suo servo,

ricordandosi della sua misericordia,

come aveva promesso ai nostri padri,

ad Abramo e alla sua discendenza,

per sempre.”

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » lun mag 10, 2010 12:42 pm

LE PAROLE CHE NON HO DETTO Poesia
Lieve è l′alito del vento
sul prato fiorito dove Dio
sembra che abiti
ed io mi fermo incantato

non parlo, non penso
e nemmeno prego,
ma aspetto che esca
in me a Lui l′invito

insieme fra i fiori
si può parlare,
una nuvola bianca
fa giochi di luce col sole

mi siedo e credo
che in quella luce
Lui abbia ascoltato
le parole che non ho detto

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » mar mag 11, 2010 2:19 pm

E' più facile parlare con Dio che ascoltarlo, ma ricordati che non è più importante quello che dici tu a Dio perché Lui lo sa; al contrario è importante quello che Lui ha da dirti. Ogni volta che preghi; fa' una pausa di silenzio prolungata per metterti alla presenza di Dio. Pensalo presente in te nella SS. Trinità e chiediGli: "Signore cosa hai da dirmi oggi?" Aiutati molto con la parola di Dio, il Vangelo. Chiedi ad esempio: "Cosa hai da dirmi oggi sulla mia carità, sui miei doveri o sul mio modo di accostarmi alla S. Eucaristia?" Se non hai la risposta subito, ricorda che il Signore parla sempre con un piccolo velo perché noi abbiamo bisogno di attesa, di fede, di umiltà. Non allarmarti se non senti risposta subitanea alle tua insistenza; la tua domanda deve essere schietta; poi la risposta ti verrà magari in piena giornata. Fai esercizio di ascolto.

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » mer mag 12, 2010 12:33 pm

L'essenza del Rosario
Santissima Madre di Dio; non abbandonarmi per tutto il tempo della mia vita, non lasciarmi mai, protettrice degli uomini; ma vieni in mio aiuto, abbi pieta' di me.
Vergine Santa, Madre di Dio, io ricorro alla tua protezione perche' so che vi trovero' la salvezza, perche' Tu hai il potere di aiutarmi, o tutta pura. Nessuno di quelli che sono ricorsi a Te, e' rimasto deluso, Vergine Madre di Dio; se hanno chiesto qualche grazia, da Te hanno avuto risposta alla loro domanda. Tutti coloro che sono scampati a qualche pericolo, sono ricorsi a Te. E quale altro rifugio e' paragonabile a Te, Madre di Dio, che proteggi la nostra vita?
Amen. Ave Maria!

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

ghiera alla Madonna di Fatima

Messaggio da ALICE » gio mag 13, 2010 12:00 pm

ghiera alla Madonna di Fatima







O Regina di Fatima, in questa ora di così grandi pericoli per le nazioni cristiane, allontanante da esse il flagello del comunismo ateo. Non permettete che riesca a instaurarsi, in tanti paesi nati e formati sotto l'influsso sacro della civiltà cristiana, il regime comunista, che nega tutti i comandamenti della legge di Dio. Perciò, o Signora, mantenete vivo e accrescete il rifiuto che hanno opposto al comunismo tutte le categorie sociali dei popoli dell'Occidente cristiano. Aiutateci ad avere sempre presente che:

1. Il decalogo ci ordina: "non avrai altro Dio fuori che me" "non nominare il nome di Dio invano" e "ricordati di santificare le feste". E il comunismo ateo fa di tutto per estinguere la fede, portare gli uomini alla bestemmia e creare ostacoli alla normale e pacifica celebrazione del culto;

2. Il decalogo ordina: "onora il padre e la madre", "non commettere atti impuri" e "non desiderare la donna d'altri". Ebbene, il comunismo vuole rompere i vincoli tra genitori e figli, affidando la loro educazione alle mani dello Stato. Il comunismo nega il valore della verginità e insegna che il matrimonio può essere sciolto per qualsiasi motivo, per la semplice volontà di uno dei coniugi;

3. Il decalogo ordina: "non rubare" e "non desiderare la roba d'altri". Il comunismo nega la proprietà privata e la sua così importante funzione sociale;

4. Il decalogo ordina: "non ammazzare". Il comunismo si serve della guerra di conquista come mezzo di espansione ideologica e promuove rivoluzioni e delitti in tutto il mondo;

5. Il decalogo ordina: "non dire falsa testimonianza", e il comunismo usa sistematicamente la menzogna come arma di propaganda. Fate che, sbarrando risolutamente il passo alla infiltrazione comunista, tutti i popoli dell'Occidente cristiano possano contribuire a fare avvicinare il giorno della gloriosa vittoria che avete predetto a Fatima con queste parole cosi piene di speranza e di dolcezza:

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Atto di consacrazione allo Spirito Santo

Messaggio da ALICE » sab mag 15, 2010 12:54 pm

Atto di consacrazione allo Spirito Santo
della beata Elena Guerra

O divino Spirito,
che sei disceso con l'abbondanza
dei Tuoi lumi e dei Tuoi doni
sulla prima comunità riunita il giorno di Pentecoste fra le mura del Cenacolo,
ecco dinanzi a Te questa comunità
che Ti supplica di rinnovare su di essa
quanto compisti in quel giorno memorando.
E affinché questo avvenga,
noi ci consacriamo a Te
offrendoTi la nostra mente, la nostra volontà, il nostro cuore.
L'opera redentrice che cristo, il Verbo incarnato,
ebbe a realizzare soprattutto con la Sua passione e morte
e volle affidare alla Sua Chiesa,
fu da Te completata con la Pentecoste e mai è venuta meno.
Ma affinché in noi sia più intensa e fruttuosa
e questa porzione della Chiesa viva un continuo progresso spirituale,
noi ci affidiamo senza riserve a Te.

La Tua luce illumini le nostre menti,
onde cerchiamo sempre la verità
e non ci lasciamo traviare da falsi profeti;
la Tua grazia ringiovanisca le nostre volontà
e le renda capaci di resistere alle insidie del demonio e della corruzione;
i Tuoi doni ci trasformino in apostoli con la parola e con l'esempio.

O Divino Spirito,
ripeti in noi i prodigi della grazia che si verificarono
nella prima comunità cristiana alla Tua discesa
fa' che vivendo in te, portiamo alla Chiesa e a Cristo redentore
quanti ci circondano, contribuendo così a quel piano meraviglioso
di salvezza del genere umano che, nella Pentecoste, ha dato i primi meravigliosi frutti.
Amen.

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Vieni Spirito di Fortezza,

Messaggio da ALICE » dom mag 16, 2010 11:07 am

Vieni Spirito di Fortezza,
per resistere nelle tentazioni e nelle prove:
ti sarò fedele negli impegni quotidiani,
capace di una vita semplice,
felice e creativo nel servizio ai fratelli.

Vieni Spirito di Scienza,
per non scoraggiarmi davanti ai problemi,
per credere possibile un futuro di verità e giustizia,
per scoprire che il vero protagonista della storia è l'amore.

Vieni Spirito di Pietà,
per sentirmi sempre accolto dal Padre come un figlio,
per invocarlo con fiducia in ogni situazione della vita:
allora saprò amare la Parola di Gesù
e non aver vergogna di essere cristiano.

Vieni Spirito del Timor di Dio,
per non aver timore di riconoscere la mia piccolezza
e non scoraggiarmi di fronte ai miei errori:
aiutami a fidarmi di Dio più di chiunque altro,
e ad impegnarmi a compiere il bene e ad evitare il male.

Vieni Spirito di Sapienza,
per non essere superficiale, conformista e inquieto.
Aiutami a trovare in Dio il senso della mia vita,
e ad affrontare la vita con cuore nuovo.

Vieni Spirito d'Intelletto,
per avere luce dalla Parola di verità,
e scoprire il progetto di Dio su di me, sugli altri e sul mondo:
allora saprò far fruttare i miei doni per un mondo più fraterno.

Vieni Spirito di Consiglio,
per superare i dubbi e le paure, le crisi e i compromessi:
così mi lascerò guidare dal Signore Gesù,
nel ricercare e compiere ciò che mi fa crescere
come persona e figlio del Padre.

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

DONAMI LO SGUARDO INTERIORE

Messaggio da ALICE » gio mag 27, 2010 3:44 pm

DONAMI LO SGUARDO INTERIORE

Vieni in me, Spirito Santo, Spirito di sapienza:
donami lo sguardo e l'udito interiore,
perché non mi attacchi alla cose materiali,
ma ricerchi sempre le realtà spirituali.

Vieni in me, Spirito Santo, Spirito dell'amore:
riversa sempre più la carità nel mio cuore.

Vieni in me, Spirito Santo, Spirito di verità:
concedimi di pervenire alla conoscenza della verità
in tutta la sua pienezza.

Vieni in me, Spirito Santo,
acqua viva che zampilla per la vita eterna:
fammi la grazia di giungere a contemplare
il volto del Padre nella vita e nella gioia senza fine. Amen

DOLCE OSPITE DELL’ANIMA



Credo che ogniqualvolta tu discendi in un’anima,

ivi prepari il domicilio al Padre e al Figlio.



Beato colui che merita di ospitarti!



Per te, in lui stabiliscono la loro dimora

il Padre e il Figlio.



Vieni dunque, vieni, benignissimo consolatore

della dolente anima, protettore in ogni occorrenza

e aiuto nella tribolazione.



Vieni, purificatore dei peccati,

medico delle ferite.



Vieni, fortezza dei fragili,

ristoratore di quelli che cadono.



Vieni, maestro degli umili,

tu che atterri i superbi.



Vieni, padre degli orfani;

delle vedove giudice pio.



Vieni, speranza dei poveri,

ristoro dei languenti.



Vieni, stella dei naviganti,

porto dei naufraghi.



Vieni, decoro singolare di ogni vivente;

dei morenti unica salute.



Vieni, Santissimi Spirito;

vieni e abbi pietà di me.



Rivestimi di te e , propizio esaudiscimi,

affinché secondo la moltitudine delle tue misericordie,

piaccia la mia piccolezza alla tua grandezza,

la mia debolezza alla tua forza.



Per Gesù Cristo mio Salvatore,

che col Padre vive e regna nella tua unità,

per i secoli dei secoli. Amen.

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » dom mag 30, 2010 12:24 pm

Gesù disse : " ...Andate dunque, ammaestrate tutte le genti, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho ordinato. Ed ecco: io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine del mondo... " (Mt 28, 19-20)

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » lun mag 31, 2010 11:04 am

In quei giorni Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città i Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussultò nel grembo. Elisabetta fu piena di Spirito Santo ed esclamò a gran voce:
“Benedetta tu fra le donne, e benedetto il frutto del tuo grembo! A che debbo che la madre del mio Signore venga a me? Ecco, appena la voce del tuo saluto è giunta ai miei orecchi, il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento delle parole del Signore”.
Lc. 1, 39-45

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

Messaggio da ALICE » mar giu 01, 2010 1:48 pm

Io..., dono e consacro al Cuore adora­bile di Gesù la mia persona e la mia vita, le mie azioni, pene e sofferenze per non più servirmi di alcuna parte del mio essere, se non per onorarlo, amarlo e glorificarlo.

E' questa la mia irrevocabile volontà: essere tutto suo e fare ogni cosa per suo amore, rinunciando a tutto ciò che può dispiacergli.

Ti scelgo, Sacro Cuore di Gesù, come unico oggetto del mio amore, custode della mia vita, pegno della mia salvezza, rimedio della mia fragilità e inco­stanza, riparatore di tutte le colpe del­la mia vita e rifugio sicuro nell'ora del­la mia morte.

Sii, o Cuore di bontà e di misericordia, la mia giustificazione presso Dio Padre e allontana da me la sua giusta indi­gnazione. Cuore amoroso di Gesù, pon­go in te la mia fiducia, perchè temo tut­to dalla mia malizia e debolezza, ma spero tutto dalla tua bontà.

Distruggi in me quanto può dispiacer­ti. Il tuo puro amore s'imprima profon­damente nel mio cuore in modo che non ti possa più dimenticare o essere separato da te.

Ti chiedo, per la tua bontà, che il mio nome sia scritto in te, poichè voglio vivere e morire come tuo vero devoto. Sacro Cuore di Gesù, confido in te! (di S. Margherita Maria Alacoque)

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

NOVENA AL SACRO CUORE DI GESÙ

Messaggio da ALICE » mer giu 02, 2010 9:12 am

NOVENA AL SACRO CUORE DI GESÙ

Inglese Francese Spagnolo

(Recitata ogni giorno da Padre Pio per tutti quelli che si raccomandavano alle sue preghiere)

1. O mio Gesù, che hai detto: «In verità vi dico, chiedete e riceverete, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto». Ecco che io busso, io cerco, io chiedo la grazia...

Padre Nostro, Ave Maria, Gloria al Padre. Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

2. O mio Gesù, che hai detto: «In verità vi dico, tutto quello che chiederete al Padre mio nel mio nome, ve lo concederà». Ecco che al Padre tuo, nel tuo nome, io chiedo la grazia...

Padre Nostro, Ave Maria, Gloria al Padre. Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

3. O mio Gesù, che hai detto: «In verità vi dico, il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno». Ecco che, appoggiato all'infallibilità delle tue sante parole, io chiedo la grazia...

Padre Nostro, Ave Maria, Gloria al Padre. Sacro Cuore di Gesù, confido e spero in te.

O Sacro Cuore di Gesù, cui è impossibile non aver compassione degli infelici, abbi pietà di noi, poveri peccatori, e concedici la grazia che ti domandiamo per intercessione del Cuore Immacolato di Maria, tua e nostra tenera Madre.

San Giuseppe, padre putativo del Sacro Cuore di Gesù, prega per noi. Salve Regina.

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

NOVENA AL SACRO CUORE

Messaggio da ALICE » gio giu 03, 2010 9:26 am

NOVENA AL SACRO CUORE
1. O Gesù, il cui Cuore divino è simbolo vivente di amore infinito, attira le nostre anime alla tua dolce intimità. Tu che ti sei consumato per la gloria del Padre e per la salvezza degli uomini, rendi anche la nostra vita una continua testimonianza di amore per te. Ti offriamo i nostri sensi, così pronti alla dissipazione; il nostro cuore, così incostante; la nostra carne, così fragile. Tutto ciò che abbiamo e siamo, l’offriamo a te perché diveniamo un gradito olocausto d’amore. Gloria al Padre. Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più.

2. O Gesù, il cui Cuore divino ha sentito fino all’agonia il peso e la gravità del peccato, rendi il nostro cuore sensibile alla tragedia dell’umanità che resiste al tuo amore. Per i peccati nostri e per tutti i peccati che si commettono nel mondo, noi vogliamo offrirti la nostra generosa riparazione, unendola al tuo sacrificio redentore. Accettala dalle mani della Vergine riparatrice come un atto di fede e di amore. Gloria al Padre. Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più.

3. O Gesù, il cui Cuore divino arde dal desiderio di portare tutti gli uomini all’amore del Padre, accendi anche in noi la fiamma dell’apostolato. La nostra vita diventi una testimonianza del Vangelo, con l’ardore della parola e l’efficacia dell’esempio. La tua grazia ci aiuti ad attirare le anime nel regno del tuo amore, dove l’umanità, unificata nel tuo nome formerà una sola famiglia nell’amplesso eterno del Padre. Gloria al Padre. Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più.

Questa preghiera è da recitarsi per nove giorni consecutivi
____________-

ALICE
Messaggi: 9873
Iscritto il: ven feb 19, 2010 12:26 pm

NOVENA AL SACRO CUORE

Messaggio da ALICE » ven giu 04, 2010 8:46 am

NOVENA AL SACRO CUORE
1. O Gesù, il cui Cuore divino è simbolo vivente di amore infinito, attira le nostre anime alla tua dolce intimità. Tu che ti sei consumato per la gloria del Padre e per la salvezza degli uomini, rendi anche la nostra vita una continua testimonianza di amore per te. Ti offriamo i nostri sensi, così pronti alla dissipazione; il nostro cuore, così incostante; la nostra carne, così fragile. Tutto ciò che abbiamo e siamo, l’offriamo a te perché diveniamo un gradito olocausto d’amore. Gloria al Padre. Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più.

2. O Gesù, il cui Cuore divino ha sentito fino all’agonia il peso e la gravità del peccato, rendi il nostro cuore sensibile alla tragedia dell’umanità che resiste al tuo amore. Per i peccati nostri e per tutti i peccati che si commettono nel mondo, noi vogliamo offrirti la nostra generosa riparazione, unendola al tuo sacrificio redentore. Accettala dalle mani della Vergine riparatrice come un atto di fede e di amore. Gloria al Padre. Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più.

3. O Gesù, il cui Cuore divino arde dal desiderio di portare tutti gli uomini all’amore del Padre, accendi anche in noi la fiamma dell’apostolato. La nostra vita diventi una testimonianza del Vangelo, con l’ardore della parola e l’efficacia dell’esempio. La tua grazia ci aiuti ad attirare le anime nel regno del tuo amore, dove l’umanità, unificata nel tuo nome formerà una sola famiglia nell’amplesso eterno del Padre. Gloria al Padre. Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più.

Questa preghiera è da recitarsi per nove giorni consecutivi
____________-

Rispondi

Torna a “RICHIESTE DI PREGHIERA... preghiamo insieme”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti