San Francesco e l'Angelo Custode

Storia, immagini, poesie e commenti

Moderatori: Angelodellaterra, Staff

Rispondi
Ospite

San Francesco e l'Angelo Custode

Messaggio da Ospite » sab ott 02, 2010 9:20 am

Una tradizione del Sacro Speco di Narni, quella che ha reso popolare il suo nome, parla proprio dell'angelo disceso dal cielo a rallegrare di celesti melodie la solitudine del Serafico Patriarca.
"Si trovava egli un giorno su questo monte, più dell'ordinario ammalato ed angustiato: le sofferenze corporali e la solitudine empivano il suo cuore d'amarezza, onde egli pregò fervorosamente per ottenere conforto.
Ed ecco un Angelo farsi innanzi alla sua grotta e trar fuori da una viola sì celesti melodie, che il Santo ebbe quasi venir meno di dolcezza.
Uno scoglio a forma di guglia, che s'innalza sul davanti della grotta, è indicato come il luogo dove si sarebbe posato il celeste consolatore"»

Diverso il racconto dello stesso episodio nella II considerazione delle Sacre Sante Istimate, che ambienta sulla Verna quest'estasi angelica e musicale del Poverello:

  • "Essendo Santo Francesco molto indebolito del corpo, tra per l’astinenzia grande, e per le battaglie del Demonio: volendo egli col cibo spirituale della anima confortare il corpo, cominciò a pensare della ismisurata gloria e gaudio de’ Beati di vita eterna; e sopra a ciò incominciò a pregare Iddio, che gli concedesse grazia d’assaggiare un poco di quello gaudio. E istandosi in questo pensiero, subito gli apparve uno Angelo con grandissimo isplendore, il quale avea una viola nella mano sinistra, e lo archetto nella man destra, e stando Santo Francesco tutto istupefatto nello aspetto di questo Angelo, esso menò una volta l’archetto in sù sopra la viola; e subito sentì tanta suavitade di melodia, che indolci l’anima di Santo Francesco, e sospesela da ogni sentimento corporale; che, secondo che e’ recitò poi alli compagni, egli dubitava, se lo Angelo avesse tirato l’archetto in giuso, che per intollerabile dolcezza l’anima si sarebbe partita del corpo."
Font:http://www.cantualeantonianum.com/
Immagine

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

replay

Messaggio da miriam bolfissimo » dom ott 03, 2010 7:28 pm

Unabbraccissimodellacondivisioneringraziosissimo, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Rispondi

Torna a “LA CASA DEGLI ANGELI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti