L'ANGELO CUSTODE

Storia, immagini, poesie e commenti

Moderatori: Angelodellaterra, Staff

Rispondi
Victor
Messaggi: 38
Iscritto il: sab feb 07, 2009 8:47 am

L'ANGELO CUSTODE

Messaggio da Victor » lun mar 09, 2009 7:09 pm

Immagine


L’angelo custode, questo nostro amico che non vediamo, ha, nella nostra vita, una responsabilità che non possiamo immaginare.

È l’'angelo custode che ha l’incarico di presentare a Dio i nostri atti di adorazione, i nostri propositi e i nostri desideri buoni. Egli vigila attentamente sulla nostra persona e, come inviato dal Cielo, fa presenti, attraverso le buone ispirazioni, i desideri di Dio a nostro riguardo.

Egli vede sempre il volto di Dio dal cui trono non si distoglie mai, pur essendo al servizio dell'uomo, poiché l'amore che lo divora e l’obbedienza che pratica sono inseparabili. Anche dopo questa vita sarà il nostro angelo custode che ricevendoci alle porte del Purgatorio, ci introdurrà nella Patria beata.

Amiamo, invochiamo, rispettiamo il nostro angelo.
Rispettiamolo comportandoci sempre davanti a lui come davanti ad un personaggio che ha l’incarico di riferire al Re quello che noi facciamo.

Quando ci sentiamo tristi, invochiamolo, perché porti in noi un raggio di luce, una scintilla di gioia purissima di cui gli angeli sono portatori.
Il nostro ricorso non sarà mai vano.

Gli amici veri vengono considerati dallo Spirito Santo come un vero tesoro e nel mondo sono pochi i veri amici Il più delle volte essi tradiscono e nel bisogno si allontanano.

Ma il nostro angelo è il vero amico che prende parte viva alle nostre gioie e ai nostri dolori e, mentre svolge la sua azione per impedire tutto ciò che ci danneggia nel corpo e nello spirito, ci aiuta a conquistare tutto ciò che è bene per noi.

Non dimentichiamo perciò colui che è posto alla nostra destra…non risparmiamogli la fiducia e ringraziamolo per i servizi che gratuitamente ci dona.

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

replay

Messaggio da miriam bolfissimo » mar mar 10, 2009 9:56 am

  • Angelo di Dio
    che sei il mio Custode:
    illumina, custodisci,
    reggi e governa me,
    che Ti fui affidata dalla Pietà Celeste. Amen
Un abbraccissimo, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
Sery
Messaggi: 59
Iscritto il: ven lug 03, 2009 12:17 pm
Località: Italia
Contatta:

Messaggio da Sery » ven lug 03, 2009 2:45 pm

Cari amici del forum,
io credo molto negli Angeli Custodi.
Tempo fa, nel web ho conosciuto una persona che mi ha parlato di una sua esperienza con un Angelo di nome Daniel... Quando me l'ha raccontata sono rimasta stupita e meravigliata e così, con la sua gentile concessione, l'ho pubblicata sul mio blog per tutti i visitatori che volessero leggerla.
Per chiunque fosse interessato si trova qui: http://ilvolodegliangeli.blogspot.com/2 ... to_08.html
Che i nostri Angeli Custodi ci protegganno in tutti i nostri momenti e che ci aiutino a seguire la strada del bene.
Anche io recito assieme a tutti voi:
  • Angelo di Dio che sei il mio custode,
    illumina,
    custodisci,
    reggi e governa a me
    che ti fui affidato dalla Pietà Celeste.
    Amen
La vita non è un problema da risolvere ma un mistero da vivere...

momy_sotgiu
Messaggi: 20
Iscritto il: lun ago 07, 2006 2:10 pm

Messaggio da momy_sotgiu » mar giu 15, 2010 4:28 pm

L'esistenza degli angeli custodi è ampiamente documentata nella Bibbia e nella tradizione cattolica, tanto che il 2 ottobre la Chiesa fa memoria dei santi Angeli Custodi e li prega con queste parole nella ­liturgia della Messa a loro dedicata: "O Dio, che nella tua misteriosa provvidenza mandi dal cielo i tuoi Angeli a nostra custodia e protezione, fa' che nel cammino della vita siamo sempre sorretti dal loro aiuto per essere uniti con loro nella gioia eterna".
Nella storia della salvezza Dio affidò agli angeli l’incarico di proteggere il suo popolo eletto: “Egli darà ordine ai suoi angeli di custodirti in tutti i tuoi passi. Sulle loro mani ti porteranno perché non inciampi nella pietra il tuo piede” (Salmo 90,11-12) e di condurlo verso la patria del cielo: “Ecco, io mando un angelo davanti a te per custodirti sul cammino e per farti entrare nel luogo che ho preparato” (Libro dell’Esodo 23,20-23). Pietro, in carcere, fu liberato dal suo angelo custode (Atti degli Apostoli 12,7­11. 15). Gesù, a difesa dei piccoli, disse che i loro angeli vedono sempre il volto del Padre che sta nei cieli (Vangelo di Matteo 18,10).
Anche il Catechismo della Chiesa Cattolica testimonia con parole chiare e autorevoli l’esistenza degli angeli: “L’esistenza degli esseri spirituali, che la Sacra Scrittura chiama abitualmente angeli, è una verità di fede. La testimonianza della Scrittura è tanto chiara quanto l’unanimità della Tradizione… In quanto creature puramente spirituali, essi hanno intelligenza e volontà: sono creature personali e immortali. Superano in perfezione tutte le creature visibili. Lo testimonia il fulgore della loro gloria… Dall’infanzia fino all’ora della morte la vita umana è circondata dalla loro protezione e dalla loro intercessione. Ogni fedele ha al proprio fianco un angelo come protettore e pastore, per condurlo alla vita (Catechismo della Chiesa Cattolica 328 330 336).

Gli uomini di oggi credono troppo poco al ministero angelico dei custodi celesti che Dio ci ha posto a fianco per proteggerci e consigliarci al bene. Gli angeli custodi sono una realtà: amorosi, attivi, sapienti, vigilanti, fedeli, non mancano mai al loro compito, neppure quando la persona loro affidata li disgusta col peccato. Se invece essa vive nella grazia del Signore e lo serve con tutte le sue forze, allora, come è detto di Gesù dopo la tentazione nel deserto (Vangelo di Matteo 4,11), gli angeli la servono con somma venerazione e, da oranti, divengono adoranti, perché chi è in grazia di Dio ha Dio in sé. La missione dell’angelo custode cessa definitivamente con grande dolore, con la morte del custodito, solo quando questi è un peccatore impenitente e viene sprofondato nell’inferno. Oppure cessa con grande gioia alla morte di un santo, che dalla terra passa al paradiso senza soste purgative. Ma la missione angelica continua ancora per coloro che dalla terra passano al purgatorio per espiare e purificarsi. Gli angeli custodi, infatti, pregano davanti al trono di Dio con amore incessante per le anime loro affidate e non ancora nella gloria, e presentano al Signore i suffragi che sulla terra applicano ad esse familiari, parenti, amici, benefattori e anime devote. Il legame che unisce l’angelo custode con lo spirito che è in purgatorio è molto vivo, attivo, dolce, compassionevole, amoroso. Come madre che attende il ritorno della salute in un figlio che fu malato ed è convalescente; come sposa che conta i giorni che la separa dalla riunione con il suo amore lontano, così l’angelo custode attende con ansia la liberazione del suo assistito. Neppure per un attimo cessa di guardare ai palpiti della Giustizia divina e agli sforzi della volontà umana che si monda nei fuochi dell’Amore, e giubila vedendo Dio sempre più placato verso l’anima imperfetta ed essa sempre più degna del suo Dio. E quando la Luce ordina al Custode: “Vai a trarlo fuori per portarlo qui”, allora, come una freccia, si precipita a portare un lampo di paradiso, che è fede, che è speranza, che è conforto, a coloro che ancora restano ad espiare in purgatorio, e stringe a sé l’anima amata per la quale ha operato e trepidato e le dà l’annuncio della sua liberazione, risalendo con lei verso la Luce e insegnandole l’osanna paradisiaco.

momy_sotgiu
Messaggi: 20
Iscritto il: lun ago 07, 2006 2:10 pm

Messaggio da momy_sotgiu » sab ott 09, 2010 11:29 am

Tra le Potenze Angeliche quella che segue ogni uomo, giorno e notte, è l'Angelo Custode. Pochi pensano all'Angelo Custode. È dimenticato perché non vedono il Suo volto; ma se si pensasse che l'Anglo Custode esiste davvero e sta a fianco a ciascun figlio di Dio, c'è da vergognarsi perché è proprio il dimenticato, il lasciato in un angolo. Quando Dio ci ha creato, ha affidato a ciascuno di noi un Custode. Nella Sua Onnipotenza e Sapienza, Lui conosceva la fragilità dell'uomo, e sapeva che l'uomo aveva bisogno di un compagno che lo difendesse, lo consigliasse, lo sostenesse nei momenti più critici del suo cammino terrestre. Dio prevedeva che l'uomo, come creatura socievole, non avrebbe potuto stare solo, che si sarebbe facilmente scoraggiato nelle difficoltà e nella solitudine.

L'Angelo Custode è uno spirito purissimo, non sporcato dal peccato, che si è preso cura di noi del momento del nostro concepimento.

Quante volte nella nostra vita ci è capitato di superare un pericolo anche di morte, e non ci siamo ricordati di ringraziare in nostro Angelo Custode … Quante volte siamo riusciti a vincere certe tentazioni difficili della carne, tentazioni i odio, di vendetta, di ribellione, e grazie alle ispirazioni di questo nostro caro Angelo siamo usciti da certi incubi spaventosi.

Impariamo a colloquiare con Lui, a invocarLo, e sentiremo la Sua compagnia soprattutto nei momenti in cui la solitudine si fa sentire.

Quanti episodi si potrebbero narrare sugli Angeli Custodi! Quanti Santi hanno parlato a lungo dei doni che fa l'Angelo Custode all'anima che si è presa sotto la Sua cura, e che deve portare al tribunale di Dio bianca e ben preparata per il Paradiso.

È il nostro servitore. Basta darGli delle mansioni che Lui le svolge con perfezione. L'Angelo, essendo spirito, non teme contaminazioni o lunghi tragitti. Facilmente traversa monti, città e oceani. Il fatto è che davvero l'uomo si dimentica che il suo Angelo è un buon messaggero, è un portalettere senza aver bisogno di carta. Quanti fatti potrei narrare, avvenuti nella mia vita tramite la servitù del mio Angelo Custode. Certo, bisogna pregarLo, interrogarLo. Lui non sempre risponde, però ascolta. Il Suo udito è profondo, e quando Gli chiedi qualcosa che riguarda il tuo spirito, risponde solo a chi Lo invoca con profonda fede. Basta leggere i libri dei Santi sui quali se ne parla dettagliatamente.

Angelo di Dio, che sei il mio Custode, illumina, custodisci, reggi e governa me, che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen.

Il mover delle Tue ali sembra un mistero, ma è vero che Tu lontano vai e poi ritorni. Con Te mi porti senza ch'io nei dintorni m'accorga, per mostrarmi le bellezze del Creatore. Sono belle, stupende, raffinate in ogni colore; tutto è fatto a perfezione, e nel silenzio della notte tutto par in orazione. La natura Ti guarda e Tu la guardi, e, presto o tardi, in essa vedi sempre il volto del Suo Fattore, Lui, il Signore de li Signori, il Creator dei fiori, delle stelle, di tutto il firmamento, del sole, della luna, del vento, del fuoco, dell'acqua, dell'erba. E Tu osservi anche i cervi, le pietre, le pecorelle, e tutti li senti fratelli e sorelle, e io con Te il mondo ammiro.

Mentre salgo sulla montagna vedo al mattino chi piange, che si lagna, e verso sera ancor più che uccide, chi dispera. Con Te, Custode dolce e soave, prego il Buon Dio che mi dia la chiave per meritar il Paradiso, con un bel sorriso, il peccator pentito, mentre sento vicino a me il Tuo batter d'ali rinfrescarmi il volto rigato di sudori per quei tanti dolori che tu conosci e che Lui, l'Amore, soffre in me, con Te, per le anime. È un soffrir di spirito, è un soffrir d'Amore. Lo senti quando Lui accanto a Te, sembra accarezzarti il volto.

Serenella
Messaggi: 335
Iscritto il: sab giu 25, 2011 3:43 pm

Mom

Messaggio da Serenella » mar giu 28, 2011 5:09 pm

sono daccordo con momi,
io li sento vivi e attivi e li mando dovunque per me.
Ho abbandonato ogni desiderio umano per amare Gesù, grazie al mio angelo custode.

Rispondi

Torna a “LA CASA DEGLI ANGELI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite