Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Riflessi di lago, specchio di un’anima…

Moderatore: miriam bolfissimo

Bloccato
Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » mar mag 17, 2011 2:20 pm

Immagine ... nel secondo mistero della gloria contempliamo l’ascensione al cielo di nostro Signore Gesù Cristo secondo marco...
  • Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu elevato in cielo e sedette alla destra di Dio. (Marco 16,19)
Immagine ...e secondo luca...
  • Poi li condusse fuori verso Betània e, alzate le mani, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e veniva portato su, in cielo. (Luca 24,50)


...dalla Parola del secondo mistero della gloria deriviamo lo sguardo al cielo che ci serve per fare nostra la Volontà del Padre...
      • ImmagineAve o Maria, piena di grazia:
        il Signore è con Te!

        • Tu sei benedetta fra tutte le donne
          e benedetto è il Figlio Tuo Gesù!


        Santa Maria, Madre di Dio:
        prega per noi, peccatori...
        adesso, e nell’ora della nostra morte. Amen.
        Immagine
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » gio mag 19, 2011 2:28 pm

Immagine ... nel terzo mistero della gloria contempliamo la discesa del Santo Spirito...
  • Mentre stava compiendosi il giorno della Pentecoste, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo. Venne all'improvviso dal cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso, e riempì tutta la casa dove stavano. Apparvero loro lingue come di fuoco, che si dividevano, e si posarono su ciascuno di loro, e tutti furono colmati di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, nel modo in cui lo Spirito dava loro il potere di esprimersi. Abitavano allora a Gerusalemme Giudei osservanti, di ogni nazione che è sotto il cielo. A quel rumore, la folla si radunò e rimase turbata, perché ciascuno li udiva parlare nella propria lingua. Erano stupiti e, fuori di sé per la meraviglia, dicevano: «Tutti costoro che parlano non sono forse Galilei? E come mai ciascuno di noi sente parlare nella propria lingua nativa? Siamo Parti, Medi, Elamiti, abitanti della Mesopotamia, della Giudea e della Cappadòcia, del Ponto e dell'Asia, della Frìgia e della Panfìlia, dell'Egitto e delle parti della Libia vicino a Cirene, Romani qui residenti, Giudei e prosèliti, Cretesi e Arabi, e li udiamo parlare nelle nostre lingue delle grandi opere di Dio». Tutti erano stupefatti e perplessi, e si chiedevano l'un l'altro: «Che cosa significa questo?». Altri invece li deridevano e dicevano: «Si sono ubriacati di vino dolce». (Atti degli Apostoli 2,1)


...dalla Parola del terzo mistero della gloria deriviamo il sostegno dello Spirito Santo, il Paraclito, che ci serve per fare nostra la Volontà del Padre...
      • ImmagineAve o Maria, piena di grazia:
        il Signore è con Te!

        • Tu sei benedetta fra tutte le donne
          e benedetto è il Figlio Tuo Gesù!


        Santa Maria, Madre di Dio:
        prega per noi, peccatori...
        adesso, e nell’ora della nostra morte. Amen.
        Immagine
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » gio mag 19, 2011 2:29 pm

Immagine ... nel quarto mistero della gloria contempliamo l’assunzione di Maria, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra, in cielo...

…è questo un Dogma, cioè una verità di fede insegnata dalla Chiesa come rivelata da Dio, che afferma che non soltanto l'anima, ma anche il corpo di Maria, reso incorrotto, è stato portato in cielo; il dogma fu proclamato da Papa Pio XII nella costituzione dogmatica Munificentissimus Deus del 1 novembre 1950...
  • Pertanto, dopo avere innalzato ancora a Dio supplici istanze, e avere invocato la luce dello Spirito di Verità, a gloria di Dio onnipotente, che ha riversato in Maria vergine la sua speciale benevolenza a onore del suo Figlio, Re immortale dei secoli e vincitore del peccato e della morte, a maggior gloria della sua augusta Madre e a gioia ed esultanza di tutta la chiesa, per l'autorità di nostro Signore Gesù Cristo, dei santi apostoli Pietro e Paolo e Nostra, pronunziamo, dichiariamo e definiamo essere dogma da Dio rivelato che: l'immacolata Madre di Dio sempre vergine Maria, terminato il corso della vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo.
    Perciò, se alcuno, che Dio non voglia, osasse negare o porre in dubbio volontariamente ciò che da Noi è stato definito, sappia che è venuto meno alla fede divina e cattolica.
    Affinché poi questa Nostra definizione dell'assunzione corporea di Maria vergine al cielo sia portata a conoscenza della chiesa universale, abbiamo voluto che stesse a perpetua memoria questa Nostra lettera apostolica; comandando che alle sue copie o esemplari anche stampati, sottoscritti dalla mano di qualche pubblico notaio e muniti del sigillo di qualche persona costituita in dignità ecclesiastica, si presti assolutamente da tutti la stessa fede; che si presterebbe alla presente, se fosse esibita o mostrata.
    A nessuno dunque sia lecito infrangere questa Nostra dichiarazione, proclamazione e definizione, o ad essa opporsi e contravvenire. Se alcuno invece ardisse di tentarlo, sappia che incorrerà nell'indignazione di Dio onnipotente e dei suoi beati apostoli Pietro e Paolo.
    Dato a Roma, presso S. Pietro, nell'anno del massimo giubileo 1950, 1° novembre, festa di tutti i santi, nell'anno dodicesimo del Nostro pontificato. Noi PIO, vescovo della chiesa cattolica, così definendo abbiamo sottoscritto


...dal dogma del quarto mistero della gloria deriviamo Maria, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra, Porta del Cielo che ci aiuta a fare nostra la Volontà del Padre...
      • ImmagineAve o Maria, piena di grazia:
        il Signore è con Te!

        • Tu sei benedetta fra tutte le donne
          e benedetto è il Figlio Tuo Gesù!


        Santa Maria, Madre di Dio:
        prega per noi, peccatori...
        adesso, e nell’ora della nostra morte. Amen.
        Immagine
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » gio mag 19, 2011 2:32 pm

Immagine ... nel quinto mistero della gloria contempliamo l’incoronazione di Maria, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra, Regina dell’universo...
  • Un segno grandioso apparve nel cielo: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e, sul capo, una corona di dodici stelle. (Apocalisse 12,1)


...dalla Parola del quinto mistero della gloria deriviamo Maria, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra, Regina dell’universo che ci aiuta a fare nostra la Volontà del Padre...
      • ImmagineAve o Maria, piena di grazia:
        il Signore è con Te!

        • Tu sei benedetta fra tutte le donne
          e benedetto è il Figlio Tuo Gesù!


        Santa Maria, Madre di Dio:
        prega per noi, peccatori...
        adesso, e nell’ora della nostra morte. Amen.
        Immagine
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » ven mag 20, 2011 3:24 pm

Immagine Mio grande Cuore, meditando la Parola dei misteri della gloria, trovo qs doni: il non avere paura, lo sguardo al cielo, il sostegno dello Spirito Santo, Maria Porta del Cielo e Regina dell’universo... tutto questo è il Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, Madre dolcissima Tua e Madre nostra: io la invoco come Avvocata del mio desiderio di fare la Volontà del Padre: Maria, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra, confido in Te!

...leggo del tuo discepolo pietro che dobbiamo vivere da uomini liberi, servendoci della libertà non come di un velo per coprire la malizia, ma come servi di Dio... ascolto, e medito nel mio picolco cuore la Luce che illumina la mi amiseria: servendoci della libertà non come di un velo per coprire la malizia... e sussurro Mio Signore e mio Dio, mio Grande Cuore: abbi pietà di me...

Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun mag 23, 2011 9:32 am

  • Immagine Solo Lui non delude
Settimana difficile. Piena. Traboccante. Mi ritaglio a fatica un tempo di silenzio per rimettere insieme i pezzi di questi ultimi giorni. Sulla corone del Rosario intreccio i nomi e i volti dei bimbi della prima comunione di domenica scorsa, dei ragazzi con i quali sto progettando le iniziative dell'estate, dei catechisti che non si risparmiano, di amici che sanno ancora stupirsi della bellezza del Vangelo.

Davanti alla Croce prego per le tante persone incontrate in queste ultime settimane, discepoli del Rabbì che hanno anticipato la gioia del Regno, il "già" della sua presenza. Prego e ringrazio anche per chi mi ha aiutato a ricordare il "non ancora" del Regno: per chi non si accontenta mai e vede sempre il mezzo bicchiere vuoto (e forse neanche quello), per chi continua a navigare nei ricordi trionfanti di un vecchio e defunto cristianesimo socio-culturale, per chi si lamenta sempre, per chi giudica senza sapere, per chi fa del pettegolezzo il passatempo preferito, per chi cerca la comunità dei suoi sogni e non prova ad amare quella che il Signore gli ha donato, per chi è in sosta con le quattro frecce sul Calvario e proprio non ce la fa a dare una sbirciata al sepolcro.

Sì, è vuoto. Sì, guarda bene: il Signore è risorto e oggi ci invita alla speranza! "Non sia turbato il vostro cuore", dice Gesù. Non so a voi, ma a me - oggi - queste parole allargano il cuore.

Lui non ci chiede di essere sempre all'altezza di tutto: pronti, competenti e combattivi. Lui non ci pesa in base a quanto rendiamo o produciamo. Lui non valuta i nostri risultati come un professore arcigno e pignolo. Lui ci chiede di stare nella pace.

Anzi: ci comanda di stare nella pace, perché il verbo che Giovanni usa è un imperativo. Nelle parole di Gesù questa pace del cuore ha un fondamento ben preciso: "Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me". Il Signore lo sa che il mondo promette e poi delude, che le solide certezze degli uomini sono dei castelli di sabbia che si sgretolano al sole.

Solo Lui non delude. Solo Lui è la roccia su cui costruire la nostra casa. Solo Lui è l'appiglio sicuro.

Allora coraggio! Convertiamo il nostro cuore alla novità e alla bellezza del Dio che Gesù Cristo ci ha rivelato. Scegliamo Lui. Il Risorto non ci chiede di salvare il mondo - quello l'ha già fatto Lui! - ma di vivere nel mondo come uomini e donne salvati dall'amore. Bel progetto, non vi pare? Buona settimana
  • don Roberto Seregni
[/color]
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun mag 23, 2011 10:16 am

Immagine ... nel primo mistero della luce contempliamo il battesimo nel Giordano di nostro Signore Gesù Cristo secondo matteo...
  • Allora Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi battezzare da lui. Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e tu vieni da me?». Ma Gesù gli rispose: «Lascia fare per ora, perché conviene che adempiamo ogni giustizia». Allora egli lo lasciò fare. Appena battezzato, Gesù uscì dall'acqua: ed ecco, si aprirono per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio discendere come una colomba e venire sopra di lui. Ed ecco una voce dal cielo che diceva: «Questi è il Figlio mio, l'amato: in lui ho posto il mio compiacimento». (Matteo 3,13)
Immagine ...secondo marco...
  • Ed ecco, in quei giorni, Gesù venne da Nàzaret di Galilea e fu battezzato nel Giordano da Giovanni. E subito, uscendo dall'acqua, vide squarciarsi i cieli e lo Spirito discendere verso di lui come una colomba. E venne una voce dal cielo: «Tu sei il Figlio mio, l'amato: in te ho posto il mio compiacimento». (Marco 1,9)
Immagine ...e secondo luca...
  • Ed ecco, mentre tutto il popolo veniva battezzato e Gesù, ricevuto anche lui il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì e discese sopra di lui lo Spirito Santo in forma corporea, come una colomba, e venne una voce dal cielo: «Tu sei il Figlio mio, l'amato: in te ho posto il mio compiacimento». (Luca 3,21)


...dalla Parola del primo mistero della luce deriviamo il rinnovare ogni giorno il nostro Battesimo che ci serve per fare nostra la Volontà del Padre...
      • ImmagineAve o Maria, piena di grazia:
        il Signore è con Te!

        • Tu sei benedetta fra tutte le donne
          e benedetto è il Figlio Tuo Gesù!


        Santa Maria, Madre di Dio:
        prega per noi, peccatori...
        adesso, e nell’ora della nostra morte. Amen.
        Immagine
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun mag 23, 2011 10:17 am

Immagine ... nel secondo mistero della luce contempliamo il miracolo alle nozze di cana secondo giovanni...
  • Il terzo giorno vi fu una festa di nozze a Cana di Galilea e c'era la madre di Gesù. Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. Venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: «Non hanno vino». E Gesù le rispose: «Donna, che vuoi da me? Non è ancora giunta la mia ora». Sua madre disse ai servitori: «Qualsiasi cosa vi dica, fatela». Vi erano là sei anfore di pietra per la purificazione rituale dei Giudei, contenenti ciascuna da ottanta a centoventi litri. E Gesù disse loro: «Riempite d'acqua le anfore»; e le riempirono fino all'orlo. Disse loro di nuovo: «Ora prendetene e portatene a colui che dirige il banchetto». Ed essi gliene portarono. Come ebbe assaggiato l'acqua diventata vino, colui che dirigeva il banchetto - il quale non sapeva da dove venisse, ma lo sapevano i servitori che avevano preso l'acqua - chiamò lo sposo e gli disse: «Tutti mettono in tavola il vino buono all'inizio e, quando si è già bevuto molto, quello meno buono. Tu invece hai tenuto da parte il vino buono finora». Questo, a Cana di Galilea, fu l'inizio dei segni compiuti da Gesù; egli manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in lui. (Giovanni 2,1)


...dalla Parola del secondo mistero della luce deriviamo il consiglio di obbedienza di Maria, Madre dolcissima Madre nostra e Madre del buon consiglio, che ci serve per fare nostra la Volontà del Padre...
      • ImmagineAve o Maria, piena di grazia:
        il Signore è con Te!

        • Tu sei benedetta fra tutte le donne
          e benedetto è il Figlio Tuo Gesù!


        Santa Maria, Madre di Dio:
        prega per noi, peccatori...
        adesso, e nell’ora della nostra morte. Amen.
        Immagine
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » mar mag 24, 2011 2:01 pm

Martedì 24 maggio 2011:

a Maria, Madre dolcissima di Dio, Madre nostra e Aiuto dei cristiani la nostra supplica...


Immagine
      • Alla Beata Vergine
        O Maria Ausiliatrice, noi ci affidiamo
        nuovamente, totalmente, sinceramente a te!
        Tu che sei Vergine Potente, resta vicino a ciascuno di noi.

        Ripeti a Gesù, per noi, il “non hanno più vino”
        che dicesti per gli sposi di Cana,
        perché Gesù possa rinnovare il miracolo della salvezza.

        Ripeti a Gesù: “non hanno più vino!
        Non hanno salute, non hanno serenità,
        non hanno speranza!”

        Tra noi ci sono molti ammalati, alcuni anche gravi:
        confortali, o Maria Ausiliatrice!
        Tra noi ci sono molti anziani soli e tristi:
        consolali, o Maria Ausiliatrice!
        Tra noi ci sono molti adulti sfiduciati e stanchi:
        sostienili, o Maria Ausiliatrice!

        Tu che ti sei fatta carico di ogni persona,
        aiuta ciascun di noi a farsi carico della vita del prossimo!
        Aiuta i nostri giovani,
        soprattutto quelli che riempiono le piazze e le vie,
        ma non riescono a riempire il cuore di senso.
        Aiuta le nostre famiglie,
        soprattutto quelle che faticano a vivere
        la fedeltà, l’unione, la concordia!
        Aiuta le persone consacrate
        perché siano un segno trasparente dell’amore di Dio.
        Aiuta i sacerdoti,
        perché possano comunicare a tutti
        la bellezza della misericordia di Dio.
        Aiuta gli educatori, gli insegnanti e gli animatori,
        perché siano aiuto autentico alla crescita.
        Aiuta i governanti
        perché sappiano cercare sempre e solo il bene della persona.

        O Maria Ausiliatrice, vieni nelle nostre case,
        Tu che hai fatto della casa di Giovanni la tua casa,
        secondo la parola di Gesù in croce.
        Proteggi la vita in tutte le sue forme, età e situazioni.
        Sostieni ciascuno di noi perché diventiamo
        apostoli entusiasti e credibili del Vangelo.
        E custodisci nella pace, nella serenità e nell’amore
        ogni persona che alza verso di te il suo sguardo e a te si affida. Amen
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » mer mag 25, 2011 8:42 am

Immagine ...nel terzo mistero della luce contempliamo nostro Signore Gesù Cristo che annuncia l’avvento del Regno secondo matteo...
  • Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino». (Matteo 4,17)
Immagine ...e secondo marco...
  • Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo». (Marco 1,14)


...dalla Parola del terzo mistero della luce deriviamo la conversione che ci serve per fare nostra la Volontà del Padre...
      • ImmagineAve o Maria, piena di grazia:
        il Signore è con Te!

        • Tu sei benedetta fra tutte le donne
          e benedetto è il Figlio Tuo Gesù!


        Santa Maria, Madre di Dio:
        prega per noi, peccatori...
        adesso, e nell’ora della nostra morte. Amen.
        Immagine
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » gio mag 26, 2011 8:21 am

Immagine ... nel quarto mistero della luce contempliamo la trasfigurazione di nostro Signore Gesù Cristo sul monte tabor secondo matteo...
  • Sei giorni dopo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni suo fratello e li condusse in disparte, su un alto monte. E fu trasfigurato davanti a loro: il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce. (Matteo 17,1)
Immagine ...secondo marco...
  • Sei giorni dopo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli. Fu trasfigurato davanti a loro e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime: nessun lavandaio sulla terra potrebbe renderle così bianche. (Marco 9,2)
Immagine ...e secondo luca...
  • Circa otto giorni dopo questi discorsi, Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. Mentre pregava, il suo volto cambiò d'aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. (Luca 9,28)


...dalla Parola del quarto mistero della luce deriviamo l’intimità con nostro Signore che ci serve per fare nostra la Volontà del Padre...
      • ImmagineAve o Maria, piena di grazia:
        il Signore è con Te!

        • Tu sei benedetta fra tutte le donne
          e benedetto è il Figlio Tuo Gesù!


        Santa Maria, Madre di Dio:
        prega per noi, peccatori...
        adesso, e nell’ora della nostra morte. Amen.
        Immagine
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » gio mag 26, 2011 8:22 am

Immagine ... nel quinto mistero della luce contempliamo il dono della Santissima Eucaristia secondo matteo...
  • Ora, mentre mangiavano, Gesù prese il pane, recitò la benedizione, lo spezzò e, mentre lo dava ai discepoli, disse: «Prendete, mangiate: questo è il mio corpo». Poi prese il calice, rese grazie e lo diede loro, dicendo: «Bevetene tutti, perché questo è il mio sangue dell'alleanza, che è versato per molti per il perdono dei peccati. Io vi dico che d'ora in poi non berrò di questo frutto della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo con voi, nel regno del Padre mio». (Matteo 26,26)
Immagine ...secondo marco...
  • E, mentre mangiavano, prese il pane e recitò la benedizione, lo spezzò e lo diede loro, dicendo: «Prendete, questo è il mio corpo». Poi prese un calice e rese grazie, lo diede loro e ne bevvero tutti. E disse loro: «Questo è il mio sangue dell'alleanza, che è versato per molti. In verità io vi dico che non berrò mai più del frutto della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo, nel regno di Dio». (Marco 14,22)
Immagine ...e secondo luca...
  • Poi prese il pane, rese grazie, lo spezzò e lo diede loro dicendo: «Questo è il mio corpo, che è dato per voi; fate questo in memoria di me». E, dopo aver cenato, fece lo stesso con il calice dicendo: «Questo calice è la nuova alleanza nel mio sangue, che è versato per voi». (Luca 22,19)


...dalla Parola del quinto mistero della luce deriviamo la Santissima Eucaristia che ci serve per fare nostra la Volontà del Padre...
      • ImmagineAve o Maria, piena di grazia:
        il Signore è con Te!

        • Tu sei benedetta fra tutte le donne
          e benedetto è il Figlio Tuo Gesù!


        Santa Maria, Madre di Dio:
        prega per noi, peccatori...
        adesso, e nell’ora della nostra morte. Amen.
        Immagine
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » ven mag 27, 2011 10:08 am

ImmagineMio grande Cuore, meditando la Parola dei misteri della luce, trovo qs doni: rinnovare ogni giorno il nostro Battesimo, obbedienza e conversione, intimità con nostro Signore, nutrirci della Santissima Eucaristia... tutto questo lo affido al Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, Madre dolcissima Tua e Madre nostra: io la invoco come Avvocata del mio desiderio di fare la Volontà del Padre: Maria, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra, confido in Te!

...siamo liberi, mio grande Cuore, liberi di scegliere tra il potere dell'Amore e l'amore per il potere, liberi di oscillare nella nostra tiepidezza senza posarci nè sull'uno nè sull'altro, liberi di radicarci nel potere dell'Amore e fare nostra la Volontà del Padre, liberi di asservirci all'amore per il potere e fare terra bruciata intorno a noi...

...noi, ad uno ad uno o anche tutt'insieme non possiamo salvare il mondo dall'esercizio della sua libertà: lo hai già salvato Tu e non tutti Ti hanno creduto... noi possiamo però esercitare la nostra libertà nell'Amore, nel nostro quotidiano, laddove siamo seminati, facendo nostra la Volontà del Padre: tutto il resto è grazia a gloria Tua, mio grande Cuore!

...riporto una preghiera di don primo mazzolari, che mi piace proprio tanto: ci son giorni che vorrei mandarla a memoria, ma mi accontento di ripetere come giaculatoria: noi ci impegniamo!
  • Ci impegniamo noi e non gli altri,
    unicamente noi e non gli altri,
    né chi sta in alto, né chi sta in basso,
    né chi crede, né chi non crede.

    Ci impegniamo senza pretendere che altri s'impegnino,
    con noi o per suo conto, come noi o in altro modo.

    Ci impegniamo
    senza giudicare chi non s'impegna,
    senza accusare chi non s'impegna,
    senza condannare chi non s'impegna,
    senza disimpegnarci perché altri non s'impegna.

    Ci impegniamo perché non potremmo non impegnarci.
    C'è qualcuno o qualche cosa in noi,
    un istinto, una ragione, una vocazione, una grazia,
    più forte di noi stessi.

    Ci impegniamo per trovare un senso alla vita,
    a questa vita, alla nostra vita,
    una ragione che non sia una delle tante ragioni
    che ben conosciamo e che non ci prendono il cuore.
    Si vive una volta sola e non vogliamo essere "giocati"
    in nome di nessun piccolo interesse.

    Non ci interessa la carriera,
    non ci interessa il denaro,
    non ci interessa la donna o l'uomo
    se presentati come sesso soltanto,
    non ci interessa il successo né di noi né delle nostre idee,
    non ci interessa passare alla storia.

    Ci interessa perderci
    per qualche cosa o per qualcuno
    che rimarrà anche dopo che noi saremo passati
    e che costituisce la ragione del nostro ritrovarci.

    Ci impegniamo
    a portare un destino eterno nel tempo,
    a sentirci responsabili di tutto e di tutti,
    ad avviarci, sia pure attraverso un lungo errare, verso l'amore.

    Ci impegniamo non per riordinare il mondo,
    non per rifarlo su misura, ma per amarlo;
    per amare anche quello che non possiamo accettare,
    anche quello che non è amabile,
    anche quello che pare rifiutarsi all'amore,
    poiché dietro ogni volto e sotto ogni cuore
    c'è insieme a una grande sete d'amore,
    il volto e il cuore dell'amore.

    Ci impegniamo perché noi crediamo all'amore,
    la sola certezza che non teme confronti,
    la sola che basta per impegnarci perpetuamente.

    don Primo Mazzolari
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun mag 30, 2011 8:00 am

  • Immagine Se mi amate...
Simo richiamati al centro. Le mezze misure e i compromessi sono il cancro della fede. Gesù fa le cose sul serio. Vuole discepoli maturi, liberi, appassionati. Gesù vuole essere amato, niente di meno. E' su questo che si misura la statura spirituale di un discepolo.

Chiedendo l'obbedienza ai suoi comandamenti come segno dell'amore, Gesù non mette in atto un perfido ricatto ai suoi sventurati discepoli. I suoi comandamenti non sono una catena che lega all'osservanza pignola e burocratica delle norme religiose, ma sono un'esperienza di libertà e di bellezza. I comandamenti di Gesù mi permettono di avere una bussola per orientarmi e per mettere ordine nella mia vita, mi danno la possibilità di aderire a Lui e di conoscerlo sempre più personalmente e intimamente.

L'amore a Gesù e l'osservanza dei suoi comandamenti sono due elementi inseparabili della vita cristiana. Ai bimbi del catechismo faccio spesso l'esempio della locomotiva e del carbone. Se noi abbiamo un treno bellissimo e luccicante che sta pronto in stazione, ma nella locomotiva non c'è il carbone ardente, che succede? Il treno rimane fermo.

Così è quando noi non abbiamo l'amore per Gesù nel cuore: possiamo fare mille e mille cose buone, ma rimaniamo fermi.

Ma provate a immaginare il nostro treno pieno di carbone incandescente, ma davanti a sé delle rotaie nemmeno l'ombra, che succede? Si ribalta ed esplode.

Così è quando pretendiamo di amare Gesù senza ascoltare e osservare i suoi comandamenti.

A volte capita di trovare persone che mi dicono di essere credenti e non praticanti. Io rispetto le loro scelte di vita, ma sinceramente rimango sempre molto perplesso davanti a questa affermazione: come si può dire di credere senza praticare? Posso dire di correre stando fermo?
Di parlare in silenzio? Di mangiare senza nulla nel piatto?

Gesù è molto chiaro su questo punto: l'amore a Lui non si manifesta nel sentimentalismo o in scelte vagamente spirituali, ma nell'obbedienza ai suoi comandamenti. Vuoi amare Gesù? Fantastico: obbedisci alla Sua Parola! E vedrai che sorprese...

Buona settimana
  • don Roberto Seregni
[/color]
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » mer giu 01, 2011 9:18 am

  • Immagine

        • La Vergine offerente ci guidi alle sorgenti dell'Eucaristia...
    • Ave, o Maria,
      piena di grazia:
      il Signore è con Te!

      Tu sei benedetta fra le donne
      e benedetto è il frutto del Tuo seno, Gesù.

      Santa Maria, Madre di Dio,
      prega per noi peccatori:
      adesso e nell’ora della nostra morte. Amen
    [/color]
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » ven giu 03, 2011 3:50 pm

Immagine Mio grande Cuore, oggi primo ven del mese che segue la tua Ascensione al cielo mi metto in preghiera x invitare il Santo Spirito ad abitare nel mio piccolo cuore... Tu, sede dell’Amore infinito con cui Dio ci ama, concedimi qs dono...
  • O Spirito Santo, anima della mia anima, io ti adoro:

    illuminami, guidami, fortificami, consolami,

    dimmi quello che devo fare, dammi i tuoi ordini.

    Ti prometto di sottomettermi a tutto quello che vorrai che mi succeda:

    fammi soltanto conoscere la Tua Volontà! Amen
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun giu 06, 2011 8:01 am

  • Immagine Sono con voi
Ogni anno, mentre mi preparo alla festa dell'Ascensione, ci sono degli interrogativi pungenti che vengono sempre a farmi visita. Anche oggi, mentre mi ritaglio del tempo per fermarmi un po' sulla Parola, eccoli puntuali...

Come possiamo chiamare "festa" il giorno in cui il Signore se ne va? Perché il Risorto non è rimasto? Non sarebbe stato più facile riascoltare la Sua Parola, intuire la Sua volontà e lasciarsi scavare dentro dal Suo sguardo per trovare aiuto e sostegno nelle scelte più difficili della nostra vita? Perché non è rimasto, bellissimo e glorioso, in mezzo ai suoi discepoli? Niente da fare: il Signore sorride, saluta e ritorna al Padre.

Forse sta proprio qui, in questo ritorno, la chiave di lettura di questa festa: non una fuga, ma un riconsegna alla comunione della Trinità.

Questa festa è per davvero sconvolgente! Ma ci pensate? L'umanità di Gesù, trasfigurata dalla resurrezione, entra nella comunione della Trinità! Questo vuol dire che Gesù ritorna al Padre con tutta la nostra umanità! Niente dell'uomo è più estraneo a Dio. Non esiste dolore, delusione, ferita o tormento che sia estraneo al Suo abbraccio. Non esiste passione, desiderio, gioia o felicità che sia estraneo al Suo amore.

Mi fermo. Fuori piove a dirotto. La temperatura è nuovamente scesa. L'altra notte ha nevicato sulle montagne sopra le nostre teste. Il ritmo della pioggia mi fa passare davanti agli occhi i volti di tanti amici e tante storie che sono arrivate alle mie povere mani…

Penso a te, piccola Matilde, che sarai operata al cuore. Penso a voi, amici lontani, che vi preparate ad un nuovo viaggio per accogliere il piccolo Luis. Penso a te, che da quando è morto l’amato marito, non mangi e non dormi. Penso a te che dopo una lunga ricerca hai trovato il tuo posto nel mondo. Penso a te che dopo una vita disordinata stai cercando di rimettere ordine. Penso a te che sei piena di progetti e a te che finalmente hai deciso di vivere e non solo sopravvivere.

Niente di tutto questo è fuori dall'abbraccio di Dio. Anche se la Sua presenza sembra lontana, anche se non lo sentite come vorreste, non temete. Lui c'è, Lui è lì, come sempre, al vostro fianco. Buona settimana
  • don Roberto Seregni
[/color]
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun giu 13, 2011 8:13 am

Immagine
  • Davanti a te, Padre, apro la mia anima,
    senza scuse e senza difese,
    perché desidero che il tuo sguardo penetrante,
    davanti al quale è inutile nascondermi,
    mi aiuti a far luce dentro me stesso.

    Io credo di essere sincero quando affermo
    che credo in te, che sei il mio Dio,
    e credo in Gesù, tuo Figlio e mio fratello,
    ma, davanti a te, mi interrogo con onestà:
    mi fido davvero di te fino in fondo?

    È questo che mi chiedo, stando davanti a te.
    Tu esisti e mi ami: questo è importante per me?
    La mia vita è nelle tue mani o ancora nelle mie?
    Quali sono i pensieri che guidano la mia vita:
    i miei pensieri o i tuoi, contenuti nel Vangelo?

    Se mi fido di te, perché dipendo così tanto
    da quello che gli altri pensano di me?
    Perché metto il loro giudizio al di sopra del tuo,
    così che basta un piccolo torto a rendermi triste
    e tutto il tuo amore non basta a rendermi felice?

    Se davvero tu sei il mio Dio, il mio Creatore,
    il mio Padre, il Padre che mi ha dato Gesù,
    e che mi dona con abbondanza lo Spirito Santo,
    perché ti trascuro così tanto da dimenticarti
    giornate intere senza un pensiero e una preghiera?

    E se la tua parola è luce, verità, giustizia e vita,
    perché con tanta leggerezza non ne tengo conto
    e così poco mi preoccupo dei miei peccati?
    Eppure in Gesù vedo quanto pesano i peccati,
    e so che essi causano sofferenze e distruzioni.

    E se ti riconosco come Padre mio e di tutti,
    allora, davanti a te, con lealtà mi chiedo:
    perché non mi decido davvero a vedere in tutti
    dei fratelli e delle sorelle a cui voler bene,
    con tutte le forze e le disponibilità che possiedo?

    Nel Battesimo tu hai messo dentro di me il tuo Spirito.
    Perché non mi lascio guidare dalla sua forza?
    Perché invidia, giudizi cattivi, rifiuto,
    orgoglio ed egoismo hanno così tanto spazio dentro di me?
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun giu 13, 2011 8:30 am

  • Immagine Vieni, Spirito del Risorto!
Come sempre ho letto e riletto il brano che la liturgia ci propone per questa bellissima domenica di Pentecoste. Come sempre mi sono preso un po' di silenzio per lasciare che la Parola apra un varco nel groviglio della mia giornata. Poi mi sono messo alla scrivania con il mio solito quadernetto degli appunti, una matita e la Bibbia aperta. Ma niente, non sono riuscito a scrivere nulla.

Nella testa continuo a ripetere la preghiera che mi è affiorata nel silenzio: "Vieni Spirito del Risorto, abbiamo bisogno di Te!". Parto da qui e lascio che sia questa preghiera a condurre la riflessione di questa settimana.
  • Vieni, Spirito del Risorto.
    Vieni, abbiamo davvero bisogno di Te!

    Spezza le corazze delle nostre divisioni.
    Preservaci dal pettegolezzo che sfigura
    e dai giudizi che feriscono più a fondo della spada.

    Con il fuoco del tuo amore
    sciogli i ghiacci dei nostri cuori
    e infiammaci di passione indomabile per il Vangelo.

    Sottrai la nostra vita da ogni ambiguità
    e con il tuo soffio facci brillare di trasparenza.
    Riempici di coraggio per annunciare il Risorto.

    Donaci la sana inquietudine del Vangelo
    per abbandonare le false prudenze umane
    e lasciarci guidare dalle follie di Dio.

    Metti sulle nostra labbra parole di fuoco
    e strappa dalla nostra vita ogni falsità,
    mediocrità e menzogna.

    Asciuga le lacrime di chi piange.
    Accompagna gli sfiduciati sui sentieri della speranza
    Dona a tutti nuova pace e benedizione.

    A coloro che cercano il Risorto, indica la via.
    A coloro che si sono smarriti, illumina il cammino.
    A chi non ti ha mai cercato, invia testimoni fedeli del Vangelo. Amen
  • don Roberto Seregni
[/color]
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun giu 13, 2011 8:33 am

Immagine
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » sab giu 18, 2011 9:52 am

Immagine Mio grande Cuore, un caro e prezioso fratello scrive riuguardo i sette doni del Santo Spirito...
      • ...si dovrebbe partire dagli ultimi tre, quelli che riguardano il nostro rapporto con Dio: conoscenza, pietà e timore. Della conoscenza sappiamo che è sentire viva dentro di noi l'esperienza dell'amore divino; la pietà è questo atteggiamento di devozione e di attenzione costante al mistero di Dio; il timore non è paura: è il timoroso rispetto che prende possesso del nostro cuore quando ci apriamo all'immensa, sorprendente verità dell'amore di Dio. Poi possiamo risalire agli altri quattro, che servono due per agire e due per capire; per agire e scegliere l'azione migliore da fare abbiamo bisogno di consiglio e di fortezza, per capire abbiamo bisogno di sapienza e di intelletto...
...e così continuo il mio pregare...
  • O Spirito Santo, anima della mia anima, io ti adoro:

    illuminami, guidami, fortificami, consolami,

    dimmi quello che devo fare, dammi i tuoi ordini.

    Ti prometto di sottomettermi a tutto quello che vorrai che mi succeda:

    fammi soltanto conoscere la Tua Volontà! Amen
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun giu 20, 2011 7:04 am

  • Immagine DNA Trinitario
Dopo la grande festa della Pentecoste, ricreati e irrobustiti dal dono dello Spirito, siamo pronti a contemplare il mistero della Trinità. In questi giorni mi è capitato di vedere su una rivista cristiana una preghiera dove si invocava l'intercessione di alcuni santi per placare l' "ira funesta di Dio". Vi confesso che ho controllato e ricontrollato più di una volta, ma sono arrivato ad un'amara costatazione: era davvero una rivista cristiana!

Ancora una volta mi sono convinto che il vero problema della fede non è credere o non credere, ma in quale Dio si crede!

Penso che ci sia una bella differenza tra credere in un Dio che aspetta le preghiere dei santi per placare la sua ira funesta e un Dio che ama talmente "tanto il mondo da dare suo Figlio unigenito" (v.16)! Lo so: già diverse volte mi sono fermato a riflettere su questo tema, ma penso che l'esigenza di evangelizzare la nostra fede sia davvero una delle priorità della riflessione cristiana.

La festa della Trinità ci porta proprio a smascherare le false immagini di Dio che affollano la nostra fantasia religiosa, ci fa mettere in solaio quell'immagine vecchia e ammuffita di un Dio che assomiglia ad un vecchietto annoiato che siede sul suo trono maestoso e trama qualche infida sciagura per punire i nostri peccati.

Lubrificati dal dono dello Spirito, lasciamoci convertire al Dio Trinitario, al Dio dell'amore che Gesù ci ha rivelato. Dio non è un nobile solitario e schizzinoso o un vecchio orso burbero chiuso nella sua onnipotenza. Il Dio Trinità è amore, festa, incontro, relazione, amicizia, comunione, famiglia, danza...

Che bellezza, cari amici! Che gioia poter credere e sperare in un Dio così! Questa rivelazione del mistero trinitario non ci porta solo ad una conversione del nostro modo di guardare a Dio, ma anche alla conversione del modo di guardare a noi stessi. Il libro della Genesi dice che l'uomo è creato a immagine e somiglianza di Dio, cioè dentro di noi c'è un DNA trinitario! Anche noi siamo fatti per la relazione, l'amore, la comunione, la fraternità.

Festeggiare la Trinità significa riscoprire quali sono le scelte e le priorità che rendono veramente bella e sana la nostra vita. Proviamo a chiedercelo con un po' di onestà: quali sono le priorità fondamentali su cui sto costruendo la mia vita? Nelle mie scelte famigliari e professionali dove si vede il mio DNA trinitario? Con quale stile gestisco le relazioni che quotidianamente sono chiamare a vivere? Quanto tempo regalo alle persone che mi vogliono bene e quanto ne investo per costruire relazioni sane e positive?

Prima di rispondere facciamo un bel respiro e invochiamo lo Spirito Santo, perché ci aiuti a scavarci nel cuore e a dirci la verità.
  • don Roberto Seregni
[/color]
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun giu 27, 2011 8:31 am

  • Immagine
...con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun giu 27, 2011 8:33 am

  • Immagine Io sono il pane vivo
Ultime settimane davvero piene. Abbiamo iniziato le attività estive con un bellissimo musical dei ragazzi delle superiori e il Grest, con quasi trecento bambini e una cinquantina di animatori. Domenica scorsa abbiamo ricordato il quarantesimo anniversario di sacerdozio del nostro prevosto e oggi - finalmente - nella festa del Corpo e Sangue del Signore, la Chiesa ci invita a fermarci. Tutti ci dicono di correre, di fare le cose in fretta, di non perdere tempo, di essere tonici e dinamici.

La madre Chiesa - per fortuna! - è di tutt' altro parere. Fermiamoci, dunque. Fermiamoci per fare il punto della situazione della nostra fede e per provare a grattare via tutte le incrostazioni fatte di abitudini, superficialità e fretta che a volte caratterizzano il nostro rapporto con l'Eucarestia celebrata nelle nostre comunità.
Fermarci per chiederci onestamente se andiamo a Messa solo per sentirci in pace con la coscienza o perché quell' incontro con Gesù è la chiave di volta della nostra settimana. Fermarci per chiederci se la Parola che ascoltiamo e il Pane che ci viene donato sono accolti come un dono o subiti come una abitudine. Fermiamoci per togliere dalla naftalina la nostra fede e farla respirare e brillare al vento caldo dello Spirito.

Leggo e rileggo la pagina di Giovanni che la liturgia ci propone in questa domenica. Trovo una cosa che mi stupisce e mi affascina. Gesù non dice di nutrirci della sua santità o giustizia, non dice di bere la sua innocenza e mitezza e non dice neppure di prendere forza dalla sua potenza divina. Gesù dice di prendere e mangiare la sua carne!

Gesù ci offre la sua debolezza e la sua fragilità! Avrebbe potuto rimanere in mezzo a noi in mille e mille modi, non è forse il Figlio di Dio? Avrebbe potuto lasciarci il segno definitivo della sua potenza o della sua gloria, tanto per convincerci per bene e togliere ogni dubbio alla nostra fede traballante. Avrebbe potuto, certo... E invece no!

Gesù rimane in mezzo a noi con il suo corpo, la sua storia, la sua vita appassionata d'amore, la sua trasparenza del Volto del Padre. Mangiare la carne e bere il sangue del Signore è nutrirsi del cuore incandescente dell'amore, è assimilare il segreto di quella vita più forte della morte, è scoprire che Dio mi è più intimo di quanto io lo sia con me stesso. Mangiare e bere di Lui è scoprire che solo Lui sfama e disseta le nostre inquietudini, che solo Lui può dare forza e direzione alla nostra vita, che solo Lui sa riempire di bellezza la nostra quotidianità.

Nutrirci di Lui significa dire il nostro "Sì" a quel progetto di vita che Gesù ha rivelato dalla Croce e farlo diventare il nostro. Coraggio, cari amici! Lasciamoci saziare da Lui, la nostra fame d'infinito sarà nutrita dalla Sua stessa vita e dal suo stesso amore.
  • don Roberto Seregni
[/color]
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » ven lug 01, 2011 8:30 am

  • Immagine

        • La Vergine Madre ci ottenga un cuore puro e generoso...
    • Ave, o Maria,
      piena di grazia:
      il Signore è con Te!

      Tu sei benedetta fra le donne
      e benedetto è il frutto del Tuo seno, Gesù.

      Santa Maria, Madre di Dio,
      prega per noi peccatori:
      adesso e nell’ora della nostra morte. Amen
    [/color]
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » ven lug 01, 2011 8:32 am

ImmagineMio grande Cuore, qs’oggi grande giorno di festa e gioia in Tuo onore... leggo da giovanni che è bn che ci amiamo ‘gli uni gli altri, perché l'amore è da Dio’ e che il Padre ci precede nell’amore xchè ha mandato Te, Suo Figlio Unigenito, ‘generato non creato della stessa sostanza del Padre’... una grande consolazione mi accompagna pensando all’Alfa e l’Omega che ci invia e aspetta il ns ritorno, in unviaggio di libero amore che ha senso sl se si ispira all’Amore che lo genera: e così il mio pregare...
  • ImmagineAmore del Cuore di Gesù, infiamma il mio piccolo cuore.

    Carità del Cuore di Gesù, diffonditi nel mio piccolo cuore.

    Forza del Cuore di Gesù, sostieni il mio piccolo cuore.

    Misericordia del Cuore di Gesù, rendi dolce il mio piccolo cuore.

        • Pazienza del Cuore di Gesù, non ti stancare del mio piccolo cuore.

          Regno del Cuore di Gesù, stabilisciti nel mio piccolo cuore.

          Sapienza del Cuore di Gesù, ammaestra il mio piccolo cuore. Amen
    [/i]
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » sab lug 02, 2011 8:19 am

Immagine2 luglio 2011, giorno di festa e gioia in onore
      • del Cuore Immacolato di Maria Santissima,

        Madre dolcissima di Dio e Madre nostra...
[/b][/size]


  • O Maria, Madre dolcissima di Dio e Madre nostra,
    io mi affido al Tuo Cuore Immacolato ed Addolorato
    affinché possa essere come il Cuore Divino
    del Tuo dilettissimo Figlio e nostro Signore Gesù Cristo mi vuole…
Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun lug 04, 2011 8:26 am

  • Immagine Piccoli
Una delle cose che mi ha sempre affascinato di Gesù è che - come nessun altro - sia stato capace di sovvertire e ribaltare le logiche del senso comune. Chi conta davanti a Dio? Chi occupa il primo posto per il Nazareno? Chi sono i primi destinatari dell'annuncio più scandaloso che un sistema religioso si potesse aspettare? I piccoli. Al centro dell'attenzione di Gesù ci sono i piccoli.

Questa è la novità del Vangelo, su questo punto si gioca la potenza della sovversione inaugurata dal Rabbì di Nazareth. Il Dio di Gesù non va alla ricerca dei primi della classe, dei potenti, di quelli che contano. La Sua rivelazione è per piccoli, a loro consegna il privilegio dell'intimità. Chi vede e ascolta Gesù intuisce che in Lui c'è una novità irriducibile agli schemi in uso. Gesù non può essere intrappolato nelle regole di un gioco deciso a tavolino.

Gesù benedice il Padre, Signore del cielo e della terra, perché rivela il Suo Vangelo a chi è disarmato, a chi si fida, a chi non presume di sapere già tutto, a chi si abbandona ad una parola esigente e sicura, a chi è pronto ad accogliere un dono gratis ed immeritato.

Attenzione, però. I piccoli non sono i bambini, né semplicemente gli ultimi, i poveri, gli sfortunati. I piccoli di Gesù sono quelli che riconoscono di avere bisogno di Lui, che fanno esperienza della loro fragilità e sperimentano il bisogno di fondare la propria vita sulla sua Parola.

I piccoli di Gesù sono quelli che abbandonano la pretesa di bastare a se stessi, che rinunciano a tenere tutto e tutti sotto controllo, che non hanno paura di ammettere la propria debolezza.

I piccoli sono quelli che raccolgono l'invito di Gesù: «Venite a me!». Sono quelli che si liberano dell'orgoglio, che si lasciano amare, che si mettono nudi davanti al Padre e ai fratelli.

I piccoli del Nazareno sono coloro che decidono di vivere disarmati e leggeri, che si fidano della Sua promessa, che non calcolano, che escono dalla tana sicura e si decidono a camminare sui suoi passi, che sanno che c'è un Padre in cielo che si prende cura di loro.

Coraggio, cari amici! Scegliamo Lui, Lui solo e non saremo delusi. Mai. Buona settimana
  • don Roberto Seregni
[/color]
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » sab lug 09, 2011 7:35 am

ImmagineMio grande Cuore, quanto badiamo alla salute del corpo e poco – nulla - alla salute dell’anima...

...eppure l’anima è questo prodigo che col tempo - nutrita, dissetata, curata - non invecchia, anzi ringiovanisce, prende tono man mano che il corpo s’irruga e s’incurva... l’anima nutrita, dissetata, curata dona la sua luce andando dagli occhi del corpo agli occhi dei fratelli... l’anima portata quotidianamente a Te e lasciata riposare in Te si tonifica, lascia spazio allo Spirito e aiuta il corpo a sopportare la fatica e il dolore di qs pellegrinare...

...qs mio piccolo cuore è il cuore dell’anima mia e vede quanto il mio corpo stia andando invecchiando e la mia anima possa attardarsi serena tra le aiuole di Amore: tutto questo è grazia!

Con tutto il mio piccolo cuore, miriam bolfissimo ;)
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Avatar utente
miriam bolfissimo
Messaggi: 17774
Iscritto il: dom mag 22, 2005 2:27 pm
Contatta:

Riflessi di lago, specchio di un'anima ... 2011

Messaggio da miriam bolfissimo » lun lug 11, 2011 8:40 am

  • Immagine Potenza della Parola
Rifugio Marinelli, 2813 metri, 30 volti sorridenti e scottati, zero nuvole e l'impressione di sfiorare con le dita i ghiacciai che fanno da culla alla nostra prima escursione di luglio. Domenica scorsa eravamo lassù con un meraviglioso gruppo di giovani e abbiamo celebrato l'Eucarestia nella cattedrale più bella che esista. Oggi ripenso ai volti, ai sorrisi, alle storie di molti di quei ragazzi; nella memoria si affacciano molti volti incontrati lungo altri sentieri, pezzi di vita intrecciati di quotidianità, gioie, fatiche, ritorni e partenze.

Nella vita di ciascuno di noi, anche se la rifiutiamo, anche se non ce ne rendiamo conto, anche se siamo schiacciati dalle nostre superficialità, è all'opera la Parola di Dio come un seme fecondo. Di questo, oggi, ci parla il Vangelo in una bellissima parabola.

Pur essendo un brano molto noto, bisogna chiarire chi è il protagonista di questa parabola: non è il seminatore e nemmeno il terreno. Al centro di tutto sta il seme, cioè la Parola. I quattro quadretti che vengono descritti da Matteo, raccontano esiti diversi dell'unica semina, dello stesso annuncio della Parola.

Anche ad una prima lettura, appare chiaro che il racconto descrive una semina veramente esagerata. La logica che guida il gesto abbondante del seminatore della parabola, non è certo quella del guadagno o del tornaconto. Il seminatore Gesù lancia ovunque il seme della Parola, non è un contadino tirchio, non scarta i terreni, non fa categorie o preferenze. Tutti siamo il terreno di Dio, nessuno di noi è stato sottratto a questo dono.

C'è da dire anche che i quattro esiti diversi della semina non sono messi in ordine temporale, ma spaziale. Cioè: accanto al terreno che non porta frutto, c'è il seme che germoglia. Nella stessa semina sono possibili esiti diversi e contrapposti! Noi pretenderemmo una vittoria pulita e incontrastata del seme, una presenza visibile e dominante del germoglio che si fa largo nella terra brulla. E invece no.

Guardando alla Croce è facile intuire che questa parabola anticipa la vita di Gesù, scioglie le logiche più profonde che porteranno il suo cammino fino al Calvario. La Parola non si fa largo come un rullo compressore, ma con la piccolezza e la debolezza di un seme gettato sulla terra.
La sua potenza è indiscussa, è la qualità dell'accoglienza che fa cambiare l'esito.

C'è un ultima riflessione che vorrei fare sulla terra buona, quella che da frutto. Avendo la fortuna di avere in famiglia un agronomo (grazie Simo!) abbiamo fatto una ricerca. Dunque: con le tecniche di lavoro e la qualità della terra palestinese si può supporre che, in ottime condizioni, un sacco di semi poteva darne 11, al massimo 12. Provate a immaginare la faccia dei discepoli di Gesù quando sentono parlare di 100, 60, 30 sacchi! La proporzione è ovviamente altissima, smisurata, inverosimile.

"Esagerato, questo Gesù! Com'è possibile un raccolto così abbondante?". Chiaro: le leggi della natura vengono messe da parte, qui entra in gioco una legge nuova, diversa, imprevedibile: quella di Dio! Nessuno se lo aspetterebbe, eppure a fianco di terreni aridi, incolti e spinosi germoglia una vita sovrabbondante e inaspettata!

Coraggio, cari amici! Lasciamo che la Parola trovi casa in noi, lasciamo che la nostra vita sia accoglienza della fecondità e della potenza dello Spirito! Buona settimana
  • don Roberto Seregni
[/color]
      • Io voglio amare soltanto per Te tutto quello che amo... (santa Teresa di Lisieaux)[/list:u][/list:u][/list:u]

Bloccato

Torna a “MIRIAM BOLFISSIMO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti