INFORMAZIONI DA MEDJUGORJE ANNO 2007

A cura di Silvia da Medjugorje

Moderatore: Staff

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 6:24 am

01/11/2007

Statistiche per Settembre ed Ottobre 2007

Settembre 2007:

Sante Comunioni distribuite: 203.000

Sacerdoti concelebranti: 4.079 (135 al giorno)



Ottobre 2007:

Sante Comunioni distribuite: 176.000

Sacerdoti concelebranti: 3.839 (123 al giorno)



fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 6:30 am

04/11/2007

I Maltesi hanno terminato il servizio di quest’anno a Međugorje

Immagine

Il 31 Ottobre i membri della squadra di Primo Soccorso dei Maltesi dalla Germania, lo staff medico locale e i volontari hanno terminato il servizio di quest'anno a Međugorje. La Santa Messa conclusiva con la Benedizione è stata presieduta da Fra Tomislav Pervan.

Da dieci anni, durante l'estate, i Maltesi offrono assistenza medica ai pellegrini. Quest'anno, dal 1º Maggio al 31 Ottobre, hanno avuto più di 5000 pazienti da circa 50 paesi.

I Maltesi invitano i volontari che desiderano essere coinvolti in questo servizio a contattarli in tempo. (Vedere: http://www.malteser.de) (Intervista: in preparazione)

fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 6:34 am

05/11/2007

Testimonianza: Jorge de Jesús Loria Padilla - Centro Maria Reina de la Paz Toluca (Messico)

Immagine

Nel Settembre 2007 Jorge de Jesús Loria Padilla, fondatore e guida del Centro della Pace nella città di Toluca in Messico è venuto a Medjugorje. Egli organizza pellegrinaggi a Medjugorje e pubblica i libri di Fra Slavko Barbarić in Spagnolo per il Messico.

Ecco la sua testimonianza:



Vengo a Medjugorje dal 1989. A quel tempo il regime comunista governava ancora questo Paese. Sono stato qui con mia moglie anche nel 1993, durante la guerra. E' stato allora che ho sentito la chiamata a portare pellegrini a Medjugorje. Dal 1996 ad oggi vengo regolarmente due volte all'anno, ogni volta con circa 50 pellegrini. Anche mio figlio Fausto accompagna pellegrinaggi, anche se all'inizio mi aveva detto che non avrebbe mai lavorato con me, perché non era interessato alla religione... Comunque, dopo un po' di tempo, lui ha sentito qualcosa nel suo cuore. Tre anni dopo aver finito i suoi studi mi chiese se poteva aiutare un po' e adesso accompagnamo i pellegrinaggi a rotazione!

Quando sono venuto a Medjugorje per la prima volta ero in una situazione familiare molto difficile: ero in disaccordo con mia moglie, c'era molta discordia in famiglia e alla fine lei decise di andarsene per un anno. E' andata a Roma e io sono rimasto in Messico. Se n'è andata con nostro figlio. Quando l'anno finì, andai a trovarla. Era l'Aprile del 1989. Le feci la proposta di venire insieme a Medjugorje, perché avevo sentito che la Gospa appariva qui. Qui a Medjugorje ho sperimentato un profondo cambiamento interiore. Quando tornammo in Messico, per noi cominciò una nuova vita.

A quel tempo conobbi Luis Siman della Florida che pubblicava i libri di Fra Slavko in Spagnolo per il Centro e il Sud America. Mi chiese se potevo aiutarlo. Inizialmente io distribuivo solo i libri, poi cominciai a pubblicarli per il Messico. Fondammo una Associazione e aprimmo un ufficio. In Bolivia incontrai una donna che mi spiegò come fare: mi portò a casa sua, mi mostrò una stanza che serviva da ufficio e mi disse: “Questo è il Centro della Regina della Pace per la Bolivia!”. Incoraggiato dalla semplicità di ciò che avevo visto in Bolivia, iniziai il Centro della Pace in Messico! Ora abbiamo un ufficio di circa 100 metri quadrati dove 4 o 5 persone lavorano a tempo pieno. La nostra missione è pubblicare libri cattolici – non solo quelli di Fra Slavko – e cerchiamo di portare questi libri a tutti. Una volta alla settimana (il Giovedì) andiamo nella nostra Chiesa Parrocchiale per un incontro di preghiera. Adorazione, Santa Messa, Confessioni… . Ogni due mesi abbiamo un giorno di ritiro e una volta all’anno gli Esercizi Spirituali. Organizziamo due pellegrinaggi all’anno. Questa volta sono venuti con noi cinque Sacerdoti.

Circa l’80% dei Messicani sono Cattolici, il Messico ha 105 milioni di abitanti, ma la pratica religiosa è in declino. I nostri politici sono socialisti; le nostre leggi sono a favore dell’aborto, dei matrimoni omosessuali, dell’eutanasia… non è bene! 30 anni fa erano tutti cattolici. Ora solo l’80% circa e solo l’8% circa vanno a Messa la Domenica. I Cattolici Messicani non conoscono più la loro fede…



Vorrei condividere con voi qualcosa che ho sperimentato recentemente, poco prima di venire a Medjugorje. Prima siamo andati alcuni giorni a Roma. Eravamo alloggiati in una pensione presso delle religiose. Come sempre, all’arrivo ho dato ai miei pellegrini le chiavi delle camere. Ho notato un volto sconosciuto, ma ho pensato che fosse un ragazzo che lavorava nella pensione. La distribuzione delle chiavi è durata circa 40 minuti. Lui è stato lì tutto il tempo… mi osservava… . Quando ho finito, sono salito nella mia camera, ho lasciato tutte le mie cose e sono tornato al pianterreno per prendere un’altra valigia. Nel frattempo lui ha preso tutte le mie cose ed è sparito. Documenti, soldi… una grande somma di denaro per i bisogni del gruppo. Sono arrivati gli agenti di Polizia e hanno visto la sua faccia e il suo comportamento registrato dalle telecamere di sorveglianza. Per me sono seguiti due giorni terribili: su e giù dalla Stazione di Polizia Italiana all’Ambasciata Messicana, per ottenere nuovi documenti… e in più la cura del gruppo di pellegrini, la visita delle quattro Basiliche Maggiori… Pensavo solo una cosa: “Molto bene, è colpa mia perché non ho “pagato il mio debito” alle anime del Purgatorio!”. In Messico abbiamo pubblicato alcuni libri sulle anime del Purgatorio e dal guadagno per ciascun libro, abbiamo preso una certa somma per delle Messe. Prima di venire a Medjugorje non avevo fatto l’acconto che dovevo fare. Ho pensato che le anime del Purgatorio mi stessero ricordando le priorità…

A Medjugorje, come sempre, noi teniamo un discorso sul tema: Perché siamo qui e cosa si aspetta Dio da noi. Tra le mie cose rubate a Roma c’erano anche i miei fogli con questo discorso, così ho deciso di parlare spontaneamente, dal cuore. Mentre pensavo a cosa dire ai pellegrini, sentivo che il Signore mi diceva: “Non hai bisogno di documenti, di fogli, non hai bisogno di molte cose. Abbandonati nelle mie mani. Devi imparare a vivere e lavorare ascoltando il tuo cuore”. Sentivo che mi diceva: “Tu pensi di essere forte perché hai i documenti, perché sei educato, perché hai preparato i tuoi discorsi… senza tutto questo non hai fiducia né in te stesso, né in Me!”. Devi cominciare daccapo, una vita con una nuova mentalità. Tu sarai importante per ciò che Io faccio nella tua vita e non per ciò che fai tu”. Ho cominciato a capire che Dio mi dava un nuovo orientamento. Dovrò cambiare molte cose nella mia vita. Io sono occupato tutto il tempo in cose materiali e trascuro ciò che Dio mi ispira nel mio cuore… Per esempio: sto pensando alla creazione di una Associazione chiamata: „Catolicos unidos por Mexico“ (Cattolici uniti per il Messico). Avevo registrato tre ore di un programma radio su questo tema, ma non è mai stato trasmesso perché l’editore l’ha rifiutato. Penso che dobbiamo creare una Radio Cattolica!

Sono troppo occupato con i conti e trascuro le cose spirituali. Ho l’impressione di aver ritrovato il tesoro perduto! Mi sono allontanato da Dio! Devo pregare di più per essere sicuro di fare la Sua volontà. Credo che con questi eventi il Signore mi chiami ad una vita spirituale più profonda.


fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 6:36 am

12/11/2007

"Dialogo nella famiglia" - Ottavo Seminario internazionale per le coppie sposate

Immagine

L'ottavo seminario internazionale per le coppie di sposi si è tenuto a Medjugorje dal 31 ottobre al 3 novembre 2007. Hanno partecipato 260 persone (130 coppie di sposi) dall'Italia, dalla Slovacchia, dalla Lettonia, dall'Ucraina, dalla Francia, dai Paesi Bassi, dalla Slovenia e dalla Croazia.

Relatrice è stata la Dott.ssa Jozefina Škarica, medico, madre di quattro bambini, guida del consultorio per la gioventù, il matrimonio e la famiglia di Šibenik (Croazia). Il seminario è stato tradotto simultaneamente in parecchie lingue. Come tutti i seminari precedenti ha risvegliato l'entusiasmo dei partecipanti.

Da dieci anni la Dott.ssa Jozefina Škarica educa Consulenti Famigliari, conduce seminari per la preparazione al matrimonio e tiene conferenze e seminari in croazia ed all'estero sul matrimonio, sulla famiglia e sull'educazione.

A Medjugorje ha parlato in modo completo, professionale e concreto dei vari problemi riconosciuti in tutte le famiglie: delle differenze psicologiche fra marito e moglie, dei loro bisogni di base, delle emozioni e del comportamento; dell'importanza di esprimere le emozioni, della comunicazione e del dialogo, del bisogno di nutrire l'amore nelle coppie e di come farlo, della sessualità, dell'educazione dei bambini, della pubertà come sfida per i genitori, dei sani rapporti famigliari e di Gesù come medico della vita matrimoniale e famigliare.

Il tema "dialogo nella famiglia" corrisponde alle parole del messaggio di Nostra Signora del 1 maggio 1986: "Cari figli, vi prego, cominciate a cambiare vita in famiglia. Che la famiglia sia un fiore armonioso che io desidero dare a Gesù. ... „

I partecipanti al Seminario hanno assistito alle conferenze di mattina e di pomeriggio; inoltre hanno partecipato al programma di preghiera serale in chiesa (rosario, santa messa, Adorazione del Santissimo Sacramento, Venerazione della Croce). Una mattina alle 6.30 si sono arrampicati sul Krizevac ed hanno pregato la Via Crucis, un'altra mattina alle 7 hanno salito la collina dell'apparizione e pregato il rosario. Spiritualmente rinnovati e rinati si sono inoltre aperti alla Grazia di Dio con una buona confessione, che è parte integrante dell'esperienza di Medjugorje. Il seminario si concluso con la Santa Messa. (intervista con la Dott.ssa Jozefina Škarica – in preparazione)


fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 6:42 am

16/11/2007

Silvia Janine Rusneac: la Gospa sta risanando la Chiesa in Romania

Immagine

Silvia Janine Rusneac dalla Romania è laureata in Teologia Cattolica Romana ed in Teologia Greco Cattolica. Dal 1994 organizza pellegrinaggi a Medjugorje. Questa è la sua testimonianza:

Mi chiamo Silvia Janine Rusneac, vengo da Oradea, una città ad Ovest della Romania. I miei genitori sono Cattolici – mia madre è Romano cattolica e mio padre Greco cattolico – ma io al tempo del comunismo sono stata battezzata nella Chiesa Ortodossa, cosicché sono l'unica ortodossa in famiglia! I miei genitori non andavano in Chiesa. Solo mia madre andava qualche volta a pregare Sant'Antonio... Non sapevo quasi niente di Dio. Credevo che esistesse, ma per me Lui era in cielo ed io sulla terra. Non vivevo la mia fede, non andavo in Chiesa, non sapevo nulla della Confessione... Di tutte le preghiere sapevo solo il Padre nostro. Ho studiato medicina due anni, ma non potevo sopportare nulla che avesse legami con la sofferenza ed ho dovuto interrompere.

A quel tempo avevo grandi problemi e volevo morire. Mi ricordo che ho detto a Dio: „Dammi solo per un secondo il potere di prendere la mia vita, di sparire dai tuoi occhi. Non voglio il tuo cielo, desidero solo scomparire nell'universo, dammi questo potere“. Se mi avesse dato questo potere, penso che mi sarei davvero tolta la vita... A quel tempo, anche se Dio mi avesse detto: „Ti renderò felice“, penso che avrei detto NO. Soffrivo davvero. Questo mi ha condotto a Medjugorje...


Non avevo idea che la Gospa potesse apparire sulla terra

A quel tempo, era il 1990, compravo molti giornali e così ho sentito per la prima volta delle apparizioni della Gospa. Lessi un articolo sulle varie apparizioni nel mondo e mi ricordo che mi inginocchiai e dissi: „O Dio, come mi fa piacere che Tu abbia cominciato ad apparire, adesso gli uomini inizieranno a credere che esisti!“. Non sapevo nulla delle apparizioni; non avevo idea che la Gospa potesse apparire sulla terra.

Quando ero piccola, mia nonna greco cattolica mi ha insegnato a pregare il Padre nostro. Mi ha trasmesso la sua convinzione che Dio è potente e buono. E così, nella fase di sofferenza più intensa, mi sono ricordata di Dio dalla mia infanzia ed ho detto a mia madre: „Vado da Dio!“... Sono andata in Chiesa, in una Chiesa Cattolica. Da quel momento Dio mi ha tenuta per mano. Molti anni dopo ho capito che da quel momento tutta la mia vita sarebbe stata diretta a Lui. Dopo ciò ho iniziato a chiedere alle persone: „Avete sentito di Medjugorje?“. Nessuno sapeva nulla. Intanto mia madre aveva coinvolto tutta la famiglia a pregare per me, perché aveva paura che sarei morta... Pesavo solo 43 chilogrammi. Così tutti abbiamo cominciato ad andare nella Chiesa Cattolica e tutti abbiamo cominciato a pregare. Io ho iniziato a studiare Teologia perché volevo sapere qualcosa di più su Dio.

Nella Chiesa in cui andavo ho incontrato un giovane che aveva un contatto con Medjugorje: conosceva un Sacerdote a Budapest, Ungheria, che organizzava pellegrinaggi. Mi promise di mettersi in contatto con lui. Era il 1991... Mi ricordo che ho detto a Dio: „Se sapessi che sei sul monte Everest, sulla cima dell'Himalaya ci andrei a piedi, scalerei la montagna per incontrarti e parlare con te!“. Volevo gettarmi nelle sue braccia e piangere... Volevo incontrare Dio fisicamente! Di tutti i luoghi di apparizioni ricordati dall'articolo di giornale ho scelto Medjugorje perché era il più vicino alla Romania. Non avevo soldi per viaggiare verso un posto più lontano...


La Regina della pace mi ha dato la sua pace

Nel frattempo il contatto col Sacerdote di Budapest fu stabilito e dodici di noi sono venuti a Medjugorje. Tutto ciò che avevo da mangiare in quei sei giorni a Medjugorje erano cinque scatolette di carne. Non avevo soldi, non avevo cibo, ma questo non mi preoccupava! Ero qui con la Gospa! Non posso esprimere cosa significava per me! Pensavo che quella fosse la mia prima, ultima e unica venuta a Medjugorje... Cercavo di ricordare tutto bene... Ero quasi sicura che non sarei mai più venuta...

La nostra guida parlava solo l'Unghereso cosicché non capivo nulla di ciò che diceva. Io non sapevo che la Gospa di Medjugorje era la Regina della Pace. La prima apparizione a cui ho assistito fu sul Križevac, il che significa che non ho dovuto scalare l'Everest! Era una apparizione pubblica. Durante quella apparizione tentai di parlare alla Gospa, di dirle il mio dolore, la mia sofferenza e la mia inquietudine. Volevo piangere e lamentarmi, ma non potevo! Ci fu qualcosa di molto potente che venne su di me, una grande pace. Era in me! Non potevo lottare contro questa pace che mi sopraffece. Era molto più potente del mio dolore, del mio orgoglio... Da allora non ho mai più sofferto come prima... La mia sofferenza di solito era distruttiva. Mi stava uccidendo. Dopo quel giorno sul Križevac, c'è stata sofferenza nella mia vita, ma non è mai stata distruttiva. Ho potuto sopportarla con la grazia di Dio. Molti anni più tardi ho capito che la Regina della pace mi aveva dato la sua pace.


Perché non organizzare pellegrinaggi a Medjugorje?

Due anni dopo sono venuta di nuovo e poi ancora ed ancora... Non pensavo che questo avrebbe potuto mai essere possibile! Non avevo pensato di organizzare pellegrinaggi. Venivo per me stessa, con gli Ungheresi perché non c'era nessuno in Romania che portasse gruppi a Medjugorje. Quando ricordo quei giorni penso: come è bello essere un pellegrino, non una guida! Avevo un direttore spirituale molto bravo, un sant'uomo che mi ha aiutato coi suoi consigli. Mi incoraggiava a venire dalla Gospa!

Un giorno nell'estate del 1994, mentre camminavo per la strada in Romania, senza pensare a nulla, improvvisamente mi venne in mente: perché non organizzare pellegrinaggi a Medjugorje? La mia reazione spontanea è stata: no, no, questo non sarebbe serio! Ma questo pensiero mi girava sempre per la testa e ne parlai col mio direttore spirituale. Mi disse subito: „Fallo!“. Sapevo cosa significava a livello pratico: per prima cosa andare a Budapest e chiedere al Sacerdote di prendermi gratuitamente e poi – a Medjugorje – chiedere a Fra Slavko un'invito scritto ecc... Così, senza esitazione, insieme ad una amica interprete, andammo a Budapest con l'auto-stop a trovare il Sacerdote che organizza pellegrinaggi a Medjugorje. Gli abbiamo chiesto di metterci nella sua lista e poi gli abbiamo detto – tremando – che non avevamo soldi... Ci chiese: „Perché volete andare a Medjugorje?“. Risposi: „Desidero veramente incontrare la Gospa!“. Quello per me era già il quarto pellegrinaggio, questa volta con uno scopo molto preciso: ricevere da Fra Slavko un invito scritto per il primo gruppo di Rumeni.

A Medjugorje, quando incontrai Fra Slavko, gli chiesi solo „due minuti“. Ero un po' spaventata perché pensavo che avrebbe pensato che ero troppo giovane per organizzare pellegrinaggi. Avevo 28 anni... ed ero al IV anno di Teologia. Fra Slavko è stato molto amichevole e mi ha aiutato molto. Mi ha spiegato cosa fare con i pellegrini. Ricevetti l'invito scritto e, quando ho portato il primo gruppo, ci organizzò l'alloggio gratis. E così è stato anche con il secondo ed il terzo pellegrinaggio... Ci ha aiutato molto! Mi ha introdotto in tutto ciò che accade a Medjugorje. Non dimenticherò mai le sue parole... A volte era molto esigente... Sapeva come dirci cosa NON fare a Medjugorje...


Ho desiderato condividere il gusto di cielo che avevo toccato a Medjugorje

Così ho continuato ad organizzare pellegrinaggi. Ho contato più di 1.000 pellegrini, sono venuto più di 18 volte ed ho smesso di contare.

Mi ricordo di un pellegrinaggio speciale, il pellegrinaggio più bello che abbia mai avuto. Ho portato 28 orfani dalla Romania, dai 14 ai 18 anni di età. Questi bambini non erano abituati alla preghiera, non conoscievano le preghiere. Ho scritto per loro tutto su un foglio, ma non volevano pregare. Rifiutavano tutto. Con noi è venuto un sacerdote abituato a lavorare con i bambini, in modo da non forzarli. A Medjugorje siamo rimasti alla Domus Pacis gratis. Padre Slavko si prese cura di tutto. Diverse persone sono venute a parlare ai ragazzi, a suonare per loro, a giocare a palla con loro… ciò che amano. Nel bus, sulla strada del ritorno, facevano a gara a chi preghava di più!

Mi ricordo di un altro viaggio: Ho dovuto prendermi cura di sette pulman! Quando ripenso a ciò, sono stupita di come ho osato fare una tal cosa, di prendere 350 persone, tutto da sola! Inoltre traducevo… Più tardi ho ottenuto un assistente, un allievo di teologia che ora è sacerdote.

Una volta un prete ortodosso venne con noi e Padre Slavko organizzò affinchè potesse celebrare la liturgia ortodossa nella cappella.

Un anno, alla conclusione del festival della gioventù, abbiamo passato la notte sul Krizevac. Mi ricordo di un tipo irlandese che suonava la chitarra e cantava … potevi sentire il respiro della gente. Silenzio totale e soltanto sua la voce, cantando a Dio … era come in cielo … Cercavo sempre questo momento alla fine. Era come l'eternità, un momento che dura per sempre. Desideravo condividere questo con gli altri … l'amore di Dio, la speranza che Lui dona, la Sua bellezza, la Sua gioia duratura … ecco perchè ho cominciato a organizzare pellegrinaggi … Dopo tutti questi anni ho capito che desideravo condividere con tutti i miei amici, ed poi con altri rumeni, il gusto di cielo che avevo toccato a Medjugorje…

Il regalo più grande della mia vita è Medjugorje. Non ho parole per spiegare. Ci vuole un bel po di coraggio ed un po' di incoscienza a organizzare pellegrinaggi … Sono molto riconoscente a Nostra Signora ed anche molto riconoscente a Padre Slavko, che mi ha molto aiutato nei momenti in cui ero del tutto persa. Era davvero un sant'uomo. Ha detto che dovevamo mantenere Medjugorje autentico, non aggiungendo e non togliendo nulla; evitare il turismo spirituale, evitare di diffondere cose non attinenti a Medjugorje, per non indurre in confusione i pellegrini, perdendo di vista l'essenziale. Ciò mi disse Padre Slavko e penso sia molto importante tenerlo presente.



Dio ci dà mólto; ci addestra e ci prepara

Un pensiero mi viene in mente: questo è ciò che può accadere quando una persona dice „SÌ“ a Dio. Questo „SÌ“ si trasforma in un grande albero … Mi piace ciò che è scritto nel Talmud: "Se salvi una singola persona, salvi il mondo intero"! Sono felice. I messaggi di Nostra Signora si stanno diffondendo in Romania. Penso che Dio mi stesse preparando per questo fin dall'infanzia. Mia madre è francese, nata a Parigi, in modo che la mia prima lingua fosse il francese. A scuola ho studiato l'inglese; all'università, ho studiato la teologia… Dio ci dà mólto; ci addestra e ci prepara. L'unica cosa che dobbiamo fare è dire SÌ. A volte penso: cosa sarebbe accaduto se non avessi detto SÌ in quel momento? Forse qualcun'altro avrebbe cominciato a organizzare pellegrinaggi, ma forse molto più tardi… forse sarebbe stato qualcuno senza alcuna conoscenza e cultura teologica… Chi lo sa? È molto importante diffondere i messaggi…


Nei gruppi di preghiera di Medjugorje in Romania, i cattolici greci, i cattolici romani e gli ortodossi sono uniti

In Romania, abbiamo i cattolici greci, i cattolici romani ed cristiani ortodossi. Il Vicario General cattolico romano di Oradea è venuto a Medjugorje ed ha visto da sè. Alcuni vescovi cattolici sono realmente in favore di Medjugorje. Anche molti ortodossi stanno venendo a Medjugorje perché hanno un grande amore per Nostra Signora. Non vengono a causa della chiesa cattolica, ma a causa di Nostra Signora. Quando vengono a Medjugorje provo a spiegare loro cose che non sapevano. Qualcosa di molto speciale a Medjugorje è l'Adorazione. Gli ortodossi la amano, dicono che si sentono come in cielo. In nessun altro posto si può trovare qualche cosa di simile. Non desideriamo che alcuno cambi la loro religione; causerebbe enormi difficoltà nella nostra situazione in Romania, che è già molto complessa, ma ognuno può venire liberamente qui e venire a contatto con Nostra Signora. Lei sta cambiando le vite.

In Romania stiamo provando a realizzare qualcosa di simile al programma di preghiera serale di Medjugorje. Nostra Signora sta guarendo la chiesa in Romania: i cattolici greci, i cattolici romani e gli ortodossi. Tutti siamo figli di Nostra Signora. Nei gruppi di preghiera di Medjugorje in Romania, tutte queste chiese sono unite!


fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 6:46 am

Un premio dell’Università di Koblenz (Germania) per un libro su Međugorje

Immagine

Thomas Mueller, membro della comunità per la nuova evangelizzazione „Totus Tuus“, chimico e teologo laureato, ha vinto un premio dell’Università di Koblenz per la sua Tesi “25 anni di Medjugorje – una valutazione teologica-ecclesiale-legale alla luce del senso della Fede”.

Dalla Laudatio del Professor Dott. Joachim Schmiedlisch:

E’ abbastanza inconsueto che un chimico laureato decida di studiare teologia cattolica. Ancora più inusuale è che egli tratti nella sua Tesi il fenomeno delle apparizioni di Maria a Međugorje. La storia della vita di Thomas Mueller l’ha portato a questo tema. La sua intenzione non era quella di provare l’autenticità – di cui lui è personalmente convinto – ma di mostrare come la Chiesa Cattolica si avvicini ai fenomeni soprannaturali. Mueller pertanto collega le questioni dogmatiche con le questioni del diritto canonico. Il Magistero della Chiesa, che custodisce la Tradizione, è completato dal senso della Fede del Popolo di Dio. In questo senso, Mueller presenta tesi molto progressive. Egli chiede la creazione di istituzioni nella Chiesa Cattolica che creerebbero le condizioni legali per l’avanzamento della pratica religiosa. Con questo, Thomas Mueller si muove su un terreno difficile, dove non tutti potranno seguirlo, ma la sua richiesta della creazione di una base legale per le diverse espressioni carismatiche della vita cristiana, invita a una ulteriore riflessione.

Il particolare successo della Tesi di Thomas Mueller sta nel fatto che, usando l’esempio delle apparizioni di Maria a Međugorje – molto disputate all'interno ed all'esterno della Chiesa – egli elabora e propone soluzioni istituzionali per l'ancora teso rapporto tra l'Autorità della Chiesa, i doni carismatici e la pratica religiosa dei Cristiani. (http://www.totus-tuus.de/wordpress)



fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 6:49 am

21/11/2007

Primo incontro di fotografi a Međugorje

Immagine

Domenica 18 Novembre 2007, si sono riuniti a Međugorje fotografi professionisti e amatori dalla Bosnia Erzegovina, dalla Croazia e dal Montenegro per il primo incontro di fotografi dal titolo „Le pietre di Međugorje“. Nell'organizzazione di Mate Vasilj, webmaster del sito www.medjugorje.net, in collaborazione con l'Ufficio Parrocchiale (fra Petar Vlašić e fra Tomislav Pervan), Međugorje ha aperto le porte a 55 fotografi dalla Bosnia Erzegovina, dalla Croazia e dal Montenegro.

Dopo Međugorje essi hanno visitato il „Villaggio della Madre“ dove fra Svetozar Kraljević ha dato loro il benvenuto. Poi hanno salito la Collina delle apparizioni e infine hanno visitato la Comunità „Cenacolo“.

Speriamo che questa iniziativa porterà frutti abbondanti per la gloria di Dio.


fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 6:51 am

23/11/2007

Festività di San Cecilia

Immagine

Giovedì 22 novembre, la parrocchia Medjugorje ha celebrato la festività di Santa Cecilia, santa patrona della musica liturgica. Il coro della Regina della Pace, diretto da Suor Slavica Kužul, ha cantato durante la Messa serale.

Alla fine della Messa Fra Etar Vlašić, parroco di Medjugorje, ha ringraziato i cantanti e la direttrice del coro per il loro contributo alla vita liturgica della parrocchia. I francescani hanno organizzato per loro anche un pranzo nell'ufficio della parrocchia.


fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 6:54 am

24/11/2007

Settimo anniversario della morte di Fra Slavko Barbarić

Immagine

Sabato 24.11.2007 i parrocchiani ed i pellegrini di Međugorje hanno commemorato in preghiera il settimo anniversario della morte di fra Slavko Barbarić.

Fra Slavko è morto sul Križevac, subito dopo aver guidato l’ultima Via Crucis della sua vita, Venerdi 24 Novembre 2000. Sette anni dopo i fedeli si sono riuniti ai piedi del Križevac, alle ore 14:00, per ricordare nella preghiera della Via Crucis il sacerdote che ha investito tutta la sua vita nella promozione dei messaggi della Gospa e della spiritualità che proviene da essi. Fra Danko Perutina ha guidato la preghiera. Quel giorno anche gli altri gruppi linguistici hanno pregato la Via Crucis sul Križevac. Particolarmente numerosi erano i pellegrini Tedeschi.

La Messa serale per fra Slavko è stata presieduta da fra Tomislav Pervan. Nella sua omelia egli ha ricordato la spontaneità degli eventi di Međugorje, che hanno sorpreso la Chiesa ed il mondo, e l’espansione del movimento di preghiera che proviene da essi.

Alle ore 21:00 l’Adorazione del Santissimo Sacramento è stata presieduta da fra Svetozar Kraljević.


fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 7:11 am

30/11/2007

Il tredicesimo seminario internazionale per sacerdoti

Il tredicesimo seminario internazionale per sacerdoti si terrà a Medjugorje dal 30 giugno al 5 luglio 2008. Il tema del seminario sarà: “Noi invece, ci dedicheremo alla preghiera e al ministero della Parola” (At 6,4).

Il docente del seminario e p. Zvjezdan Linić, OFM. PROGRAMMI e adesioni: seminar.marija@medjugorje.hr


fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 7:14 am

10/12/2007

Casa di preghiera „Domus Pacis“ – rapporto annuale per l’anno 2007

Seminari di Preghiera e Digiuno in silenzio

Croazia 4 seminari 158

Polonia 4 seminari 111

Francia 2 seminari 81

Italia 2 seminari 99

Austria 4 seminari 85

Lituania 3 seminari 150

Repubblica Ceca 1 seminario 46

Ucraina 1 seminario 50

Slovacchia 2 seminari 92

Inghilterra 1 seminario 24

Ungheria 1 seminario 25

Germania 2 seminari 58

Canada 1 seminario 33

Totale 28 seminari 1012 partecipanti



Gioventù Francescana 8 seminari 270

Ministranti 2 seminari 65

Seminari per ragazze 5 seminari 117



Altri:

Giovani dal Montenegro 1 seminario 56

Gruppi di Preghiera da Zagabria 3 seminari 121

Festival dei Giovani - musicisti 1 gruppo 55

Colonia Artistica 1 gruppo 35

Totale altri: 6 gruppi 258



Totale anno 2007: 49 seminari 1722 partecipanti



fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 7:20 am

14/12/2007


Celebrazione del 10º Anniversario di Radio MIR Medjugorje

Immagine

Sabato 8 Dicembre, con una Messa solenne nella Chiesa Parrocchiale di San Giacomo a Medjugorje, è stato celebrato il decimo anniversario di trasmissione di Radio MIR Medjugorje. La Celebrazione Eucaristica è stata presieduta dal Dott. Fra Ivan Sesar, Provinciale della Provincia Francescana Erzegovinese dell'Assunzione di Maria ed ex direttore del Centro Informativo e di Radio MIR Medjugorje, in concelebrazione con il Dott. Fra Miljenko Šteko, attuale direttore del Centro Informativo e di Radio „Mir“ Medjugorje, con Fra Mario Knezović ex amministratore del Centro Informativo e capo redattore di Radio MIR Medjugorje, con i Francescani in servizio a Medjugorje ed i Sacerdoti in pellegrinaggio a Medjugorje.

Erano presenti alla Santa Messa gli operatori, i collaboratori ed i sostenitori di Radio MIR - Medjugorje. Il gruppo musicale “Mysterij” di Zagabria ha abbellito questa Celebrazione con il suo bel canto.

Dalla storia di Radio MIR Medjugorje

L’esistenza di Radio MIR Medjugorje è connessa ad uno dei più grandi luoghi di pellegrinaggio dei nostri tempi. Secondo la testimonianza di sei veggenti, la Beata Vergine Maria appare a Medjugorje dal 1981. (Noi non abbiamo intenzione di precedere il giudizio della Chiesa sul carattere soprannaturale di questi eventi. Questo giudizio appartiene alle competenti autorità della Chiesa, a cui ci sottomettiamo pienamente).

L’idea di creare un Centro Informativo è un frutto del desiderio di fornire la necessaria informazione ai pellegrini che vengono a Medjugorje ed a coloro che vogliono saperne di più riguardo a questo luogo. Questa idea non si è potuta realizzare nel tempo del regime comunista o durante la guerra in questa regione, ma solo nel 1993, quando gli avvenimenti di guerra hanno cominciato a diminuire.

Il Centro Informativo MIR Medjugorje ha iniziato ufficialmente le sue attività il 25 Novembre 1993. Gradualmente nel Centro hanno cominciato a svilupparsi diversi servizi… L’ultima realtà che si è sviluppata dopo due anni di preparazione è stata Radio Mir - Medjugorje. Essa ha iniziato a trasmettere nel 1997.

L’idea iniziale era creare una Stazione Radio con un’area di trasmissione limitata che servisse soprattutto gli abitanti della Parrocchia di Medjugorje ed i pellegrini. Il cuore del programma era la trasmissione del programma di Preghiera serale dalla Chiesa Parrocchiale di San Giacomo. Lo studio è stato benedetto il 7 Novembre 1997 da Mons. Lazaro Perez, un Vescovo del Messico. Il primo giorno di trasmissione fu il 25 Novembre 1997. Dopo la trasmissione del Programma di Preghiera dalla Chiesa Parrocchiale venivano date alcune informazioni e notizie. Il programma dallo studio durava fino alle ore 20:00.

L’Adorazione del Santissimo Sacramento è stata trasmessa per la prima volta il 25 Maggio 2000. Lo schema dei programmi è cresciuto gradualmente. Cominciando da tre ore all’inizio (e 21 ore di trasmissione del programma della Radio Croata e della Radio Cattolica Croata), Radio MIR Medjugorje è arrivata a 24 ore di trasmissione dallo studio di Medjugorje. Ciò è avvenuto nella Solennità dell’Annunciazione, il 25 Marzo 2004.

Gli eventi più importanti nella storia di Radio MIR Medjugorje
Il 24 Settembre 2002, in occasione della 37º Giornata dei Mezzi di Comunicazione Sociale, la direzione della Radio è stata ricevuta dal Cardinal Vinko Puljić, Arcivescovo di Sarajevo, Presidente del Consiglio per i Mezzi di Comunicazione Sociale della Conferenza Episcopale della Bosnia Erzegovina. La direzione della Radio ha ringraziato il Cardinale per la sua instancabile diffusione della verità, della cultura della pace e della Parola di Dio. Il Cardinale riguardo alla Radio disse: „Spero che continuerete come avete cominciato, unendo lo spirito e la conoscenza, il cuore e la cultura, la coscienza e la fede, perché questa Radio sia davvero mezzo di evangelizzazione“.

Radio MIR Medjugorje ha trasmesso anche gli eventi legati alla Beatificazione di Ivan Merz a Banja Luka: trasmissione della Santa Messa e dell’atto di Beatificazione presieduto dal Santo Padre Giovanni Paolo II e di opinioni di personalità della Chiesa e della vita politica, come anche di semplici fedeli. Per questo lavoro Radio MIR Medjugorje ha ricevuto le congratulazioni di Mons. Dott. Franjo Komarica, Vescovo di Banja Luka.



Il 25 giugno 2002, 21° anniversario delle apparizioni di Nostra Signora, il programma di preghiera serale è stato trasmesso da 13 stazioni radiofoniche della Bosnia-Herzegovina e da Radio Maria in dall'Italia.

In occasione del 22° anniversario delle apparizioni di Nostra Signora a Medjugorje, Radio MIR - Medjugorje ha trasmesso per la prima volta un programma che ha coperto l’intera giornata, dalle 8 a mezzanotte. Il tema ha riguardato le apparizioni di Nostra Signora e la parrocchia di Medjugorje ed ha presentato vari ospiti: i veggenti, varie personalità della chiesa e della vita sociale, ed anche pellegrini. I giornalisti hanno intervistato sulle strade, incontrando i pellegrini che arrivavano a piedi. La Messa serale è stata trasmessa da 17 stazioni radiofoniche della Bosnia-Herzegovina e della Croazia.

La radio più valutata della federazione della Bosnia-Herzegovina

Nel mese di marzo 2003 il servizio Internet di Mostar "Bljesak Info" ha fatto un sondaggio di opinione circa la valutazione delle varie radio della federazione della Bosnia-Herzegovina. Ha incluso le stazioni radiofoniche locali ed anche quattro radio nazionali. Secondo questo sondaggio di opinione la radio più quotata nella federazione della Bosnia-Herzegovina è stata Radio MIR - Medjugorje.

Zona di diffusione

Tramite diverse antenne, che si stavano moltiplicando gradualmente, Radio MIR - Medjugorje può oggi essere sentita in Bosnia-Herzegovina ed in Croazia, ed anche in alcune zone della Slovenia, del Montenegro e dell'Italia.

Dalla festa di San Francesco del 4 ottobre 1999, un server permette al programma di essere trasmesso in diretta su Internet. Radio MIR - Medjugorje è la prima radio in Bosnia- Herzegovina che trasmette attraverso Internet.

Da Natale 2003 Radio MIR - Medjugorje può anche essere sentita in Europa, nel Medio Oriente ed in Africa del nord attraverso il satellite HOT BIRD 6.


fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 7:23 am

17/12/2007

Concerto Natalizio

Immagine

Il tradizionale Concerto Natalizio realizzato dal coro „Piccole Colombre della Pace“ di Međugorje, diretto da Suor Slavica Kožul e dai „Piccoli Cantanti Dubrovnik“ di Dubrovnik, diretti dal Maestro Đelo Jusić, si è svolto domenica 16 Dicembre 2007 alle ore 15:00 nella Chiesa Parrocchiale di Međugorje.

Davanti alla Chiesa piena i bambini hanno cantato canti natalizi, tradizionali e di nuova composizione, arrangiati dal Maestro Jusić. Il Concerto è stato trasmesso in diretta da Radio MIR Međugorje.

I Concerti Natalizi realizzati da questi due cori sono frutto di una lunga collaborazione tra Đelo Jusić e Suor Slavica Kožul. Il Concerto a Dubrovnik si terrà Giovedì 20 Dicembre e sarà anch'esso trasmesso in diretta dalla Radio.


fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 7:26 am

17/12/2007

Natale e Nuovo Anno – preparazione e programma

Preparazione per il Natale: Novena sulla collina delle apparizioni alle 2 pomeridiane, confessioni alle 17.

Presepe Vivente: la Vigilia di Natale fra la Messa serale e la Veglia di Natale; per la festività dei santi innocenti e la vigilia del nuovo anno, la Comunità Cenacolo presenta il Presepe Vivente davanti all'altare esterno.

Vigilia Del Nuovo Anno: la Veglia comincia il 31.12 alle 22 con l'Adorazione, seguita dalla Santa Messa.



fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 7:29 am

19/12/2007

Oculisti – volontari dall'Italia per i bisognosi a Međugorje

Immagine

Dal 6 al 9 Dicembre 2007 un team medico di oculisti dall'Italia è venuto al „Villaggio della Madre“ a Međugorje. Il Dott. Tanzarella ed il Dott. S. Verga – oculisti, le signore C. Verga – ottica e Maria G. e L. Fornaio – infermiere hanno eseguito un controllo medico gratuito agli occhi su 250 bambini del “Villaggio della Madre” - Bijakovići, del Centro della Famiglia Giovanni Paolo II – Vionica e della Scuola Elementare di Međugorje.

Avendo visto il grande bisogno del loro intervento, hanno espresso la loro prontezza a venire di nuovo.

In questo tempo prenatalizio, conosciuto come un tempo in cui si fanno doni agli altri, essi hanno donato se stessi ed il loro tempo libero agli altri. Essi hanno mostrato che l'amore trova sempre un modo per manifestarsi.

fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 7:32 am

24/12/2007

BUON NATALE E BUON ANNO 2008!

Immagine


Quando venne la pienezza del tempo,
Dio mandò il suo Figlio,
nato da donna…

Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose
meditandole nel suo cuore.


Cari figli, questi sono i giorni in cui il Padre offre grazie particolari a tutti coloro che gli aprono il cuore. Io vi benedico e desidero che anche voi, cari figli, conosciate le grazie e tutto mettiate a disposizione di Dio, perché Lui sia glorificato attraverso voi. Il mio cuore segue attentamente i vostri passi. (Messaggio, 25.12.1986)

Buon Natale e Felice Anno 2008
Centro Informazioni “Mir” Medjugorje



fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio dic 27, 2007 7:36 am

25/12/2007

Apparizione annuale a Jakov Colo del 25 Dicembre 2007

Immagine

Nell'ultima apparizione quotidiana del 12 Settembre 1998 la Madonna ha detto a Jakov Colo che avrebbe avuto l'apparizione una volta all'anno, il 25 Dicembre, a Natale. Così è avvenuto anche quest'anno. La Madonna e venuta con il Bambino Gesu tra le braccia. L'apparizione è iniziata alle 14 e 29 ed è durata 6 minuti.

La Madonna ha dato il seguente messaggio:

"Cari figli, oggi vi invito in modo particolare ad aprirvi a Dio, e ogni vostro cuore oggi diventi il posto in cui nasce il piccolo Gesù. Figlioli, tutto questo tempo che Dio mi concede per stare con voi, è perchè voglio guidarvi verso la gioia della vostra vita. Figlioli, l’unica vera gioia della vostra vita è Dio. Perciò, cari figli, non cercate la gioia nelle cose terrene, ma aprite i vostri cuori e accettate Dio. Figlioli, tutto passa, solo Dio resta nel vostro cuore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata".

fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Bloccato

Torna a “Medjugorje. Informazioni e link al sito ufficiale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite