INFORMAZIONI DA MEDJUGORJE ANNO 2007

A cura di Silvia da Medjugorje

Moderatore: Staff

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

INFORMAZIONI DA MEDJUGORJE ANNO 2007

Messaggio da Info da Medjugorje » dom gen 07, 2007 2:41 pm

Vescovi a Međugorje nel 2006

Dodici Vescovi da nove Paesi dei cinque Continenti sono venuti a Međugorje nel 2006:

Maggio:

Mons. Emilio Ogñénovich, Arcivescovo Emerito di Mercedes-Lujána (Argentina)

Giugno:

Mons. Geevarghese Mar Divannasios Ottathengil, Vescovo Malankaro della Diocesi di Battery (Kerala, India)

Mons. Roger Louis Kaffer, Vescovo Ausiliare Emerito di Joliet (Illinois, USA)

Mons. Brendan Oliver Comiskey, SS.CC., Vescovo Emerito di Ferns (Irlanda)

Mons. Jérôme Gapangwa Nteziryayo, Vescovo Emerito di Uvira (Congo)

Luglio:

Mons. Joseph Vianney Fernando, Vescovo di Kandy (Sri Lanka) e Presidente della Conferenza Episcopale dello Sri Lanka

Agosto:

Mons. Jérôme Gapangwa Nteziryayo, Vescovo Emerito di Uvira (Congo)

Mons. Antal Majnek, O.F.M., Vescovo di Mukachevo (Ucraina)

Mons. Domenico Sigalini, Vescovo di Palestrina (Italia)

Settembre:

Mons. Robert William Finn, Vescovo di Kansas City-Saint Joseph (Missouri, USA)

Ottobre:

Mons. Michael Pearse Lacey, Vescovo Ausiliare Emerito di Toronto (Canada)

Mons. Luigi Bommarito, Arcivescovo Emerito di Catania (Italia)

Mons. Harry Joseph Flynn, Arcivescovo di Saint Paul and Minneapolis (Minnesota, USA)

fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Vigilia del nuovo anno a Medjugorje

Messaggio da Info da Medjugorje » dom gen 07, 2007 3:02 pm

Vigilia del nuovo anno a Medjugorje


Immagine


Parecchie migliaia di pellegrini, perlopiù giovani, sono venute a Medjugorje per entrare in preghiera nel nuovo anno 2007. A San Silvestro la Messa di Ringraziamento serale è stata presieduta da Fr. Stjepan Martinović in concelebrazione con circa 40 sacerdoti. Dopo la Messa la Comunità "Cenacolo" ha presentato il presepe vivente.

Il programma di preghiera notturno è iniziato alle 22 con l’Adorazione del Santissimo Sacramento. Fra Ljubo Kurtović l’ha guidata. Le meditazioni sono state tradotte in lingua inglese, francese, tedesca, italiana, russa, polacca, slovacca, ceca, rumena, coreana, araba e maltese. La santa Messa, presieduta dal parroco Dott. Fra Ivan Sesar e concelebrata da circa 100 sacerdoti, è iniziata a mezzanotte ed è terminata all’ 1.30 circa. Le sue parole di benvenuto e l’omelia sono state tradotte in inglese, francese, tedesco ed italiano.

Nelle sue parole di benvenuto il parroco ha ricordato ai fedeli che, in questo luogo ed attraverso la Regina della Pace, Dio ha toccato la terra in modo speciale e che, in questa parrocchia, ha dato ai pellegrini innumerevoli grazie. Ci siamo raccolti per ringraziarLo per tutte le grazie che abbiamo ricevuto gratuitamente. Siamo qui per entrare nel nuovo anno con Gesù e Sua Madre Maria. Nella sua omelia il parroco ha trasmesso alla gioventù le parole del Santo Padre Benedetto XVI, in occasione della giornata mondiale della pace: sono un invito alla pace ed al rispetto della persona umana e dei diritti inalienabili dell'uomo.

Questo veglia del nuovo anno è stato accompagnata musicalmente da un coro e da un'orchestra internazionali formati per questa occasione speciale, diretti dal prof. Martin Pero Boras.

Tutta la zona intorno alla chiesa ed intorno all’altare esterno era piena, e l'intero programma è stato trasmesso su un grande schermo nel nuovo salone e sotto la tenda. Radio "MIR" Medjugorje ha trasmesso l'intero programma di preghiera notturno dalla chiesa di San Giacomo a Medjugorje.

Dopo la Messa i giovani sono rimasti per molto tempo davanti alla chiesa cantando e ballando.

PHOTOS

fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Le „Piccole Colombe della Pace“Concerto Natalizio a Zagabria

Messaggio da Info da Medjugorje » dom gen 07, 2007 3:05 pm

Le „Piccole Colombe della Pace“ hanno partecipato al 18° Concerto Natalizio a Zagabria


Immagine

Il tradizionale concerto di Natale per il restauro della cattedrale di Zagabria, che si tiene già da diciotto anni nel Centro di Basket „Cibona“ a Zagabria si è svolto il 26 Dicembre 2006. Circa venti cantanti Croati molto famosi vi hanno preso parte, accompagnati dall'Orchestra Sinfonica e dall'Orchestra Tamburitza della Radio Croata e da un unico coro, composto da circa 2000 cantanti, membri dei Cori Parrocchiali della città di Zagabria e dell’Arcidiocesi di Zagabria. Il Concerto è stato trasmesso in diretta dalla Televisione Croata.

Quest’anno, anche il Coro di bambini di Međugorje „Piccole Colombe della Pace“ diretto da Suor Slavica Kožul ha cantato a questo Concerto. Ha eseguito il canto Natalizio “Un Bambino è nato per noi” („Djetešce nam se rodilo“) arrangiato per l’occasione dal Maestro Đelo Jusić che ha anche diretto l’Orchestra. L’esecuzione ha provocato un lungo e caloroso applauso. Reazioni arrivano da tutto il mondo, accompagnate da incoraggiamenti e da inviti a nuovi concerti. L’Arcivescovo di Zagabria, il Cardinal Josip Bozanić, si è congratulato con i piccoli cantanti dicendo: “Il Cielo è sceso in terra con la vostra musica”.

Questo concerto è stato inaugurato nel 1988 dall’allora Arcivescovo di Zagabria, il Cardinal Franjo Kuharić allo scopo di raccogliere fondi per il restauro della Cattedrale di Zagabria. Gli organizzatori sono l’Arcidiocesi di Zagabria, la Radio-Televisione Croata, Glas Koncila, la Città di Zagabria ed il club di Basket “Cibona”.

L’iniziativa della partecipazione delle “Piccole Colombe della Pace” a questo concerto è venuta dalla Direzione del “Cibona” a Zagabria attraverso la mediazione del Maestro Đelo Jusić. Il costo del viaggio e della permanenza a Zagabria è stato coperto dai genitori e dall’Ufficio Parrocchiale di Međugorje.

fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Statistiche per l'anno 2006

Messaggio da Info da Medjugorje » dom gen 07, 2007 3:06 pm

Statistiche per l'anno 2006

Immagine

Sante Comunioni distribuite: 1.451.100

Sacerdoti concelebranti: 32.094

Nel 2006 sono venuti pellegrini da tutti i continenti dai seguenti Paesi: Argentina, Australia, Austria, Belgio, Bielorussia, Bolivia, Bosnia Herzegovina, Brasile, Bulgaria, Montenegro, Repubblica Ceca, Cile, Danimarca, Repubblica Domenicana, Egitto, Ecuador, El Salvador, Inghilterra, Estonia, Filippine, Finlandia, Francia, Gibilterra, Haiti, Honduras, Hong Kong, Croazia, India, Indonesia, Irlanda, Italia, Israele, Giappone, Sud Africa, Camerun, Canada, Cina, Colombia, Corea, Kosovo, Costa Rica, Cuba, La Reunion, Lituania, Lettonia, Libano, Liechtenstein, Lussemburgo, Macao, Madagascar, Ungheria, Macedonia, Malawi, Malta, Martinica, Mauritius, Messico, Olanda, Norvegia, Nuova Guinea, Nuova Caledonia, Nuova Zelanda, Germania, Costa d’Avorio, Panama, Perù, Polonia, Porto Rico, Portogallo, Romania, Russia, USA, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Serbia, Scozia, Spagna, Sri Lanka, Svezia, Svizzera, Tahiti, Taiwan, Uganda, Ucraina, Venezuela, Vietnam, Zambia, Zimbabwe.

fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Statistiche di Novembre e Dicembre 2006

Messaggio da Info da Medjugorje » dom gen 07, 2007 3:08 pm

Statistiche di Novembre e Dicembre 2006

Novembre 2006:

Sante Comunioni distribuite: 50.500

Sacerdoti Concelebranti: 1.301

Dicembre 2006:

Sante Comunioni distribuite: 70.500

Sacerdoti Concelebranti: 948

fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Santa Messa in memoria di Fra Leonard Oreč

Messaggio da Info da Medjugorje » sab gen 27, 2007 4:06 pm

Santa Messa in memoria di Fra Leonard Oreč

Immagine

Domenica 21.01.2007 è stato commemorato il quinto anniversario della morte del Dottor Fra Leonard Oreč, ex Parroco di Medjugorje e fondatore dell’Organizzazione religioso-umanitaria “Medjugorje-Mir”. Nella Chiesa Parrocchiale di Medjugorje alle ore 18:00 è stata celebrata per lui la Santa Messa presieduta da Fra Ivan Landeka, altro ex Parroco di Medjugorje ed attuale presidente dell'Organizzazione “Medjugorje-Mir”, e concelebrata dall’attuale Parroco di Medjugorje, Dottor Fra Ivan Sesar.

Fra Leonard ha servito a Medjugorje dal 1988 al 1991 ed in quel periodo è stato Parroco per più di un anno. Durante quei tre anni egli ha lasciato una traccia indelebile come sacerdote esperto e sapiente e fervente propagatore dei messaggi di pace e di riconciliazione della Gospa. Nel suo cuore e nella sua mente sono nate molte idee che sono state realizzate negli anni passati. Conoscendo molte persone in tutto il mondo, e la difficile situazione del nostro popolo colpito dalla guerra, nel 1992 ha fondato a Spalato l’Associazione umanitaria “Medjugorje-Mir”. Grazie agli amici di Medjugorje, questa Associazione ha distribuito dozzine di tonnellate di aiuti umanitari durante la guerra, ed oggi continua la sua opera umanitaria. Fra Leonard ha lavorato anche per il rinnovamento spirituale delle persone ferite dalla guerra, e, in accordo con il messaggio di pace e riconciliazione di Maria, è stato un collegamento tra le nazioni e le religioni.

Fino al 1997 Fra Leonard ha servito nella Curia Generale Francescana a Roma. E’ stato a Roma fino al Luglio del 2001 quando divenne seriamente malato. Proprio in quei giorni aveva celebrato il 50° di Ordinazione Sacerdotale.


Testimonianza Spirituale di Fra Leonard Orec

Il 14 gennaio 2002, seriamente malato ed in fin di vita all'ospedale Dubrava di Zagabria, cosciente della sua imminente dipartita al Signore, Fra Leonard Orec ha espresso verbalmente ai suoi colleghi Zeljka Puljak e Miljenka Majic, dell'associazione umanitaria "Medjugorje-MIR", la sua testimonianza spirituale ai fratelli francescani, ai conoscenti ed gli amici:

"Quando sono venuto a Zagabria da Roma, non ho pregato Dio per la guarigione, in ogni caso non la guarigione tramite un miracolo, ma di accettare la Sua volontà, "Padre, sia fatta la Tua volontà”, ed inoltre " Padre mio, se è possibile, passi da me questo calice"!

Non prego per me e non aspetto miracoli da qualsiasi parte. Inoltre ho pregato che, se la malattia si fosse protratta nel tempo, Dio possa permettermi di non avere dolore. Questo miracolo sta accadendo.

Vedo e sento una mole enorme di preghiere per me e vedo che queste preghiere vanno realmente a segno, perché non ho dolore, dormo bene… e ho fiducia; non soltanto per me ma per tutti coloro che passano sofferenze simili. Se qualcuno interpretasse questi eventi in un altro senso, penso che sarebbe errato.

Tengo a dire: "Combatto per la salute, non sono impaurito dalla morte." Non sono deluso: prego sorella morte di non esitare. Non sono più in grado di scrivere una testimonianza spirituale. La mia testimonianza a tutti, ai miei fratelli francescani, agli amici, agli amici di Medjugorje ovunque, è la stessa che ho ricevuto da mio padre: "Conservate la fede che avete ricevuto, pregate Dio come avete imparato e fate il lavoro che state facendo." Ho provato ad attenermi a questo e lo consiglio agli altri.

Per l’intercessione della Regina della Pace, vi benedica Dio Onnipotente, Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen."



fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

La squadra di calcio “Dinamo” in allenamento a Među

Messaggio da Info da Medjugorje » sab gen 27, 2007 4:14 pm

La squadra di calcio “Dinamo” in allenamento a Međugorje

Immagine


La prima squadra di calcio croata, la „Dinamo“ di Zagabria, ha trascorso sette giorni di allenamento a Međugorje. Sotto la guida di Branko Ivanković, capo del gruppo di esperti, 25 giocatori sono venuti dall’Erzegovina: Turina, Lončarić, Kelava, Vranić, Šarlija, Čale, Ćorluka, Drpić, Jertec, Tadić, Pokrivač, Mamić, Da Silva, Chago, Sammir, Modrić, Etto, Vugrinec, Ćutura, Vukojević, Carlos, Schildenfeld, Janjetović, Pandev e Antunović. Si sono allenati due volte al giorno nel Centro sportivo e ricreativo “Circle International”. Ogni giorno, circa 300 tifosi sono venuti a guardarli a Međugorje.

„In questo luogo santo oggi prometto di venire d'estate a piedi da Zagabria a Međugorje per affidare la nostra squadra Dinamo alla Madonna di Međugorje“, ha dichiarato Zdravko Mamić, vice presidente esecutivo della Dinamo, durante l’incontro delle guide della squadra e dei giocatori con il Dottor Fra Ivan Sesar, Parroco di Međugorje, nella casa parrocchiale. Egli ha anche promesso di portare il prossimo anno la Dinamo a Međugorje per almeno due settimane di allenamento e di giocare in quel periodo quattro partite amichevoli in Erzegovina.

Il Parroco di Međugorje ha parlato agli ospiti degli eventi di Međugorje. Fra Sesar ha dato a Zdravko Mamić una grande statua della Madonna Regina della Pace, due volumi su Međugorje e Rosari di legno ai giocatori. Mamić ha ricambiato con una maglietta della Dinamo firmata da tutti i giocatori e con un volume sulla Dinamo. Guidati da Mamić e Ivanković, i giocatori sono poi saliti sulla Collina delle Apparizioni.

PHOTOS

fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mer feb 21, 2007 4:15 pm

Vita quotidiana in inverno a Medjugorje

Immagine

Quando passa il Natale e si entra nell’anno nuovo, quando l’Epifania è passata e tutte le decorazioni natalizie sono state riposte, Medjugorje entra nella quotidianità invernale di Gennaio e Febbraio, che differisce dagli altri dieci mesi dell’anno. Eccetto che per la presenza di alcuni pellegrini stranieri o di piccoli gruppi che hanno scelto appositamente questo periodo tranquillo per la preghiera personale, in questo periodo la Parrocchia di San Giacomo non si differenzia molto dalle altre Parrocchie dell’Erzegovina.

La vita sacramentale e pastorale scorre regolarmente. Il Programma di preghiera in Chiesa in lingua Croata segue il consueto orario, i Sacerdoti confessano nelle ore pomeridiane, il Venerdì si prega la Via Crucis sul Križevac, la Domenica il Rosario sul Podbrdo ed ogni 25 del mese c’è l’Adorazione silenziosa per tutta la notte in Chiesa.

In gennaio, alcuni gruppi dalla Corea, dalla Polonia, dall'Italia, dalla Francia, dall'Austria, dalla Repubblica ceca e da parecchie città della Croazia sono venuti a Medjugorje. Per due settimane non c’è stata Messa né per i pellegrini tedeschi né per quelli francesi, perché non c’erano pellegrini sacerdoti di queste nazionalità. In gennaio sono state distribuite 51.000 comunioni e 803 sacerdoti hanno concelebrato la Messa nella nostra parrocchia.

Il 2 febbraio i parrocchiani ed alcuni pellegrini hanno celebrato la festività della presentazione al tempio, nel ricordo del giorno in cui Maria e Giuseppe, secondo la legge ebraica, portarono il bambino Gesù al tempio per presentare il loro primogenito al Signore. Il vecchio Simeone lo riconobbe allora come Luce delle nazioni. Le tenebre combattono contro la luce, ma la luce vince. Ecco perchè i cristiani benedicono le loro candele in chiesa e le tengono per il momento della morte, per passare dalle tenebre e dall’angoscia della morte alla luce ed alla vita.

fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mer feb 21, 2007 4:18 pm

Santa Messa in memoria delle vittime delle passate guerre

Immagine

Ogni anno, per la festa del Beato Cardinale Alojzije Stepinac, la Parrocchia di Međugorje celebra la Santa Messa in memoria di tutte le vittime di questa Parrocchia cadute durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale, o durante la recente guerra in difesa del Paese, ed anche in memoria di tutti coloro che hanno dato la loro vita per la fede e per la patria. La Parrocchia ricorda in particolare i francescani che sono nati a Međugorje o che hanno prestato qui il loro servizio pastorale, e che – o durante o immediatamente dopo la Seconda Guerra Mondiale – sono morti per mano dei partigiani e dei comunisti. Dei 66 Francescani di Erzegovina che sono morti in quel periodo, dieci sono nati in questa Parrocchia o hanno esercitato in essa la cura d'anime. I loro nomi sono: fra Jozo Bencun, fra Marko Dragićević, fra Mariofil Sivrić, fra Grgo Vasilj, fra Jenko Vasilj, fra Križan Galić, fra Bono Jelavić, fra Paško Martinac, fra Anđelko Nuić e fra Bernardin Smoljan.

Quest'anno ha presieduto la Santa Messa fra Svetozar Kraljević.


fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mer feb 21, 2007 4:21 pm

Mons. Karlic, ex presidente del Congresso Episcopale argentino, ha visitato Medjugorje

Immagine

L'Arcivescovo Estanislao Esteban Karlic, Arcivescovo emerito del Paraná, in Argentina, ed ex presidente del Congresso episcopale argentino, ha visitato Medjugorje il 13 ed il 14 febbraio 2007. Mons. Karlic, che ha ricevuto la sua consacrazione episcopale 30 anni fa, ora è membro della Commissione Fede e Cultura dell'CE dell'Argentina. E' rimasto nella casa parrocchiale, dove il Dott. Fra Ivan Sesar, parroco della parrocchia, lo ha informato sul lavoro pastorale con i pellegrini e sulla vita della parrocchia. Mons. Karlic ha espresso la sua ammirazione sull'intensità della vita sacramentale qui.

© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mer feb 21, 2007 4:24 pm

Programma di preghiera in Quaresima

Immagine

In parrocchia durante la Quaresima, dal Mercoledì delle Ceneri (21 Febbraio) alla Domenica delle Palme (1° Aprile), si pregherà la Via Crucis ogni Venedì dopo la Santa Messa serale (al posto della Venerazione della Croce) ed ogni Domenica (al posto della preghiera per la salute dell'anima e del corpo e della terza parte del Rosario).

La preghiera del Rosario nella Chiesa Parrocchiale inizierà alle 17:00, la Santa Messa alle 18:00, seguita dalla preghiera per la salute dell'anima e del corpo e dal terzo Rosario.

L'Adorazione Eucaristica il Giovedì inizierà subito dopo la Messa serale ed il Mercoledì ed il Sabato alle 21:00. La Via Crucis sul Križevac (il Venerdì) e la preghiera del Rosario sul Podbrdo (la Domenica) cominceranno alle ore 14:00.

Ogni 25 del mese nella Chiesa Parrocchiale si tiene l'Adorazione notturna dalle ore 22:00 alle ore 7:00.

Nel pomeriggio – Adorazione silenziosa nella Cappella dell'Adorazione.

Confessioni: in Croato ogni giorno dalle ore 17:00, nelle altre lingue secondo le possibilità.


© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mer feb 21, 2007 4:27 pm

18o Incontro Internazionale dei Giovani – Mladifest 18 - Medjugorje 2007

Immagine

Il 18° Incontro Internazionale dei Giovani – Mladifest 18 - si svolgerà a Medjugorje dall’1 al 6 Agosto 2007. Il tema dell’incontro è: “Come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri” (Gv 13,34) (“Cari figli, oggi vi invito all’amore. Figlioli, amatevi con l’amore di Dio. Gesù risorto sarà con voi e voi sarete i suoi testimoni.” Messaggio del 25 marzo 2005) (Programma in preparazione)

Il tema è in armonia con quello della 22a Giornata Mondiale della Gioventù che verrà celebrata il 1. Aprile (Domenica delle Palme) nelle Chiese locali. Il Santo Padre indirizza la sua parola ai giovani:

“Ogni persona avverte il desiderio di amare e di essere amata. Eppure quant’è difficile amare, quanti errori e fallimenti devono registrarsi nell’amore! C’è persino chi giunge a dubitare che l’amore sia possibile. Ma se carenze affettive o delusioni sentimentali possono far pensare che amare sia un’utopia, un sogno irraggiungibile, bisogna forse rassegnarsi? No! L’amore è possibile e scopo di questo mio messaggio è di contribuire a ravvivare in ciascuno di voi, che siete il futuro e la speranza dell’umanità, la fiducia nell’amore vero, fedele e forte; un amore che genera pace e gioia; un amore che lega le persone, facendole sentire libere nel reciproco rispetto. Lasciate allora che percorra insieme a voi un itinerario, in tre momenti, alla “scoperta” dell’amore.”

© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » dom feb 25, 2007 8:27 pm

I membri della Fraternità della Gioventù Francescana a Međugorje hanno emesso le loro promesse

Immagine

Domenica 18 Febbraio, nella Chiesa Parrocchiale di San Giacomo, la Gioventù Francescana (FRAMA) della Parrocchia di Međugorje durante la Santa Messa serale delle ore 18:00 ha celebrato il rito della emissione delle promesse. 51 nuovi membri sono stati accolti nella Fraternità e 34 di loro hanno emesso le loro prime promesse „di consacrare per un anno la loro giovinezza a Cristo, vivendo il Suo Vangelo nella Fraternità della Gioventù Francescana“. 13 di loro hanno rinnovato le loro promesse per un altro anno. I giovani parrocchiani sono entrati in Chiesa portando in mano delle pietre „per costruire la Chiesa“ dicendo con questo simbolicamente che ogni Cristiano è pietra viva che si deve inserire nell'edificio di Cristo. La loro entrata nella Chiesa è stata accompagnata dalla lettura di un testo meditativo, letto da Ivana Miletić, ex presidente della Fraternità, che ha preparato e disposto tutti i presenti alla Celebrazione. La Messa è stata presieduta da fra Sretan Ćurčić, Assistente provinciale e nazionale della Fraternità della Gioventù Francescana, e concelebrata da nove Sacerdoti.

Questa Celebrazione è stata onorata dalla presenza dei membri delle Fraternità della Gioventù francescana di Mostar, Humac, Tomislavgrad, Posušje, Čerin, Čitluk, Gradnići, Široki Brijeg Roško Polje e Kočerin e dei loro assistenti spirituali. Dopo la Celebrazione Liturgica c’è stato un incontro fraterno e di condivisione nel Salone Parrocchiale.

Questa Santa Messa e il rito di accoglienza nella Fraternità sono stati per loro un incoraggiamento a perseverare nella sequela di Gesù Cristo secondo l’esempio di San Francesco. Tutti i presenti alla Santa Messa sono stati rafforzati spiritualmente e sono stati felici per la fede e l’unità dei giovani.


© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » dom feb 25, 2007 8:30 pm

8° seminario internazionale per le coppie sposate - “Il dialogo in famiglia”

Immagine

L’ottavo seminario internazionale per le coppie sposate si svolgerà presso il nuovo salone a Medjugorje dal 31 Ottobre al 3 Novembre 2007. Il tema del seminario è: “Il dialogo in famiglia”. (“Cari figli, vi prego, cominciate a cambiare vita in famiglia. Che la famiglia sia un fiore armonioso che io desidero dare a Gesù.» - Messaggio del 1 maggio 1986.) (Programma)

Il seminario si svolgerà nel salone accanto alla chiesa. Il contributo spese al seminario è di € 40 per coppia. E’ possibile inviare le proprie adesioni al seguente indirizzo e-mail: seminar.marija@medjugorje.hr, oppure al seguente numero di fax: 00 387 36 651 999 (per Marija Dugandzic). Il numero dei partecipanti è limitato per esigenze di spazio; pertanto vi esortiamo ad inviare le vostre adesioni quanto prima ed al più tardi entro la fine di settembre. Inoltre invitiamo tutte le coppie che parteciperanno al seminario a trovarsi un alloggio a Medjugorje.

Docente al seminario è la dott.sa Jozefina Škarica, nata nel 1948, sposata, madre di quattro figli, medico. Terminati gli studi di medicina, lavora nel Centro medico di Šibenik (Sebenico), Croazia. Nel 1985 acquisisce la specializzazione in medicina scolastica. Il defunto vescovo di Šibenik, mons. Srećko Badurina, fonda nel 1993 il Consultorio per i giovani, il matrimonio e la famiglia e nomina la dott.sa Škarica a direttrice del consultorio. Dopo due anni di formazione a Zagabria, nel 2004 riceve il diploma di consulente familiare. Negli ultimi dieci anni partecipa a diversi corsi di preparazione al matrimonio e tiene numerose lezioni e seminari in Croazia ed all’estero sul matrimonio, sulla famiglia e sull’educazione. SEQ CHAPTER \h \r 1



© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mar apr 10, 2007 1:05 am

Statistiche di Gennaio e Febbraio 2007

Gennaio 2007:

Sante comunioni distribuite: 51.000

Sacerdoti concelebranti: 803

Febbraio 2007:

Sante comunioni distribuite: 35.000

Sacerdoti concelebranti: 694




© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mar apr 10, 2007 1:10 am

Intervista: Alfons Sarrach, scrittore e giornalista cattolico dalla Germania

Alfons Sarrach è nato nel 1927 nell'allora Stato libero di Danzig. E’ cresciuto nella cultura Germano- Polacca. Il 1° Settembre 1939 è stato diretto testimone dell’inizio della Seconda Guerra Mondiale. Dieci membri della sua famiglia, poiché erano oppositori del regime nazista, furono subito mandati in un campo di concentramento. La famiglia li ha seguiti qualche mese dopo. Questi avvenimenti hanno segnato per sempre il suo modo di pensare.

Intervista: Alfons Sarrach, scrittore e giornalista cattolico dalla Germania

Immagine

Alfons Sarrach è nato nel 1927 nell'allora Stato libero di Danzig. E’ cresciuto nella cultura Germano- Polacca. Il 1° Settembre 1939 è stato diretto testimone dell’inizio della Seconda Guerra Mondiale. Dieci membri della sua famiglia, poiché erano oppositori del regime nazista, furono subito mandati in un campo di concentramento. La famiglia li ha seguiti qualche mese dopo. Questi avvenimenti hanno segnato per sempre il suo modo di pensare.

Negli anni novanta, “Der prophetische Aufbruch von Medjugorje”, (“L’inizio profetico di Medjugorje”) apparve sul mercato, notato come uno dei titoli più considerevoli di fine secolo da una rinomata casa editrice straniera. Nel libro che è seguito “Medjugorjes Botschaft vom dienenden Gott” (“I Messaggi di Medjugorje su Dio che serve”) sono presentati i tratti di una nuova cultura. Questo libro è stato un impulso per un diverso modo di pensare in politica ed in teologia e offre una nuova immagine di Dio. (Vedere: (http://www.sarrach.com).

Nel Giugno 2006, Alfons Sarrach è venuto a Medjugorje a ringraziare Dio per la sua inaspettata guarigione da un cancro. Ha parlato con lui Lidija Paris.



Come è venuto a conoscenza di Medjugorje?

Sono venuto a Medjugorje nel 1987 come scettico. Sempre più persone venivano da me chiedendomi cosa pensavo di Medjugorje. Allora stavo proprio lavorando a un libro sull'Apostolo Tommaso che è stato missionario in India. Ho studiato l'Egiziano, il Latino antico e l'Indiano antico, mi occupavo del Vangelo e questo mi bastava. Ma la gente ripeteva sempre che era una vergogna che io, come giornalista cattolico, non mi occupassi di Medjugorje. Mia moglie pensava che non mi rimaneva altro da fare che andare sul posto. Così siamo venuti coi nostri tre figli indiani per il Natale del 1987. Ho osservato e, dopo una settimana qualcosa cambiò in me. Eravamo alloggiati a Miletina presso una famiglia che ci organizzò un incontro con Marija Pavlović. Parlai a lungo con lei e con questo il ghiaccio si sciolse. Mi divenne chiaro che Medjugorje era qualcosa di assolutamente inusuale, un evento assolutamente straordinario per il millennio che dovena venire.

Mi sono sempre occupato molto del futuro. Alcune volte nella vita ho avuto come una certa intuizione per le cose che sarebbero accadute. Questo sentimento non mi lasciò a Medjugorje: che Medjugorje era l'incrocio per il terzo millennio. Non ero molto interessato ai veggenti, anche se ebbi una conversazione molto profonda con Marija Pavlović. Parlai con altre persone, ad esempio con i membri dei gruppi di preghiera, per conoscere quale fosse il modo di pensare che la Madre di Dio suggeriva qui. Per me sono state importanti le reazioni nelle anime delle persone che vivevano questi eventi.



Si può separare questa educazione, che viene dalla Madre di Dio, dalla mentalità e dalla educazione familiare in Erzegovina?

Mi era chiaro che proprio per questo la Madre di Dio ha iniziato qui la sua opera. Secondo me, Lei ha trovato le condizioni naturali qui. Credo anche che qui, in Erzegovina, abbia trovato meno travisata la coscienza della famiglia. Qui ha potuto costruire su una natura sana, cosa non era più possibile in altre parti d'Europa. Si è sempre detto che la grazia presuppone la natura. Ho osservato le persone e le famiglie qui, i rapporti dei figli con i genitori e dei genitori con i figli. Mi era chiaro che la Madre di Dio qui non ha costruito sulla distruttiva civiltà occidentale. Dio non si è fatto uomo ad Atene, a Roma o ad Alessandria, ma in Israele. Allora gli Ebrei erano gli unici monoteisti del mondo. Avevano l'unica autorità religiosa veramente grande, il Tempio e la Scrittura, e Gesù è venuto negli ultimi anni di esistenza di un Israele compatto. Ha sfruttato, dunque le condizioni naturali per introdurre un'unica Rivelazione. Questo paragone mi si impone qui a Medjugorje: qui a Medjugorje trovo un'atmosfera come quella di Israele. Oltre a questo, ho notato che i primi cristiani che hanno conosciuto il messaggio di Gesù non hanno potuto tacere. In essi ardeva come un fuoco interiore ed hanno dovuto portarlo in tutto il mondo. Lo stesso è avvenuto qui a Medjugorje. Le persone che sono venute a Medjugorje non hanno più potuto tacere. Il defunto Vescovo di Fulda, in occasione di un grande incontro di Medjugorje, disse, davanti a circa 8.000 persone in Cattedrale: „Le persone che amano Medjugorje sono una razza fortemente radicata!“. Essi hanno questo bisogno di comunicare agli altri ciò che hanno sperimentato qui.



Cosa hanno da condividere?

Secondo me, ciò si può riassumere in una frase molto semplice: Il mondo come è oggi e come è stato per migliaia di anni, ha funzionato secondo le categorie del potere. Alcuni avevano il potere e altri erano vittime del potere. Questo schema di pensiero è ancora oggi molto radicato nella natura umana. Non solo nella politica, ma anche nella famiglia. I padri hanno la parola, essi sono patriarchi. Questo secondo me qui a Medjugorje è stato infranto è sostituito dal modo di pensare in accordo con la categoria del servizio. Quando Marija Pavlović mi ha detto che la Gospa appare con un abito grigio, tutto mi è stato chiaro. Il grigio è il colore del servizio.

Questa è stata una conoscenza. La seconda: tutta la civilta occidentale è guidata dal pensiero del famoso filosofo francese Cartesio: Cogito ergo sum. Penso dunque esisto. Ma qui a Medjugorje mentre ero inginocchiato davanti alla Chiesa durante l'apparizione mi è risultato chiaro che la Gospa supera questo modo filosofico di pensare. Non è più Cogito ergo sum, ma Amo ergo sum. Amo dunque esisto. La comprensione umana è prigioniera dello spazio e del tempo. L'amore supera lo spazio ed il tempo.

Sono stato sul Podbrdo con un gruppo. Ci siamo trattenuti a lungo davanti alla croce grigia del terzo giorno delle apparizioni. Qui, secondo me, è espresso simbolicamente il nocciolo delle apparizioni. Maria vestita con un vestito grigio davanti a una croce grigia e ad uno sfondo grigio... Pace con Dio e tra di noi. Questa pace è possibile solo se vivrete in spirito di servizio. Nessuno ha paura di una persona che serve. Colui che serve non diffonde attorno a sé il panico del potere.



Ha avuto recentemente una malattia seria?

Un anno fa ero sul punto di morire. Ho avuto una grave emorragia ed ho perso un litro di sangue ed ho dovuto essere portato velocemente all'ospedale, dove mi hanno diagnosticato un cancro maligno al sangue. Ho desiderato sapere quanto tempo mi restava da vivere, perché desideravo prepararmi … Il medico mi disse sei settimane, due mesi, forse di più … Suggerì la chemioterapia; disse tuttavia che il corpo poteva rifiutarla perché era troppo tardi … dopo la prima o la seconda chemioterapia poteva essere la fine … L'ho guardato ed ho detto: "Sa professore, sto guardando oltre di essa. Il giorno della mia morte sarà il giorno più bello della mia vita; Vorrei sperimentarlo coscientemente. Promettetemi che non proverete a prolungare la mia vita in modo artificiale. Vorrei morire in completa coscienza." Rimase sorpreso. Altri medici ed infermieri sono venuti ed hanno detto: "Desideriamo essere con lei quando morirà. Desideriamo vedere se penserete in questo modo fino all'ultimo, se potrete perseverare in questo senso ".

La chemioterapia fu quindi applicata. Mi hanno detto che ogni attacco di febbre sarebbe stato pericoloso; se fosse salita oltre i 38 gradi, sarei dovuto andare immediatamente all'ospedale e che potevo morire in 24 ore. Effettivamente ho dovuto essere portato due volte d'urgenza all'ospedale … Una volta il medico mi disse che era l'ultimo minuto … Non sarei sopravvissuto alla notte … Dopo la quinta chemioterapia fui esaminato completamente ed il medico mi disse che il cancro se ne era andato, anche se era supposto essere là! Remissione completa. Non ha osato dire che ero guarito, ma che mi era permesso vivere una vita completamente normale, come se fossi in buona salute. Non sapevo se essere felice o triste … Il medico mi disse: "Approfittate della chance e scrivete altri due libri"!

Questo mio atteggiamento è basato su Medjugorje. Ho parlato con molta gente qui ed hanno sempre messo in risalto che il tempo ed l'eternità erano uno. Già oggi viviamo nell'eternità e dovremmo vivere in tale maniera, come se già abbiamo vissuto nell'eternità. Ciò è per me il segreto della mia probabile o supposta guarigione.

L'altro ieri ho sperimentato qui l'Adorazione. Piangevo e chiedevo a Dio, come avevo meritato questa grazia … Questa gente in preghiera prima dell'esposizione del Santissimo Sacramento, per me questa è l'anticipazione dell'Adorazione eterna. Un po' di cielo sulla terra. Gente di tutte le culture, da tutte le parti del mondo, in adorazione di Dio Santissimo … questo non si può sperimentare ovunque. Neppure a Roma. Gente profondamente trasportata che stacca completamente e prega.



Queste apparizioni sono differenti da quelle di Lourdes, di Fatima, di La Salette o altre. Perchè, secondo lei?

Stiamo prima del crollo della civilizzazione occidentale. Un'Europa completamente secolarizzata senza Dio e senza rapporti col messaggio cristiano. Terribile. Un continente cristiano desidera negare le proprie radici e questo indicherà il crollo. È già qui. I politici hanno sempre più problemi ad incitare la gente a capire che non possiamo più a lungo mantenere il nostro sistema sociale a causa dell'età della popolazione! In Olanda od in Inghilterra, quando siete oltre i 70, non avete probabilità essere curato! Un mio conoscente di Londra, 72nne, ha avuto un cancro. Il medico gli ha detto: "Oltre i 70 non diamo più alcun trattamento!" Ciò diventerà la normalità. Comincerà ad accadere in maniera massiccia semplicemente perché non saranno più fisicamente in grado di occuparsi delle numerose persone anziane. Per questo Medjugorje è una grande speranza. In Germania, ovunque ci sia un rinnovamento, le radici vengono sempre fuori da Medjugorje! Di conseguenza uno può realmente parlare di stop del Cielo, perché Medjugorje contribuisce in un certo senso all'accelerazione del crollo, annunciando qualche cosa di nuovo. Padre Kenntenich, un famoso profeta Mariano tedesco, disse una volta: "Se Dio permette a qualcosa di crollare, è solo per costruire qualche cosa di nuovo". Avvertiamo il crollo della civilizzazione occidentale e sperimentiamo che Dio desidera qualcosa di nuovo, qualcosa che renda la gente felice.



Perchè la chiesa sta attendendo per il riconoscimento?

Dovremmo vederlo in modo positivo. A mio parere, coloro che sono venuti alla fede attraverso Medjugorje sono provati in questo modo e sono rinforzati nella fede. Ciò appartiene al processo di maturazione di Medjugorje. Un riconoscimento troppo rapido avrebbe potuto anche avere conseguenze negative. Dobbiamo darci da fare. Ho avuto uno scambio epistolare con il cardinal Ratzinger circa Medjugorje. Sa esattamente cosa penso in proposito. Ha anche letto i miei libri. Mons. Peric ha sparso informazioni errate, dicendo che il Papa rideva di Medjugorje. Non stava ridendo ma sorridendo! Ciò può essere interpretato positivamente. Se lo desiderava, poteva dire qualcosa, ma non disse niente. Sorrise solamente. Per quanto riguarda Medjugorje, Benedetto XVI seguirà la stessa linea di Giovanni Paolo II.

© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mar apr 10, 2007 1:16 am

5/03/2007
Quattordicesimo Incontro Internazionale delle guide

Il Quattordicesimo Incontro Internazionale delle guide dei centri della pace e dei gruppi di preghiera e di carità legati a Međugorje si è tenuto a Međugorje dal 4 all'8 Marzo 2007. Il tema dell'incontro è stato „Con la vostra perseveranza salverete le vostre anime“ (Lc 21,19).

Quattordicesimo Incontro Internazionale delle guide


Immagine

Il Quattordicesimo Incontro Internazionale delle guide dei centri della pace e dei gruppi di preghiera e di carità legati a Međugorje si è tenuto a Međugorje dal 4 all'8 Marzo 2007. Il tema dell'incontro è stato „Con la vostra perseveranza salverete le vostre anime“ (Lc 21,19).

Quest'anno vi hanno preso parte 159 partecipanti da 18 Paesi (Canada, USA, Irlanda, Inghilterra, Australia, Belgio, Francia, Germania, Austria, Croazia, Bosnia Erzegovina, Svizzera, Italia, Polonia, Spagna, Slovenia, Slovacchia e Repubblica Ceca). Tra di loro c’erano anche tre Sacerdoti.

Gli oratori del Seminario di quest’anno sono stati il Dottor Fra Ivan Ivanda del convento di Široki Brijeg e l’ex Parroco di Međugorje Fra Branko Radoš, che ora guida una Missione Cattolica Croata in Svizzera. Fra Ivan Ivanda ha parlato delle Virtù Teologali della Fede, Speranza e Carità mentre Fra Branko ha parlato della perseveranza nella fedeltà al messaggio della Gospa ed alla sua chiamata. Il terzo giorno del Seminario, guidato da Fra Ljubo Kurtović, è stato particolarmente dedicato alla preghiera ed al digiuno. Ogni giornata è iniziata nel Salone Giallo con mezz'ora di Adorazione del Santissimo Sacramento ed è terminata in Chiesa con il programma di Preghiera serale. Oltre alle conferenze, si sono tenuti anche un incontro per gruppi linguistici, un incontro con il Parroco, Dottor Fra Ivan Sesar, la preghiera del Rosario sul Podbrdo e la Via Crucis sul Križevac.

Il Seminario si è concluso con la Santa Messa seguita dal pranzo.

Ricordiamo che il primo incontro internazionale degli organizzatori di pellegrinaggi, delle guide dei centri della pace e dei gruppi di preghiera di Međugorje si è tenuto a Međugorje in occasione del tredicesimo anniversario delle apparizioni della Gospa, il 22 ed il 23 Giugno 1994. Negli anni seguenti gli incontri si sono tenuti a Baška Voda, Tučepi e Neum e, dal 2001, nuovamente a Međugorje.


© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mar apr 10, 2007 1:21 am

18/03/2007
L’apparizione annuale a Mirjana Dragićević-Soldo 18 marzo 2007

La veggente Mirjana Dragićević-Soldo ha avuto apparizioni giornaliere dal 24 giugno 1981 fino al 25 dicembre 1982. In occasione della sua ultima apparizione quotidiana, rivelandole il decimo segreto, la Vergine le rivelò che avrebbe avuto apparizioni annuali il 18 marzo e così è stato in tutti questi anni.

L’apparizione annuale a Mirjana Dragićević-Soldo 18 marzo 2007

Immagine

La veggente Mirjana Dragićević-Soldo ha avuto apparizioni giornaliere dal 24 giugno 1981 fino al 25 dicembre 1982. In occasione della sua ultima apparizione quotidiana, rivelandole il decimo segreto, la Vergine le rivelò che avrebbe avuto apparizioni annuali il 18 marzo e così è stato in tutti questi anni.

Più di mille pellegrini si sono radunati per recitare il Rosario presso la comunità „Cenacolo”. L’apparizione è iniziata alle 14:07 ed è durata fino alle 14:12. La Vergine ha dato il seguente messaggio:



„Cari figli, vengo a voi come Madre con doni. Vengo con amore e misericordia. Cari figli, in me c'è un cuore grande. Desidero che in esso siano tutti i vostri cuori, purificati col digiuno e la preghiera. Desidero che insieme, per mezzo dell'amore, i nostri cuori trionfino. Desidero che attraverso questo trionfo vediate la vera verità, la vera via, la vera vita. Desidero che possiate vedere mio Figlio. Vi ringrazio.“



La Madonna ha benedetto tutti noi e tutti gli oggetti sacri. Di nuovo ha sottolineato che questa è solo la sua benedizione materna e ha chiesto preghiere quotidiane per quelli (testuali parole della Madonna) "che mio Figlio ha scelto e benedetto" (-penso che si tratti dei sacerdoti- ha aggiunto Mirjana).


© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mar apr 10, 2007 1:26 am

8/03/2007
E' morto l'Arcivescovo Frane Franić

Mons Frane Franić, arcivescovo emerito e metropolita di Spalato-Makarska è morto il 17 marzo 2007, nell'ospedale clinico di Spalato.
Quale professore di teologia dogmatica è stato partecipante attivo del Consiglio Vaticano II, ed anche membro di varie commissioni ufficiali del Consiglio. Ha servito come vescovo in periodi storici difficili. Con determinazione, sosteneva la fedeltà alla Parola e la lealtà al Santo Padre, promuovendo allo stesso tempo l'ecumenismo ed il dialogo nella società.

Mons. Franic sarà sepolto il 21 marzo nella con-cattedrale di San Pietro a Spalato.

E' morto l'Arcivescovo Frane Franić


Immagine

Mons Frane Franić, arcivescovo emerito e metropolita di Spalato-Makarska è morto il 17 marzo 2007, nell'ospedale clinico di Spalato.

Quale professore di teologia dogmatica è stato partecipante attivo del Consiglio Vaticano II, ed anche membro di varie commissioni ufficiali del Consiglio. Ha servito come vescovo in periodi storici difficili. Con determinazione, sosteneva la fedeltà alla Parola e la lealtà al Santo Padre, promuovendo allo stesso tempo l'ecumenismo ed il dialogo nella società.

Mons. Franic sarà sepolto il 21 marzo nella con-cattedrale di San Pietro a Spalato.

Mons. Frane Franić è stato parecchie volte a Medjugorje. Famosa è la sua frase: "La Regina della Pace ha fatto più durante i 6 anni delle sue apparizioni che tutti i vescovi durante 40 anni di lavoro pastorale nelle nostre diocesi."

In un'intervista data per "Kulturni obzor " ha detto nel 1999: "I santuari Mariani sono numerosi in tutti i paesi cattolici. Il più famosi e visitati oggi sono Lourdes, Fatima e Medjugorje. Dopo alcune esperienze personali, non fu per me difficile riconoscere la presenza di Nostra Signora a Medjugorje, che sta parlando da 18 anni attraverso i veggenti che ha scelto, e così riconoscere l'autenticità di queste apparizioni Mariane." (Večernji list, str. 13, br. 250., Zagabria 14. 2. 1999.)


© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mar apr 10, 2007 1:30 am

27/03/2007
Pellegrini dalla lontana isola di Tahiti

Tra i pellegrini che sono venuti a Međugorje nel mese di Marzo c'è stato un gruppo dalla lontana isola del Pacifico Tahiti. Si sono fatti notare per il loro canto molto piacevole ed armonioso. Questo pellegrinaggio è stato organizzato da un Diacono che è incaricato della formazione dei catechisti a Tahiti.

Pellegrini dalla lontana isola di Tahiti


Immagine

Tra i pellegrini che sono venuti a Međugorje nel mese di Marzo c'è stato un gruppo dalla lontana isola del Pacifico Tahiti. Si sono fatti notare per il loro canto molto piacevole ed armonioso. Questo pellegrinaggio è stato organizzato da un Diacono che è incaricato della formazione dei catechisti a Tahiti.

Il viaggio da Tahiti a Međugorje è molto costoso, dura circa 30 ore e passa attraverso San Francisco e Parigi, dove un Sacerdote Africano, P. Mattheiu Malonga, Domenicano congolese che opera a Parigi come catechista per gli studenti e che già da molti anni accompagna regolarmente gruppi di pellegrini a Međugorje, si è unito a loro. Egli ha dichiarato: „Sono un Sacerdote molto attaccato a Maria e, quando Maria parla in qualche luogo, io vado per essere con la Madre. Questi messaggi sono molto buoni. Il messaggio di Međugorje è il seguente: prendere per mano Maria, andare verso Gesù e, passo dopo passo, arrivare al Padre“.

© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mar apr 10, 2007 1:36 am

31/03/2007
Fra Petar Vlašić a Pola (Croazia)

Alla fine di febbraio di quest'anno, Fra Petar Vlašić, il vicario nella parrocchia di Medjugorje che si sta prendendo cura della chiesa filiale di Gesù Misericordioso di Šurmanci, ha visitatato la sede per anziani ed ammalati "San Policarpo" ed il seminario diocesano missionario „Redemptoris Mater“ a Pola (Croatia). Questa visita è in risposta all'invito del sig. Martin Kliman, direttore della „Casa San Policarpo“, dove le suore misericordine, venute nel 1990 dalla Polonia in Croazia, curano gli ospiti.

Fra Petar Vlašić a Pola (Croazia)

Immagine

Alla fine di febbraio di quest'anno, Fra Petar Vlašić, il vicario nella parrocchia di Medjugorje che si sta prendendo cura della chiesa filiale di Gesù Misericordioso di Šurmanci, ha visitatato la sede per anziani ed ammalati "San Policarpo" ed il seminario diocesano missionario „Redemptoris Mater“ a Pola (Croatia). Questa visita è in risposta all'invito del sig. Martin Kliman, direttore della „Casa San Policarpo“, dove le suore misericordine, venute nel 1990 dalla Polonia in Croazia, curano gli ospiti.

Nella Casa vivono circa 150 anziani ed anziane abbandonati e dimenticati, molti di loro rifugiati dalla Bosnia ed Herzegovina. Nel seminario "Redemptoris Mater" stanno studiando 31 seminaristi provenienti da 15 paesi. Entrambe le istituzioni sono situate in un vecchio complesso militare.

Giovedì pomeriggio, 23 febbraio, nella parrocchia di San Giovanni, condotta dai francescani conventuali, Fra Petar ha celebrato la santa messa per il Gruppo di Preghiera di Medjugorje di Pola (condotto da Elio Karlović), in concelebrazione con il parroco ed il vicario. Dopo messa vi è stata l'Adorazione Eucaristica.

Venerdì pomeriggio, 24 febbraio, Mons. Ante Jurić, arcivescovo emerito di Spalato, ha celebrato la Santa Messa nella cappella di „San Policarpo“, in concelebrazione con Fra Petar Vlašić, Fra Janez, rettore del seminario, il Dott. Vjekoslav Milovan, postulatore del servo di Dio Miroslav Bulešić e consigliere pastorale della „Casa San Policarpo“, e da altri sacerdoti. Fra Petar ha parlato della vita e del martirio di San Policarpo. Tutti i seminaristi e gli ospiti abili della Casa hanno assistito alla messa.

Dopo la funzione si è tenuto il pranzo, durante il quale Mons. Juric ha benedetto i rosari e le immagini di Gesù Misericordioso di Šurmanci che Fra Petar ha distribuito ai presenti.

© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » mar apr 10, 2007 1:44 am

01/04/2007

Domenica delle Palme a Međugorje

Con la Domenica delle Palme o Domenica della Passione del Signore inizia la Settimana Santa, culmine della preparazione quaresimale per la Solennità della Pasqua. A Međugorje la Liturgia della Domenica della Passione inizia nel luogo intorno alle fondamenta dell'antica Chiesa Parrocchiale. In processione, dopo la lettura del Vangelo dell'entrata del Signore in Gerusalemme e la benedizione dei rami, i Sacerdoti ed il popolo si dirigono verso la Chiesa Parrocchiale, dove viene celebrata la Messa della Passione del Signore.
photos

Domenica delle Palme a Međugorje

Immagine

Con la Domenica delle Palme o Domenica della Passione del Signore inizia la Settimana Santa, culmine della preparazione quaresimale per la Solennità della Pasqua. A Međugorje la Liturgia della Domenica della Passione inizia nel luogo intorno alle fondamenta dell'antica Chiesa Parrocchiale. In processione, dopo la lettura del Vangelo dell'entrata del Signore in Gerusalemme e la benedizione dei rami, i Sacerdoti ed il popolo si dirigono verso la Chiesa Parrocchiale, dove viene celebrata la Messa della Passione del Signore.

La Liturgia è stata presieduta dal Parroco dottor Fra Ivan Sesar e la Passione è stata cantata da Fra Karlo Lovrić e da Fra Bože Milić con il coro parrocchiale diretto da Suor Slavica Kožul. Numerosi pellegrini provenienti dalle zone vicine e dall'estero si sono uniti ai parrocchiani. Circa 4000 pellegrini sono venuti a Međugorje per la Domenica delle Palme. I pellegrini Croati sono venuti da tutte le parti del Paese, mentre i pellegrini più numerosi dall'estero sono stati gli Italiani, gli Austiaci, i Tedeschi e gli Irlandesi. Gruppi numerosi sono venuti anche dal Sud Africa, dalla Corea, dagli USA, dal Canada, dalla Francia e dal Belgio. Ogni gruppo linguistico ha celebrato la Liturgia della Domenica delle Palme nella propria lingua.


© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio apr 26, 2007 11:07 am

10/04/2007
Triduo Santo della Settimana Santa – Pasqua


Il Triduo Santo della Settimana Santa ha radunato anche quest’anno a Međugorje pellegrini da tutto il mondo. Un gran numero di pellegrini di diversi gruppi linguistici ha nuovamente reso necessario che la Liturgia e la Via Crucis si svolgessero a gruppi.

photos

Triduo Santo della Settimana Santa – Pasqua

Immagine


Il Triduo Santo della Settimana Santa ha radunato anche quest’anno a Međugorje pellegrini da tutto il mondo. Un gran numero di pellegrini di diversi gruppi linguistici ha nuovamente reso necessario che la Liturgia e la Via Crucis si svolgessero a gruppi.

Il Giovedì Santo la Liturgia nella Chiesa Parrocchiale è stata presieduta da Fra Tomislav Pervan e concelebrata da 28 Sacerdoti, mentre l’Adorazione notturna è stata presieduta da Fra Ljubo Kurtović.

Il Venerdì Santo i gruppi di pellegrini si sono diretti sul Križevac per la Via Crucis ogni mezz’ora: il primo gruppo è partito alle 6:00 del mattino, e l’ultimo – il più numeroso di lingua croata – alle 11:00. La Liturgia del Venerdì Santo è stata presieduta dal Parroco Fra Ivan Sesar. Fra Bože Milić e Fra Karlo Lovrić hanno cantato la Passione secondo Giovanni con la collaborazione del Grande Coro Parrocchiale sotto la direzione di Suor Slavica Kožul.

Il Sabato pomeriggio i gruppi linguistici hanno celebrato la Liturgia della Parola di Pasqua e alla sera si sono uniti ai parrocchiani per la Veglia Pasquale e l’Adorazione nella Chiesa Parrocchiale.

La Veglia Pasquale alle ore 20:00 è stata presieduta da Fra Ljubo Kurtović e concelebrata da 45 Sacerdoti.

L’ora di Adorazione notturna è stata presieduta da Fra Svetozar Kraljević.

© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio apr 26, 2007 11:10 am

8/04/2007
Nuovo Provinciale della Provincia Francescana dell’Erzegovina

Nella Provincia Francescana dell’Erzegovina è stata designata una nuova Amministrazione. Come Provinciale è stato scelto il nostro Parroco Fra Ivan Sesar. Ci felicitiamo con Fra Ivan e gli auguriamo successo nel suo compito, la Benedizione di Dio e l’intercessione della Regina della Pace nell’esercizio di questo servizio di responsabilità.


Nuovo Provinciale della Provincia Francescana dell’Erzegovina


Immagine


Nella Provincia Francescana dell’Erzegovina è stata designata una nuova Amministrazione. Come Provinciale è stato scelto il nostro Parroco Fra Ivan Sesar. Ci felicitiamo con Fra Ivan e gli auguriamo successo nel suo compito, la Benedizione di Dio e l’intercessione della Regina della Pace nell’esercizio di questo servizio di responsabilità.

© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » gio apr 26, 2007 2:39 pm

>> Dodicesimo seminario internazionale per sacerdoti


Il dodicesimo seminario internazionale per sacerdoti si terrà a Medjugorje dal 2 al 7 luglio 2007. Il tema del seminario sarà: “Con Maria nel Cenacolo, in attesa dello Spirito Santo”.

Il docente del seminario sarà P. Raniero Cantalamessa, OFMCap.

Programma

e adesioni seminar.marija@medjugorje.hr

© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » lun mag 07, 2007 10:27 pm

27/04/2007

Staffetta Bolzano – Međugorje

Tredici amici, membri di un gruppo sportivo di Zanica vicino a Bolzano in Italia hanno realizzato un pellegrinaggio-staffetta lungo 640 chilometri partendo dalle loro Parrocchie fino a Međugorje. Hanno camminato o corso ogni giorno dalle 7:00 del mattino alle 21:30 della sera. I membri della staffetta si davano il cambio ogni dodici chilometri, alcuni camminavano, altri correvano, a seconda delle loro possibilità. Un membro era portatore di handicap, ma ha camminato per due chilometri. Per arrivare in questo modo da Bolzano a Međugorje ci sono voluti sette giorni. Da Bolzano sono andati ad Ancona dove hanno preso una nave per Spalato e poi sono passati per Stobreč, Šestanovac, Zagvozd, Slivno, Vitina e Ljubuški fino a Međugorje. Si sono serviti di due campers in cui trascorrevano le notti.


Staffetta Bolzano – Međugorje

Immagine

Tredici amici, membri di un gruppo sportivo di Zanica vicino a Bolzano in Italia hanno realizzato un pellegrinaggio-staffetta lungo 640 chilometri partendo dalle loro Parrocchie fino a Međugorje. Hanno camminato o corso ogni giorno dalle 7:00 del mattino alle 21:30 della sera. I membri della staffetta si davano il cambio ogni dodici chilometri, alcuni camminavano, altri correvano, a seconda delle loro possibilità. Un membro era portatore di handicap, ma ha camminato per due chilometri. Per arrivare in questo modo da Bolzano a Međugorje ci sono voluti sette giorni. Da Bolzano sono andati ad Ancona dove hanno preso una nave per Spalato e poi sono passati per Stobreč, Šestanovac, Zagvozd, Slivno, Vitina e Ljubuški fino a Međugorje. Si sono serviti di due campers in cui trascorrevano le notti.

Quando qualcuno camminava o correva, portava al collo una medaglia della Regina della Pace realizzata in Italia per questa occasione speciale. Essi ricordano molti incontri belli e toccanti con persone sconosciute incontrate durante il cammino che li hanno aiutati in diversi modi.

Prima della partenza, i parrocchiani delle loro Parrocchie hanno affidato loro le proprie intenzioni di preghiera e le loro donazioni in denaro che questi insoliti pellegrini, al loro arrivo, hanno deposto davanti all’Altare nella Parrocchia di Međugorje durante la Santa Messa per i pellegrini Italiani.

Questo gruppo organizza ogni anno una staffetta del genere verso vari Santuari. Tra i più importanti Santuari europei, hanno già visitato Lourdes, Fatima, Loreto, Czenstochowa e Santiago de Compostella e l’anno prossimo intendono andare a Gerusalemme.

© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » lun mag 07, 2007 10:29 pm

30/04/2007
Programma di preghiera - orario estivo

L’orario estivo a Medjugorje inizia il 1° Maggio.

La preghiera del Rosario nella Chiesa Parrocchiale comincerà alle ore 18:00, la Santa Messa alle 19:00 seguita dal programma di preghiera a seconda del giorno della settimana. L’Adorazione Eucaristica il Mercoledì ed il Sabato inizierà alle 22:00, mentre la preghiera del Rosario sul Podbrdo e la Via Crucis sul Križevac inizieranno alle 16:00

Programma di preghiera - orario estivo

Immagine


L’orario estivo a Medjugorje inizia il 1° Maggio.

La preghiera del Rosario nella Chiesa Parrocchiale comincerà alle ore 18:00, la Santa Messa alle 19:00 seguita dal programma di preghiera a seconda del giorno della settimana. L’Adorazione Eucaristica il Mercoledì ed il Sabato inizierà alle 22:00, mentre la preghiera del Rosario sul Podbrdo e la Via Crucis sul Križevac inizieranno alle 16:00

© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » lun mag 07, 2007 10:32 pm

01/05/2007
Statistiche di Marzo ed Aprile 2007

Marzo 2007:

Sante Comunioni distribuite: 69.000

Sacerdoti concelebranti: 1.246


Aprile 2007:

Sante Comunioni distribuite: 136.500

Sacerdoti concelebranti: 2.565


Statistiche di Marzo ed Aprile 2007

Marzo 2007:

Sante Comunioni distribuite: 69.000

Sacerdoti concelebranti: 1.246


Aprile 2007:

Sante Comunioni distribuite: 136.500

Sacerdoti concelebranti: 2.565


© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » lun mag 07, 2007 11:16 pm

02/05/2007
L'Ordine di Malta torna a Medjugorje

Il 1° maggio 2007, il personale del centro di pronto soccorso dell'ordine di Malta di Colonia (Germania) ed i volontari a loro collegati hanno ripreso il servizio annuale a Medjugorje. Saranno al servizio dei pellegrini e dei parrocchiani fino al 1° novembre di quest'anno. L'ordine di Malta invita tutti i volontari che desiderano partecipare a questo servizio a mettersi in contatto vedi: ([url]http://www.malteser.de)[/url]

L'Ordine di Malta torna a Medjugorje


Il 1° maggio 2007, il personale del centro di pronto soccorso dell'ordine di Malta di Colonia (Germania) ed i volontari a loro collegati hanno ripreso il servizio annuale a Medjugorje. Saranno al servizio dei pellegrini e dei parrocchiani fino al 1° novembre di quest'anno. L'ordine di Malta invita tutti i volontari che desiderano partecipare a questo servizio a mettersi in contatto con loro. (vedi: http://www.malteser.de)

© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Info da Medjugorje
Messaggi: 2707
Iscritto il: ven mag 06, 2005 3:51 pm

Messaggio da Info da Medjugorje » lun mag 07, 2007 11:19 pm

04/05/2007

L’Arcivescovo Emerito Bernardo Cazzaro ha visitato Medjugorje

All'inizio di maggio 2007, Mons. Bernardo Cazzaro, arcivescovo emerito di Puerto Montt, Cile, ha visitato Medjugorje. È venuto con un gruppo di pellegrini dall'Italia. Da quando ha lasciato il servizio episcopale attivo, Mons. Cazzaro opera come consigliere spirituale e confessore nel Santuario di Monte Berico, vicino a Vicenza in Italia. (intervista: in preparazione)


L’Arcivescovo Emerito Bernardo Cazzaro ha visitato Medjugorje


All'inizio di maggio 2007, Mons. Bernardo Cazzaro, arcivescovo emerito di Puerto Montt, Cile, ha visitato Medjugorje. È venuto con un gruppo di pellegrini dall'Italia. Da quando ha lasciato il servizio episcopale attivo, Mons. Cazzaro opera come consigliere spirituale e confessore nel Santuario di Monte Berico, vicino a Vicenza in Italia. (intervista: in preparazione)


© fonte originale: INFORMATIVNI CENTAR "MIR" MEĐUGORJE

Bloccato

Torna a “Medjugorje. Informazioni e link al sito ufficiale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti